FAST FIND : AR1220

Ultimo aggiornamento
07/11/2019

Infrastrutturazione digitale e banda larga negli edifici

CONTESTO NORMATIVO - L’ETICHETTA “EDIFICIO PREDISPOSTO ALLA BANDA LARGA” - RIFERIMENTI TECNICI PER PROGETTISTI E INSTALLATORI - INFRASTRUTTURA FISICA E COLLEGAMENTO A “EDIFICI PREDISPOSTI” (Utilizzo condiviso delle infrastrutture fisiche; Coordinamento delle opere sulle infrastrutture fisiche; Semplificazioni procedurali per le richieste di utilizzazione di suolo pubblico; Infrastrutturazione fisica interna all’edificio ed accesso) - SISTEMA INFORMATIVO DELLE INFRASTRUTTURE DI COMUNICAZIONE (SINFI) (Finalità del SINFI; Dati catalogati nel SINFI; Obblighi e modalità operative ai fini del SINFI).
A cura di:
  • Dino de Paolis
2626541 5894826
contesto normativo

Con l’emanazione del D. Leg.vo 15/02/2016, n. 33 (pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 09/03/2016, n. 57), in combinato disposto con le norme contenute nell’art. 135-bis del Testo unico dell’edilizia di cui al D.P.R. 380/2001 introdotto dal D.L. 133/2014 (cosiddetto decreto “sblocca Italia” convertito in legge dalla L. 164/2014) è stato previsto un complesso articolato di norme finalizzate a facilitare l’installazione di reti di comunicazione elettronica ad alta velocità e la loro disponibilità all’interno degli edifici.

I provvedimenti menzionati derivano dalla Direttiva 2014/61/UE, che facendo leva sull’importanza crescente dell’economia digitale e sulla necessità di facilitare

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2626541 5894827
L’etichetta “Edificio predisposto alla banda larga”

Gli edifici in tal modo equipaggiati potranno beneficiare - come previsto anche dalla Direttiva 2014/61/UE - dell’etichetta volontaria e non vincolante di “Edificio predisposto alla banda larga”, che po

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2626541 5894828
Riferimenti tecnici per progettisti e installatori

L’art. 135-bis del D.P.R. 380/2001 menziona come riferimento tecnico le guide CEI 306-2 e CEI 64-100/1, CEI 64-100/2 e CEI 64-100/3 (guide per il cablaggio per com

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2626541 5894829
INFRASTRUTTURA FISICA E COLLEGAMENTO A “EDIFICI PREDISPOSTI”

Se le norme del Testo unico dell’edilizia introdotte dal

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2626541 5894830
Utilizzo condiviso delle infrastrutture fisiche

Diritti e doveri del gestore dell’infrastruttura e dell’operatore di rete

Il gestore dell’infrastruttura fisica ha:

- il diritto di offrire ad operatori di rete l’accesso alla propria infrastruttura fisica ai fini dell’installazione di elementi di rete di comunicazione elettronica ad alta velocità;

- l’obbligo di offrire le proprie infrastrutture agli operatori di rete per l’installazione di elementi di rete di comunicazione elettronica ad alta velocità, a fronte di

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2626541 5894831
Coordinamento delle opere sulle infrastrutture fisiche

Coordinamento delle opere su infrastrutture fisiche tra gestore dell’infrastruttura e operatore di rete

I gestori di infrastrutture fisiche e gli operatori di rete hanno il diritto di negoziare accordi per il coordinamento delle opere, allo scopo di installare elementi di reti di comunicazione elettronica ad alta velocità.

Ogni gestore di infrastrutture fisiche e ogni operatore di rete che esegue direttamente o indirettamente opere di genio civile finanziate in tutto o in parte con risorse pubbliche deve pertanto soddisfare ogni ragionevole domanda di coordinamento di opere, alle condizioni indicate dall’art. 5, comma 2, del D. Leg.vo 33/2016.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2626541 5894832
Semplificazioni procedurali per le richieste di utilizzazione di suolo pubblico

Riduzione del termine per la formazione del silenzio assenso

Il provvedimento interviene sulla procedura regolata dall’art. 88 del D. Leg.v

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2626541 5894833
Infrastrutturazione fisica interna all’edificio ed accesso

L’art. 8 del D. Leg.vo 33/2016 si riallaccia alle disposizioni introdotte dal D.L. “sblocca Italia” 133/2014 commentate in precedenza, per precisare diritti ed obblighi di proprietari, condomini ed operatori di rete in relazione a edifici realizzati o comunque successivamente equipaggiati nel rispetto di quanto previsto dell’art. 135-bis del D.P.R. 380/2001.


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2626541 5894834
SISTEMA INFORMATIVO DELLE INFRASTRUTTURE DI COMUNICAZIONE (SINFI)
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2626541 5894835
Finalità del SINFI

In attuazione dell'art. 4 del D. Leg.vo 33/2016, comma 1, è stato emanato il D. Min. Sviluppo Econ. 11/05/2016 R, che dispone l’istituzione del Sistema informativo nazionale federato delle infrastrutture (SINFI), finalizzato a incentivare gli investimenti infrastrutturali sulla rete a banda ultralarga, anche attraverso l’uso condiviso dell’infrastruttura fisica esistente ed il dispiegamento più efficiente delle infrastrutture fisiche nuove.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2626541 5894836
Dati catalogati nel SINFI

Ai sensi dell’Allegato A R al D. Min. Sviluppo Econ., i dati catalogati nel SINFI comprendono elementi del soprasuolo ed elementi del sottosuolo, i cui contenuti si riferiscono a:

- reti di telecomunicazi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2626541 5894837
Obblighi e modalità operative ai fini del SINFI

Il D.M. 11/05/2016 R individua, inoltre, gli obblighi cui sono tenuti tutti gli operatori di rete ed i gestori di infrastrutture fisiche e le amministrazioni pubbliche titolari e detentrici delle informazioni che devono confluire nel SINFI. In particolare, viene stabilito che devono essere resi disponibili tutti i dati riguardanti le “reti pubbliche di comunicazioni” e le “infrastrutture fisich

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Imprese
  • Mezzogiorno e aree depresse
  • Provvidenze
  • Finanza pubblica

Agevolazioni alle PMI per investimenti innovativi nelle regioni meno sviluppate

Il nuovo bando Macchinari innovativi sostiene la realizzazione di programmi di investimento finalizzati alla trasformazione tecnologica e digitale dell’impresa nei territori delle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia. La dotazione finanziaria complessiva dello strumento è pari a 265 milioni di euro.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Aree rurali
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Urbanistica

Emilia Romagna: Bando Montagna 2020

Contributi prima casa in montagna e lo scopo è quello di rivitalizzare le aree montane e recuperare il il patrimonio edilizio esistente. Il Bando Montagna 2020 concede contributi fino a 30.000 euro ai nuclei familiari già residenti in montagna o che desiderano trasferirvisi acquistando la prima casa, limitatamente a immobili già esistenti o recuperando il patrimonio edilizio esistente (o un mix delle due modalità).
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Sicurezza

Toscana: Bando per la sicurezza stradale 2020

Azioni Regionali per la Sicurezza Stradale. Approvazione del Bando regionale per la presentazione delle domande da parte di Città Metropolitana, Province e Comuni della Toscana in attuazione del PRIIM. Il bando regionale mette a disposizione 5 milioni di euro per mettere in atto tutte le misure necessarie al fine di contrastare il fenomeno dell'incidentalità stradale.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Informatica
  • Professioni
  • Calamità
  • Imprese

Umbria: Bridge to Digital 2020

Bridge to digital", un ponte per il digitale: tre milioni di euro messi a disposizione dalla Regione Umbria per favorire la trasformazione digitale delle micro e piccole imprese e dei liberi professionisti per renderli più competitivi nei mercati nazionali ed interazionali ed aumentarne la capacità di reazione alla congiuntura negativa dovuta al COVID-19.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Finanza pubblica
  • Energia e risparmio energetico
  • Provvidenze
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Pubblica Amministrazione
  • Enti locali

Valle D’Aosta: efficientamento energetico del patrimonio edilizio pubblico

Avviso per l'efficientamento energetico del patrimonio edilizio pubblico dei Comuni e delle Unités des Communes valdôtaines. Stanziati complessivamente due milioni di euro a favore degli enti locali valdostani per gli anni dal 2020 al 2022. Previsti contributi finalizzati alla riduzione dei consumi energetici e delle emissioni climalteranti attraverso interventi sul patrimonio edilizio di ottimizzazione energetica e/o utilizzo di fonti energetiche rinnovabili. L'importo massimo finanziabile per ogni singolo intervento è pari a 400 mila euro.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Energia e risparmio energetico

Impianti di riscaldamento e condizionamento - Sistemi di automazione e controllo

  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico

Punti di ricarica edifici non residenziali

  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Macchine e prodotti industriali
  • Norme tecniche

Ecodesign apparecchi di refrigerazione con funzione di vendita diretta

  • Norme tecniche
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Energia e risparmio energetico
  • Macchine e prodotti industriali

Ecodesign display elettronici