FAST FIND : AR1711

Ultimo aggiornamento
27/07/2021

Inadempimento o ritardo per impossibilità della prestazione ed emergenza sanitaria

A cura di:
  • Emanuela Greco
6314943 7621511
CONTESTO NORMATIVO
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6314943 7621512
Norme del Codice civile

Il tema dell’impossibilità della prestazione non imputabile al debitore (anche comunemente denominata “causa di forza maggiore”), come causa dell’inadempimento delle obbligazioni, è regolato nell’ordinamento italiano dai seguenti articoli del Codice civile:

- art. 1218 del Codice civile Responsabilità del debitore - Il debitore che non ese

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6314943 7621513
Normativa speciale per fronteggiare l’emergenza sanitaria da Covid-19

Con Delib. P.C.M. 31/01/2020 (G.U. 01/02/2020, n. 26) è stato dichiarato, per 6 mesi dal 31/01/2020, lo stato di emergenza in conseguenza del rischio sanitario conn

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6314943 7621514
Norme “emergenziali” che fanno riferimento all’impossibilità della prestazione

L’art. 3, comma 6-bis del D.L. 23/02/2020, n. 6, recante Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19 (introdotto dal D.L. 17/03/2020, n. 18) prevede che il rispetto delle misure di contenimento di cui al medesimo decreto è sempre valutato ai fini dell’esclusione, ai sensi e per gli effetti degli artt. 1218 e 1223 del Codice civile, della responsabilità del debitore, anche relativamente all’applicazione di eventuali decadenze o penali connesse a ritardati o omessi adempimenti.

Secondo tale norma, dunque, il rispetto delle misure di contenimento dell’emergenza sanitaria può escludere, nei singoli casi, la responsabilità del debitore ex art. 1218 del Codice civile, nonché l’applicazione di eventuali decadenze o penali connesse a ritardati o omessi adempimenti.

Non si tratta di un’esclusione automatica della responsabilità del debitore per impossibilità della prestazione derivante da causa non imputabile a quest’ultimo; si configurerebbe invece un obbligo di valutazione (da parte del giudice, arbitro o altra autorità competente) delle misure di contenimento dell’emergenza sanitaria, ai fini dell’eventuale accertamento dell’impossibilità della prestazione come causa dell’esclusione della responsabilità del debitore.

Si precisa inoltre, a mero titolo esaustivo, che il

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6314943 7621515
Eccessiva onerosità sopravvenuta

In tema di contratti a esecuzione continuata o periodica, nonché di contratti a esecuzione differita, si richiama il rimedio dell’eccessiva onerosità sopravvenuta di cui all’art. 1467 del Codice civile, secondo il quale, se la prestazione di una delle parti è divenuta eccessivamente onerosa per il verificarsi di avvenimenti straordinari e imprevedibili (quali potrebbero essere le misure di contenimento), la parte che deve tale prestazione può domandare la risoluzione del contratto. La parte contro la quale è domandata la risoluzione può evitarla offrendo di modificare equamente le condizioni del contratto.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6314943 7621516
PRESUPPOSTI PER L’IMPOSSIBILITÀ SOPRAVVENUTA DELLA PRESTAZIONE

La liberazione del debitore per sopravvenuta impossibilità della sua prestazione può verificarsi, secondo la previsione degli artt. 12

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6314943 7621517
Elemento oggettivo: carattere assoluto e inevitabile dell’evento

Si deve trattare di un’impossibilità oggettiva: la circostanza o l’evento devono avere un carattere assoluto e inevitabile, che sfugga completamente al controllo del debitore e non derivi da una causa imputabile a quest’ultimo.

Non si deve cioè trattare di una mera difficoltà ad adempiere da parte un determinato debitore, ma di un impedimento oggettivo, che renderebbe impossibile l’adempimento della prestazione a qualsiasi debitore.

 

L’imp

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6314943 7621518
Elemento soggettivo: non evitabilità o superabilità dell’evento

Deve ricorrere anche il presupposto soggettivo dell’impossibilità sopravvenuta, i.e. l’assenza di colpa del debitore, il quale deve avere fatto tutto il possibile per adempiere l’obbligazione e limitare le conseguenze dell’evento e non deve avere contribuito a rendere impossibile la prestazione a seguito del verificarsi dell’evento stesso.

In via generale, il principio di correttezza e buona fede nell’esecuzione del contratto, espressione del dovere di solidarietà, fondato sull’art. 2 della Costituzione, impone a ciascuna delle parti del rapporto obbligatorio di agire in modo da preservare gli interessi dell’altra e costituisce un dovere giuridico autonomo a carico delle parti contrattuali, a prescindere dall’esistenza di specifici obblighi contrattuali o di quanto espressamente stabilito da norme di legge (Cass. 06/08/2008, n. 21250

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6314943 7621519
Imprevedibilità dell’evento

Si aggiunge che l’evento non doveva essere prevedibile al momento della stipula del contratto e, ovviamente, deve essersi verificato successivamente alla stipula del contratto stesso.

Infatti, l’impossibilità sopravvenuta della prestazione produce gli effetti estintivi o dilatori se deriva da una causa avente natura esterna e carattere imprevedibile secondo la diligenza media (Cass. 10/06/2016, n. 11914

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6314943 7621520
FORZA MAGGIORE

Si precisa che nelle clausole di “forza maggiore” presenti nei contratti commerciali, si inserisce spesso, a titolo esemplificativo, un elenco di eventi tra i quali figurano generalmente la dichiarazione di pandemia e gli atti di autorità.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6314943 7621521
OPERATIVITÀ
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6314943 7621522
Onere della prova

L’onere di provare la sussistenza dell’evento imprevedibile che ha causato l’impossibilità sopravvenuta di adempiere l’obbligazione grava su chi invoca l’impossibilità della prestazione derivante da causa a lui non imputabile.

Il debitore deve dimostrare che è stato proprio l’ossequio alle misure di contenimento ad avergli impedito di eseguire la prestazione, in quanto hanno vietato o ritardato l’esercizio di

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6314943 7621523
Onere di comunicazione

Al fine di invocare il ricorrere di una causa di impossibilità sopravvenuta che abbia impedito l’adempimento di un’obbligazione, o il ritardo nell’esecuzione della stessa, la parte inadempie

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6314943 7621524
CONSEGUENZE DELL’IMPOSSIBILITÀ SOPRAVVENUTA
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6314943 7621525
Impossibilità definitiva e estinzione dell’obbligazione (risoluzione del contratto)

Ai sensi dell’art. 1256 del Codice civile, l’obbligazione si estingue quando, per una causa non imputabile al debitore, la prestazione diventa impossibile.

In altri termini, la sopravvenuta impossibilità oggettiva della prestazione, se non è imputabile al debitore, det

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6314943 7621526
Impossibilità di adempiere e impossibilità di ricevere la prestazione.

Si segnala che, secondo la giurisprudenza, entrambe le parti possono invocare la risoluzione del contratto per impossibilità sopravvenuta: sia il soggetto che si trova nell’impossibilità di adempiere che il soggetto che è nell’impossibilità di ricevere la prestazione.

In particolare, in tema di risoluzione del contratto. l’impossibilità sopravvenuta della prestazione si ha non solo nel caso in cui sia di

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6314943 7621527
Impossibilità totale e non esigibilità della controprestazione

Ai sensi dell’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6314943 7621528
Impossibilità parziale e riduzione della prestazione o recesso

Ai sensi dell’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6314943 7621529
Impossibilità temporanea e sospensione del contratto

L’art. 1456 del Codice civile prevede che se la prestazione diventa impossibile per una causa non imputabile al debitore, e l’impossibilità è solo temporanea, il debitore, finché essa perdura, non è responsabile del ritardo nell’adempimento.

Il debitore moroso può andare esente da responsabilità per il ritardo solo quando dimostri che questo è dipeso da causa a lui non imputabile (Cass. 1417/1988).

 

Si è

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6314943 7621530
Perdurare dell’impossibilità e estinzione dell’obbligazione

L’obbligazione si estingue se l’impossibilità perdura fino a quando, in relaz

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6314943 7621531
Impossibilità parziale temporanea

È stata anche prospettata dalla giurisprudenza l’ipotesi in cui il verificarsi di un evento imprevedibile (costituito dalle restrizioni imposte dalle misure di contenimento del Covid-19) causi un’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6314943 7621532
ALCUNI CASI SPECIFICI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6314943 7621533
Contratti di locazione ad uso commerciale

Nel caso di un contratto di locazione di beni immobili per l’esercizio di attività produttive (ristorazione), il Tribunale di Roma (Ordinanza del Trib. Roma, sezione VI civile, 27/08/2020 Visualizza PDF), ha ritenuto che la crisi economica dipesa dalla pandemia Covid-19 e la chiusura forzata delle attività commerciali - ed in particolare di quelle legate al settore della ristorazione - sono da conside

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6314943 7621534
Contratti di compravendita immobiliare

Per il caso di contratto preliminare di compravendita immobiliare che prevede la stipula del rogito con pagamento del saldo durante il periodo in cui sono in vigore i provvedimenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da Covid-19, che limitano, tra l’altro, gli spostamenti di persone, il Consiglio nazionale del notariato ha diffuso un’informativa relativa all’erogazione dei servizi ai cittadini.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6314943 7621535
Contratti di appalto privati

L’inosservanza dei termini stabiliti nel contratto di appalto per l’esecuzione dell’opera compor

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6314943 7621536
Lavorazioni a catena

In ipotesi di lavorazioni a catena, ove uno sciopero, non imputabile al datore di lavoro, paralizzi l’attività di

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6314943 7621537
Contratti con la P.A.

Ove vengano in considerazione obblighi di natura contrattuale assunti da una pubblica amministrazione, l’impossibilità di adempiere connessa a sopravvenute esigenze di pubblico interesse va pur sempre apprezzata, anche in relazione all’esercizio di potestà pubblicistiche (come nel caso

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6314943 7621538
STIPULA DI CONTRATTI DURANTE LO STATO DI EMERGENZA

Per la stipula di contratti durante lo stato di emergenza dichiarato in conseguenza del rischio sanitario connesso al Covid-19 (i.e. dal 31/01/2020 al 31/01/2021 o, termine successivo, in caso di proroga di tale stato di emergenza), si ritiene opportuno l’inserimento di una specifica clausola con la quale:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Edilizia e immobili

Il contratto di appalto di lavori privati

A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Studio Groenlandia
  • Tariffa Professionale e compensi
  • Disciplina economica dei contratti pubblici
  • Impresa, mercato e concorrenza
  • Ritardi nei pagamenti commerciali
  • Indici, tassi e costi di costruzione
  • Professioni
  • Appalti e contratti pubblici

Ritardato pagamento di onorari e corrispettivi: interessi, tutele, prescrizione

INTERESSI IN CASO DI RITARDATO PAGAMENTO (INTERESSI DI MORA) (Ritardato pagamento e maturazione degli interessi di mora; Interessi di mora a carattere compensativo e a carattere risarcitorio; Norme di riferimento per la misura e la decorrenza degli interessi di mora; Schema grafico riepilogativo) - MISURA E DECORRENZA DEGLI INTERESSI DI MORA (Cliente privato; Cliente impresa, professionista o pubblica amministrazione; Contratti pubblici; Schema grafico riepilogativo; Divieto di anatocismo (interessi composti, o interessi sugli interessi)) - INDICAZIONI PRATICHE PER IL RECUPERO DEL CREDITO (Solleciti di pagamento; Richiesta di decreto ingiuntivo (o “ingiunzione di pagamento”)) - PRESCRIZIONE DEL CREDITO (Durata della prescrizione; Decorrenza della prescrizione; Schema grafico prescrizione per i professionisti).
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Pianificazione del territorio
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Marchi, brevetti e proprietà industriale
  • Mediazione civile e commerciale
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Ordinamento giuridico e processuale
  • Patrimonio immobiliare pubblico
  • Impresa, mercato e concorrenza
  • Enti locali
  • Energia e risparmio energetico
  • Finanza pubblica
  • Edilizia e immobili
  • DURC
  • Appalti e contratti pubblici
  • Compravendite e locazioni immobiliari
  • Imposte sul reddito
  • Partenariato pubblico privato
  • Servizi pubblici locali
  • Edilizia scolastica
  • Lavoro e pensioni
  • Impianti sportivi
  • Urbanistica
  • Pubblica Amministrazione
  • Fisco e Previdenza
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Professioni
  • Protezione civile
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Calamità/Terremoti
  • Terremoto Emilia Romagna, Lombardia e Veneto
  • Fonti alternative
  • Agevolazioni per interventi di risparmio energetico
  • Infrastrutture e reti di energia
  • Leggi e manovre finanziarie
  • Disposizioni antimafia
  • Imposte indirette
  • Compravendita e locazione

Il D.L. 50/2017 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nel D.L. 24/04/2017, n. 50 (c.d. “manovrina correttiva” convertito in legge dalla L. 21/06/2017, n. 96), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Alfonso Mancini
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Calamità/Terremoti
  • Imposte sul reddito
  • Lavoro e pensioni
  • Ordinamento giuridico e processuale
  • Protezione civile
  • Fisco e Previdenza
  • Pubblica Amministrazione
  • Imposte indirette

Sisma centro Italia 2016: scadenzario sospensione dei termini per adempimenti tributari, previdenziali e vari

Catasto dei rifiuti, comunicazioni ambientali e MUD - Rate mutui, finanziamenti e contratti di leasing - Sospensione pagamento utenze e fatture varie - Esenzione imposta di bollo istanze verso la P.A. - Sospensione termini adempimenti contributivi e assicurativi - Sospensione atti di pagamento e riscossione - Sospensione versamenti e adempimenti tributari - Sospensione versamenti sostituti d’imposta - Sospensione dei termini processuali - Obblighi di pubblicazione in materia di anticorruzione e trasparenza - Adempimenti connessi alle attività dell'ISTAT.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Protezione civile
  • Provvidenze
  • Calamità
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Calamità/Terremoti
  • Imprese
  • Finanza pubblica

Contributi INAIL per messa in sicurezza immobili produttivi del centro Italia colpiti dal sisma 2016/2017

Il contributo è diretto a sostegno degli interventi per la sicurezza dei lavoratori delle aziende che operano nei territori del centro Italia colpiti dagli eventi sismici del 2016 e 2017 e per il contenimento del contagio da COVID-19, nei cantieri ubicati all'interno di tali territori. La dotazione finanziaria complessiva è pari a 30 milioni di euro ed è destinata dall'INAIL al finanziamento dei progetti di investimento e formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Imprese
  • Finanza pubblica
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Calamità/Terremoti
  • Protezione civile
  • Calamità
  • Provvidenze

Esenzione Imposta di bollo istanze verso la P.A. comuni colpiti dal sisma 2016

  • Protezione civile
  • Calamità/Terremoti
  • Alluvione Veneto ed Emilia Romagna 2014
  • Terremoto Emilia Romagna, Lombardia e Veneto

Sospensione rate mutui nei comuni colpiti da sisma 2012 ed alluvione 2014

  • Compravendita e locazione
  • Imprese
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Calamità/Terremoti
  • Provvidenze
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Calamità
  • Protezione civile

Sisma centro Italia 2016: termine sospensione versamenti mutui e canoni di locazione finanziaria (attività economiche e privati con prima casa distrutta o inagibile)

  • Terremoto Ischia 2017
  • Protezione civile
  • Calamità/Terremoti

Sospensione rate mutui nei Comuni di Ischia colpiti dal sisma dell’agosto 2017