FAST FIND : NR42118

L. R. Puglia 21/09/2020, n. 30

Istituzione dei parchi naturali regionali "Costa Ripagnola" e "Mar Piccolo"".
Scarica il pdf completo
6738977 6773493
CAPO I - ISTITUZIONE DEL PARCO NATURALE REGIONALE COSTA RIPAGNOLA
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 6773494
Art. 1 - Oggetto, classificazione e finalità

1. Ai sensi dell’articolo 23 della legge 6 dicembre 1991, n. 394 (Legge quadro sulle aree protette) e dell’articolo 6 della legge regionale 24 luglio 1997, n. 19 (Norme per l’istituzione e la gestione delle aree naturali protette nella Regione Puglia), è istituita l’area naturale protetta denominata “Costa Ripagnola” classificata parco naturale regionale, secondo l’articolo 2, comma 1, lettera a), della l.r. 19/1997.

2. Il

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 6773495
Art. 2 - Ente di gestione

1. La gestione del parco è affidata agli enti locali territorialmente interessati che operano tramite un consorzio costituito ai sensi dell’articolo 31 del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267 (Testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali).

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 6773496
Art. 3 - Zonizzazione provvisoria

1. Fino all’approvazione del piano di cui all’articolo 4, il parco è suddiviso nelle seguenti zone:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 6773497
Art. 4 - Piano per il parco

1. La tutela dei valori naturali, ambientali, storici, culturali e antropologici affidata all’ente di gestione del parco è perseguita attraverso il piano per il parco predisposto ed adottato dall’ente di gestione stesso e approvato secondo quanto stabilito dall’articolo 5.

2. Il piano disciplina i contenuti di cui all’articolo 12, comma 1, della l. 394/1991 e suddivide il territorio del parco in base al diverso grado di protezione, secondo quanto previsto all’articolo 12, comma 2, della l. 394/1991.

3. Ai sensi dell’articolo 12, comma 7, della l. 394/1991, il piano sostituisce i piani territoriali e urbanistici di qualsiasi livello e ogni altro strumento di pianificazione del territorio. Il piano è conforme alle previsioni del Piano paesaggistico territoriale regionale (PTTR) approvato con

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 6773498
Art. 5 - Iter procedimentale del piano per il parco

1. L’ente di gestione dell’area protetta:

a) predispone e adotta il piano per il parco in conformità all’articolo 20 della l.r. 19/1997 nonché a quanto stabilito dalla legge regionale 14 dicembre 2012, n. 44 (Disciplina regionale in materia

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 6773499
Art. 6 - Regolamento del parco

1. La disciplina dell’esercizio delle attività consentite nel territorio del parco è definita con il r

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 6773500
Art. 7 - Piano pluriennale economico-sociale

1. Il piano pluriennale economico-sociale promuove iniziative volte a favorire lo sviluppo economico e sociale delle collettività eventualmente re

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 6773501
Art. 8 - Misure di salvaguardia

1. Sull’intero territorio del parco, sono vietati:

a) la cattura, l’uccisione, il danneggiamento e il disturbo delle specie animali, a eccezione di quanto eseguito per fini di ricerca e di studio e previa autorizzazione del parco. Sono comunque consentiti prelievi faunistici e abbattimenti selettivi necessari per ricomporre squilibri ecologici accertati dall’ente di gestione del parco;

b) la raccolta ed il danneggiamento delle specie vegetali, salvo nei territori in cui sono consentite le attività agro-silvo-pastorali e salvo gli interventi a fini scientifici e di studio preventivamente autorizzati dal parco;

c) l’alterazione dell’ambiente geofisico e delle caratteristiche chimiche e idrobiologiche delle acque;

d) l’introduzione di specie aliene, vegetali o animali, che possono alterare l’equilibrio naturale;

e) l’apertura e l’esercizio di cave, miniere e discariche;

f) l’asportazione di minerali e materiale di interesse geologico, paleontologico e archeologico, fatti salvi prelievi a scopi scientifici preventivamente autorizzati dal parco;

g) la realizzazione di opere e interventi tali da modificare gli equilibri ecologici, idraulici, idrogeotermici e il regime delle acque, ovvero tali da incidere sulle finalità previste dall’articolo 1;

h) lo svolgimento di attività pubblicitarie al di fuori dei nuclei abitati, non autorizzate dall’ente di gestione;

i) l’introduzione e l’impiego di qualsiasi mezzo di distruzione o di alterazione dei cicli biogeochimici;

j) l’introduzione, da parte di privati, di armi, esplosivi e qualsiasi mezzo distru

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 6773502
Art. 9 - Regime autorizzativo

1. Fermi restando eventuali vincoli maggiormente restrittivi, fino all’approvazione del piano per il parco, oltre agli interventi autorizzati ai sensi dell’articolo 8, comma 6, sono consentiti:

a) le pratiche di allevamenti fissi e semi-bradi con l’individuazione di tecniche di pascolo a minor impatto ambientale;

b) la continuazione delle pratiche colturali sulle superfici in attualità di coltivazione, nonché le normali attività agricole connesse;

c) la realizzazione degli interventi sulle a

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 6773503
Art. 10 - Nulla osta e pareri

1. Il rilascio di permessi di costruire o autorizzazioni relativi a interventi, impianti e opere ricadenti all’interno del pa

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 6773504
Art. 11 - Indennizzi

1. Ai sensi dell’articol

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 6773505
Art. 12 - Vigilanza, sorveglianza e poteri sostitutivi

1. La vigilanza sulla gestione del parco è esercitata dalla Giunta regionale attraverso le strutture regionali competenti in materia di aree protette e di vigilanza ambientale, nonché dall’ente di gestione nelle forme individuate in sede di stipula di apposita convenzione ai sensi dell&rs

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 6773506
Art. 13 - Sanzioni

1. Fatte salve le ulteriori sanzioni previste dalla l. 394/1991, per le violazioni alle presenti disposizioni si applicano le seguenti sanzioni:

a) la violazione del divieto di cui all’articolo 8, comma 1, lettera a), comporta l’applicazione della sanzione amministrativa da un minimo di euro 25,00 a un massimo di euro 250,00;

b) la violazione del divieto di cui all’articolo 8, comma 1, lettera b), comporta l’applicazione della sanzione amministrativa da un minimo di euro 25,00 a un massimo di euro 250,00;

c) la violazione del divieto di cui all’articolo 8, comma 1, lettera c), comporta l’applicazione della sanzione amministrativa da un minimo di euro 1.000,00 a un massimo di euro 10 mila;

d) la violazione del divieto di cui all’articolo 8, comma 1, lettera d), comporta l’applicazione della sanzione amministrativa da un minimo di euro 100,00 a un massimo di euro 1.000,00;

e)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 6773507
Art. 14 - Norma transitoria

1. Sino alla costituzione dell’ente di gestione del parco nel termine di cui all’articolo 2, comma 3, la gestione, l’amministrazione e la legale rappresentanza dell’area protetta sono affidate ad un commissario individuato congi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 6773508
Art. 15 - Norma finanziaria

1. Agli oneri derivanti dall’attuazione delle presenti disposizioni si fa fronte mediante assegnazione, in termini di competenza e cassa, di euro 50 mila sul capitolo 581011 “Spese per la costituzione di aree naturali protette. (

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 6773509
Art. 16 - Norma di rinvio

1. Per quanto non espressamente previsto e disciplinato dalla presente legge si rinvia alle disposizioni della

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 6773510
Art. 17 - Modifica alla lr 19/1997

1. Il comma 5 dell’a

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 6773511
CAPO II - ISTITUZIONE DEL PARCO NATURALE REGIONALE MAR PICCOLO
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 6773512
Art. 18 - Oggetto, classificazione e finalità

1. Ai sensi dell’articolo 23 della l. 394/1991 e dell’articolo 6 della l.r. 19/1997, è istituita l’area naturale protetta denominata Parco naturale regionale “Mar Piccolo” classificata parco naturale regionale, secondo l’articolo 2, comma 1, lettera a), della l.r. n. 19/1997.

2. Il parco comprende i territori dei comuni di Taranto, Statte, Carosino, Grottaglie, Fragagnano, Monteiasi, San Giorgio Jonico su una superficie individuata dai file vettoriali georeferenziati elencati nell’allegato C della presente legg

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 6773513
Art. 19 - Ente di gestione

1. La gestione del parco è affidata agli enti locali territorialmente interessati che operano tramite un

consorzio costituito ai sensi dell’articolo 31 del d.lgs. 267/2000.

2. I Comuni di Taranto, Statte, Carosino, Grottaglie, Fragagnano, Monteiasi, San Giorgio Jonico partecipano al consorzio proporzionalmente alle quote di territorio compreso n

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 6773514
Art. 20 - Zonizzazione provvisoria

1. Fino all’approvazione del piano di cui all’articolo 21, il parco è suddiviso nelle seguenti zone:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 6773515
Art. 21 - Piano per il parco

1. La tutela dei valori naturali, ambientali, storici, culturali e antropologici affidata all’ente di gestione del parco è perseguita attraverso il piano per il parco predisposto e adottato dall’ente di gestione stesso e approvato secondo quanto stabilito all’articolo 22.

2. Il Piano disciplina i contenuti di cui all’articolo 12, comma 1 della l. 394/1991 e suddivide il territorio del parco in base al diverso grado di protezione, secondo quanto previsto all’articolo 12, comma 2 della medesima legge.

3. Ai sensi dell’articolo 12 comma 7 della l. 394/1991, il piano sostituisce i piani territoriali e urbanistici di qualsiasi livello e ogni altro strumento di pianificazione del territorio. Il piano è conforme alle previsioni del PPTR approvato con

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 6773516
Art. 22 - Iter procedimentale del piano per il parco

1. L’Ente di gestione dell’area protetta:

a) predispone ed adotta il piano in conformità all’articolo 20 (Piano per il Parco) della l.r. 19/1997 nonché a quanto stabilito dalla l.r. 44/2012;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 6773517
Art. 23 - Regolamento del parco

1. La disciplina dell’esercizio delle attività consentite nel territorio del Parco è definita con il regolamento del p

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 6773518
Art. 24 - Piano pluriennale economico–sociale

1. Il Piano pluriennale economico-sociale promuove iniziative volte a favorire lo sviluppo economico e sociale delle collettività eventualmente re

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 6773519
Art. 25 - Misure di salvaguardia

1. Sull’intero territorio del parco sono vietati:

a) la cattura, l’uccisione, il danneggiamento e il disturbo delle specie animali, a eccezione di quanto eseguito per fini di ricerca e di studio e previa autorizzazione del parco. Sono comunque consentiti prelievi faunistici e abbattimenti selettivi necessari per ricomporre squilibri ecologici accertati dall’ente di gestione del parco, nonché le attività di molluschicoltura esistenti e regolarmente autorizzate alla data di entrata in vigore della presente legge;

b) la raccolta e il danneggiamento delle specie vegetali, salvo nei territori in cui sono consentite le attività agro-silvo-pastorali e salvo gli interventi a fini scientifici e di studio preventivamente autorizzati dal parco;

c) l’alterazione dell’ambiente geofisico e delle caratteristiche chimiche ed idrobiologiche delle acque;

d) l’introduzione di specie aliene, vegetali o animali, che possono alterare l’equilibrio naturale, fanno eccezione le specie introdotte ai fini della molluschicoltura, purché non compromettano gli equilibri ecologici e biogeochimici;

e) l’apertura e l’esercizio di cave, miniere e discariche;

f) l’asportazione di minerali e materiale di interesse geologico, paleontologico e archeologico, fatti salvi prelievi a scopi scientifici preventivamente autorizzati dall’ente parco;

g) la realizzazione di opere e interventi tali da modificare gli equilibri ecologici, idraulici, idrogeotermici e il regime delle acque, ovvero

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 6773520
Art. 26 - Regime autorizzativo

1. Fermi restando eventuali vincoli maggiormente restrittivi, fino all’approvazione del piano per il parco, oltre agli interventi autorizzati ai sensi dell’articolo 25, comma 5, sono consentiti:

a) le attività di molluschicoltura preventivamente autorizzate dall’ente parco;

b) le pratiche di allevamenti fissi e semi-bradi con l’individuazione di tecniche di pascolo a minor impatto ambientale;

c) la continuazione delle pratiche colturali sulle supe

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 6773521
Art. 27 - Nulla osta e pareri

1. Il rilascio di permessi di costruire o autorizzazioni relativi a interventi, impianti, opere e attività ricadenti all’i

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 6773522
Art. 28 - Indennizzi

1. Ai sensi dell’articol

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 6773523
Art. 29 - Vigilanza, sorveglianza e poteri sostitutivi

1. La vigilanza sulla gestione del parco è esercitata dalla Giunta regionale attraverso le strutture regionali competenti in materia di aree protette e di vigilanza ambientale, nonché dall’ente di gestione nelle forme individuate in sede di stipula di apposita convenzione ai sensi dell&rsq

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 6773524
Art. 30 - Sanzioni

1. Fatte salve le ulteriori sanzioni previste dalla l. 394/1991, per le violazioni delle disposizioni della presente legge si applicano le seguenti sanzioni:

a) la violazione del divieto di cui all’articolo 25, comma 1, lettera a), comporta l’applicazione della sanzione amministrativa da un minimo di euro 25,00 a un massimo di euro 250,00;

b) la violazione del divieto di cui all’articolo 25, comma 1, lettera b), comporta l’applicazione della sanzione amministrativa da un minimo di euro 25,00 a un massimo di euro 250,00;

c) la violazione del divieto di cui all’articolo 25, comma 1, lettera c), comporta l’applicazione della sanzione amministrativa da un minimo di euro 1.000,00 a un massimo di euro 10 mila;

d) la violazione del divieto di cui all’articolo 25, comma 1, lettera d), comporta l’applicazione della sanzione amministrativa da un minimo di euro 100,00 a un massimo di euro 1.000,00;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 6773525
Art. 31 - Norma transitoria

1. Sino alla costituzione dell’ente di gestione del parco nel termine di cui all’articolo 19, comma 3, la gestione, l’amministrazione e la legale rappresenta

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 6773526
Art. 32 - Norma finanziaria

1. Agli oneri derivanti dall’attuazione delle disposizioni della presente legge si fa fronte mediante assegnazione, in termini di competenza e cassa, di euro 50 mila sul capitolo 581010 “Spese per la

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 6773527
Art. 33 - Norma di rinvio

1. Per quanto non espressamente previsto e disciplinato dalla legge si rinvia alle disposizioni della l.r. 19/1997

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 6773528
Allegato A

Parte di provvedimento in formato grafico

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 6773529
Allegato B

Parte di provvedimento in formato grafico

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 6773530
Allegato C

Parte di provvedimento in formato grafico

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6738977 6773531
Allegato D

Parte di provvedimento in formato grafico

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Finanza pubblica
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Amianto - Dismissione e bonifica
  • Provvidenze

Lombardia: contributi per la rimozione di coperture e altri manufatti in cemento-amianto da edifici privati

La misura incentiva la rimozione dei manufatti in cemento-amianto ancora presenti sul territorio regionale. Possono presentare domanda unicamente i privati cittadini (persone fisiche, anche associate nel “Condominio” qualora sia costituito) proprietari di immobili, ad uso prevalentemente residenziale e relative pertinenze, situati in Lombardia, nei quali siano presenti manufatti in cemento-amianto. Il contributo è a fondo perduto fino alla concorrenza massima del 50% dell’importo della spesa ammissibile e, in ogni caso, non oltre un massimo di 15.000 € per il singolo intervento.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Avvisi e bandi di gara
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Appalti e contratti pubblici
  • Esecuzione dei lavori pubblici
  • Edilizia e immobili
  • Pubblica Amministrazione
  • Tutela ambientale

D.L. 76/2020: semplificazioni e altre misure in materia edilizia

Analisi puntuale delle disposizioni in materia di edilizia introdotte dal D.L. 76/2020 (c.d. Decreto Semplificazioni) dopo la sua conversione in legge, avvenuta con L. 11/09/2020, n. 120. Testo a fronte delle parti modificate del Testo unico edilizia (modifiche in giallo).
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Prevenzione Incendi
  • Impiantistica
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Inquinamento atmosferico
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento

Impianti termici civili: requisiti tecnici, limiti di emissione, abilitazione alla conduzione, soggetti coinvolti, obblighi e sanzioni

PREMESSA, DEFINIZIONI E NORMATIVA APPLICABILE - REQUISITI TECNICI E COSTRUTTIVI DEGLI IMPIANTI TERMICI CIVILI (Requisiti generali; Deroga per gli impianti rientranti nella uni 11528; Disposizioni relative agli apparecchi misuratori delle pressioni, applicabili agli impianti rientranti nella UNI 11528; Adeguamento degli impianti preesistenti al 25/06/2014) - ABILITAZIONE ALLA CONDUZIONE DEGLI IMPIANTI (Requisiti generali; Rilascio del patentino e gradi di abilitazione; Revoca del patentino) - VALORI LIMITE DI EMISSIONE DEGLI IMPIANTI TERMICI CIVILI E CONTROLLI (Valori limite; Valori limite per gli impianti termici civili entrati in esercizio prima del 20/12/2018; Frequenza dei controlli sul rispetto dei valori limite; Attestazione del rispetto dei valori limite; Altri documenti da allegare al libretto di centrale per i medi impianti termici; Controlli per gli impianti termici civili entrati in esercizio prima del 20/12/2018; Comunicazioni o ripristino di conformità per i medi impianti termici) - OBBLIGHI DEL PRODUTTORE, DEL FABBRICANTE E DELL’INSTALLATORE (Attestazione di conformità del produttore; Obblighi dell’installatore; Obblighi del responsabile dell’esercizio e della manutenzione - Impianti preesistenti; Obblighi del responsabile dell’esercizio e della manutenzione - Iscrizione nel registro autorizzativo per i medi impianti) - SANZIONI.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Rifiuti
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Quadro normativo sul riciclaggio delle navi (Reg. UE 1257/2013 e provvedimenti di attuazione)

PREMESSA - SINTESI DEL REGOLAMENTO (UE) 1257/2013 - DECORRENZA DELL’APPLICAZIONE DEL REGOLAMENTO (UE) 1257/2013 - NORME DI ATTUAZIONE (Istituzione dell’elenco europeo degli impianti di riciclaggio; Notifica del previsto inizio del riciclaggio e dichiarazione di completamento; Certificato di inventario dei materiali pericolosi, certificato di idoneità al riciclaggio) - SANZIONI.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Beni culturali e paesaggio
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Le norme per la tutela degli alberi monumentali

Premessa, normativa di riferimento; Le previsioni dell’art. 7 della L. 10/2013 in tema di alberi monumentali; Il decreto attuativo 23/10/2014; Definizione di “albero monumentale” ed ulteriori criteri; Misure di tutela; Istituzione dell’elenco e modalità per la composizione e la tenuta; Approvazione del primo elenco degli alberi monumentali d’Italia e suoi aggiornamenti; Tutela dei boschi vetusti.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Tutela ambientale

Bando Horizon 2020 sul Green deal europeo

  • Informatica
  • Procedimenti amministrativi
  • Pubblica Amministrazione
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Impatto ambientale - Autorizzazioni e procedure

Lombardia: fine fase sperimentale app "Aua Point" per comunicazione scarichi ed emissioni

  • Inquinamento atmosferico
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Monitoraggio e comunicazione dei dati emissioni veicoli pesanti

  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Tutela ambientale
  • Energia e risparmio energetico
  • Trasporti

Adozione nuovi PUMS secondo le linee guida di cui al D.M. 04/08/2017

  • Albo nazionale dei gestori ambientali
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Rifiuti

Regime transitorio responsabili tecnici imprese iscritte Albo gestori ambientali