FAST FIND : AR1241

Ultimo aggiornamento
12/11/2019

Indicazioni operative per il periodo transitorio di vigenza del D. Leg.vo 50/2016

COMUNICATI ANAC DI RIFERIMENTO - FATTISPECIE NELLE QUALI CONTINUANO AD APPLICARSI LE DISPOSIZIONI PREVIGENTI - ACQUISIZIONE DEL CIG - OBBLIGHI DI COMUNICAZIONE VERSO L’OSSERVATORIO - SEGNALAZIONI AL CASELLARIO INFORMATICO ED UTILIZZO DELL’AVCPASS (Casellario informatico; AVCPass; Comunicazioni da parte delle imprese all’Osservatorio) - ALTRI OBBLIGHI DI COMUNICAZIONE (Certificati di esecuzione dei lavori; Atti di programmazione e relativi alle procedure di affidamento) - ISCRIZIONI NEL CASELLARIO PER FALSE DICHIARAZIONI O FALSA DOCUMENTAZIONE PER ATTESTAZIONE SOA - SISTEMA UNICO DI QUALIFICAZIONE ESECUTORI LAVORI (Avvalimento nel sistema unico di qualificazione; Lavorazioni ricadenti nelle cosiddette “categorie variate”; Dimostrazione dei requisiti dell’idonea direzione tecnica; Periodo documentabile per la dimostrazione dei requisiti) - SEGNALAZIONI AL CASELLARIO INFORMATICO E ALTRI CHIARIMENTI VARI.
A cura di:
  • Dino de Paolis
2820313 5905119
COMUNICATI ANAC DI RIFERIMENTO

Con il Com. ANAC 22/04/2016 (con ulteriori precisazioni del 03/05/2016), il Com. ANAC 04/05/2016, il Com. ANAC 11/05/2016, il Com. ANAC 31/05/2016 R, il Com. ANAC 08/06/2016

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2820313 5905120
FATTISPECIE NELLE QUALI CONTINUANO AD APPLICARSI LE DISPOSIZIONI PREVIGENTI

In primo luogo, l’ANAC ribadisce la regola generale secondo la quale il D. Leg.vo 50/2016 si applica:

- alle procedure e ai contratti per le quali i bandi o avvisi con cui si indice la procedura di scelta del contraente siano pubblicati successivamente alla data di entrata in vigore;

- in caso di contratti senza pubblicazione di bandi o di avvisi, alle procedure e ai contratti in cui, alla data di entrata in vigore, non siano ancora stati inviati gli inviti a presentare le offerte.

Quanto alla data di entrata in vigore, pur essendo questa teoricamente fissata al 19/04/2016 N1 va preliminarmente ricordato il Com. ANAC 22/04/2016 ove - in lettura combinata con le successive precisazioni del 03/05/2016 - si afferma in buona sostanza che, essendo il Codice stato conoscibile solamente nella tarda serata del giorno 19/04/2016, per i soli bandi o avvisi pubblicati nella giornata del 19/04/2016 continua ad operare il pregresso regime giuridico, mentre le disposizioni del

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2820313 5905121
ACQUISIZIONE DEL CIG

L’art. 37 del D. Leg.vo 50/2016, comma 1, dispone al primo periodo che le stazioni appaltanti, fermi restando gli obblighi di utilizzo di strumenti di acquisto e di negoziazione, anche telematici, previsti dalle vigenti disposizioni in materia di contenimento della spesa, possono procedere direttamente e autonomamente all’acquisizione di forniture e servizi di importo inferiore a 40.000 euro e di lavori di importo inferiore a 150.000 euro, nonché attraverso l’effettuazione di ordini a valere su strumenti di acquisto messi a disposizione dalle centrali di committenza.

Detta disposizione innova il precedente quadro normativo, ove era previsto invece (art. 33 del D. Leg.vo 163/2006, comma 3-bis) che a partire dal 01/11/2015 i Comuni non capoluogo di provincia procedessero all’acquisizione di lavori, beni e servizi attraverso forme di aggregazione, fatta salva la possibilità di procedere autonomamente per i soli acquisti di beni, servizi e lavori di valore inferiore a 40.000 Euro.

Vista l’apertura operata dal nuovo Codice, il

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2820313 5905122
OBBLIGHI DI COMUNICAZIONE VERSO L’OSSERVATORIO

Le indicazioni dell’ANAC riguardano anche le modalità per l’effettuazione delle comunicazioni obbligatorie da parte delle stazioni appaltanti all’Osservatorio, in attesa che venga data attuazione alle novità previste in proposito dai commi 8, 9 e 10 dell’art. 213 del D. Leg.vo 50/2016 e che vengano conseguentemente adeguati i sistemi informatici.

Nelle more, posta la necessità di non interrompere i flussi informativi, il Com. ANAC 11/05/2016 (punto 3) ha precisato che:

- per le procedure avviate prima dell’entrata in vigore del D. Leg.vo 50/2016, restano fermi gli obblighi di comunicazione previsti dal D. Leg.vo 163/2006 e dal D.P.R. 207/2010, che devono essere assolti secondo le modalità di trasmissione già determinate dall’ANAC;

- anche per le procedure avviate dopo l’entrata in vigore del D. Leg.vo 50/2016, restano fermi, per il periodo transitorio, tutti gli obblighi di comunicazione dei dati e delle informazioni previgenti, nonché le indicazioni fornite dall’ANAC, tenendo conto che per quanto riguarda i contratti “esclusi”, il riferimento alle casistiche enucleate agli artt. 19, 21, 22, 23, 24 e 26 del D. Leg.vo 163/2006 deve intendersi riferito agli artt. 4-20 del D. Leg.vo 50/2016.

Per l’assolvimento dei predetti obblighi potranno continuare ad utilizzarsi le modalità telematiche già in uso, accessibili dalla sezione “servizi” del sito ANAC. Per agevolare dette operazioni, l’ANAC ha fornito una “tabella di corrispondenza” tra i pregressi riferimenti (ancora riportati nelle interfacce dei servizi online forniti dall’Autorità e che quindi vanno selezionati per svolgere i menzionati adempimenti) e quelli attuali. La tabella è riportata di seguito.


Segue una tabella recante la tavola di corrispondenza tra i riferimenti del nuovo Codice e quelli del vecchio quadro normativo, ai fini dell’utilizzo dei sistemi informativi ANAC.


INFORMAZIONE PREVISTA NEL NUOVO CODICE

INFORMAZIONE PRESENTE NEI MODELLI DISPONIBILI SUL SITO DELL’AUTORITÀ

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2820313 5905123
SEGNALAZIONI AL CASELLARIO INFORMATICO ED UTILIZZO DELL’AVCPASS
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2820313 5905124
Casellario informatico

Il Com. ANAC 11/05/2016 (punto 3) R si sofferma sui casi in cui occorre effettuare la comunicazione ai sensi dell’art. 8 del D.P.R. 207/2010, lettere r) e s), ai fini dell’inserimento nel casellario informatico, delle esclusioni dalle procedure di affidamento di servizi e forniture per mancanza dei requisiti dell’art. 38 del D. Leg.vo 163/2006, e delle altre notizie ritenute utili emerse in fase di gara.


Anche a tal fine l’ANAC fornisce una tavola di corrispondenza tra requisiti richiesti dal pregresso art. 38 del D. Leg.vo 163/2006 e l’attuale art. 80 del D. Leg.vo 50/2016, di seguito riportata.


D. LEG.VO 50/2016

D. LEG.VO 163/2006

Rif. art. 80 del D. Leg.vo 50/2016, comma 5, lettera b)

Rif. art. 38 del D. Leg.vo 163/2006, comma 1, lettera a)

Rif. art. 80 del D. Leg.vo 50/2016, comma 2

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2820313 5905125
AVCPass

A proposito del sistema AVCPass, il Com. ANAC 11/05/2016 (punto 3) R ha chiarito che la tabella riportata al paragrafo precedente va utilizzata anche ai fini dell’utilizzo del sistema AVCpass. Sul punto erano peraltro stati già forniti altri chiarimenti con il Com. ANAC 04/05/2016.

L’art. 81 del D. Leg.vo 81/2008, commi 1 e 2, prevede il superamento del sistema AVCPass gestito dall’ANAC e l’istituzione di una nuova Banca dati nazionale degli operatori economici gestita dal Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti. In particolare, si prevede che la documentazione comprovante il possesso dei requisiti di carattere generale, tecnico-professionale ed economico e finanziario per la partecipazion

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2820313 5905126
Comunicazioni da parte delle imprese all’Osservatorio

La tabella riportata in precedenza va utilizzata anche per la comunicazione da parte delle imprese delle informazioni relative alle variazioni intercorse nei requisiti generali o nella direzione tecnica previste dall’art. 8 del D.P.R. 207/2010, co

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2820313 5905127
ALTRI OBBLIGHI DI COMUNICAZIONE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2820313 5905128
Certificati di esecuzione dei lavori

Per ottemperare all’obbligo di trasmissione dei certificati di esecuzione lavori (CEL) all’Osservatorio da parte delle stazioni appaltanti - nel periodo transitorio - i certificati relativi all’esecuzione di lavori affidati con procedu

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2820313 5905129
Atti di programmazione e relativi alle procedure di affidamento

Per ottemperare all’obbligo di pubblicare sul sito del Ministero delle infrastrutture e trasporti e sulla piattaforma digitale istituita presso l’ANAC gli atti di programmazione di lav

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2820313 5905130
ISCRIZIONI NEL CASELLARIO PER FALSE DICHIARAZIONI O FALSA DOCUMENTAZIONE PER ATTESTAZIONE SOA

Con il Com. ANAC 31/05/2016 R il Presidente ANAC ha fornito indicazioni operative sulle procedure che devono essere attuate dalle stazioni appaltanti nel caso sussista il motivo di esclusione dalla partecipazione ad una procedura di appalto o concessione di cui all’art. 80 del D. Leg.vo 50/2016, comma 5, lettera g), ossia quando l’operatore economico viene iscritto nel casellario informatico tenuto dall’Osservatorio dell’ANAC per aver presentato false dichiarazioni o falsa documentazione ai fini del rilascio dell’attestazione di qualificazione. In tali circostanze l’esclusione opera per tutto il periodo durante il quale perdura l’iscrizione nel casellario informatico.

Tale causa di esclusione corrisponde come visto a quella prevista dal previgente art. 38 del D. Leg.vo 163/2006, comma 1, lettera m-bis).

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2820313 5905131
SISTEMA UNICO DI QUALIFICAZIONE ESECUTORI LAVORI

Con il Com. ANAC 03/08/2016 R sono state integrate le indicazioni già fornite con il precedente Com. ANAC 31/05/2016

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2820313 5905132
Avvalimento nel sistema unico di qualificazione

Fino all’entrata in vigore delle Linee guida sul sistema unico di qualificazione, deve intendersi applicabile anche

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2820313 5905133
Lavorazioni ricadenti nelle cosiddette “categorie variate”

Fino all’entrata in vigore delle Linee guida sul sistema unico di qualificazione, devono intendersi applicabili anche gli abrogati commi 12-bis, 14-b

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2820313 5905134
Dimostrazione dei requisiti dell’idonea direzione tecnica

Fino all’entrata in vigore delle Linee guida sul sistema unico di qualificazione, deve intendersi applicabile anche

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2820313 5905135
Periodo documentabile per la dimostrazione dei requisiti

Per i contratti integrativi e di variazione di attestazione in corso sottoscritti con una SOA prima del 19/04/2016 (data di entrata in vigore del

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2820313 5905136
SEGNALAZIONI AL CASELLARIO INFORMATICO E ALTRI CHIARIMENTI VARI

I chiarimenti di seguito sintetizzati fanno riferimento al Com. ANAC 08/062016: “Questioni interpretative relative all’applicazione delle disposizioni del D. Leg.vo 50/2016 nel periodo transitorioR.


OGGETTO

CHIARIMENTO

Affidamento servizi sociali Allegato IX del D. Leg.vo 50/2016 R

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Appalti e contratti pubblici

Qualificazione stazioni appaltanti, aggregazione, centralizzazione committenze e strumenti di negoziazione

QUALIFICAZIONE DELLE STAZIONI APPALTANTI (Criteri direttivi e ratio del meccanismo di qualificazione delle stazioni appaltanti; Caratteristiche del sistema di qualificazione delle stazioni appaltanti; Ripercussioni operative; Requisiti per l’iscrizione) - AGGREGAZIONE E CENTRALIZZAZIONE DELLE COMMITTENZE (Soglie per acquisti autonomi valevoli per tutte le stazioni appaltanti; Soglie per acquisti autonomi valevoli per tutte le stazioni appaltanti qualificate; Stazioni appaltanti non qualificate; Disciplina specifica per i comuni non capoluogo di provincia; Appalti congiunti occasionali; Possibili funzioni delle centrali di committenza; Attività di committenza ausiliarie; Semplificazione delle procedure svolte da centrali di committenza); TABELLE RIEPILOGATIVE AGGREGAZIONE E CENTRALIZZAZIONE - ALTRI OBBLIGHI DI AGGREGAZIONE E CENTRALIZZAZIONE PREVISTI PER FATTISPECIE VARIE (Categorie merceologiche e soglie di fabbisogno individuate annualmente; Servizi e forniture di energia e telefonia; Servizi informatici e di connettività; Obbligo generico di ricorso alle convenzioni quadro Consip; Obbligo generico di ricorso al mercato elettronico della P.A.; Enti del Servizio sanitario nazionale; Mancato rispetto obblighi di approvvigionamento tramite strumenti Consip) - SOGGETTI AGGREGATORI: ELENCO AGGIORNATO E “TAVOLO TECNICO” (Elenco aggiornato dei soggetti aggregatori; Requisiti per l’iscrizione; Tavolo tecnico).
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Appalti e contratti pubblici

Quadro normativo in materia di appalti e contratti pubblici di lavori, servizi e forniture

IL CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI (D. LEG.VO 50/2016) (Emanazione del Codice e direttive europee; Entrata in vigore del Codice, abrogazioni, procedure in corso; Altre disposizioni già vigenti in base alla legge delega 11/2016; Successive modifiche al Codice dei contratti pubblici; Mappa temporale dei regimi giuridici applicabili) - FILOSOFIA DEL NUOVO CODICE E PROVVEDIMENTI ATTUATIVI (Principi cardine del Codice dei contratti pubblici; Provvedimenti attuativi, “soft law” vs. “hard law”) - GOVERNANCE DEL SETTORE DEI CONTRATTI PUBBLICI; La Cabina di regia per i contratti pubblici; Ruolo dell’ANAC nella governance dei contratti pubblici).
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Precontenzioso, contenzioso e giurisdizione
  • Appalti e contratti pubblici

Rimedi alternativi per la risoluzione delle controversie nei contratti pubblici

PREMESSA E CRITERI GENERALI CONTENUTI NELLA L. 11/2016 - ACCORDO BONARIO (Generalità. Obbligatorietà dell’accordo bonario e differenza con la transazione; Accordo bonario nei contratti di lavori, attivazione; Accordo bonario nei contratti di lavori, procedimento; Accordo bonario nei contratti di servizi e forniture) - TRANSAZIONE (Generalità, residualità rispetto agli altri rimedi alternativi al contenzioso; Procedimento e caratteristiche) - ARBITRATO (Generalità e novità rispetto alla disciplina previgente; Applicazione a gare precedenti al D. Leg.vo 50/2016; Clausola compromissoria e attivazione dell’arbitrato; Camera arbitrale, composizione del Collegio arbitrale; Albo degli arbitri; Procedimento di arbitrato; Compenso degli arbitri; Compenso dei consulenti tecnici) - PARERI DI PRECONTENZIOSO E POTERI DI INTERVENTO DELL’ANAC (Pareri di precontenzioso; Poteri di intervento dell’ANAC, le nuove disposizioni introdotte dal D.L. 50/2017; Potere sanzionatorio dell’ANAC) - TABELLA RIEPILOGATIVA - COLLEGI CONSULTIVI TECNICI PER LA RISOLUZIONE DELLE CONTROVERSIE.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Appalti e contratti pubblici
  • Requisiti di partecipazione alle gare

Il sistema AVCPass per la verifica dei requisiti di partecipazione alle gare pubbliche

SUCCESSIONE DI NORME E REGIME TRANSITORIO (Norme che prevedono la verifica dei requisiti tramite il sistema AVCPass; La nuova Banca dati nazionale degli operatori economici in corso di istituzione; Regime transitorio) - AMBITO APPLICATIVO DEL SISTEMA AVCPASS - FUNZIONAMENTO DEL SISTEMA IN SINTESI.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Appalti e contratti pubblici

D.P.R. 207/2010, mappa parti in vigore ed abrogate dopo il D. Leg.vo 50/2016, aggiornata con i provvedimenti attuativi

PREMESSA: ENTRATA IN VIGORE DEL D. LEG.VO 50/2016 E ABROGAZIONI - PARTI DEL D.P.R. 207/2010 ABROGATE DAL 19/04/2016 - PARTI DEL D.P.R. 207/2010 RIMASTE PROVVISORIAMENTE IN VIGORE CON STATO VIGENZA ED EVENTUALE PROVVEDIMENTO SOSTITUTIVO - STRUTTURA DEL D.P.R. 207/2010 CON PARTI ABROGATE E VIGENTI.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Appalti e contratti pubblici

Obbligo BIM nei progetti di lavori complessi di importo pari o superiore a 50 milioni di Euro

  • Appalti e contratti pubblici
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici

Obbligo BIM nei progetti di lavori complessi di importo pari o superiore a 15 milioni di Euro

  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Appalti e contratti pubblici

Obbligo BIM nei progetti di qualsiasi importo

  • Appalti e contratti pubblici
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici

Obbligo BIM nei progetti di importo pari o superiore a 1 milione di Euro

  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Appalti e contratti pubblici

Obbligo BIM nei progetti di importo pari o superiore alla soglia comunitaria