FAST FIND : GP14343

Sent. TAR. Marche 01/02/2016, n. 54

2662768 2662768
1. Edilizia e immobili - Attività edilizia - Titoli abilitativi - Permesso di costruire - Inizio dei lavori anteriore al ritiro - Legittimità. 2. Edilizia e immobili - Attività edilizia - Titoli abilitativi - Permesso di costruire - Opere di abbancamento. 3. Edilizia e immobili - Attività edilizia - Parcheggi - Art. 9, L. 122/1989 - Applicabilità in zona agricola - Esclusione.

1. Poiché il permesso di costruire non è atto recettizio, l'inizio dei lavori anteriore al ritiro del permesso di costruire (già rilasciato) non può di certo essere considerato abuso edilizio e, in particolare, costruzione in assenza di permesso di costruire.

2. Le o

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
Scarica il pdf completo
2662768 2794422
SENTENZA

Il Tribunale Amministrativo Regionale per le Marche (Sezione Prima) ha pronunciato la

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2662768 2794423
FATTO e DIRITTO

La ricorrente società Agricola L. srl, in data 7.10.2014 ha presentato richiesta al Comune di F., di rilascio del permesso di costruire per i lavori di realizzazione di un garage interrato di pertinenza e sistemazione del terreno sull'area di proprietà distinta al NCT al f. 51 mapp. 566 in F. Loc. ....

Con lettera del 13.10.2014 prot. 2368, afferma la ricorrente, sarebbe stato comunicato alla proprietaria l’accoglimento della domanda e contestuale rilascio del permesso di costruire per l'esecuzione dei lavori di realizzazione di un garage interrato di pertinenza ai sensi dell'art. 9 L. 122/89 e sistemazione del terreno con prescrizioni-

Con la predetta comunicazione, a detta di parte ricorrente, il tecnico responsabile del procedimento precisava di aver disposto il rilascio del permesso in data 13.10.2014 avente n. 2014/86 ed invitava la richiedente al ritiro dell'atto previa presentazione delle marche da bollo e del versamento di € 382,00 per diritti di segreteria. Ancora, a detta di parte ricorrente, in data 21.10.2014 il geom. Andrea Biondi, Progettista, consegnava al Comune di F. Settore III "Urbanistica" integrazione documentale relativa al permesso di costruire n. 2014/86.

All'atto di detta consegna, la responsabile dell'ufficio Comunale faceva presente che a seguito di segnalazione del Comandante della Polizia Municipale del Comune di F. nella stessa giornata del 21.10.2014 sarebbe stato effettuato un sopralluogo per una verifica, per cui il permesso non veniva consegnato.

Con raccomandata del 24.10.2014 il responsabile l'ufficio competente comunicava alla soc. L. srl ed al progettista che a seguito di comunicazione del 23.10.2014 a firma del Comandante della Polizia Municipale indirizzata al segretario comunale e al tecnico comunale, nonché del verbale prot. 24664 del 23.10.2014 redatto dai tecnici istruttori del settore III Urbanistica, il rilascio del permesso di costruire veniva sospeso per eventuali ulteriori verifiche e/o adozioni di atti relativi alle opere dallo stesso autorizzate ed in corso di costruzione.

In data 28.10.2014 veniva notificata ordinanza n. 56/2014 di sospensione lavori con riserva di adozione dei provvedimenti definitivi ai sensi del DPR n. 380/2001 e senza pregiudizio.

Dopo una missiva della ricorrente atta a contestare i presupposti del provvedimento, in data 09.12.2014 il Responsabile del Settore III Urbanistica emetteva ordinanza n. 64 di ingiunzione di rimozione o demolizione dell'opera abusiva ai sensi dell'art. 31 DPR 380/2001.

Con il primo motivo parte ricorrente deduce la violazione di legge in relazione all'art. 70 L.R. 05.8.1992 n. 34, art. 28 co. 2 Regolamento Ediliz

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2662768 2794424
P.Q.M.

Il Tribunale Amministrativo Regionale per le Marche (Sezione Prima) definitivamente pronunciando sul ricorso

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Edilizia e immobili
  • Titoli abilitativi
  • Edilizia privata e titoli abilitativi

La modulistica unica per l'edilizia e le attività produttive

Inquadramento normativo; Iter di adozione della modulistica a livello locale; Modulistica per l'edilizia; Modulistica per attività commerciali o assimilabili; Tutto quello che non può più essere richiesto a cittadini e imprese; Quadro riepilogativo regionale; Modulistica precedente.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Edilizia e immobili
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Titoli abilitativi
  • Attività in cantiere (direzione lavori, collaudo, coordinamento sicurezza, ecc.)

Il cartello di cantiere

CARTELLO DI CANTIERE, OBBLIGO E FONTI NORMATIVE (Obbligo di esporre il cartello di cantiere; Finalità dell’obbligo; Decorrenza del termine di impugnazione del titolo edilizio; Soggetti obbligati; Visibilità del cartello) - CONTENUTI DEL CARTELLO DI CANTIERE E INDICAZIONI PRATICHE (Contenuti obbligatori del cartello di cantiere; Modalità di affissione) - CONSEGUENZE DELLA VIOLAZIONE DELL’OBBLIGO - SANZIONI.
A cura di:
  • Angela Perazzolo
  • Edilizia e immobili
  • Titoli abilitativi
  • Edilizia privata e titoli abilitativi

Soppalco, titolo edilizio per la realizzazione

DEFINIZIONE DI SOPPALCO - QUALIFICAZIONE INTERVENTI PER LA REALIZZAZIONE DI UN SOPPALCO - REGIME EDILIZIO PER LA REALIZZAZIONE DI UN SOPPALCO (Regime successivo al D.L. 133/2014 ed al D. Leg.vo 222/2016; Regime precedente) - PARAMETRI DI VALUTAZIONE E RASSEGNA DI GIURISPRUDENZA.
A cura di:
  • Maria Francesca Mattei
  • Infrastrutture e reti di energia
  • Titoli abilitativi
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Edilizia e immobili
  • Energia e risparmio energetico
  • Infrastrutture e reti di energia

Infrastrutturazione digitale e banda larga negli edifici

CONTESTO NORMATIVO - L’ETICHETTA “EDIFICIO PREDISPOSTO ALLA BANDA LARGA” - RIFERIMENTI TECNICI PER PROGETTISTI E INSTALLATORI - INFRASTRUTTURA FISICA E COLLEGAMENTO A “EDIFICI PREDISPOSTI” (Utilizzo condiviso delle infrastrutture fisiche; Coordinamento delle opere sulle infrastrutture fisiche; Semplificazioni procedurali per le richieste di utilizzazione di suolo pubblico; Infrastrutturazione fisica interna all’edificio ed accesso) - SISTEMA INFORMATIVO DELLE INFRASTRUTTURE DI COMUNICAZIONE (SINFI) (Finalità del SINFI; Dati catalogati nel SINFI; Obblighi e modalità operative ai fini del SINFI).
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Difesa suolo
  • Titoli abilitativi
  • Edilizia e immobili
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Interventi edilizi in aree soggette a vincolo idrogeologico

Individuazione delle aree soggette a vincolo idrogeologico; Interventi soggetti a c.d. nullaosta idrogeologico; Procedura per il c.d. nullaosta idrogeologico; Abusi idrogeologici - Sanzioni; Ordine di riduzione in pristino - Autorizzazione idrogeologica in sanatoria; Pianificazione di bacino - Interventi in aree a rischio idrogeologico.
A cura di:
  • Studio Groenlandia
  • Edilizia e immobili
  • Pianificazione del territorio
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Titoli abilitativi
  • Piano Casa
  • Standards
  • Urbanistica

Marche: obbligo di adeguamento dei regolamenti edilizi comunali al Regolamento edilizio tipo (RET)

  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Calamità/Terremoti
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Edilizia e immobili
  • Costruzioni in zone sismiche
  • Protezione civile
  • Norme tecniche

Contributi per la ripresa delle attività economiche e produttive nei territori colpiti dal sisma a far data dal 24/08/2016

  • Edilizia e immobili
  • Standards
  • Pianificazione del territorio
  • Urbanistica

Veneto, i regolamenti edilizi comunali devono adeguarsi al Regolamento edilizio tipo