FAST FIND : NN1989

D. P.R. 24/05/1988, n. 236

Attuazione della direttiva 80/778/CEE concernente la qualità delle acque destinate al consumo umano, ai sensi dell'art. 15 della L. 16 aprile 1987, n. 183.
Con le modifiche introdotte da:
- Corte costituzionale, sentenza 01/04/1993, n. 139
- D. Leg.vo 11/05/1999, n. 152
- D. Leg.vo 18/08/2000, n. 258
- D. Leg.vo 03/04/2006, n. 152
Scarica il pdf completo
54139 3575419
Art. 1 - Principi generali

Il presente decreto stabilisce i requisiti di qualità delle acque destinate al consumo umano,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54139 3575420
Art. 2 - Campo di applicazione

Per acque destinate al consumo umano si intendono tutte le acque, qualunque ne sia l’origine, allo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54139 3575421
Art. 3 - Requisiti di qualità

I requisiti di qualità delle acque sono valutati sulla base dei valori e delle indicazioni relativi ai parametri di cui all’allegato

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54139 3575422
Articolo 4 - Aree di salvaguardia delle risorse idriche

N2

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54139 3575423
Articolo 5 - Zona di tutela assoluta

N2

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54139 3575424
Articolo 6 - Zona di rispetto

N2

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54139 3575425
Articolo 7 - Zone di protezione

N2

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54139 3575426
Art. 8 - Competenze statali

Sono di competenza statale le funzioni concernenti:

a) promozione, consulenza, indirizzo e coordinamento delle attività connesse con l’applicazione del presente decreto;

b) le modifiche, le variazioni

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54139 3575427
Art. 9 - Competenze regionali

Alle regioni competono le seguenti funzioni

a) previsione di misure atte a rendere possibile un approvvigionamento idrico di eme

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54139 3575428
Art. 10 - Frequenze di campionamento e metodi di analisi

Negli allegati II e III sono indicati, rispettivamente i modelli e le frequenze minime di campionamen

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54139 3575429
Art. 11 - Controlli

Per verificare la buona qualità delle acque destinate al consumo umano sono esercitati inoltre controlli periodici:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54139 3575430
Art. 12 - Controlli sanitari

N4

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54139 3575431
Art. 13 - Controlli interni

I soggetti gestori di impianti acquedottistici devono dotarsi di laboratori gestionali interni, anche

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54139 3575432
Art. 14 - Controllo degli acquedotti

Per uniformare le attività di controllo su impianti di acquedotto ricadenti nell’area di

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54139 3575433
Art. 15 - Impiego degli antiparassitari

Ai soli fini dell’elaborazione dei programmi di prevenzione mirata alla tutela della salute dell’uomo, degli animali e dell’ambiente naturale le ditte intestatarie delle regi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54139 3575434
Art. 16 - Valore massimo ammissibile

Il valore massimo ammissibile di superamento delle concentrazioni massime ammissibili stabilite per i parametri indicati nell’allegato I pu&ograv

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54139 3575435
Art. 17 - Deroghe

Deroghe al presente decreto possono essere disposte dalla regione competente nelle seguenti circostanze:

a) situazioni relative alla natura ed alla struttura dei terreni dell’area della quale è tributaria la risorsa idrica

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54139 3575436
Art. 18 - Esercizio della deroga

Le deroghe sono disposte dall’autorità regionale per un limitato periodo di tempo, anche su segnalazione dei comuni interessati.

L’esercizio dei poteri di deroga comporta che, contestualmente alle misure indicate dall’amministrazione statale, la regione adotti il piano di intervento di cui

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54139 3575437
Art. 19 - Proroga

Il termine stabilito per l’osservanza dell’allegato I può essere prorogato in presenza di situazioni eccezionali relative a gruppi di abitati geograficamente delimitati.

La proroga è disposta con decreto del Ministro della sanità, di concerto con il Ministro dell’ambiente, su richiesta dalla regione interessata.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54139 3575438
Art. 20 - Competenza delle regioni speciali e province autonome

Sono fatte salve le competenze delle regioni a statuto speciale e delle province autonome di Trento e

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54139 3575439
Art. 21 - Sanzioni

Salvo che il fatto costituisca più grave reato, chiunque in violazione delle disposizioni del presente decreto fornisce al consumo umano acque che non presentano i requisiti di qualità previsti dall’allegato I è punito con l’ammenda da lire duecento

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54139 3575440
Art. 22 - Disposizioni finali

Dalla data di entrata in vigore del presente decreto cessa l’applicazione delle disposizioni di

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54139 3575441
Allegato I - Requisiti di qualità. Elenco dei parametri

Parte di provvedimento in formato grafico

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54139 3575442
Allegato II - Modelli e frequenze delle analisi delle acque destinate al consumo umano

Parte di provvedimento in formato grafico

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54139 3575443
Allegato III - Metodi analitici di riferimento

Parte di provvedimento in formato grafico

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Prevenzione Incendi
  • Impiantistica
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Inquinamento atmosferico
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento

Impianti termici civili: requisiti tecnici, limiti di emissione, abilitazione alla conduzione, soggetti coinvolti, obblighi e sanzioni

PREMESSA, DEFINIZIONI E NORMATIVA APPLICABILE - REQUISITI TECNICI E COSTRUTTIVI DEGLI IMPIANTI TERMICI CIVILI (Requisiti generali; Deroga per gli impianti rientranti nella uni 11528; Disposizioni relative agli apparecchi misuratori delle pressioni, applicabili agli impianti rientranti nella UNI 11528; Adeguamento degli impianti preesistenti al 25/06/2014) - ABILITAZIONE ALLA CONDUZIONE DEGLI IMPIANTI (Requisiti generali; Rilascio del patentino e gradi di abilitazione; Revoca del patentino) - VALORI LIMITE DI EMISSIONE DEGLI IMPIANTI TERMICI CIVILI E CONTROLLI (Valori limite; Valori limite per gli impianti termici civili entrati in esercizio prima del 20/12/2018; Frequenza dei controlli sul rispetto dei valori limite; Attestazione del rispetto dei valori limite; Altri documenti da allegare al libretto di centrale per i medi impianti termici; Controlli per gli impianti termici civili entrati in esercizio prima del 20/12/2018; Comunicazioni o ripristino di conformità per i medi impianti termici) - OBBLIGHI DEL PRODUTTORE, DEL FABBRICANTE E DELL’INSTALLATORE (Attestazione di conformità del produttore; Obblighi dell’installatore; Obblighi del responsabile dell’esercizio e della manutenzione - Impianti preesistenti; Obblighi del responsabile dell’esercizio e della manutenzione - Iscrizione nel registro autorizzativo per i medi impianti) - SANZIONI.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Rifiuti

Rifiuti, non rifiuti e sottoprodotti: definizione, classificazione, normativa di riferimento

RIFIUTI, NON RIFIUTI E SOTTOPRODOTTI (Rifiuti; Non rifiuti (esclusioni dal campo di applicazione della parte IV del D. Leg.vo 152/2006); Sottoprodotti) - CESSAZIONE DELLA QUALITÀ DI RIFIUTO (END OF WASTE) E ATTIVITÀ DI RECUPERO (Condizioni da rispettare per la cessazione della qualità di rifiuto; Criteri end of waste e decreti emanati; Autorizzazioni a impianti di recupero in assenza di criteri end of waste; Controllo dei provvedimenti autorizzatori adottati; Aggiornamento autorizzazioni rilasciate all’uscita di criteri end of waste; Disposizioni transitorie per le autorizzazioni in essere al 03/11/2019) - CONDIZIONI PER LA QUALIFICAZIONE COME SOTTOPRODOTTO (Condizioni per la qualifica di sottoprodotto; Dimostrazione dei requisiti per la qualifica dei residui di produzione come sottoprodotti) - CRITERI PER LA QUALIFICAZIONE COME SOTTOPRODOTTO DI SPECIFICHE TIPOLOGIE DI SOSTANZE.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Rifiuti
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Albo nazionale dei gestori ambientali

Albo gestori ambientali, normativa, categorie, iscrizione, responsabile tecnico, modulistica

L’ALBO GESTORI AMBIENTALI (Scopo e articolazione; Normativa di riferimento; Categorie di iscrizione all’Albo gestori ambientali) - OBBLIGO, ESONERI, REQUISITI, GARANZIE, DURATA, RINNOVO (Obbligo iscrizione all’Albo nazionale gestori ambientali; Esoneri; Requisiti di iscrizione; Garanzie finanziarie; Durata e rinnovo dell’iscrizione; Modulistica) - RESPONSABILE TECNICO IMPRESE ISCRITTE ALL’ALBO GESTORI AMBIENTALI (Figura del responsabile tecnico; Requisiti del responsabile tecnico; Cessazione incarico del responsabile tecnico; Regime transitorio soggetti iscritti al 16/10/2017.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Rifiuti
  • Tracciabilità

Tracciabilità dei rifiuti (formulari trasporto, registri carico e scarico, modello unico dichiarazione ambientale - MUD)

ADEMPIMENTI VIGENTI PER LA TRACCIABILITÀ DEI RIFIUTI (Soppressione del SISTRI dal 01/01/2019; Proseguimento regime degli adempimenti tradizionali - Tenuta registri e formulari, MUD; Adempimenti in formato digitale; Soggetti obbligati) - REGISTRI DI CARICO E SCARICO DEI RIFIUTI (Soggetti obbligati; Professioni parasanitarie ed estetisti; Tenuta e compilazione del Registro) - FORMULARIO IDENTIFICATIVO DEI RIFIUTI (Soggetti obbligati; Tenuta e compilazione del formulario; Formulario per il trasporto dei rifiuti prodotti dalle navi e i residui di carico) - MODELLO UNICO DI DICHIARAZIONE AMBIENTALE (Generalità; Termini e modalità per la presentazione; Modello MUD ordinario e semplificato; Tariffa; Soggetti obbligati) - REGISTRO ELETTRONICO NAZIONALE PER LA TRACCIABILITÀ DEI RIFIUTI (Istituzione del Registro elettronico nazionale per la tracciabilità dei rifiuti ; Soggetti obbligati all'iscrizione al registro e termini; Disciplina del registro; Contributi a carico dei soggetti iscritti; Sanzioni) - SISTRI (SOPPRESSO DAL 2019) (Scopo del sistema e normativa di riferimento; Adesione obbligatoria e adesione volontaria; Sanzioni).
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Tutela ambientale
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Impatto ambientale - Autorizzazioni e procedure

L’Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA)

COSA È L’ AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE (AIA) (Finalità dell’AIA e normativa di riferimento; Autorizzazioni e provvedimenti sostituiti dall’AIA; Rapporti tra AIA e Valutazione di impatto ambientale (VIA); Rapporti tra AIA e altre autorizzazioni non ambientali e/o edilizie) - INTERVENTI SOGGETTI AD AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE (AIA) (Campo di applicazione dell’AIA; Esclusioni; Competenza al rilascio dell’AIA; Tabella completa impianti soggetti ad Autorizzazione integrata ambientale) - DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE (Contenuti della domanda di AIA in sede statale; Modulistica per la domanda di AIA in sede statale; Domanda di AIA in sede regionale o delle Province autonome; La relazione di riferimento per le attività che utilizzano sostanze pericolose; Oneri istruttori e spese per rilievi, accertamenti e sopralluoghi) - PROCEDIMENTO DI AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE (Presentazione della domanda e verifica; Pubblicazione dei dati sulla domanda e osservazioni del pubblico; Istruttoria e acquisizione di atti e prescrizioni; Coordinamento autorizzazioni su parti diverse della stessa installazione; Conclusione del procedimento; Accordi tra gestore ed enti pubblici per impianti di preminente interesse nazionale; Direttiva per la conduzione dei procedimenti di AIA) - PROVVEDIMENTO DI AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE (Condizioni per il rilascio dell’AIA; Contenuto dell’AIA) - RINNOVO O RIESAME DELL’AIA, MODIFICHE AGLI IMPIANTI (Rinnovo o riesame dell’AIA; Modifiche degli impianti sottoposti ad Autorizzazione integrata ambientale) - SANZIONI (Diffida, sospensione attività e chiusura installazione; Sanzioni penali e amministrative.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Studio Groenlandia
  • Informatica
  • Procedimenti amministrativi
  • Pubblica Amministrazione
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Impatto ambientale - Autorizzazioni e procedure

Lombardia: fine fase sperimentale app "Aua Point" per comunicazione scarichi ed emissioni

  • Inquinamento atmosferico
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Autorizzazione impianti di combustione medi con potenza superiore a 5MW

  • Inquinamento atmosferico
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Limiti di emissione impianti di combustione medi con potenza superiore a 5MW