FAST FIND : GP2382

Sent. C. Cass. civ. 02/08/1990, n. 7743

45576 45576
1. Appalto - Contratto - Per costruzione di opera edile - Mancanza della licenza o concessione - Nullità del contratto ex artt. 1418 e 1343 Cc. - Conseguenze.

1. Il contratto di appalto diretto alla costruzione di un'opera edilizia senza la prescritta licenza o concessione è nullo ab origine per illiceità della causa ai sensi dell'ari. 1418 del Codice civile, in relazione all'art. 1343 del Codice civile; pertanto l'appaltatore non può pretendere, in forza di detto contratto, il pagamento del pattuito corrispettivo, né il committente l'esatto adempimento dello stesso contratto od il risarcimento del danno per il relativo inadempimento.

Dalla redazione

  • Edilizia e immobili
  • Appalti di lavori privati
  • Abusi e reati edilizi - Condono e sanatoria
  • Edilizia privata e titoli abilitativi

Il contratto di appalto per la realizzazione di un intervento edilizio illecito

APPALTO TRA PRIVATI E NORME URBANISTICO-EDILIZIE - NULLITÀ DEL CONTRATTO DI APPALTO E CONSEGUENZE (Nullità del contratto per realizzazione di opera edilizia abusiva; Conseguenze della nullità nel rapporto tra committente e appaltatore; Appaltatore non a conoscenza dell’illiceità dell’opera - Irrilevanza; Impegno di una parte di richiedere i permessi - Irrilevanza; Altri rimedi - Irrilevanza; Indebito arricchimento del committente; Sanatoria successiva dell’intervento; Opere eseguite in difformità dai permessi).
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Disciplina economica dei contratti pubblici
  • Appalti e contratti pubblici

Accesso al Fondo per l'aggregazione degli acquisti di beni e servizi per l'anno 2020

  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Tutela ambientale

Bando Horizon 2020 sul Green deal europeo

  • Efficienza e risparmio energetico
  • Energia e risparmio energetico

Impianti di riscaldamento e condizionamento - Sistemi di automazione e controllo