FAST FIND : NN1695

Circ.Min. Ambiente e Aree Urb. 28/05/1991, n. 1196

Indirizzi attuativi per la fluidificazione del traffico urbano, anche ai fini del risparmio energetico.
Scarica il pdf completo
53838 469905
Premesse

Tra le azioni governative previste dal Piano nazionale per il risparmio di energia (P.E.N.) é indicata quella relativa all' emanazione, da parte del Ministro per i problemi delle aree urbane, di indirizzi ai comuni per lo studio e per l' attuazione di piani urgenti per la fluidificazione del traffico veicolare sulle principali strade urbane.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
53838 469906
1. VANTAGGIO DELLA FLUIDIFICAZIONE DEL TRAFFICO URBANO.

Il risparmio di carburante per la trazione veicolare si ottiene mantenendo le velocità di marcia dei veicoli il più possibile prossime alla cosiddetta "velocità di minimo consumo", tenuto conto--naturalmente--del rispetto dei limiti di velocità generalizzati.


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
53838 469907
2. CRITERI DI BASE DEL PIANO URBANO DI FLUIDIFICAZIONE DEL TRAFFICO ED INDIRIZZI ATTUATIVI DI INTERVENTO

I criteri generali alla base del piano, che assumono maggior rilievo ai fini del risparmio di energia, sono sostanzialmente due:

l' eliminazione dei fattori di congestione veicolare;

il maggior uso dei mezzi di trasporto in forma collettiva.


Quest' ultimo, in particolare, riguarda:

i mezzi individuali esistenti, sia privati (autovetture) che pubblici (taxi), attraverso una

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
53838 469908
2.1. PARCHEGGI SOSTITUTIVI DELLA SOSTA SU STRADA

Il più importante fattore attuale di congestione del traffico urbano, anche nel caso in cui quest' ultimo risulti bene organizzato, si individua nell' occupazione delle carreggiate stradali (parti della strada destinate al movimento veicolare) da parte dei veicoli in sosta.


Occorre, dunque, regolamentare e s

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
53838 469909
2.2. TARIFFAZIONE DELLA SOSTA

Poiché per la realizzazione e la gestione delle aree di sosta al di fuori delle carreggiate stradali (con riferimento a quelle di uso pubblico) é necessario prevedere adeguate tariffe di parcheggio--con criteri di corretta amministrazione--, a maggior ragione risulta indispensabile prevedere la tariffazione della sosta per i posti auto residui che potranno permanere sulle sedi stradali, certamente più appetibili dei precedenti in termini di distanze pedonali dalle destinazioni finali degli spostamenti o dalle origini effettive dei medesimi.


Q

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
53838 469910
2.3. AUSILIARI DEL TRAFFICO

L' introduzione diffusa della tariffazione della sosta su strada, la cui esazione oggi é--tra l' altro--resa più facile, più flessibile e più economica dallo sviluppo dell' elettronica, o--più esattamente--la conseguente necessità di controllo delle rispettive norme imposte, rende ancor più impegnativo il lavoro che debbono svolge

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
53838 469911
2.4. POTENZIAMENTO DEL TRASPORTO COLLETTIVO

Al fine di non trasformare la tariffazione della sosta in un ulteriore onere a carico della categoria degli utenti del mezzo individuale, ancorché bilanciato dagli effetti diretti della fluidificazione del traffico (in particolare, riduzione dei consumi di carburante e dei tempi di viaggio), appare indispensabile individuare interventi integrativi, finalizzati alla riduzione generalizzata del costo dell' accessibilità alle diverse aree della città, in modo--tra l' altro--da soddisfare appieno le

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
53838 469912
2.5. REPERIMENTO DEI FONDI PER L' ELABORAZIONE E L' ATTUAZIONE DEI PIANI URBANI DI FLUIDIFICAZIONE DEL TRAFFICO

L' ulteriore fondamentale fattore primario di congestione del traffico urbano riguarda l' insufficiente capacità di deflusso veicolare delle intersezioni relative alla viabilità principale cittadina.


Nella maggior parte dei casi, la congestione delle intersezioni, che rappresentano--come detto--i punti nevralgici delle reti viarie urbane, é dovuta ad intralci da sosta veicolare, da eliminare con gli interventi di cui ai punti 2.1., 2.2. e 2

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
53838 469913
3. INDIRIZZI ATTUATIVI CON EFFETTO A MEDIO E LUNGO TERMINE

Più in generale, appare opportuno che, all' atto di redigere gli strumenti urbanistici comunali, siano approntati appositi elaborati che prospettino, in coerenza con le nuove previsioni insediative e le trasformazioni ritenute ammissibili per le zone costruite, soluzioni adeguate ai problemi della mobilità.


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Aree urbane
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Tutela ambientale
  • Provvidenze
  • Finanza pubblica
  • Energia e risparmio energetico
  • Urbanistica
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Lazio: 2,8 milioni per la tutela e il recupero dei centri storici

Concessione di contributi in conto capitale ai Comuni del Lazio, ad esclusione di Roma Capitale, per la realizzazione di opere e lavori pubblici finalizzati alla tutela e al recupero dei centri storici. Stanziato un fondo di oltre 2,8 milioni di euro destinato per il 64% ai Comuni sotto i 5.000 abitanti e per il restante 36% ai Comuni con popolazione pari o superiore ai 5.000 abitanti. Verranno stilate due distinte graduatorie e sarà attribuito un punteggio premiante a quei Comuni che presentano progetti con rilevante attenzione al tema della sostenibilità ambientale.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Patrimonio immobiliare pubblico
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Energia e risparmio energetico
  • Pubblica Amministrazione

Veneto: 25 mln per l'efficientamento energetico del patrimonio immobiliare pubblico

La Regione Veneto ha messo a disposizione 25.000.000,00 euro per il secondo bando per l'efficientamento energetico del patrimonio immobiliare pubblico. Si tratta di contributi a fondo perduto riconosciuti nell'aliquota massima del 90% della spesa ammissibile per un importo massimo di 1.500.000 euro. La finalità del bando è la promozione dell'eco-efficienza e la riduzione di consumi di energia primaria negli edifici e strutture pubbliche attraverso le seguenti misure: interventi di ristrutturazione di singoli edifici o complessi di edifici, installazione di sistemi intelligenti di telecontrollo, regolazione, gestione, monitoraggio e ottimizzazione dei consumi energetici (smart buildings) e delle emissioni inquinanti, anche attraverso l'utilizzo di "mix tecnologici".
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Provvidenze
  • Finanza pubblica
  • Urbanistica
  • Aree urbane

Umbria: 3,5 mln per interventi di riqualificazione dei paesaggi rurali

Con 3,5 milioni di euro la Regione Umbria sostiene gli interventi di riqualificazione paesaggistica tesi a tutelare, recuperare e valorizzare i paesaggi rurali. Il contributo a fondo perduto copre fino all'80% delle spese ammissibili. Sono finanziabili: interventi di restauro, riqualificazione e valorizzazione dei paesaggi rurali; interventi per il ripristino delle infrastrutture verdi, con particolare attenzione alle penetrazioni verdi e agricole nei territori urbanizzati; interventi di mitigazione paesaggistica; interventi di restauro e risanamento conservativo di strutture e immobili funzionali al progetto d'area; la realizzazione di prodotti e materiali informativi e di sensibilizzazione.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Provvidenze
  • Edilizia residenziale
  • Energia e risparmio energetico
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Efficienza e risparmio energetico

Lombardia: 15 mln di euro per l’efficientamento energetico delle case popolari

Ammonta a 15 milioni di euro lo stanziamento previsto dalla Regione Lombardia per opere di efficientamento energetico su immobili destinati a servizi abitativi pubblici già oggetto di interventi di riqualificazione edilizia. Le opere finanziate sono mirate al raggiungimento di prestazioni energetiche ed emissive di standard più elevati. Saranno ammessi all'agevolazione progetti di importo minimo netto dei lavori di efficientamento energetico pari a € 100.000 risultante dal quadro economico allegato al progetto; opere di valore inferiore non saranno ammissibili.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Energia e risparmio energetico
  • Finanza pubblica
  • Impiantistica
  • Provvidenze
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Fonti alternative
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili

Friuli Venezia Giulia: contributi per acquisto e installazione di sistemi di accumulo di energia prodotta da impianti fotovoltaici

La Regione Friuli Venezia Giulia, al fine di promuovere l'uso razionale dell'energia e delle fonti energetiche rinnovabili, nonché il contenimento dei consumi energetici, concede contributi straordinari a fondo perduto per l'acquisto e l'installazione di sistemi di accumulo di energia elettrica prodotta da impianti fotovoltaici. Possono presentare domanda di contributo esclusivamente le persone fisiche, titolari o che saranno titolari, di un impianto fotovoltaico, per l’acquisto e l'installazione di un sistema di accumulo di energia elettrica prodotta dall'impianto fotovoltaico, a servizio dell'immobile di residenza. Il contributo massimo è pari a 3 mila euro per ogni intervento ammesso.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Norme tecniche
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Energia e risparmio energetico
  • Macchine e prodotti industriali

Ecodesign display elettronici

  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Macchine e prodotti industriali
  • Norme tecniche

Ecodesign apparecchi di refrigerazione con funzione di vendita diretta

  • Macchine e prodotti industriali
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Norme tecniche
  • Energia e risparmio energetico

Ecodesign sorgenti luminose e unità di alimentazione separate

  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Macchine e prodotti industriali
  • Norme tecniche

Ecodesign apparecchi di refrigerazione

  • Norme tecniche
  • Macchine e prodotti industriali
  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico

Obblighi di etichettatura energetica degli apparecchi di refrigerazione con funzione di vendita diretta