FAST FIND : GP175

Sent. C. Stato 13/02/1997, n. 158

43369 43369
1. Edilizia ed urbanistica - Abusi - Sanatoria ex art. 32 L. 1985 n. 47 - Zone vincolate - Necessità del parere dell'Autorità preposta al vincolo.
1. L'art. 32 L. 28 febbraio 1985 n. 47 - che subordina al parere dell'Amministrazione preposta alla tutela del vincolo l'esito della domanda di sanatoria edilizia - ha la finalità di consentire la valutazione della situazione edilizia (per cui è stata proposta domanda di sanatoria) al fine di accertare se la costruzione stessa, precedente o successiva all'imposizione del vincolo, non comprometta in maniera definitiva valori corrispondenti ad interessi pubblici primari (culturali, ambientali o paesaggistici, etc.) tutelati dagli strumenti vincolistici; pertanto, non è possibile affermare, in base ad una corretta ermeneutica della norma, che l'acquisizione del parere dell'Amministrazione occorre solo per i casi di opere abusive successive all'imposizione del vincolo.

1. Sulla sanatoria per abusi nell'attività edilizia ved. C. Stato V 24 ottobre 1996 n. 1277 R e 22 ottobre 1996 n. 1274 [R=WCS22O961274], Csi 23 luglio 1996 n. 252 R, 7 maggio 1996 n. 527 [R=WCSI7MA96527], Cass. 2 dicembre 1995 n. 12459 R, Cass. pen. 15 novembre 1995 n. 11203 [R=WP15N9511203], C. Stato V 3 ottobre 1995 n. 1372 R (Diniego per opere realizzate con concessione «a titolo precario» - Impossibilità per concessioni illegittime), VI 30 settembre 1995 n. 1030 R, V 25 settembre 1995 n. 1346 R, V 14 luglio 1995, n. 1071 R, V 6 maggio 1995 n. 718 R
L. 28 febbraio 1985 n. 47, art. 32 R

Dalla redazione

  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Impianti sportivi

Finanziamento per impianti sportivi nelle periferie urbane e aree svantaggiate

La misura prevede il finanziamento di interventi per la realizzazione e rigenerazione di impianti sportivi per l’attività agonistica localizzati nelle aree svantaggiate del Paese e nelle periferie urbane; l’obiettivo è di ridurre i fenomeni di marginalizzazione e degrado sociale anche attraverso la promozione di attività sportiva. La dotazione finanziaria complessiva è pari a 140 milioni di euro.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Imprese
  • Mezzogiorno e aree depresse
  • Provvidenze
  • Finanza pubblica

Agevolazioni alle PMI per investimenti innovativi nelle regioni meno sviluppate

Il nuovo bando Macchinari innovativi sostiene la realizzazione di programmi di investimento finalizzati alla trasformazione tecnologica e digitale dell’impresa nei territori delle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia. La dotazione finanziaria complessiva dello strumento è pari a 265 milioni di euro.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Aree rurali
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Urbanistica

Emilia Romagna: Bando Montagna 2020

Contributi prima casa in montagna e lo scopo è quello di rivitalizzare le aree montane e recuperare il il patrimonio edilizio esistente. Il Bando Montagna 2020 concede contributi fino a 30.000 euro ai nuclei familiari già residenti in montagna o che desiderano trasferirvisi acquistando la prima casa, limitatamente a immobili già esistenti o recuperando il patrimonio edilizio esistente (o un mix delle due modalità).
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Sicurezza

Toscana: Bando per la sicurezza stradale 2020

Azioni Regionali per la Sicurezza Stradale. Approvazione del Bando regionale per la presentazione delle domande da parte di Città Metropolitana, Province e Comuni della Toscana in attuazione del PRIIM. Il bando regionale mette a disposizione 5 milioni di euro per mettere in atto tutte le misure necessarie al fine di contrastare il fenomeno dell'incidentalità stradale.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Informatica
  • Professioni
  • Calamità
  • Imprese

Umbria: Bridge to Digital 2020

Bridge to digital", un ponte per il digitale: tre milioni di euro messi a disposizione dalla Regione Umbria per favorire la trasformazione digitale delle micro e piccole imprese e dei liberi professionisti per renderli più competitivi nei mercati nazionali ed interazionali ed aumentarne la capacità di reazione alla congiuntura negativa dovuta al COVID-19.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Energia e risparmio energetico

Impianti di riscaldamento e condizionamento - Sistemi di automazione e controllo

  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico

Punti di ricarica edifici non residenziali

  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Macchine e prodotti industriali
  • Norme tecniche

Ecodesign apparecchi di refrigerazione con funzione di vendita diretta