FAST FIND : GP4119

Sent. C. Cass. pen. 17/03/1999, n. 5452

47313 47313
1. Edilizia ed urbanistica - Abusi - Sanatoria - Sospensione del procedimento penale - Presupposti - Accertamento giudice di merito - Criterio.
1. In tema di condono edilizio, l'imputato ha diritto alla sospensione del processo in quanto la domanda di condono sia relativa ad un immobile ultimato entro il 31 dicembre 1993; pertanto, il giudice del merito legittimamente prosegue nel processo allorché accerti che la domanda di condono sia strumentale o dilatoria ed inerisca ad un fabbricato non ultimo entro il termine stabilito dalla legge (art. 44 L. 28 febbraio 1985 n. 47 in relazione all'art. 39 comma 1 L. 23 dicembre 1994 n. 724).

1a. (ATED-ABUSI 2A) - Sulla sanatoria di abusi nell'attività edilizia, ved. C. Cost. ord.za 30 aprile 1999 n. 149R (La norma dell'art. 22, comma 3, della L. 28 febbraio 1985 n. 47R - che esclude la possibilità di sanatoria per reati relativi ad abusi in edilizia in materia di cemento armato e in zone sismiche - non è incostituzionale) e, sulla norma suddetta, Cass. pen. III 27 maggio 1993 n. 5362; Cass. pen. III 18 gennaio 1999 n. 83183 (Necessaria sospensione del procedimento per l'ordine di demolizione emesso ex art. 7 L. 1985 n. 47, in seguito alla domanda di sanatoria e versamento oblazione); C. Stato VI 16 ottobre 1998 n. 1306R (1. Sul limite della cubatura edilizia condonabile ai sensi dell'art. 39 L. 23 dicembre 1994 n. 274, ai fini della sanatoria; 2. Interpretazione dell'art. 39 L. 1994 n. 274 che consente il superamento del limite di 750 m3 condonabili in caso di concessione edilizia annullata; 3. Anche in caso di sanatoria permangono i diritti dei terzi per violazione di distanze; 4. Per la sanatoria non è necessario il parere della Commissione edilizia); C. Stato VI 14 ottobre 1998 n. 1395R (É illegittimo il provvedimento del Sindaco che concede, senza l'acquisizione del parere dell'Autorità competente, la sanatoria per opera eseguita in zona vincolata); Cass. pen. III 19 maggio 1998 n. 5882 (Sull'aggiunta dei giorni di sospensione - in materia di prescrizione per la sanatoria - ex art. 29 della L. 1994 n. 724, art. 38 della L. 28 febbraio 1985 n. 47 e art. 2, comma 40, della L. 23 dicembre 1996 n. 662R); Cass. 29 aprile 1998 n. 4355R (La sanatoria ex L. 1985/47 non incide sui diritti dei terzi); C. Stato IV 16 marzo 1998 n. 434R (É legittimo il diniego della sanatoria chiesta per abusi su aree demaniali); Cass. pen. III 5 marzo 1998 n. 2853 (Presupposti per la sospensione del procedimento di cui all'art. 38 della L. 1985/47); Cass. pen. III 18 febbraio 1998 n. 1936 (Diversità della sanatoria ex artt. 13 e 22 L. 1985/47 dalla definizione agevolata ex L. 1994 n. 724); C. Stato V 9 dicembre 1997 n. 1487R (Con la sanatoria non possono essere violati i diritti dei confinanti); C. Stato IV 31 ottobre 1997 n. 1246R (Sui tempi di rimborso delle maggiori somme versate per sanatoria, ex art. 35 L. 1985 n. 47); Csi 20 dicembre 1996 n. 477R (Per la sanatoria di abusi in zone sottoposte a vincolo paesaggistico è necessario il parere delle Soprintendenze); C. Stato V 13 febbraio 1997 n. 158R (Per la sanatoria di abusi ex art. 32 della L. 1985 n. 47 in zone vincolate è necessario il previo parere dell'Autorità preposta); C. Stato V 22 novembre 1996 n. 1388R (1. L'oblazione per la sanatoria può essere determinata dopo che questa viene concessa. 2. Sulla determinazione dell'oblazione per la sanatoria e sulla nozione di opera abusiva); C. Stato V 24 ottobre 1996 n. 1277R (Ai fini della sanatoria ex L. 1985 n. 47 relativa alla trasformazione di sottotetto in mansarda è necessaria l'individuazione della data di realizzazione); C. Stato V 7 maggio 1996 n. 527R (Non osta alla concessione edilizia in sanatoria il giudicato sulla decisione di annullamento della concessione stessa); C. Stato 2 dicembre 1995 n. 12459 (Sugli effetti della sanatoria ex L. 1985 n. 47); Cass. pen. III 11 novembre 1995 n. 11203 (Condizioni per l'inapplicabilità della riduzione in pristino ai fini della sanatoria); C. Stato V 3 ottobre 1995 n. 1372R (1. La sanatoria è preclusa per concessioni illegittime. Legittimità del diniego della sanatoria per opere realizzate con concessione "a titolo precario"); C. Stato VI 30 settembre 1995 n. 1030R (In tema di sanatoria, è inapplicabile l'art. 32, 1° comma, L. 1985 n. 47 per opere su area vincolata eseguite prima dell'imposizione del vincolo); C. Stato V 25 settembre 1995 n. 1346R (I vincoli di cui all'art 4, ultimo comma, della L. 28 gennaio 1977 n. 10 escludono la possibilità di sanatoria); C. Stato V 14 luglio 1995 n. 1071R e C. Stato VI 6 maggio 1995 n. 718R (Presupposto per sanatoria ex art. 31, 2° c., L. 1985 n. 47, relativa all'abusivo mutamento della destinazione d'uso di un immobile è il "completamento funzionale" dei lavori); C. Stato V 16 dicembre 1994 n. 1514R e C. Stato V 20 ottobre 1994 n. 1200R, e C. Stato V 15 gennaio 1993 n. 71R, e C. Stato V 31 ottobre 1992 n. 1144R (Presupposti per la sanatoria ex art. 31 L. 1985 n. 47, che devono sussistere al momento del rilascio e opere non sanabili); C. Stato V 6 dicembre 1994 n. 1455R [Sull'oblazione per sanatoria riguardante attività abusiva di acquacoltura (natura agricola)]; C. Stato V 4 novembre 1994 n. 1247R (Criterio di calcolo dell'oblazione per la sanatoria ex L. 1985 n. 47); C. Stato 20 ottobre 1994 n. 1198R (Significato del "completamento funzionale" dell'immobile al 1° ottobre 1993 - secondo la norma dell'art. 31 L. 1985 n. 47, che non è in contrasto con l'art. 3 Cost. - quale presupposto per la sanatoria); C. Stato IV 4 ottobre 1994 n. 1100R (Presupposti dell'effetto sospensivo della domanda di sanatoria, ex art. 44 L.. 1985 n. 47); C. Stato V 16 settembre 1994 n. 998R (Sulla prova - che può essere onere del privato o della P.A - della data in cui è stato realizzato l'abuso per il quale si chiede la sanatoria); Cass. pen. II 26 agosto 1994 n. 9229 (In tema di sanatoria di abusi edilizi, negli effetti estintivi di oblazione non rientra il reato ex art. 1 sexies L. 8 agosto 1985 n. 431); Cass. pen. III 2 luglio 1994 n. 7543, e III 15 marzo 1994 n. 3113 (L'istanza di sanatoria può sospendere il procedimento penale); Cass. pen. III 2 luglio 1994 n. 7541; e III 7 ottobre 1993 n. 1406, e III 11 giugno 1992 n 6900 (La concessione edilizia in sanatoria può, in certi casi, estinguere il reato) e, contra, Cass. pen. III 14 settembre 1993 n. 8537; Cass. pen. III 23 giugno 1994 n. 7275 (La concessione edilizia in sanatoria non estingue i reati ex art. 1 sexies L. 1985 n. 47 in materia ambientale); C. Stato V 16 settembre 1993 n. 898R (Domanda di sanatoria differita in caso di immobile soggetto a procedura esecutiva, ex art. 40, 5° e 6° comma, L. 1985 n. 47); C. Stato V 24 luglio 1993 n. 794R (Sulle opere non suscettibili di sanatoria ex art. 33 L. 1985 n. 47); C. Cost. 13 maggio 1993 n. 231 (Riguardo alla sanatoria di abusi è escluso che la disciplina regionale possa essere più favorevole di quella ex art. 13 L. 1985 n. 47); C. Stato V 4 gennaio 1993 n. 21R (Momento conclusivo del procedimento per la sanatoria, ex L. 1985 n. 47); C. Stato V 1° dicembre 1992 n. 1399R (La sanatoria - ai sensi dell'art. 12 bis L. 13 marzo 1988 n. 68 e dell'art. 43 L. 1985 n. 47 - è applicabile in presenza di provvedimento sanzionatorio non eseguito); C. Stato V 6 luglio 1992 n. 627R (Sul potere di vigilanza del Sindaco e sulla sua possibilità di intervento nel caso di completamento di opere abusive in pendenza del procedimento di sanatoria); C. Stato V 15 aprile 1992 n. 303R (Effetti della domanda di sanatoria).
(L. 28 febbraio 1985 n. 47, art. 44R; L. 23 dicembre 1994 n. 724, art. 39, 1° comma)R

Dalla redazione

  • Urbanistica
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Aree urbane

Lombardia: interventi finalizzati all’avvio di processi di rigenerazione urbana

A cura di:
  • Anna Petricca
  • Leggi e manovre finanziarie
  • Finanza pubblica

La Legge di bilancio 2021 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nella Legge di bilancio 2021 (L. 30 dicembre 2020, n. 178), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Finanza pubblica
  • Amianto - Dismissione e bonifica
  • Provvidenze
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Lombardia: contributi per la rimozione di coperture e altri manufatti in cemento-amianto da edifici privati - ed. 2020

I manufatti contenenti amianto (coperture ed altri manufatti, sia di amianto in matrice compatta che friabile) sono ancora molto diffusi sul territorio regionale anche presso gli edifici di proprietà privata. Per tale motivo, come previsto dall'art. 1-ter della L.R. Lombardia 17/2003, si prevede un nuovo incentivo dedicato alla rimozione ed allo smaltimento in sicurezza di tali materiali da parte dei privati cittadini. La dotazione finanziaria del bando ammonta a 1 milione di euro.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Marchi, brevetti e proprietà industriale

Promozione all'estero di marchi collettivi e di certificazione

L’agevolazione è diretta a sostenere la promozione all’estero di marchi collettivi o di certificazione volontari italiani. Le risorse stanziate ammontano a 1 milione di euro l’anno a partire dal 2019.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Agevolazioni
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Edilizia residenziale
  • Provvidenze

Finanziamenti per la rigenerazione urbana e la qualità dell'abitare

Con Decreto del Ministero delle infrastrutture e trasporti vengono stabiliti termini, contenuti e modalità di presentazione delle proposte per accedere ai finanziamenti finalizzati a riqualificare e incrementare il patrimonio destinato all'edilizia residenziale sociale, a rigenerare il tessuto socio-economico, a incrementare l'accessibilità, la sicurezza dei luoghi e la rifunzionalizzazione di spazi e immobili pubblici. Le risorse stanziate ammontano a 853,81 milioni di euro (dal 2020 al 2033).
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Inquinamento atmosferico

Dichiarazioni per l'immissione in commercio di idrofluorocarburi per il 2022

  • Disciplina economica dei contratti pubblici
  • Appalti e contratti pubblici

Accesso al Fondo per l'aggregazione degli acquisti di beni e servizi per l'anno 2020

  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Tutela ambientale

Bando Horizon 2020 sul Green deal europeo

  • Efficienza e risparmio energetico
  • Energia e risparmio energetico

Impianti di riscaldamento e condizionamento - Sistemi di automazione e controllo