FAST FIND : GP11196

Sent. C. Cass. civ. 30/09/2014, n. 20557

1383108 1383108
Comunione dei diritti reali - Condominio negli edifici - Lavori eseguiti su parti comuni - Danni ad un singolo appartamento - Responsabilità dell'impresa - Sussistenza - Responsabilità dell'amministratore - Condizioni.

1. Costituisce pacifica giurisprudenza di questa Corte l’affermazione secondo cui in tema di appalto, è di regola l’appaltatore che risponde dei danni provocati a terzi ed eventualmente anche dell’inosservanza della legge penale durante l’esecuzione del contratto, attesa l’autonomia con cui egli svolge la sua attività nell’esecuzione dell’opera o del servizio appaltato, organizzandone i mezzi necessari, curandone le modalità ed obbligandosi a fornire alla controparte l’opera o il servizio cui si era obbligato.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
Scarica il pdf completo
1383108 1383836
SENTENZA

La Suprema Corte di Cassazione Civile

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1383108 1383837
Svolgimento del processo

1. D.N.R.F. convenne in giudizio, davanti al Tribunale di Roma, il Condominio di Palazzo (OMISSIS) , l’amministratore dello stesso A.I. in proprio, nonché la Athos s.r.l. e la ERPA s.r.l., chiedendo che fossero condannati al risarcimento dei danni patiti, nell’unità immobiliare di sua proprietà, a causa della cattiva esecuzione di opere di bonifica e di impermeabilizzazione del tetto del Palazzo; lamentò, in particolare, che, a seguito della fortissima pioggia caduta su (…) il (omissis) , erano stati gravemente danneggiati i preziosi manoscritti e le filze costituenti l’archivio storico della biblioteca A. .

Si costituirono in giudizio tutti i convenuti e la società ERPA chiese di poter chiamare in manleva la s.p.a. RAS, la quale pure si costituì.

Il Tribunale, in accoglimento parziale della

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1383108 1383838
Motivi della decisione

1. Con il primo motivo dei due ricorsi si lamenta, in riferimento all’art. 360, primo comma, n. 3), cod. proc. civ., erronea qualificazione della fattispecie e violazione degli artt. 112 e 345 del codice di procedura civile.

Rilevano i ricorrenti che la domanda risarcitoria è stata avanzata in primo grado, sia nei confronti del Condominio che dell’amministratore, deducendo, ai sensi dell’art. 2043 cod. civ., la mancata vigilanza nell’esecuzione dei lavori effettuati sul tetto di Palazzo XXXXXXX. Il titolo, quindi, era quello della responsabilità omissiva per culpa in vigilando; da tanto conseguirebbe che la domanda di risarcimento fondata sulla culpa in eligendo sarebbe nuova, in quanto proposta in grado di appello; come pure nuova dovrebbe ritenersi la domanda di cui all’art. 2051 cod. civ., fondata su un obbligo di custodia mai fatto valere in primo grado.

1.1. Il motivo è fondato.

1.2. La censura posta dai ricorrenti impone alla Corte l’esame degli atti processuali, dovendosi ritenere come una censura di error in procedendo, ancorché non formalmente contestata ai sensi dell’art. 360, primo comma, n. 4), cod. proc. civ. (Sezioni Unite, 24 luglio 2013, n. 17931).

Risulta effettivamente dalla lettura dell’atto di citazione (in particolare, il punto 27) che la domanda originariamente posta da D.N.R.F. era fondata sulla prospettazione, sia a carico del Condominio che dell’amministratore e direttore dei lavori A. , di una culpa in vigilando. Si legge nell’atto introduttivo del giudizio che il Condominio aveva “autorizzato i relativi lavori mancando poi di seguirli nonostante il periodo di intense piogge”; mentre l’amministratore era ritenuto responsabile per essere “venuto meno ai suoi doveri di vigilanza, onde evitare che dall’esecuzione delle opere derivassero danni agli immobili”.

Non sussiste dubbio alcuno, pertanto, su quale fosse, nello specifico, il titolo della responsabilità invocato.

Nella comparsa conclusionale del giudizio di primo grado, l’attore, dopo aver riepilogato la vicenda, ha ribadito la domanda originaria pressoché negli stessi termini, prospettando espressamente il titolo della culpa in eligendo soltanto a carico del condomino società Athos, “nella sua qualità di committente dei lavori”.

1.3. La sentenza impugnata, nel dare conto dei successivi passaggi, ha ritenuto di poter superare il profilo della novità della domanda, sul rilievo che l’appellante, ossia il D.N.R. , aveva “ravvisato il titolo della imputata responsabilità nella mancanza di diligenza nella scelta dell’appaltatore nonché nella omessa sorveglianza da parte de

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
1383108 1383839
P.Q.M.

La Corte, decidendo sui ricorsi riuniti, accoglie il primo ed il terzo motivo di entrambi i ricorsi,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Professioni
  • Edilizia e immobili
  • Abusi e reati edilizi - Condono e sanatoria
  • Attività in cantiere (direzione lavori, collaudo, coordinamento sicurezza, ecc.)

Responsabilità del direttore dei lavori negli appalti privati

A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Condominio
  • Edilizia e immobili

L'amministratore di condominio

NOZIONE - REQUISITI PROFESSIONALI, FORMAZIONE E ATTIVITÀ (Requisiti professionali dell’amministratore di condominio; Formazione iniziale e periodica; Incarico di amministrazione in capo a società; Associazioni professionali degli amministratori; Attività di mediazione) - NOMINA, REVOCA, COMPITI E ATTRIBUZIONI (Nomina dell’amministratore di condominio; Revoca; Compiti dell’amministratore di condominio; Provvedimenti assunti dall’amministratore e ricorsi dei condòmini; Potere di rappresentanza dell’amministratore di condominio; Compensi dell’amministratore di condominio) - REGIME DEONTOLOGICO E RESPONSABILITÀ (Norme deontologiche per gli amministratori di condominio; Responsabilità dell’amministratore di condominio).
A cura di:
  • Studio Groenlandia
  • Edilizia e immobili
  • Condominio

La manutenzione e l'utilizzo del tetto condominiale

A cura di:
  • Maurizio Tarantino
  • Condominio
  • Edilizia e immobili

Limitazioni e diritti dei condomini all’uso dei beni comuni

A cura di:
  • Maurizio Tarantino
  • Condominio
  • Edilizia e immobili

Lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria in condominio

A cura di:
  • Alessandro Gallucci
  • Condominio
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Edilizia e immobili
  • Energia e risparmio energetico

Contatori e contabilizzatori di calore - Obbligo di lettura da remoto

  • Imprese
  • Edilizia e immobili
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Calamità/Terremoti
  • Compravendita e locazione
  • Provvidenze
  • Calamità
  • Finanza pubblica
  • Protezione civile

Sisma centro Italia 2016: termine sospensione versamenti mutui e canoni di locazione finanziaria (attività economiche e privati con prima casa distrutta o inagibile)

  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Calamità/Terremoti
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Norme tecniche
  • Protezione civile
  • Edilizia e immobili
  • Costruzioni in zone sismiche

Contributi per la ripresa delle attività economiche e produttive nei territori colpiti dal sisma a far data dal 24/08/2016