FAST FIND : AR1399

Ultimo aggiornamento
12/07/2017

Il D.L. 50/2017 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nel D.L. 24/04/2017, n. 50 (c.d. “manovrina correttiva” convertito in legge dalla L. 21/06/2017, n. 96), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Alfonso Mancini

Si riporta qui di seguito in forma tabellare un’analisi operativa di tutte le novità di interesse del settore tecnico contenute nel D.L. 24/04/2017, n. 50 (c.d. “manovrina correttiva”, convertito in legge dalla L. 21/06/2017, n. 96). Ove necessario, vengono anche riportati i riferimenti per approfondire le tematiche di maggiore rilievo.

SOMMARIO DEGLI ARGOMENTI
-Split payment, estensione ambito di applicazione anche ai compensi dei professionisti (art. 1)
-Certificati di regolarità fiscale in caso di accesso alla definizione agevolata dei debiti tributari (art. 1-quater)
-Regime fiscale delle locazioni brevi (art. 4)
-Cessione delle detrazioni per interventi di incremento dell’efficienza energetica nei condomìni (art. 4-bis)
-Regolarizzazione preventiva o successiva atti di compravendita immobiliari privi dei requisiti per la regolarità catastale (art. 8)
-Mediazione obbligatoria finalizzata alla conciliazione delle controversie civili e commerciali (art. 11-ter)
-Rimodulazione delle risorse per il credito d’imposta per investimenti nel Mezzogiorno (art. 12, comma 1)
-Rimodulazione del credito d’imposta per le imprese alberghiere (art. 12-bis, comma 1)
-Acquisto di immobili pubblici da parte di enti territoriali e del Servizio sanitario nazionale (art. 14-bis)
-Contributo per la manutenzione straordinaria delle strade provinciali (art. 20, commi 3 e 4)
-Incarichi professionali conferiti dalle pubbliche amministrazioni ai titolari di cariche elettive regionali e locali (art. 22, comma 4)
-Accesso di veicoli elettrici e risciò nei centri storici (art. 22, comma 5-quinquies)
-Fondi per il finanziamento di investimenti e sviluppo infrastrutturale (art. 25, commi 1, 2 e 2-bis)
-Spazi finanziari agli enti locali per investimenti in edilizia scolastica (art. 25, comma 2-ter)
-Spazi finanziari agli enti locali per investimenti in adeguamento antisismico e prevenzione del rischio idrogeologico (art. 33)
-Gestione degli immobili pubblici ed investimenti in fondi immobiliari da parte degli enti previdenziali (art. 38, commi 2 e 3)
-Nuovi stanziamenti per interventi zone sisma centro Italia (art. 41)
-Progettazione definitiva ed esecutiva nelle zone a rischio sismico (art. 41-bis)
-Fondi vari per ricostruzione aree terremotate, contenziosi connessi a sentenze esecutive relative a calamità, contributi per interventi di ripristino e ricostruzione nelle Regioni Emilia-Romagna, Lombardia e Veneto colpiti dagli eventi sismici del maggio 2012 (art. 42)
-Proroga di termini per adempimenti tributari zone sisma centro Italia (art. 43, commi 1-5)
-Proroga vita tecnica impianti a fune della regione Abruzzo (art. 43, comma 5-bis)
-Assegnazione di spazi finanziari agli enti locali zone sisma centro Italia (art. 43-bis)
-Finanziamenti bancari agevolati per la ricostruzione di zone sisma 20 e 29/05/2012 (art. 43-ter)
-Dichiarazione dei redditi contribuenti zone sisma centro Italia (art. 43-quater)
-Proroga incentivi per l’acquisto di beni strumentali nuovi zone sisma centro Italia (art. 44)
-Zona franca urbana sisma centro Italia (art. 46)
-Valore della raccolta differenziata dei rifiuti Comuni sisma centro Italia (art. 46-ter)
-Incentivi per l’acquisto di case antisismiche (art. 46-quater)
-Proroga zona franca urbana sisma 20 e 29/05/2012 (art. 46-sexies)
-Adeguamento linee ferroviarie regionali a standard tecnologici e di sicurezza rete nazionale (art. 47, commi 1-5)
-Finanziamento di grandi stazioni (art. 47, comma 6)
-Linea ferroviaria Torino-Lione (art. 47, comma 9)
-Integrazione e sinergie ANAS-FS (art. 49)
-Ciclovie turistiche (art. 52)
-Piano nazionale infrastrutture di ricarica veicoli elettrici (art. 52-bis)
-Poteri di intervento dell’Autorità nazionale anticorruzione (art. 52-ter)
-Organizzazione dell’Autorità nazionale anticorruzione (art. 52-quater)
-Sicurezza antisismica delle autostrade A24 e A25 (art. 52-quinquies)
-Documento unico di regolarità contributiva (DURC) (art. 54)
-Premi di produttività (art. 55)
-Start-up innovative (art. 57, comma 3-ter)
-Incentivi ai bioliquidi sostenibili (art. 57, comma 3-quinquies)
-Incentivi impianti per la produzione di energia elettrica a biomasse, biogas e bioliquidi sostenibili (art. 57-ter)
-Salvaguardia della produzione di energia da impianti fotovoltaici ed eolici (art. 57-quater)
-Incentivi impianti per la produzione di energia elettrica a biomasse, biogas e bioliquidi sostenibili (art. 57-ter)
-Eventi sportivi di sci alpino Cortina 2020 e 2021 (art. 61)
-Eventi sportivi di sci alpino Cortina 2020 e 2021 (art. 61)
-Procedure per la costruzione e l’ammodernamento di impianti sportivi (art. 62)
-Servizi di pulizia ed ausiliari nelle scuole tramite proroga contratti (art. 64)
-Interventi di restauro e risanamento conservativo e cambi di destinazione d’uso (art. 65-bis)

3956662 3958639
[Premessa]

Si riporta qui di seguito in forma tabellare un’analisi operativa di tutte le novità di interesse del settore tecnico contenute nel D.L. 24/04/2017, n. 50 (c.d. “manovrina correttiva”, convertito in legge dalla L. 21/06/2017, n. 96). Ove necessario, vengono anche riportati i riferimenti per approfondire le tematiche di maggiore rilievo.

Il testo completo della legge in oggetto, con un più ampio stralcio comprendente anche disposizioni di minore rilevanza non oggetto di commento in questa sede, è disponibile sul sito Internet (Fast Find NN15945).




Split payment, estensione ambito di applicazione anche ai compensi dei professionisti

(art. 1)


Si veda anche “Lo split payment nelle prestazioni agli enti pubblici” (Fast Find AR1047)

Viene esteso l’ambito applicativo dello split payment - ovvero del meccanismo di

versamento dell’IVA in base al quale le pubbliche amministrazioni devono versare direttamente all’erario l’IVA addebitata loro dai fornitori - a tutte le operazioni (prestazioni di servizi e cessioni di beni) effettuate nei confronti di tutte le pubbliche amministrazioni inserite nel conto consolidato pubblicato dall’ISTAT, di altri soggetti tra cui le società controllate dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, dai Ministeri e dagli enti territoriali, nonché le società quotate.

Con le nuove regole vengono attratte nell’ambito di applicazione del meccanismo praticamente tutte le prestazioni prima escluse, come ad esempio quelle effettuate nei confronti di: enti previdenziali privati o privatizzati; aziende speciali (incluse quelle delle Camere di Commercio); enti pubblici economici; Ordini e Collegi professionali; enti ed istituti di ricerca; agenzie fiscali, ecc.

Dal punto di vista soggettivo, il meccanismo è altresì esteso alle prestazioni di servizi assoggettate a ritenute alla fonte a titolo di imposta sul reddito (dunque ai compensi dei professionisti).

A richiesta, i cessionari o i committenti devono rilasciare un documento che attesti la loro riconducibilità ai soggetti cui si applicano le norme sullo split payment; i cedenti e prestatori in possesso di tale attestazione devono applicare tale modalità di versamento dell’IVA.

Le modalità attuative di quanto sopra sono state disposte con il D.M. 27/06/2017, le cui disposizioni si applicano alle fatture emesse a decorrere dal 01/07/2017.


Certificati di regolarità fiscale in caso di accesso alla definizione agevolata dei debiti tributari

(art. 1-quater)


Si veda anche “DURC (Documento unico di regolarità contributiva): richiesta e rilascio online, procedure, requisiti e validità” (Fast Find AR1109)

Si prevede che i certificati di regolarità fiscale, ivi compresi quelli per la partecipazione alle procedure di appalto, ove il contribuente si intenda avvalere della definizione agevolata dei debiti tributari di cui all’art. 6 del D.L. 193/2016, sono rilasciati a seguito di presentazione da parte del debitore della dichiarazione di volersene avvalere, limitatamente ai carichi definibili oggetto della dichiarazione stessa.

La regolarità fiscale viene meno dalla data di esclusione dalla procedura di definizione agevolata anche a seguito del mancato, insufficiente o tardivo versamento dell’unica rata ovvero di una di quelle in cui è stato dilazionato il pagamento delle somme dovute.

Analoghe disposizioni sono previste dall’art. 54 a proposito del Documento unico di regolarità contributiva (DURC).

Regime fiscale delle locazioni brevi

(art. 4)


Si veda anche “Regime fiscale delle locazioni brevi (art. 4 del D.L. 50/2017)” (Fast Find NW4103)

Si prevede che ai redditi derivanti dai contratti di locazione breve (definiti come “i contratti di locazione di immobili ad uso abitativo di durata non superiore a 30 giorni, ivi inclusi quelli che prevedono la prestazione dei servizi di fornitura di biancheria e di pulizia dei locali, stipulati da persone fisiche, al di fuori dell’esercizio di attività d’impresa”) stipulati a partire dal 01/06/2017 si applicano le disposizioni relative alla c.d. “cedolare secca” di cui all’art. 3 del D. Leg.vo 23/2011, con l’aliquota del 21% in caso di opzione.

Inoltre, si pone a carico dei soggetti che esercitano attività di intermediazione immobiliare e di quelli che gestiscono portali telematici mettendo in contatto persone in ricerca di un immobile con persone che dispongono di unità immobiliari da locare, l’obbligo di trasmettere i dati relativi ai contratti oggetto della disciplina alla commento conclusi per il loro tramite, entro il 30 giugno dell’anno successivo a quello cui si riferiscono i relativi dati.

I medesimi soggetti, qualora incassino i canoni o i corrispettivi relativi ai contratti oggetto della disciplina in commento, oppure intervengano comunque nel pagamento:

- operano, in qualità di sostituti d’imposta, una ritenuta del 21% sul relativo ammontare all’atto del pagamento al beneficiario;

- versano le somme di cui alla ritenuta con le modalità di cui all’art. 17 del D. Leg.vo 241/1997 (codice tributo 1919, Risoluzione Agenzia entrate 05/07/2017, n. 88/E).

Cessione delle detrazioni per interventi di incremento dell’efficienza energetica nei condomìni

(art. 4-bis)


Si veda anche “La cessione dei crediti relativi ad agevolazioni per interventi di risparmio energetico ed antisismici” (Fast Find NW3935)

Il provvedimento modifica la disciplina in materia di cessione delle detrazioni spettanti per interventi di incremento dell’efficienza energetica nei condomìni:

- in primo luogo si estende fino al 31/12/2021 la possibilità, per i soggetti che si trovano nella c.d. “no tax area” (pensionati, dipendenti e autonomi), di cedere la detrazione fiscale loro spettante ai fornitori che hanno effettuato i lavori condominiali per l’incremento dell’efficienza energetica;

- in secondo luogo si prevede che la detrazione può essere ceduta anche ad altri soggetti privati, con la facoltà di successiva cessione del credito.

Regolarizzazione preventiva o successiva atti di compravendita immobiliare privi dei requisiti per la regolarità catastale

(art. 8)


Si veda anche “La regolarità catastale nelle compravendite immobiliari” (Fast Find NW4111)

Il provvedimento introduce l’art. 29, comma 1-ter, della L. 27/02/1985, n. 52, il quale prevede la validità dell’atto avente ad oggetto diritti reali su fabbricati già esistenti, se la mancanza nell’atto del riferimento alle planimetrie o della dichiarazione di conformità, ovvero la mancanza dell’attestazione di conformità rilasciata dal tecnico abilitato, non siano dipese dall’inesistenza delle planimetrie stesse o dalla loro difformità allo stato di fatto. In tal caso, anche una sola delle parti è autorizzata a confermare l’atto con atto successivo che contenga le menzioni omesse.

L’atto di conferma costituisce atto direttamente conseguente a quello cui si riferisce ed è dunque esente dall’imposta di bollo, dai tributi speciali catastali e dalle tasse ipotecarie, ed è soggetto a ciascuna delle imposte ipotecaria e catastale nella misura fissa di 50 Euro (ai sensi dell’art. 10, comma 3, del D. Leg.vo 14/03/2011, n. 23).

Viceversa, nei casi di difformità dei dati emergenti dalla planimetria e dei dati catastali sopra menzionati, il venditore dell’immobile ha l’onere di regolarizzare preventivamente la situazione catastale, presentando apposita denuncia di variazione al catasto dei fabbricati, corredata da nuova planimetria.

Mediazione obbligatoria finalizzata alla conciliazione delle controversie civili e commerciali

(art. 11-ter)

Sostituendo il terzo e il quarto periodo del comma 1-bis dell’art. 5 del D. Leg.vo 04/03/2010, n. 28, si provvede a stabilizzare nell’ordinamento l’istituto della mediazione obbligatoria, cui devono ricorrere preliminarmente tutti coloro che intendono promuovere alcune specifiche controversie civili e commerciali (in precedenza l’obbligatorietà della mediazione era prevista a carattere sperimentale e transitorio, fino al 21/08/2017).

Si ricorda a tal proposito che l’art. 5 del citato D. Leg.vo 28/2010 prevede, al comma 1-bis, che chi intende esercitare in giudizio un’azione in tema di condominio, diritti reali, divisione, successioni ereditarie, patti di famiglia, locazione, comodato, affitto di aziende, risarcimento del danno da responsabilità medico-sanitaria, diffamazione a mezzo stampa o con altro mezzo di pubblicità, nonché in tema di contratti assicurativi, bancari e finanziari è tenuto preliminarmente a esperire il procedimento di mediazione, finalizzato a trovare una conciliazione.

Rimodulazione delle risorse per il credito d’imposta per investimenti nel Mezzogiorno

(art. 12, comma 1)

Si prevede una rimodulazione dell’autorizzazione di spesa per gli anni 2017-2019 relativa al credito d’imposta per l’acquisto di beni strumentali nuovi destinati a strutture produttive nelle zone assistite ubicate nelle Regioni del Mezzogiorno (Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, Molise, Sardegna e Abruzzo), istituito dall&rs

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Calamità/Terremoti
  • Ordinamento giuridico e processuale
  • Imposte indirette
  • Imposte sul reddito
  • Fisco e Previdenza
  • Protezione civile
  • Pubblica Amministrazione
  • Lavoro e pensioni

Sisma centro Italia 2016: scadenzario sospensione dei termini per adempimenti tributari, previdenziali e vari

Catasto dei rifiuti, comunicazioni ambientali e MUD - Rate mutui, finanziamenti e contratti di leasing - Sospensione pagamento utenze e fatture varie - Esenzione imposta di bollo istanze verso la P.A. - Sospensione termini adempimenti contributivi e assicurativi - Sospensione atti di pagamento e riscossione - Sospensione versamenti e adempimenti tributari - Sospensione versamenti sostituti d’imposta - Sospensione dei termini processuali - Obblighi di pubblicazione in materia di anticorruzione e trasparenza - Adempimenti connessi alle attività dell'ISTAT.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Edilizia e immobili
  • Fisco e Previdenza
  • Compravendita e locazione
  • Imposte sul reddito
  • Compravendite e locazioni immobiliari

Caratteristiche e disciplina delle locazioni brevi

DISCIPLINA CIVILISTICA DELLE LOCAZIONI E RATIO DELLA NORMA SPECIALE - DEFINIZIONE E CARATTERISTICHE DEL CONTRATTO DI LOCAZIONE BREVE Caratteristiche dei soggetti; Oggetto del contratto; Durata del contratto - REGIME FISCALE DELLE LOCAZIONI BREVI - INTERMEDIARI COINVOLTI NELLA STIPULA DEI CONTRATTI DI LOCAZIONE BREVE - ADEMPIMENTI A CARICO DEGLI INTERMEDIARI Trasmissione dei dati; Applicazione della ritenuta; Pagamento dell’imposta di soggiorno; Conservazione dei dati; Sanzioni - BANCA DATI DELLE STRUTTURE RICETTIVE E IMMOBILI DESTINATI ALLE LOCAZIONI BREVI
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Imposte sul reddito
  • Edilizia e immobili
  • Fisco e Previdenza
  • Agevolazioni per interventi di risparmio energetico

Punti di ricarica per veicoli elettrici: norme edilizie, urbanistiche e incentivi

PIANO PER LE INFRASTRUTTURE DI RICARICA DI VEICOLI ELETTRICI (Generalità; Approvazione e aggiornamento del Piano; Contenuti del Piano; Categorie di aree individuate dal Piano; Attuazione del Piano e finanziamenti; Definizioni; Specifiche tecniche) - ASPETTI EDILIZI E URBANISTICI DELLE COLONNINE DI RICARICA (Generalità; Obblighi ai fini del conseguimento del titolo edilizio; Documentazione da allegare alla SCIA ; Maggioranze condominiali; Norme di carattere urbanistico; Linee guida di prevenzione incendi) - DETRAZIONI FISCALI PER PUNTI DI RICARICA NON ACCESSIBILI AL PUBBLICO (Soggetti beneficiari e spese ammissibili; Pagamenti e disposizioni attuative; Possibilità di fruire della detrazione maggiorata al 110%).
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Urbanistica
  • Partenariato pubblico privato
  • Pianificazione del territorio
  • Appalti e contratti pubblici

Procedure per la costruzione e l’ammodernamento di impianti sportivi

In questo articolo è illustrata la procedura delineata dall’art. 1, commi 304 e 305, della L. 147/2013 per la realizzazione e l’ammodernamento degli impianti sportivi, dopo le ulteriori semplificazioni introdotte dall’art. 62 del D.L. 50/2017 (convertito in legge dalla L. 96/2017).
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Agevolazioni per interventi di ristrutturazione e antisismici
  • Fisco e Previdenza
  • Imposte sul reddito
  • Agevolazioni per interventi di risparmio energetico

Le detrazioni fiscali per interventi di risparmio energetico (c.d. “Ecobonus”)

ASPETTI GENERALI E NORMATIVA DI RIFERIMENTO (Norme legislative; Decreti attuativi concernenti i requisiti tecnici; Altri aspetti generali; Superbonus potenziato al 110%) - TIPOLOGIE DI INTERVENTI AMMESSI E REQUISITI (Interventi di riqualificazione globale di edifici esistenti; Interventi sull’involucro edilizio e schermature solari; Installazione di pannelli solari; Interventi di tipo impiantistico; Interventi su parti comuni di edifici) - ASSETTO AGGIORNATO, RIEPILOGO IMPORTI E PERCENTUALI (Proroghe e modifiche introdotte con la Legge di bilancio 2020Tabelle riepilogative aggiornate; Chiarimenti sul limite di detrazione) - SOGGETTI BENEFICIARI (Soggetti ammessi; Titoli validi di possesso o detenzione dell’immobile; Trasferimenti dell’immobile e altri chiarimenti vari) - EDIFICI INTERESSATI (Tipologia e destinazione d’uso degli edifici agevolabili; Presenza, anche parziale, di impianto di riscaldamento; Intervento di demolizione e ricostruzione; Intervento di ristrutturazione con ampliamento parziale, Piano casa; Riepilogo casistica interventi di demolizione e ricostruzione e/o ampliamento; Immobili strumentali e immobili “merce” delle imprese) - DOCUMENTAZIONE TECNICA E ADEMPIMENTI (Adempimenti preventivi; Asseverazione da parte di un tecnico abilitato o del direttore dei lavori; Attestato di prestazione energetica (APE); Scheda descrittiva relativa agli interventi realizzati; Tabella riepilogativa della documentazione tecnica richiesta; Modalità di pagamento delle spese e fatturazione; Adempimenti nei confronti dell’Agenzia delle entrate) -CESSIONE DEL CREDITO - ALIQUOTE IVA SUGLI INTERVENTI - GUIDE, APPROFONDIMENTI E ALTRE RISORSE (Sito web ENEA per l’inoltro della documentazione; Vademecum ENEA per i vari tipi di interventi e risposte a FAQ; Guida Agenzia entrate risparmio energetico).
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Calamità/Terremoti
  • Finanza pubblica
  • Calamità
  • Protezione civile
  • Imprese
  • Provvidenze

Esenzione Imposta di bollo istanze verso la P.A. comuni colpiti dal sisma 2016

28/09/2020