FAST FIND : NR9718

Regolam. R. Emilia Romagna 20/11/2001, n. 41

Regolamento per la disciplina del procedimento di concessione di acqua pubblica.

Testo coordinato con le modifiche introdotte da:
- L.R. 26/07/2012, n. 9

Scarica il pdf completo
26874 5971687
TITOLO I - PRINCIPI GENERALI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
26874 5971688
Art. 1 - Oggetto e finalità

1. Il presente regolamento disciplina, in applicazione dell'art. 142 della L.R. 21 aprile 1999, n. 3, il procedimento per il rilascio dei titoli concessori relativi al prelievo di acqua pubblica, con finalità di semplificazione amministrativa, nel rispetto delle norme poste a tutela degli aspetti qualitativi e quantitativi della risorsa idrica e dei principi desumibili dalla legislazione statale in materia, ed in particolare dalle seguenti disposizioni di legge:

- RD 14 agosto 1920, n. 1285 "Regolamento per le derivazioni e utilizzazioni di acque pubbliche";

- RD 11 dicembre 1933, n. 1775 "Approvazione del TU delle disposizioni di legge sulle acque e sugli impianti elettrici";

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
26874 5971689
Art. 2 - Ambito di applicazione

1. È sottoposto alla disciplina del presente regolamento qualsiasi approvvigionamento di acqua pubblica da corpo idrico superficiale naturale o artificiale, da acque sotterranee e sorgive, ad eccezione di quanto indicato al comma 2 e con esclusione delle acque minerali e termali regolate ai sensi della

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
26874 5971690
Art. 3 - Definizioni

1. Ai fini del presente regolamento si intende per:

a) "acque superficiali": il reticolo idrografico costituito da fiumi, torrenti, rii, fossi, canali, laghi, lagune e corpi idrici artificiali con esclusione dei canali destinati all'allontanamento delle acque reflue urbane ed industriali;

b) "acque sotterranee": le manifestazioni della circolazione idrica terrestre ubicate nel sottosuolo a livello sia ipodermico sia profondo. Le manifestazioni sorgentizie, concentrate o diffuse, si considerano appartenenti a tale fattispecie in quanto affioramenti della circolazione idrica sotterranea;

c) "acque subalvee": gli acquiferi continui a falda libera in stretta intercomunicazione con un corso d'acqua, che costituiscono parte integrante dell'alveo, al di s

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
26874 5971691
Art. 4 - Attribuzione delle competenze

1. I procedimenti concessori ed autorizzativi sono di competenza del Servizio regionale territorialmente competente, di seguito denominato Servizio. Il Servizio assume pertanto, sulla base degli indirizzi el

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
26874 5971692
TITOLO II - IL PROCEDIMENTO DI CONCESSIONE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
26874 5971693
CAPO I - Avvio del procedimento e iter istruttorio
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
26874 5971694
Art. 5 - Domanda di concessione

1. Il procedimento per il rilascio di concessione è avviato ad iniziativa di parte, con la presentazione della relativa domanda.

2. Può presentare domanda di concessione chiunque - pers

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
26874 5971695
Art. 6 - Modalità di presentazione della domanda

1. La domanda va indirizzata al Servizio nella cui circoscrizione sono ubicate le opere di presa e deve contenere i seguenti elementi:

a) dati identificativi del richiedente;

b) oggetto della richiesta;

c) individuazione del corpo idrico da cui si richiede il prelievo (superficiale, sotterraneo o sorgente), denominazione del corpo idrico superficiale o della sorgente, ubicazione del punto di prelievo (località, estremi catastali e coordinate geografiche UTM);

d) richiesta di autorizzazione alla perforazione nel caso in cui l'opera di presa sia costituita da un pozzo;

e) uso della

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
26874 5971696
Art. 7 - Procedibilità della domanda

1. Il Servizio verifica la completezza della domanda e degli elaborati tecnici, comun

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
26874 5971697
Art. 8 - Sportello Unico

1. Qualora la necessità di prelevare acqua sia connessa ai procedimenti di cui al comma 1 dell'art. 1 del DPR 20 ottobre 1998, n. 447 l'utente presenta un'unica domanda allo Sportello Unico per le attività produttive. Fino all'attivazione dello Sportello Unico le domande sono presentate direttamente al Servizi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
26874 5971698
Art. 9 - Parere dell'Autorità di bacino

1. Il Servizio trasmette la domanda di concessione corredata della relativa documentazione alla competente Auto

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
26874 5971699
Art. 10 - Pubblicazione

1. Il Servizio richiede la pubblicazione della domanda, mediante apposito avviso, nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna.

2. L'avviso deve contenere le seguenti informazioni:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
26874 5971700
Art. 11 - Osservazioni ed opposizioni

1. Le osservazioni e le opposizioni al rilascio della concessione, da parte di titola

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
26874 5971701
Art. 12 - Acquisizione di ulteriori pareri

1. Il responsabile del procedimento individua, in rapporto alla tipologia, alle caratteristiche ed all'ubicazione della derivazione, i pareri da richiedere per la definizione dell'istruttoria ed il rilascio della concessione, fra i quali hanno carattere di obbligatorietà quelli emessi dai seguenti Enti:

a) Autorità di bacino ai sensi dell'art. 9;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
26874 5971702
Art. 13 - Conferenza di Servizi

1. Qualora l'istruttoria della domanda di concessione richieda l'esame contestuale di

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
26874 5971703
Art. 14 - Sopralluogo

1. Il responsabile del procedimento decide in merito alla necessità del sopralluogo in relazione alla presenza di osservazio

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
26874 5971704
Art. 15 - Integrazioni documentali

1. Qualora il responsabile del procedimento ritenga necessaria l'acquisizione di ulte

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
26874 5971705
Art. 16 - Autorizzazione alla perforazione di pozzi

1. Nel caso di richiesta di concessione di acque sotterranee da esercitarsi mediante pozzo, il Servizio, ferma restando la disciplina prevista all'art. 95 del RD 1775/33 relativamente alle perforazioni su fondo altrui, autorizza in via preliminare gli eventuali assaggi o indagini previsti dall'art. 98 del citato RD e la perforazione del pozzo, dando conto di eventuali osservazioni ed opposizioni e dopo aver acquisito i pareri di cui all'art. 12.

2. Il provvedimento di autorizzazione stabilisce:

a) le modalità di esecuzione degli eventuali assaggi ed indagini preliminari alla perforazione definitiva del pozzo;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
26874 5971706
Art. 17 - Perforazioni finalizzate a controlli

1. Qualora le perforazioni siano finalizzate a sondaggi per il controllo del livello piezometrico della falda e della qualità dell'acqua o siano funzionali all'abbassamento della falda freatica per l'esecuzione di opere, con esclusione delle perforazioni finalizzate ad interventi di sistemazione idrogeologica, l'interessato invia

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
26874 5971707
CAPO II - Conclusione del procedimento
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
26874 5971708
Art. 18 - Rilascio della concessione

1. La concessione è rilasciata con determinazione dirigenziale, in coerenza con il Piano regionale di tutela, uso e risanamento delle acque di cui all'art. 114 della L.R. 3/99 e con i Piani territoriali di coord

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
26874 5971709
Art. 19 - Disciplinare di concessione

1. Il disciplinare di concessione prevede le condizioni e le clausole che regolano il rapporto giuridico tra Amministrazione concedente e concessionario.

2. Il disciplinare è redatto sulla base dello schema-tipo predisposto dalla Direzione generale competente e contiene i seguenti elementi:

a) i dati identificativi del concessionario;

b) la quantità d'acqua da derivare espressa in moduli o in l/s e, quando coerente con la destinazione d'uso, in mc annui, precisando, nel caso d

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
26874 5971710
Art. 20 - Criteri per la determinazione del canone

N1

1. Le utenze di acqua pubblica sono sottoposte al pagamento di un canone annuo, il cui importo è stabilito dall'art. 152 della L.R. 3/99, in relazione all'uso ed al quantitativo di acqua concessa. L'obbli

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
26874 5971711
Art. 21 - Durata della concessione

1. Fermo restando quanto disposto da norme speciali, la durata della concessione non può essere superiore a trent

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
26874 5971712
Art. 22 - Diniego della concessione

1. Il diniego della concessione può essere pronunciato in qualunque momento dell'istruttoria sulla base dei seguenti motivi:

a) incompatibilità del prelievo richiesto con le previsioni del Piano regionale di tutela, uso e risanamento delle acque, dei Piani territoriali di coordinamento provinciale nonché con le finalità di salvaguardia degl

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
26874 5971713
Art. 23 - Concessione d'acqua e di beni demaniali

1. Qualora una derivazione di acqua pubblica presupponga, per la realizzazione delle opere e l'esercizio della stessa, l'occupazione di aree demaniali è adottato un unico provvedimento di concessione per la derivazione di acqua e per l'occupazione dell'area. L'importo del canone da corrispondere annualmente è relativo alla sola concessione della risorsa idrica.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
26874 5971714
Art. 24 - Termini per la conclusione del procedimento

1. Il procedimento si conclude con un provvedimento espresso.

2. Il termine per l'emanazione del provvedimento di rilascio o diniego della concessione e di rinnovo decorre dalla data di ri

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
26874 5971715
Art. 25 - Notificazione e registrazione degli atti

1. Tutti i provvedimenti relativi alle concessioni di acqua pubblica devono essere notificati all'intestatario e devono indicare i termini e

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
26874 5971716
CAPO III - Valutazione di impatto ambientale
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
26874 5971717
Art. 26 - Domande di concessione soggette a valutazione di impatto ambientale

1. Le domande di derivazione di acqua pubblica e/o i progetti delle opere di presa e accessorie soggetti alla procedura di compatibilità ambientale ai sensi dell'art. 6 della Legge 8 luglio 1986, n. 349 sono istruite ai sensi del present

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
26874 5971718
CAPO IV - Procedimenti connessi alla concessione
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
26874 5971719
Art. 27 - Rinnovo della concessione

1. Il rinnovo della concessione è subordinato alla presentazione della relativa domanda anteriormente alla scadenza naturale del titolo, da presentarsi con le modalità indicate all'art. 6. Il richiedente, di norma, è esentato dalla presentazione degli elaborati tecnici previsti ai commi 2, 3 e 4 dello stesso articolo.

2. Le domande di rinno

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
26874 5971720
Art. 28 - Cambio di titolarità

1. La richiesta di cambio di titolarità della concessione è indirizzata

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
26874 5971721
Art. 29 - Sottensione

1. La sottensione totale si ha in presenza di una domanda di concessione di acqua pubblica per la quale si verifichino contestualmente le seguenti condizioni:

a) incompatibilità tecnica con una o più utenze legittimamente concesse, intendendosi per incompatibilità sia la impossibilità di coesistenza fra le opere di presa e/o di restituzione sia la inconciliabilità di esercizio delle derivazioni in rapporto

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
26874 5971722
Art. 30 - Limitazione o sospensione temporanea dell'esercizio della concessione

1. L'esercizio del prelievo può essere temporaneamente limitato o sospeso per speciali motivi di pubblico interesse, ed in particolare:

a) in caso di grave depauperamento della risorsa idrica, per garantire il minimo de

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
26874 5971723
Art. 31 - Varianti alla concessione

1. Le domande di variante sostanziale alla concessione sono soggette alla disciplina prevista dal presente Regolamento per il rilascio di nuova concessione. Per variante sostanziale si intende ogni modifica alla concessione originaria relativa a:

a) cambio di destinazione dell'uso della risorsa, quando il nuovo utilizzo comporti anche un aumento del prelievo o una modifica delle opere di derivazione;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
26874 5971724
TITOLO III - ESTINZIONE DELLA CONCESSIONE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
26874 5971725
Art. 32 - Decadenza

1. Sono causa della decadenza dal diritto a derivare e ad utilizzare l'acqua pubblica i seguenti fatti, eventi od omissioni:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
26874 5971726
Art. 33 - Revoca

1. La concessione può essere revocata in qualunque momento per sopravvenute ra

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
26874 5971727
Art. 34 - Rinuncia alla concessione

1. La rinuncia alla concessione deve essere comunicata in forma scritta al Servizio e deve contenere le seguenti informazioni:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
26874 5971728
Art. 35 - Le opere di derivazione alla cessazione dell'utenza

1. Le opere di derivazione, alla cessazione dell'utenza da qualsiasi causa determinata, devono, di norma, essere rimosse a cura e spese del concessionario, ed i luoghi ripristinati.

2. Allo stesso modo, qualora la derivazione sia esercitata mediante pozzi, la perforazione, al cessare dell'utenza, deve essere dotata, secondo le prescrizioni del Servizio, di dispositivi di sicurezza passivi, quali cementazione e tamponamenti

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
26874 5971729
TITOLO IV - CONCESSIONE CON PROCEDURA SEMPLIFICATA
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
26874 5971730
Art. 36 - Prelievi assoggettati a procedura semplificata

1. Sono concessi con la procedura di cui al presente articolo i seguenti prelievi di acqua pubblica, purché gli stessi non siano ubicati all'interno di un parco o di un'area protetta e non rientrino nel campo di applicazione di cui al comma 1 dell'art. 1 del DPR 20 ottobre 1998, n.447:

a) i prelievi di acqua superficiale aventi carattere di provvisorietà, conseguenti a fabbisogno idrico legato a situazioni contingenti, di durata temporale limitata e definita, con portata massima non superiore a 5 l/s, esercitati mediante opere di prelievo mobili;

b) i prelievi di acqua superficiale destinati all'uso domestico nonché quelli ad uso irriguo, a condizione che l'esercizio del prelievo sia effettuato con opere mobili e che la portata massima dello stesso non sia superiore a 2 l/s;

c) i prelievi di acqua sotterranea, a qualsiasi uso extradomestico destinati, quando il volume annuo di prelievo non superi i mc 3000 e la profondità della falda intercettata non ecceda i 30 metri, fatta salva una diversa

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
26874 5971731
TITOLO V - DISCIPLINA DEI PROCEDIMENTI SPECIALI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
26874 5971732
CAPO I - Disciplina dei procedimenti di concessione preferenziale e di riconoscimento delle utilizzazioni di acque che hanno assunto natura pubblica
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
26874 5971733
Art. 37 -Ambito di applicazione

1. Il presente Capo disciplina i seguenti procedimenti:

a) concessione preferenziale, di cui all'

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
26874 5971734
Art. 38 - Procedimento di rilascio della concessione preferenziale

1. La domanda di concessione preferenziale si intende validamente presentata se pervenuta al Servizio entro il termine previsto dalla legge.

2. Qualora il responsabile del procedimento rilevi la incompletezza della domanda e della documentazione presentata rispetto a quanto previsto dagli artt. 6 o 36, invita il richiedente a regolarizzarla. Il mancato adempimento comporta, ai sensi dell'art. 7, l'improcedibilità della domanda, da dichiararsi con atto formale, con il quale viene disposta altresì l'immediata cessazione dell'utenza. Analogo provvedimento viene adottato per le domande pervenute dopo la scadenza del termine.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
26874 5971735
Art. 39 - Procedimento di riconoscimento di antico diritto

1. Le domande di riconoscimento si intendono validamente presentate se pervenute al Servizio entro il termine previsto dalla legge. Alla d

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
26874 5971736
TITOLO V - DISCIPLINA DEI PROCEDIMENTI SPECIALI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
26874 5971737
CAPO II - Procedimento in attuazione dell'art. 27 della Legge 36/94
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
26874 5971738
Art. 40 - Ambito di applicazione

1. Il presente Capo disciplina le modalità di esercizio della facoltà, attribuita ai Consorzi di bonifica e di irrigazione dall'

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
26874 5971739
Art. 41 - Procedimento di rilascio dell'autorizzazione

1. La domanda di autorizzazione è presentata al Servizio nella cui circoscrizione è ubicata l'opera di presa afferente alla concessione di derivazione originaria e contiene i seguenti elementi:

a) dati identificativi e costitutivi del Consorzio;

b) individuazione dei corpi idrici interessati dalla diversa utilizzazione e indicazione degli estremi catastali dei punti di prelievo;

c) uso della risorsa;

d) quantitativo della risorsa per l'uso richie

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
26874 5971740
TITOLO VI - NORME SPECIALI, TRANSITORIE E FINALI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
26874 5971741
Art. 42 - Norme speciali

1. L'acqua pubblica destinata ad uso consumo umano, erogata a terzi mediante il servizio idrico integrato di cui alla Legge 36/94 e alla L.R. 6 settembre 1999, n. 25, è concessa all'Agenzia di ambito competente per territorio, se costituita, ovvero al Comune ove è ubicata l'opera di presa quale referente di tutti i

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
26874 5971742
Art. 43 - Norme generali sui procedimenti pendenti

1. I procedimenti in corso alla data di entrata in vigore del presente regolamento si concludono fatti salvi gli adempimenti istruttori già effettuati e riconducendo, con le necessarie integrazioni, le singole fattispecie alle diverse procedure individuate al Titolo II, al Titolo IV ed al Titolo V. Il responsabile del procedimento, al fine di acquisire i pareri di cui agli artt. 9 e 12, può convocare la Conferenza di Servizi di cui all'art. 13 e, qualora lo ritenga opportuno, può disporre l'effettuazione di ulteriori sopralluoghi.

2. Ai fini di quanto previsto al comma 1, la fattispecie delle concess

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
26874 5971743
Art. 44 - Licenze di attingimento

1. I procedimenti relativi alle domande di licenza annuale di attingimento, già

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
26874 5971744
Art. 45 - Procedimenti di autorizzazione alla ricerca

1. I titolari di autorizzazione alla ricerca, anche se rilasciata prima del 10 agosto 1999 qualora entro tale data non sia inizia

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
26874 5971745
Art. 46 - Progetti di derivazione sottoposti a valutazione di impatto ambientale

1. I procedimenti relativi a domande di concessione di acqua pubblica soggetti a procedura di compatibilità ambientale ai sensi dell'art. 6 della Legge 349/86, iniziati prima dell'entrata in vigore del presente Regolamento, rimangono sospesi sino all'esit

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
26874 5971746
Art. 47 - Termine provvisorio per la durata delle concessioni

1. Fino all'adozione della direttiva di cui al comma 2 dell'art. 21, tutte le concess

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
26874 5971747
Art. 48 - Revisione delle concessioni

1. Tutte le utenze in atto al 3 ottobre 2000, data di entrata in vigore del D.Lgs

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
26874 5971748
Art. 49 - Sanzioni

1. L'inosservanza delle disposizioni del presente Regolamento, riconducibile all'util

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
26874 5971749
Art. 50 - Norma finale

1. Il presente Regolamento sostituisce ogni altra disposizione con esso incompatibile. Per quanto non espressamente disciplinato nel presente Reg

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Pubblica Amministrazione
  • Demanio idrico
  • Demanio
  • Acque
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Concessioni demaniali marittime, canoni aggiornati, proroghe e scadenze

QUADRO NORMATIVO DI RIFERIMENTO SUI CANONI CONCESSORI (Canone minimo e finalità diverse da turistico ricreative, pesca, cantieristica e diporto; Pesca, acquacoltura, cantieristica navale e attività su mezzi di trasporto aeronavali; Imprese di costruzione e di riparazione navale iscritte agli albi speciali; Nautica da diporto; Finalità turistico-ricreative e nautica da diporto; Tabella riepilogativa dei riferimenti normativi) - TABELLE CON LA MISURA AGGIORNATA DEI CANONI (Ultimo aggiornamento annuale valido per il 2020; Tabelle aggiornate 2020 e dati storici; Sospensione dei canoni per le imprese balneari danneggiate dal maltempo a ottobre 2018; Sospensione temporanea 2020 canoni per nautica da diporto e turistico-ricreative) - PROROGHE E SCADENZE DELLE CONCESSIONI (Proroga di 15 anni contenuta nella Legge di bilancio 2019; Normativa e giurisprudenza UE, affidamento dei titolari delle autorizzazioni; Sospensione procedimenti pendenti al 15/11/2015 relativi alle aree pertinenziali) - REVISIONE DELLA DISCIPLINA E DELLE ZONE DEMANIALI (Tentativi di revisione antecedenti al 2019; Nuovi criteri di revisione introdotti dalla Legge di bilancio 2019).
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Provvidenze
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Acque
  • Finanza pubblica

Piemonte: contributi per la riqualificazione dei corpi idrici

Riqualificazione dei corpi idrici e soluzioni alle criticità prioritarie del reticolo idrografico piemontese individuate negli strumenti di pianificazione vigenti (Piano di gestione del distretto idrografico del Po, Piano di tutela delle acque). Questi sono gli obiettivi del bando della Regione Piemonte relativo all'anno 2020 della Regione Piemonte che ha una dotazione di 2.700.000 euro ed è indirizzato agli enti locali (Comuni in forma singola o associata, Province e Città metropolitana) e agli Enti gestori delle aree naturali protette e dei siti della Rete Natura 2000.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Finanza pubblica
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Amianto - Dismissione e bonifica
  • Provvidenze

Lombardia: contributi per la rimozione di coperture e altri manufatti in cemento-amianto da edifici privati

La misura incentiva la rimozione dei manufatti in cemento-amianto ancora presenti sul territorio regionale. Possono presentare domanda unicamente i privati cittadini (persone fisiche, anche associate nel “Condominio” qualora sia costituito) proprietari di immobili, ad uso prevalentemente residenziale e relative pertinenze, situati in Lombardia, nei quali siano presenti manufatti in cemento-amianto. Il contributo è a fondo perduto fino alla concorrenza massima del 50% dell’importo della spesa ammissibile e, in ogni caso, non oltre un massimo di 15.000 € per il singolo intervento.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Avvisi e bandi di gara
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Appalti e contratti pubblici
  • Esecuzione dei lavori pubblici
  • Edilizia e immobili
  • Pubblica Amministrazione
  • Tutela ambientale

D.L. 76/2020: semplificazioni e altre misure in materia edilizia

Analisi puntuale delle disposizioni in materia di edilizia introdotte dal D.L. 76/2020 (c.d. Decreto Semplificazioni) dopo la sua conversione in legge, avvenuta con L. 11/09/2020, n. 120. Testo a fronte delle parti modificate del Testo unico edilizia (modifiche in giallo).
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Prevenzione Incendi
  • Impiantistica
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Inquinamento atmosferico
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento

Impianti termici civili: requisiti tecnici, limiti di emissione, abilitazione alla conduzione, soggetti coinvolti, obblighi e sanzioni

PREMESSA, DEFINIZIONI E NORMATIVA APPLICABILE - REQUISITI TECNICI E COSTRUTTIVI DEGLI IMPIANTI TERMICI CIVILI (Requisiti generali; Deroga per gli impianti rientranti nella uni 11528; Disposizioni relative agli apparecchi misuratori delle pressioni, applicabili agli impianti rientranti nella UNI 11528; Adeguamento degli impianti preesistenti al 25/06/2014) - ABILITAZIONE ALLA CONDUZIONE DEGLI IMPIANTI (Requisiti generali; Rilascio del patentino e gradi di abilitazione; Revoca del patentino) - VALORI LIMITE DI EMISSIONE DEGLI IMPIANTI TERMICI CIVILI E CONTROLLI (Valori limite; Valori limite per gli impianti termici civili entrati in esercizio prima del 20/12/2018; Frequenza dei controlli sul rispetto dei valori limite; Attestazione del rispetto dei valori limite; Altri documenti da allegare al libretto di centrale per i medi impianti termici; Controlli per gli impianti termici civili entrati in esercizio prima del 20/12/2018; Comunicazioni o ripristino di conformità per i medi impianti termici) - OBBLIGHI DEL PRODUTTORE, DEL FABBRICANTE E DELL’INSTALLATORE (Attestazione di conformità del produttore; Obblighi dell’installatore; Obblighi del responsabile dell’esercizio e della manutenzione - Impianti preesistenti; Obblighi del responsabile dell’esercizio e della manutenzione - Iscrizione nel registro autorizzativo per i medi impianti) - SANZIONI.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Scarichi ed acque reflue
  • Acque
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Toscana, scarichi: conclusione degli interventi di realizzazione o adeguamento

  • Demanio idrico
  • Demanio
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Acque
  • Pubblica Amministrazione

Scadenza concessioni demaniali per finalità turistico-ricreative e varie

  • Informatica
  • Procedimenti amministrativi
  • Pubblica Amministrazione
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Impatto ambientale - Autorizzazioni e procedure

Lombardia: fine fase sperimentale app "Aua Point" per comunicazione scarichi ed emissioni

  • Inquinamento atmosferico
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Monitoraggio e comunicazione dei dati emissioni veicoli pesanti

  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Inquinamento atmosferico

Monitoraggio e comunicazione dei dati emissioni veicoli pesanti