FAST FIND : NN15063

Par. ANAC 05/08/2014, n. 23

2748475 2748475
Istanza di parere per la soluzione delle controversie ex articolo 6, comma 7, lettera n) del D.Lgs. n. 163/2006 presentata dalla E.R.I.C.A. soc. coop. – Affidamento di incarico professionale per la “Elaborazione del piano di intervento e del nuovo progetto esecutivo del servizio di raccolta integrata dei rifiuti solidi urbani, dei servizi connessi e dei conseguenti atti per la relativa gara d’appalto” – Criterio di aggiudicazione: offerta economicamente più vantaggiosa - Importo a base di gara: Euro 75.000,00 - S.A.: Comune di Ragusa.

Artt. 90 e 94, D.Lgs. n. 163/2006. Art. 279, D.P.R. n. 207/2010. Progettazione di servizi. 

Per la progettazione di servizi e forniture, è illegittimo limitare la partecipazione ai soggetti di cui all’art. 90, c. 1 del D.Lgs. n. 163/200

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
Scarica il pdf completo
2748475 2750230
[Premessa]


Il Consiglio

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2748475 2750231
Considerato in fatto

In data 25 febbraio 2014 è pervenuta l’istanza in epigrafe, con la quale la E.R.I.C.A. soc. coop. chiede un parere in merito alla procedura indetta dal Comune di Ragusa per l’affidamento, mediante il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, dell’incarico professionale avente ad oggetto l’”Elaborazione del piano di intervento e del nuovo progetto esecutivo del servizio di raccolta integrata dei rifiuti solidi urbani, dei servizi connessi e dei conseguenti atti per la relativa gara d’appalto”, di importo pari ad euro 75.000,00.

Più specificamente, l’istante contesta la legittimità della previsione di lex specialis relativa ai “requisiti di partecipazi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2748475 2750232
Ritenuto in diritto

La questione controversa in esame concerne la legittimità della lex specialis di gara predisposta dal Comune di Ragusa per l’affidamento dell’incarico professionale in oggetto, nella parte in cui limita la partecipazione alla procedura ai soli soggetti indicati all’art. 90, comma 1, lettere d), e), f), f-bis), g) ed h) del codice.

Preliminarmente, in ordine alla mancata partecipazione dell’impresa istante alla gara in questione, occorre precisare che nel caso di specie opera il principio per cui, laddove si sia in presenza di clausole c.d. escludenti - cioè di clausole che precludono la partecipazione alla gara, impedendo l'ammissione alla stessa, e di quelle che non consentono di effettuare un'offerta concorrenziale - l'onere di presentare la domanda di partecipazione costituisce un inutile aggravio a carico dell'impresa (Cons. Stato, Sez. V, 25 maggio 2009, n. 3217; parere di precontenzioso n. 129/2010)

Passando ora al merito della questione, si rileva che il quadro normativo di riferimento è chiaramente richiamato nella determinazione AVCP n. 5 del 6 novembre 2013, recante “Linee guida su programmazione, progettazione ed esecuzione del contratto nei servizi e nelle forniture&rdqu

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
2748475 2750233
Il Consiglio

ritiene, nei limiti di cui in motivazione, che sia illegittima la previsione del band

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Professioni
  • Appalti e contratti pubblici
  • Attività in cantiere (direzione lavori, collaudo, coordinamento sicurezza, ecc.)
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Requisiti di partecipazione alle gare

Affidamento contratti pubblici per servizi di Ingegneria e di Architettura (SIA)

A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Studio Groenlandia
  • Requisiti di partecipazione alle gare
  • Esecuzione dei lavori pubblici
  • Appalti e contratti pubblici

Il subappalto nei contratti pubblici: nozione, limiti e condizioni

A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Studio Groenlandia
  • Appalti e contratti pubblici
  • Attività in cantiere (direzione lavori, collaudo, coordinamento sicurezza, ecc.)
  • Autorità di vigilanza
  • Professioni

Direzione, esecuzione e contabilità dei lavori pubblici

A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Emanuela Greco
  • Pubblica Amministrazione
  • Appalti e contratti pubblici

Criteri ambientali minimi negli appalti pubblici (CAM)

IL PIANO D’AZIONE NAZIONALE PER IL GPP (PAN-GPP) - CRITERI AMBIENTALI MINIMI NEGLI APPALTI DI SERVIZI E FORNITURE (Obbligatorietà dei criteri ambientali minimi; Applicazione all’intero valore dell’appalto; Criteri ambientali minimi nell’offerta economicamente più vantaggiosa; Documentazione progettuale) - CAM IN VIGORE PER LE VARIE CATEGORIE DI SERVIZI E FORNITURE (Struttura dei decreti di approvazione dei CAM; Elenco completo dei CAM in vigore, risposte a FAQ e chiarimenti vari) - PUNTEGGI PREMIANTI PER UTILIZZO DI MATERIALI RICICLATI NEGLI APPALTI (Norme sulle azioni premianti per l’utilizzo di materiali riciclati negli appalti; Previsione di decreti attuativi; Previsioni già inserite nei decreti attuativi del PAN-GPP; Punteggi premianti stabiliti dal D.M. 24/05/2016).
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Appalti e contratti pubblici
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici

Attività tecniche dei dipendenti della P.A.: abilitazione, svolgimento e incentivi

A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Appalti e contratti pubblici
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici

Obbligo BIM nei progetti di qualsiasi importo

  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Appalti e contratti pubblici

Obbligo BIM nei progetti di importo pari o superiore a 1 milione di Euro

  • Appalti e contratti pubblici
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici

Obbligo BIM nei progetti di importo pari o superiore alla soglia comunitaria