FAST FIND : NR33950

L. R. Emilia Romagna 04/09/1981, n. 30

Incentivi per lo sviluppo e la valorizzazione delle risorse forestali, con particolare riferimento al territorio montano. Modifiche ed integrazioni alle leggi regionali 25 maggio 1974, n.18 e 24 gennaio 1975 n. 6.

Testo coordinato con le modifiche introdotte da:
- L.R. 28/05/1984, n. 25
- L.R. 10/12/1987, n. 39
- L.R. 02/09/1991, n. 24
- L.R. 19/07/1997, n. 22
- L.R. 21/04/1999, n. 3
- L.R. 13/11/2001, n. 38
- L.R. 20/01/2004, n. 2
- L.R. 18/07/2014, n. 17
- L.R. 18/07/2017, n. 16

Scarica il pdf completo
2036037 4081301
Art. 1 - Finalità

La Regione Emilia Romagna si propone con la presente legge:

a) di promuovere il miglioramento delle funzioni produttive, ecologiche e sociali dei boschi esistenti;

b) di favorire l'ampliamento della s

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2036037 4081302
Capo I - Sviluppo e valorizzazione delle risorse forestali
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2036037 4081303
Art. 2 - Programma degli interventi

Ai fini di provvedere alla programmazione nel settore forestale e in relazione alle indicazioni contenute nei piani e nei programmi nazionali, la Regi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2036037 4081304
Art. 3 - Interventi di iniziativa pubblica

Sono da considerarsi di iniziativa pubblica gli interventi, comprese le opere di servizio direttamente connesse, inclusi nei piani di cui all'art. 2 e promossi dagli enti delegati di cui alle lettere a) e b) dell'art. 1 riconosciuti di particolare rilevanza sociale. Detti interventi sono a totale carico della Regione qualora siano attuati nei territori classificati montani ed in quelli sog

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2036037 4081305
Art. 3-bis - Albo regionale delle imprese forestali

N3

1. Al fine di assicurare adeguate garanzie di qualificazione, affidabilità e sicurezza delle imprese che operano nel settore agro-forestale e per le finalità di cui all'articolo 7 del

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2036037 4081306
Art. 4 - Interventi di iniziativa privata

Gli enti delegati provvedono all'erogazione di contributi in conto capitale per l'attuazione di interventi di iniziativa privata per le finalità di cui all'art. 1, lettere a), b) e c), comprese le opere di servizio direttamente connesse.

I contributi di cui al comma precedente sono stabiliti, in rapporto alla spesa ritenuta ammissibile, per i territori classificati montani ai sensi delle norme vigenti, per quelli soggetti a vincolo idrogeologico, e per i territori collinari delimitati ai sensi dell'art. 15 della legge 27 dicembre 1977, n. 984, nelle seguenti misure a seconda del tipo di intervento:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2036037 4081307
Art. 5 - Interventi a favore della pioppicoltura

Per favorire lo sviluppo della pioppicoltura sono previste le seguenti provvidenze:

- contributo in conto capitale fino ad u

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2036037 4081308
Art. 6 - Opere di servizio forestale

N11

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2036037 4081309
Art. 7 - Incentivi per migliorare l'attuazione dei lavori forestali e per la trasformazione dei prodotti del bosco e del sottobosco

N6

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2036037 4081310
Art. 8 - Consorzi per la gestione socio-economica dei boschi privati

Per le finalità indicate nell'art. 1, lettere a), b), c) ed e), possono costituirsi, volontariamente o per iniziativa degli Enti delegati, consorzi tra proprietari e conduttori di terreni per realizzare convenienti unità di intervento e di gestione silvo-pastorale.

Le Comunità montane possono, ai sensi del comma 1 dell'art. 9 della L. 31 gennaio 1994, n. 97, promuovere la costituzione dei consorzi di cui al comma primo anche in forma coattiva e comunque in unità territoria

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2036037 4081311
Art. 9 - Provvedimenti per la gestione tecnico-economica dei boschi appartenenti ai Comuni e ad altri enti

Per attuare una migliore gestione dei propri patrimoni silvo-pastorali, i Comuni e gli altri enti proprietari di boschi o di terreni da rimboschire possono far parte dei consorzi di cui all'articolo 8 o consorziarsi fra loro. In quest'ultimo caso per l'adozione dello Statuto valgono le norme di cui al citato a

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2036037 4081312
Art. 10 - Piani economici e piani di coltura e di conservazione

I piani economici di cui agli artt. 8 e 9 vengono normalmente elaborati a cura dei servizi operativi regionali e dell'Azienda regionale delle foreste N10.

Gli Enti delegati, accertata l'impossibilità ad elaborare i piani economici da parte dei servizi operativi regio

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2036037 4081313
Art. 10-bis - Ricerca e sperimentazione forestale

N7

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2036037 4081314
Art. 11 - Disposizioni sui tassi bancari

N12

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2036037 4081315
Art. 12 - Incendi boschivi e difesa fitosanitaria

La Regione approva un piano quinquennale per la prevenzione e la lotta contro gli incendi boschivi ed un programma quinque

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2036037 4081316
Art. 13 - Regolamento forestale regionale

N8

1. Agli effetti della presente legge e di ogni altra norma regionale in materia sono adottate le definizioni di bosco e di arboricoltura da legno di cui all'articolo 2, commi 1, 3, 5 e 6, del decreto legislativo n. 227 del 2001.

2. Il regolamento forestale recante le prescrizioni di massima e polizia forestale (PMPF) disciplina sull'intero territorio regionale la realizzazione degli interventi di gestione dei boschi e degli altri ambiti di interesse forestale di cui al comma 3 del presente articolo, individuando disposizioni specifiche per:

a) i territori sottoposti a vincolo idrogeologico, delimitati ai sensi del regio decreto legislativo 30 dicembre 1923, n. 3267 (Riordinamento e riforma della legislazione in materia di boschi e di terreni montani);

b) le aree a rischio di incendio boschivo in confo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2036037 4081317
Art. 14 - Commissioni consultive comprensoriali

N13

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2036037 4081318
Art. 15 - Vigilanza e sanzioni

N8

1. Ai fini dello svolgimento delle funzioni di vigilanza e accertamento delle violazioni delle disposizioni previste dal regolamento forestale e dalla legge n. 353 del 2000, spettanti agli enti territorialmente competenti ai sensi dell'articolo 21, comma 2, lettera a) della legge regionale n. 13 del 2015, la Regione promuove le forme di collaborazione di cui all'articolo 42 della legge regionale 28 ottobre 2016, n. 18 (Testo unico per la promozione della legalità e per la valorizzazione della

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2036037 4081319
Capo II - Deleghe
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2036037 4081320
Art. 16 - Deleghe

Ai fini della presente legge, alle Comunità montane, alle Amministrazioni provinciali ed al Circondario di Rimini per i territori di rispettiva competenza, sono delegati:

1) la predisposizione e la presentazione alla Regione dei programmi annuali degli interventi di cui all'art. 2, secondo comma;

2) la realizzazione degli interventi previsti nei programmi annuali;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2036037 4081321
Art. 17 - Modalità delle deleghe

Nel corso del rapporto di delega, il Consiglio e la Giunta regionale possono emanare direttive riguardanti le funzioni delegate.

Le direttive della Giunta regionale possono contenere indicazioni vincolanti per gli Enti delegati nei soli casi i

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2036037 4081322
Capo III - Modificazioni e integrazioni alla legge 25 maggio 1974, n. 18, istitutiva dell'Azienda regionale delle foreste

N10

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2036037 4081323
Art. 18 - Azienda regionale delle foreste

L'Azienda regionale delle foreste

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2036037 4081324
Art. 19 - Finalità e compiti

L'Azienda regionale delle foreste N10 provvede alla gestione tecnica ed amministrativa nonché alla tutela dei beni silvo-pastorali appartenenti al patrimonio indisponibile regionale.

In particolare, l'Azienda regionale delle foreste N10, nell'ambito delle direttive programmatiche del Consiglio regionale, persegue i seguenti fini:

- contribuisce alla difesa del suolo, al ripristino ed al miglioramento degli equilibri ecologici dei terreni sui quali ricadono i beni affidati alla sua gestione;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2036037 4081325
Art. 20 - Patrimonio

Il patrimonio dell'Azienda è costituito esclusivamente da beni mobili, compresi quelli esistenti presso le foreste,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2036037 4081326
Art. 21 - Organi

Sono organi dell'Azienda:

a)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2036037 4081327
Art. 22 - Il Presidente

Il Presidente dell'Azienda viene eletto dal Consiglio regionale con le procedure previste dall'art. 62 dello Statuto della

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2036037 4081328
Art. 23 - La Commissione amministratrice

La Commissione amministratrice è composta dal Presidente e da dodici membri, di cui cinque espressi dalla minoranza, eletti dal Consiglio regionale.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2036037 4081329
Art. 24 - Compiti della Commissione amministratrice

La commissione amministratrice provvede a:

a) deliberare il programma quinquennale e i piani-stralcio annuali di gestione e di miglioramento;

b) deliberare il bilancio preventivo e le variazioni che occorra apportare ad esso nel corso dell'esercizio;

c) deliberare il rendiconto consuntivo finanziario, patrimoniale ed economico dei beni propri e di quelli ad essa affidati ai sensi dell'articolo 3 della

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2036037 4081330
Art. 25 - Riunioni e deliberazioni della Commissione amministratrice

Le riunioni della Commissione amministratrice sono convocate dal Presidente.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2036037 4081331
Art. 26 - Provvedimenti urgenti

Nei casi di assoluta necessità ed urgenza in deroga a quanto previsto dal precedente articolo 24, il presidente com

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2036037 4081332
Art. 27 - Collegio dei revisori

Il Collegio dei revisori è composto di tre membri eletti, con voto limitato a due, dal Consiglio regionale.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2036037 4081333
Art. 28 - I vicepresidenti

La Commissione amministratrice, nella sua prima seduta, elegge al proprio interno due vicepresidenti, di cui uno designato

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2036037 4081334
Art. 29 - Compensi al Presidente, ai vicepresidenti, ai commissari ed ai revisori

I compensi del Presidente, dei vicepresidenti, dei commissari e dei revisori sono stabiliti con deliberazione del Consigli

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2036037 4081335
Art. 30 - Il Direttore

Il Direttore dell'Azienda è nominato dal Presidente della Regione su designazione della commissione amministratrice

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2036037 4081336
Art. 31 - Personale

Alla determinazione dell'organico dell'Azienda ed all'assegnazione del relativo personale, provvederà la Regione a

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2036037 4081337
Art. 32 - Vigilanza e controlli sull'attività

Copia delle deliberazioni della Commissione amministratrice, escluse quelle relative alla mera esecuzione di provvedimenti già deliberati, è trasmessa al Presidente della Regione entro 10 giorni dalla loro adozione.

Il Presidente della Regione, entro venti giorni dal ricevimento del

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2036037 4081338
Art. 33 - Bilancio dell'Azienda

L'Azienda ha un proprio bilancio che viene allegato al bilancio della Regione e contestualmente ad esso approvato dal Cons

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2036037 4081339
Art. 34 - Finanziamenti

L'Amministrazione regionale concorre nelle spese di impianto e di gestione dell'Azienda regionale delle foreste N10 erogando un contributo ordinario annuo a carico del proprio bilancio.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2036037 4081340
Art. 35 - Esecuzione di opere

All'esecuzione delle opere relative alla manutenzione, al miglioramento e alla sistemazione del patrimonio ad essa affidat

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2036037 4081341
Art. 36 - Regolamento e funzionario delegato

Entro sei mesi dall'entrata in vigore della presente legge, la commissione amministratrice predispone il regolamento di organi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2036037 4081342
Capo IV - Disposizioni finanziarie, finali e transitorie
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2036037 4081343
Art. 37 - Disposizioni finanziarie

Agli oneri finanziari derivanti dall'applicazione della presente legge si provvede a partire dal 1981 nel modo seguente:

a) per i contributi in capitale in favore di Enti locali di cui all'articolo 3 della presente legge e per le spese inerenti agli interventi forestali di cui all'art. 2 della legge regionale 24 gennaio 1975, n. 6, mediante l'utilizzazione di quota parte delle assegnazioni statali sulla legge 27 dicembre 1977, n. 984 «Quadrifoglio» e gli stanziamenti previsti nel bilancio poliennale con riferimento ai capitoli 14070 e 14090, che andranno pertanto unificati;

b) per le spese inerenti agli investimenti forestali, di cui agli artt. 4, 5 e 6 della presente legge, utilizzando gli stanziamenti previs

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2036037 4081344
Art. 38 - Abrogazione di articoli della legge regionale 24 gennaio 1975, n. 6

Gli artt. 3 e 4, nonché l'ottavo comma dell'art. 8 della L.R. 24 gennaio 1975, n. 6, sono abrogati.

Sono altresì abrogate le altre disposizioni incompatibili con la presente legge.


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Impresa, mercato e concorrenza
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze

Contributi a micro, piccole e medie imprese per consulenze in innovazione tecnologica, digitale e gestionale

La misura consiste in un contributo a fondo perduto, nella forma di voucher, per consulenze specialistiche rese dai manager dell’innovazione e finalizzate a sostenere i processi di trasformazione tecnologica e digitale e di ammodernamento degli assetti gestionali e organizzativi dell'impresa. Dotazione finanziaria pari a 25 milioni di euro per ciascuno degli anni 2019, 2020 e 2021.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Provvidenze
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Agricoltura e Foreste
  • Finanza pubblica
  • Difesa suolo

Toscana: contributi per interventi di prevenzione del dissesto idrogeologico

Dalla Regione Toscana 5 milioni di euro destinati al sostegno di investimenti in azioni di prevenzione volte a ridurre le conseguenze di probabili calamità naturali, avversità atmosferiche ed eventi catastrofici. Il contributo concedibile è pari all'80% della spesa prevista a progetto per le aziende agricole e del 100% per gli enti pubblici o progetti collettivi. L’importo massimo di contributo erogabile è pari a 400 mila euro.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Alberghi e strutture ricettive
  • Agricoltura e Foreste
  • Agriturismo
  • Provvidenze
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica

Basilicata: sostegno alla costituzione e sviluppo di agriturismi e fattorie multifunzionali

Dieci milioni di euro per favorire lo sviluppo e il riequilibrio del territorio agricolo, agevolare la permanenza degli imprenditori agricoli nel territorio rurale con il sostegno ad investimenti finalizzati alla diversificazione dell’attività attraverso la costituzione e lo sviluppo di agriturismi e fattorie multifunzionali. È quanto prevede il bando pubblicato della Regione Basilicata. Possono essere finanziati gli interventi riguardanti il recupero funzionale di immobili accatastati dall'azienda agricola da almeno 5 anni, piccole costruzioni ex novo per la realizzazione di laboratori polifunzionali aziendali, agricampeggi, aree verdi attrezzate ed allestimento di spazi per musei sulle tradizioni contadine, sistemazioni esterne, piccole piscine e campetti, acquisto di nuovi impianti e attrezzature funzionali alla realizzazione del progetto.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Appalti e contratti pubblici
  • Disposizioni antimafia
  • Impresa, mercato e concorrenza

Rating di legalità delle imprese: in cosa consiste, come richiederlo e come è considerato da banche e PA

Il rating di legalità è uno strumento introdotto nel 2012 per le imprese italiane, volto alla promozione e all'introduzione di principi di comportamento etico in ambito aziendale, tramite l’assegnazione di un riconoscimento misurato in "stellette" indicativo del rispetto della legalità da parte delle imprese che ne abbiano fatto richiesta. All'attribuzione del rating l’ordinamento ricollega vantaggi in sede di concessione di finanziamenti pubblici e agevolazioni per l’accesso al credito bancario.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Provvidenze
  • Impresa, mercato e concorrenza
  • Informatica
  • Finanza pubblica
  • Imprese

Lazio: 5 milioni per la digitalizzazione delle imprese

Pubblicato il primo bando del piano "Digital Impresa Lazio". Prevista una dotazione di 5 milioni di euro per aiutare le Pmi ad adottare interventi di digitalizzazione dei processi aziendali. Al finanziamento, che può riguardare progetti di importo fra i 7 mila e i 25 mila euro con un contributo fino al 70% a fondo perduto, possono accedere anche Pmi e liberi professionisti che non hanno sede operativa nella Regione al momento della presentazione della domanda, purché si impegnino localizzarsi nel Lazio entro la data dell'erogazione.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Macchine e prodotti industriali
  • Norme tecniche

Ecodesign apparecchi di refrigerazione con funzione di vendita diretta

  • Norme tecniche
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Energia e risparmio energetico
  • Macchine e prodotti industriali

Ecodesign display elettronici

  • Macchine e prodotti industriali
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Norme tecniche
  • Energia e risparmio energetico

Ecodesign sorgenti luminose e unità di alimentazione separate

  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Macchine e prodotti industriali
  • Norme tecniche

Ecodesign apparecchi di refrigerazione