FAST FIND : NR32475

Deliberaz. G.R. Valle D'Aosta 19/12/2014, n. 1847

Approvazione delle modifiche alle disposizioni attuative della l.r. 24/2009 recante misure per la semplificazione delle procedure urbanistiche e la riqualificazione del patrimonio edilizio in Valle D'Aosta, approvate con deliberazione della Giunta regionale n. 514 del 9 marzo 2012.
Scarica il pdf completo
1489794 8746384
Premessa

 

LA GIUNTA REGIONALE

 

Richiamata la legge regionale 6 aprile 1998, n. 11 recante normativa urbanistica e di pianificazione territoriale della Valle d'Aosta,

 

Omissis

 

Delibera

 

1) di approvare le modifiche da apportare alle disposizioni attuative della legge regionale 4 agosto 2009, n. 24 recante misure per la semplificazione delle procedure urbanistiche e la riqualificazione del patrimonio edilizio in Valle d'Aosta/Vallée d'Aoste, come di seguito esplicitate:

- in tutto il testo delle disposizioni attuative della L.R. 24/2009 le parole "DIA" e "concessione edilizia" sono sostituite rispettivamente con le parole "SCIA" e "permesso di costruire";

- al capitolo 3.1, in coda al paragrafo "Deroghe ai PRG e RE" è inserito il seguente periodo "Non sono derogabili norme di settore ripetute o richiamate all'interno degli strumenti urbanistici comunali.";

- al capitolo 3.2, paragrafo "Limitazioni temporali per gli interventi previsti all'articolo 2", il periodo "A tal fine si precisa che non è considerata efficace la concessione edilizia scaduta e non prorogata entro il 31 dicembre 2008." è sostituito con il periodo "A tal fine si precisa che non è considerato efficace il titolo abilitativo decaduto e non prorogato entro il 31 dicembre 2008.";

- al capitolo 3.3, i periodi "Si precisa, infine, che gli edifici classificati in contrasto con l'ambiente per volumetria (E2a) e tipologia (E2c) ed i bassi fabbricati (E4) devono essere ricondotti almeno alla categoria E1 (edificio inserito nell'ambiente) o alla categoria E3 (basso fabbricato inserito nell'ambiente). Per quanto concerne i Comuni non ancora dotati di strumenti urbanistici attuativi per le zone di tipo A, il riferimento per gli edifici classificati in contrasto con l'ambiente - per volumetria e tipologia - è la lettera E2, per cui gli stessi devono essere ricondotti almeno alla categoria E1 (edificio inserito nell'ambiente)." sono stralciati e sostituiti con il seguente periodo "Si precisa che la L.R. 24/2009 non è applicabile sugli edifici classificati dai PRG in contrasto con l'ambiente per volumetria (E2a).";

- al capitolo 4.1, paragrafo "Condizioni di intervento rispetto al volume esistente" la parola "strutturale" nel primo e nel secondo periodo è stralciata;

- nello stesso paragrafo del capitolo 4.1, il periodo "Ad esempio, se si intende applicare l'incremento del 20% del volume esistente su un capannone artigianale di 2200 m3, avendo dunque a disposizione un beneficio volumetrico pari a 440 m3, se all'interno della sagoma è possibile collocare solo 200 m3, è ammesso porre i restanti 240 m3 all'esterno della sagoma." è stralciato;

- in coda allo stesso paragrafo del capitolo 4.1, è inserito il seguente nuovo periodo "L'intervento edilizio in applicazione dell'articolo 2 della L.R. 24/2009 si configura come intervento di ristrutturazione edilizia ad eccezione del caso in cui la connessione sia garantita solamente attraverso l'interrato: in tale fattispecie la realizzazione del volume emergente realizzato non in aderenza con la parte originaria e fuori terra, nel rispetto delle distanze tra le costruzioni ed entro il limite massimo di 350 m3 si configura come nuova costruzione.";

- al capitolo 4.1, paragrafo "Deroghe alle altezze minime interne utili, ultimo periodo, dopo le parole "Le deroghe alle altezze minime" sono inserite le parole "interne si applicano esclusivamente alla parte ampliata ai sensi dell'articolo 2 della L.R.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Edilizia e immobili
  • Abusi e reati edilizi - Condono e sanatoria
  • Piano Casa
  • Standards

Requisiti igienico-sanitari nelle costruzioni

A cura di:
  • Studio Groenlandia
  • Edilizia e immobili
  • Titoli abilitativi
  • Edilizia privata e titoli abilitativi

La modulistica unica per l'edilizia e le attività produttive

A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Edilizia e immobili

Efficacia temporale, decadenza e proroga del permesso di costruire

A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Catasto e registri immobiliari
  • Fiscalità immobiliare locale (IMU-TARI-TASI)
  • Agevolazioni per interventi di risparmio energetico
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Edilizia e immobili
  • Fisco e Previdenza
  • Agevolazioni per interventi di ristrutturazione e antisismici
  • Imposte sul reddito

Fabbricati “collabenti” (ruderi): disciplina catastale, edilizia e fiscale

A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Impiantistica
  • Edilizia e immobili
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili

Classificazione, regime e procedure per la realizzazione degli interventi edilizi

A cura di:
  • Dino de Paolis