FAST FIND : AR756

Ultimo aggiornamento
10/09/2019

Acustica ambientale: classificazione del territorio, piani d’azione, valori limite, sanzioni

QUADRO NORMATIVO E INTERVENTI GENERALI (Quadro normativo in tema di acustica ambientale e coordinamento tra le norme; Interventi per migliorare il clima acustico) - ZONIZZAZIONE E MAPPATURA ACUSTICA DEL TERRITORIO (Zonizzazione acustica comunale; Mappatura acustica; Contenuti minimi delle mappe acustiche strategiche e dell’infrastruttura; Forma di rappresentazione dei dati da presentare al pubblico; Riesame; Controllo; Sanzioni) - PIANI DI RISANAMENTO E PIANI D’AZIONE (Contenimento delle emissioni per lo svolgimento di servizi pubblici ; Piano regionale triennale per la bonifica; Piani di risanamento acustico; Piano d’azione contro l’inquinamento acustico; Relazione periodica sullo stato acustico) - VALORI LIMITE DI EMISSIONE SONORA (Definizione; Sorgenti fisse (rumore prodotto da impianti ed infrastrutture); Sorgenti mobili (veicoli); Macchine e attrezzature destinate a funzionare all’aperto) - VALORI LIMITE DI IMMISSIONE SONORA (Definizione; Valori limite assoluti di immissione; Valori limite differenziali di immissione; Valori di attenzione; Valori di qualità; Valori limite nei Comuni privi di zonizzazione acustica; Divieto di contatto tra aree acusticamente disomogenee ; Controlli e richieste di autorizzazione in deroga) - DISPOSIZIONI SPECIFICHE PER LE INFRASTRUTTURE DI TRASPORTO (Generalità sui limiti di immissione ed emissione per fasce di pertinenza acustica; Valori limite di emissione ed immissione sonora per le infrastrutture stradali; Limiti inderogabili; Oneri per gli interventi di risanamento acustico ; Monitoraggio e sanzioni; Rumore prodotto dal traffico ferroviario; Rumore prodotto dal traffico aeroportuale) - RUMORE PRODOTTO IN OCCASIONE DI MANIFESTAZIONI MOTORISTICHE - SANZIONI - RUMORE SOTTOMARINO - ZONE SILENZIOSE DI UN AGGLOMERATO E IN APERTA CAMPAGNA - TECNICO COMPETENTE IN ACUSTICA AMBIENTALE.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Studio Groenlandia
952164 5809057
QUADRO NORMATIVO E INTERVENTI GENERALI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
952164 5809058
Quadro normativo in tema di acustica ambientale e coordinamento tra le norme

Il quadro giuridico in materia di acustica ambientale si compone di due “filoni” normativi che si sovrappongono senza - salvo alcuni casi - adeguate disposizioni di coordinamento:

a) la “legge quadro” sull’inquinamento acustico (L. 26/10/1995, n. 447) e le relative disposizioni di attuazione. Essa prevede, per quanto di maggior rilievo:

- la classificazione del territorio comunale, ai fini del livello di accettabilità dell’inquinamento acustico, secondo la destinazione d’uso delle varie aree (c.d. “zonizzazione acustica” o “classificazione acustica”);

- val

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
952164 5809059
Interventi per migliorare il clima acustico

Per ridurre, e se possibile evitare, l’inquinamento acustico negli ambienti di vita e di lavoro, così come quelli naturali, la normativa prevede misure di vario carattere:

- s’impongono limiti di emissione alle sorgenti che producono il rumore, a loro volta distinguibili tra sorgenti fisse (ad esempio impianti) e sorgenti mobili (ad esempio veicoli);

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
952164 5809060
ZONIZZAZIONE E MAPPATURA ACUSTICA DEL TERRITORIO
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
952164 5809061
Zonizzazione (o classificazione) acustica comunale

Gli artt. 4 e 6 della L. 447/1995 dispongono che i Comuni provvedano ai seguenti adempimenti:

A - classifichino le varie aree del loro territorio in base a criteri fissati da norme regionali, sulla base delle classi di destinazione d’uso riportate nella tabella A allegata al D. P.C.M. 14/11/1997:

- aree particolarmente protette (CLASSE I: aree ospedaliere, scolastiche, aree destinate al riposo ed allo svago, aree residenziali rurali, aree di particolare interesse urbanistico, parchi pubblici, ecc.);

- aree destinate ad uso prevalentemente residenziale (CLASSE II: aree urbane a traffico veicolare locale, con bassa densità di popolazione, e limitata presenza di attivit&agra

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
952164 5809062
Mappatura acustica
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
952164 5809063
Mappatura acustica strategica in capo agli enti territoriali individuati dalla Regione

L’art. 3 del D. Leg.vo 194/2005 (comma 1, lettera a) prevede che l’autorità individuata dalla Regione o dalla Provincia autonoma (ad esempio i Comuni capoluogo di Provincia anche con riguardo ai Comuni minori e in coordinamento con essi) elabori e trasmetta alla stessa Regione (o Provincia autonoma) mappe a

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
952164 5809064
Mappatura acustica dell’infrastruttura in capo a società ed enti gestori

L’art. 3 del D. Leg.vo 194/2005 (comma 1, lettera b) prevede che le società e gli enti gestori di servizi pubblici di trasporto o delle relative infrast

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
952164 5809065
Tabella delle tempistiche entro le quali effettuare le varie mappature acustiche

Si riporta di seguito la tabella con le tempistiche previste per gli adempimenti sopra illustrati.


MAPPE ACUSTICHE

SOGGETTO COMPETENTE

DATA

Mappe acustic

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
952164 5809066
Contenuti minimi delle mappe acustiche strategiche e dell’infrastruttura

Ai sensi dell’art. 3 del D. Leg.vo 194/2005, comma 5, nonché dell’allegato 4 al medesimo provvedimento, le mappe acustiche strategiche e le mappature acustiche delle infrastrutture devono contenere i seguenti dati N3:

a) situazione di rumore esistente o prevista in funzione di un descrittore acustico;

b) numero stimato di edifici abitativi, scuole e ospedali di una determinata zona che risultano esposti a specifici valori di un descrittore acustico;

c) numero stimato delle persone che si trovano in una zona esposta al rumore;

d) superamento di un valore limite N4.

Relativamente agli agglomerati, le mappe acustiche strategiche riguardano in particolar modo il rumore emesso:

a) dal traffico veicolare;

b) dal traffico ferroviario;

c) dal traffico aeroportuale;

d) dai siti di attività industriale, inclusi i porti.

Le mappe acustiche devono inoltre presentare i seguenti contenuti minimi:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
952164 5809067
Forma di rappresentazione dei dati da presentare al pubblico

I dati possono essere rappresentati in forma di:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
952164 5809068
Riesame

Le mappe acustiche strategiche e la mappatura acustica sono riesaminate e, se necessario, rielaborate almeno ogni 5 anni d

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
952164 5809069
Controllo

La Regione o la Provincia autonoma competente verifica che le mappe acustiche strategiche e la mappatura acustica soddisfino i requisiti di legge. Tale controllo &e

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
952164 5809070
Sanzioni

Le società e gli enti gestori di servizi pubblici di trasporto o delle relative infrastrutture che non adempiono agli obblighi di elaborazione della mappatura acustica - corredata dai dati di cui al

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
952164 5809071
PIANI DI RISANAMENTO E PIANI D’AZIONE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
952164 5809072
Contenimento delle emissioni per lo svolgimento di servizi pubblici
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
952164 5809073
Piano regionale triennale per la bonifica
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
952164 5809074
Piani di risanamento acustico

Nel caso di superamento dei valori limite di attenzione, ed a maggior ragione dei valori limite, i Comuni provvedono all&r

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
952164 5809075
Criteri di redazione del Piano

Il piano di risanamento acustico:

- è coordinato col piano urbano del traffico;

- è coordinato con i piani previsti dalla vigente legislazione in materia ambientale;

- recepisce il contenuto dei piani pluriennali per il contenimen

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
952164 5809076
Piano di risanamento adottato per perseguire i valori di qualità

Il piano di risanamento acustico può essere adottato dai Comuni anche al fine di perseguire i valori di qualit&agra

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
952164 5809077
Intervento sostitutivo della Regione

In caso di inerzia del Comune ed in presenza di gravi e particolari problemi di inquinamento acustico, all’adozione

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
952164 5809078
Piano d’azione contro l’inquinamento acustico

Il piano d’azione per la bonifica dall’inquinamento acustico è uno strumento di pianificazione degli in

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
952164 5809079
Piano d’azione degli agglomerati conseguente alla mappatura acustica strategica

Il D. Leg.vo 194/2005 prevede che l’autorità individuata dalla Regione o dalla Provincia autonoma (ad esempio i Comuni capoluogo di Provincia anche con

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
952164 5809080
Piano d’azione conseguente alla mappatura acustica delle infrastrutture

Il D. Leg.vo 194/2005 prevede che le società e gli enti gestori di servizi pubblici di trasporto o delle relative infrastrutture elaborino e trasmettano alla Regione o alla Provincia autonoma competente il “Piano” di

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
952164 5809081
Tabelle delle tempistiche per la redazione e trasmissione dei Pani d’azione

Si riporta di seguito la tabella con le tempistiche previste per gli adempimenti sopra illustrati.


PIANI D’AZIONE

ENTE COMPETENTE

DATA

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
952164 5809082
Contenuti dei Piani d’azione

I piani d’azione devono comprendere almeno i seguenti elementi (allegato 5 del D. Leg.vo 194/2005):

a) una descrizione dell’agglomerato, degli assi stradali e ferroviari principali o degli aeroporti principali e delle altre sorgenti di rumore da prendere in considerazione;

b) l’autorità competente;

c) il contesto giuridico;

d) qualsiasi valore limite in vigore;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
952164 5809083
Verifiche e coordinamento

La Regione o la Provincia autonoma competente verifica che il Piano d’azione soddisfi i requisiti di legge. Tale controllo è effettuato dal Ministero dell’ambiente:

- in caso di infrastrutture

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
952164 5809084
Sanzioni

Le società e gli enti gestori di servizi pubblici di trasporto o delle relative infrastrutture che non adempiono ag

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
952164 5809085
Relazione periodica sullo stato acustico

Nei Comuni con popolazione superiore a 100.000 abitanti, la Giunta comunale presenta al Consiglio comunale una relazione quinquennale sullo stato acustico del Comune.

La relazione è approvata dal Consiglio comunale ed è trasmessa alla Regione almeno entro il 31/03/2020, e successivamente ogni 5 anni; i contenuti della relazione stessa sono definiti in base al

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
952164 5809086
VALORI LIMITE DI EMISSIONE SONORA
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
952164 5809087
Definizione

Si intendono per valori limite di emissione i valori massimi del rumore che può essere emesso da una sorgent

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
952164 5809088
Sorgenti fisse (rumore prodotto da impianti ed infrastrutture)

I valori limite di emissione delle singole sorgenti fisse sono:

- stabiliti da specifiche norme UNI

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
952164 5809089
Sorgenti mobili (veicoli)

In linea generale, l’art. 155 del D. Leg.vo 30/04/1982, n. 285 (Codice della strada) sancisce che durante la circolazione si devono evitare rumori molesti causati:

- dal modo di guidare i veicoli, specialmente se a motore;

- dal modo in cui è sistemato il carico;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
952164 5809090
Macchine e attrezzature destinate a funzionare all’aperto
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
952164 5809091
Immissione in commercio

Macchine e attrezzature destinate a funzionare all’aperto - come definite dall’art. 2 del D. Leg.vo 04/09/2002, n. 262, in combinato con l’allegato I del medesimo D. Leg

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
952164 5809092
Organismi di certificazione

Il D. Min. Ambiente e Tutela Terr. e Mare 26/04/2013 disciplina, ai sensi dell’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
952164 5809093
Tabella dei livelli ammessi di potenza sonora

Si veda in proposito la tabella di cui all’allegato I, parte b), del

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
952164 5809094
VALORI LIMITE DI IMMISSIONE SONORA
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
952164 5809095
Definizione

Si intendono per valori limite di immissione i valori massimi del rumore che può essere immesso da una o pi&

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
952164 5809096
Valori limite assoluti di immissione

I valori limite di immissione assoluti (cioè determinati con riferimento al livello equivalente di rumore am

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
952164 5809097
Valori limite differenziali di immissione

I valori limite di immissione differenziali (cioè determinati con riferimento alla differenza tra il livello equivalente di rumore ambientale e il rumore residuo) sono stabiliti dall’art. 4 del D. P.C.M. 14/11/1997, e sono pari a:

- 5 dB per il periodo diurno;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
952164 5809098
Valori di attenzione

Per valore di attenzione si intende il valore di immissione, indipendente dalla tipologia della sorgente e dalla classificazione acustica del territorio della zona da proteggere (art. 2 della L. 447/1995, comma 1, lettera g).

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
952164 5809099
Valori di qualità

I valori di qualità (cioè ai sensi dell’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
952164 5809100
Valori limite nei Comuni privi di zonizzazione acustica

Nei Comuni che non hanno provveduto alla zonizzazione acustica si applicano i limiti di cui all’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
952164 5809101
Divieto di contatto tra aree acusticamente disomogenee

Non è consentito il contatto di aree che si discostino tra loro in misura superiore a 5 dBA di livello sonoro equiv

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
952164 5809102
Controlli e richieste di autorizzazione in deroga

Le Province, avvalendosi delle agenzie regionali dell’ambiente, svolgono funzioni di vigilanza sul rispetto delle norme contro l’inquinamento acustico, ai sensi dell’art. 14 della L. 447/1995.


Il Comune, ai sensi del medesimo art. 14 della L. 447/1995, esercita le funzioni amministrative relative al controllo sull’osservanza:

- delle prescrizioni attinenti al contenimento dell’inquinamento acustico prodotto dal traffico veicolare e dalle sorgenti fisse;

- della disciplina relativa al rumore prodo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
952164 5809103
DISPOSIZIONI SPECIFICHE PER LE INFRASTRUTTURE DI TRASPORTO
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
952164 5809104
Generalità sui limiti di immissione ed emissione per fasce di pertinenza acustica

Le disposizioni dedicate alle singole tipologie di infrastruttura, emanate in attuazione della L. 447/1995, definiscono le fasce di pertinenza acustica delle medesime, di cui si dirà appresso.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
952164 5809105
Valori limite di emissione ed immissione sonora per le infrastrutture stradali

L’ampiezza delle fasce di pertinenza acustica è definita:

- per le strade di nuova costruzione, dalla tabella 1 dell’allegato 1 al D.P.R. 30/03/2004, n. 142, emanato in attuazione dell’art. 11 della L. 447/1995;

- per le strade esistenti e assimilabili, nonché per gli ampliamenti in sede, gli affiancamenti e le varianti si fa invece riferimento tabella 2 dell’allegato 1 al

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
952164 5809106
Limiti inderogabili

Qualora i valori limite non siano tecnicamente conseguibili, ovvero qualora in base a valutazioni tecniche, economiche o di carattere ambientale si evidenzi l’opportunità di procedere ad interventi diretti sui ricettori, deve essere assicurato il rispetto dei seguenti limiti:

a) 35 dB(

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
952164 5809107
Oneri per gli interventi di risanamento acustico

Gli interventi per il rispetto dei limiti di legge da parte di infrastrutture stradali sono a carico del titolare del permesso di costruire:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
952164 5809108
Monitoraggio e sanzioni

I gestori provvedono, sulla base dei compiti istituzionali e avvalendosi degli ordinari stanziamenti di bilancio, ad attuare sistemi di monitoraggio per il rilevamento dell&rsquo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
952164 5809109
Rumore prodotto dal traffico ferroviario

Si rinvia alla lettura del D.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
952164 5809110
Rumore prodotto dal traffico aeroportuale

Il rumore prodotto dalle infrastrutture aeroportuali e dal volo aereo e la misurazione dello stesso è disciplinato sia da norme derivanti da direttive dell’Unione europea che da norme emanate in attuazione dell’art. 11 della L. 447/1995.

In particolare, il D. Leg.vo 17/01/2005, n. 13, attua la Direttiva 2002/30/CE relativa all’introduzione di restrizioni operative ai fini del contenimento del rumore negli aeroporti comunitari, che stabilisce le condizioni e le modalità per l’adozione, negli aeroporti N11 e aeroporti metropolitani N12 delle restrizioni operative connesse ai limiti di immissione di rumore nelle zone di rispetto (vedi oltre).

Esso reca misure volte a

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
952164 5809111
RUMORE PRODOTTO IN OCCASIONE DI MANIFESTAZIONI MOTORISTICHE

Si rinvia alla lettura del D.P.R. 03/04/2001, n. 304, ema

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
952164 5809112
SANZIONI

L’esercizio o l’impiego di una sorgente fissa o mobile di emissioni sonore, che superi valori limite di emissione o di immissione regolarmente fissati, sono puniti con la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da 1.000 a 10.000 Euro, ai sensi dell’art. 10 della L. 447/1995.

La violazione delle disposizioni dettate in applicazione della L. 447/1995 da Stato, Regioni, Province e Comuni, è punita con la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da 500 a 20.000 Euro, ai sensi dell’art. 10 della L. 447/1995.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
952164 5809113
RUMORE SOTTOMARINO

Il D. Leg.vo 13/10/2010, n. 190, che attua la

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
952164 5809114
ZONE SILENZIOSE DI UN AGGLOMERATO E IN APERTA CAMPAGNA

È prevista l’emanazione di un decreto del Ministero dell’ambiente adottato su proposta dell’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (ISPRA), con cui si stabiliscano le modalità per l’individuazione e la gestione delle zone silenziose di un agglomerato e delle zone silenziose in aperta campagna (art. 4 del D. Leg.vo 194/2005).

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
952164 5809115
TECNICO COMPETENTE IN ACUSTICA AMBIENTALE



IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Professioni
  • Inquinamento acustico
  • Esercizio, ordinamento e deontologia
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Tecnico competente in acustica ambientale: disciplina, requisiti, elenco

LA FIGURA DEL TECNICO COMPETENTE IN ACUSTICA - DISCIPLINA DELLA PROFESSIONE - ELENCO DEI TECNICI (Istituzione e pubblicazione dell’Elenco; Regime transitorio dell’Elenco; Domanda di iscrizione nell’Elenco; Cancellazione dall’Elenco e domanda, comunicazione di varianti; Requisiti per l’iscrizione nell’Elenco e per svolgere la professione; Disciplina della professione fino al 19/04/2017; Aggiornamento professionale - Cancellazione dall’Elenco per omessa formazione) - VIGILANZA E SANZIONI.
A cura di:
  • Studio Groenlandia
  • Rifiuti
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Albo nazionale dei gestori ambientali

Albo gestori ambientali, normativa, categorie, iscrizione, responsabile tecnico, modulistica

L’ALBO GESTORI AMBIENTALI (Scopo e articolazione; Normativa di riferimento; Categorie di iscrizione all’Albo gestori ambientali) - OBBLIGO, ESONERI, REQUISITI, GARANZIE, DURATA, RINNOVO (Obbligo iscrizione all’Albo nazionale gestori ambientali; Esoneri; Requisiti di iscrizione; Garanzie finanziarie; Durata e rinnovo dell’iscrizione; Modulistica) - RESPONSABILE TECNICO IMPRESE ISCRITTE ALL’ALBO GESTORI AMBIENTALI (Figura del responsabile tecnico; Requisiti del responsabile tecnico; Cessazione incarico del responsabile tecnico; Regime transitorio soggetti iscritti al 16/10/2017.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Pubblica Amministrazione
  • Demanio idrico
  • Demanio
  • Acque
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Concessioni demaniali marittime, canoni aggiornati, proroghe e scadenze

QUADRO NORMATIVO DI RIFERIMENTO SUI CANONI CONCESSORI (Canone minimo e finalità diverse da turistico ricreative, pesca, cantieristica e diporto; Pesca, acquacoltura, cantieristica navale e attività su mezzi di trasporto aeronavali; Imprese di costruzione e di riparazione navale iscritte agli albi speciali; Nautica da diporto; Finalità turistico-ricreative e nautica da diporto; Tabella riepilogativa dei riferimenti normativi) - TABELLE CON LA MISURA AGGIORNATA DEI CANONI (Ultimo aggiornamento annuale valido per il 2020; Tabelle aggiornate 2020 e dati storici; Sospensione dei canoni per le imprese balneari danneggiate dal maltempo a ottobre 2018; Sospensione temporanea 2020 canoni per nautica da diporto e turistico-ricreative) - PROROGHE E SCADENZE DELLE CONCESSIONI (Proroga di 15 anni contenuta nella Legge di bilancio 2019; Normativa e giurisprudenza UE, affidamento dei titolari delle autorizzazioni; Sospensione procedimenti pendenti al 15/11/2015 relativi alle aree pertinenziali) - REVISIONE DELLA DISCIPLINA E DELLE ZONE DEMANIALI (Tentativi di revisione antecedenti al 2019; Nuovi criteri di revisione introdotti dalla Legge di bilancio 2019).
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Rifiuti
  • Tracciabilità

Tracciabilità dei rifiuti (formulari trasporto, registri carico e scarico, modello unico dichiarazione ambientale - MUD)

ADEMPIMENTI VIGENTI PER LA TRACCIABILITÀ DEI RIFIUTI (Soppressione del SISTRI dal 01/01/2019; Proseguimento regime degli adempimenti tradizionali - Tenuta registri e formulari, MUD; Adempimenti in formato digitale; Soggetti obbligati) - REGISTRI DI CARICO E SCARICO DEI RIFIUTI (Soggetti obbligati; Professioni parasanitarie ed estetisti; Tenuta e compilazione del Registro) - FORMULARIO IDENTIFICATIVO DEI RIFIUTI (Soggetti obbligati; Tenuta e compilazione del formulario; Formulario per il trasporto dei rifiuti prodotti dalle navi e i residui di carico) - MODELLO UNICO DI DICHIARAZIONE AMBIENTALE (Generalità; Termini e modalità per la presentazione; Modello MUD ordinario e semplificato; Tariffa; Soggetti obbligati) - REGISTRO ELETTRONICO NAZIONALE PER LA TRACCIABILITÀ DEI RIFIUTI (Istituzione del Registro elettronico nazionale per la tracciabilità dei rifiuti ; Soggetti obbligati all'iscrizione al registro e termini; Disciplina del registro; Contributi a carico dei soggetti iscritti; Sanzioni) - SISTRI (SOPPRESSO DAL 2019) (Scopo del sistema e normativa di riferimento; Adesione obbligatoria e adesione volontaria; Sanzioni).
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Rifiuti

Rifiuti, non rifiuti e sottoprodotti: definizione, classificazione, normativa di riferimento

RIFIUTI, NON RIFIUTI E SOTTOPRODOTTI (Rifiuti; Non rifiuti (esclusioni dal campo di applicazione della parte IV del D. Leg.vo 152/2006); Sottoprodotti) - CESSAZIONE DELLA QUALITÀ DI RIFIUTO (END OF WASTE) E ATTIVITÀ DI RECUPERO (Condizioni da rispettare per la cessazione della qualità di rifiuto; Criteri end of waste e decreti emanati; Autorizzazioni a impianti di recupero in assenza di criteri end of waste; Controllo dei provvedimenti autorizzatori adottati; Aggiornamento autorizzazioni rilasciate all’uscita di criteri end of waste; Disposizioni transitorie per le autorizzazioni in essere al 03/11/2019) - CONDIZIONI PER LA QUALIFICAZIONE COME SOTTOPRODOTTO (Condizioni per la qualifica di sottoprodotto; Dimostrazione dei requisiti per la qualifica dei residui di produzione come sottoprodotti) - CRITERI PER LA QUALIFICAZIONE COME SOTTOPRODOTTO DI SPECIFICHE TIPOLOGIE DI SOSTANZE.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Informatica
  • Procedimenti amministrativi
  • Pubblica Amministrazione
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Impatto ambientale - Autorizzazioni e procedure

Lombardia: fine fase sperimentale app "Aua Point" per comunicazione scarichi ed emissioni

  • Inquinamento atmosferico
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Autorizzazione impianti di combustione medi con potenza superiore a 5MW

  • Inquinamento atmosferico
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Limiti di emissione impianti di combustione medi con potenza superiore a 5MW

01/06/2020