FAST FIND : CM1422

Le prestazioni acustiche di pareti: il confronto in Europa Parte 2

Possibili varianti alle classiche modalità realizzative di pareti in laterizio per il raggiungimento di prestazioni acustiche più elevate.
Consorzio POROTON

Nella prima parte di questo confronto (Murature Oggi n.129) sono state esaminate le prestazioni acustiche delle pareti di diversi Paesi Europei evidenziando significative variazioni tra Sud e Nord Europa. In questo articolo vediamo i particolari di questo confronto, le problematiche più frequenti riscontrate in Italia e le indicazioni utili per risolvere le criticità nei casi più comuni.

Le soluzioni tecniche di pareti realizzate in Italia
Nell’articolo vengono presentati grafici di confronto del potere fonoisolante di diverse tipologie di pareti realizzate in Italia:
• Parete doppia di elementi in laterizio a fori orizzontali
• Parete doppia di forati semipieni a fori verticali
• Parete in laterizio con rivestimento in cartongesso
Le varianti più performanti risultano essere quelle ottenute tramite rivestimento in cartongesso con prestazioni superiori alla classe acustica I indicata dalla norma italiana UNI 11367.
 

Confronto con i risultati ottenuti in altri Paesi europei

L’articolo continua analizzando il confronto di oltre 400 pareti doppie realizzate in Italia e altri Paesi europei. Si evidenziano le prestazioni superiori ottenute dalla Gran Bretagna, in parte dovute all’uso di rivestimenti in cartongesso anziché l’applicazione di intonaco come invece avviene in paesi come l’Italia e la Spagna.
Viene posto l’accento anche sulla trasmissione sonora strutturale, specificando che le pareti italiane tipicamente presentano giunti rigidi che collegano gli strati della parete doppia, mentre nelle più performanti pareti britanniche la trasmissione sonora laterale è attenuata da strati elastici di desolidarizzazione. Lo stesso sistema è attuato con buoni risultati anche in Belgio, sebbene venga fatto notare che il livello di sismicità di questi paesi è inferiore ai livelli di Italia e Spagna, dove questo problema condiziona la progettazione e le scelte delle soluzioni costruttive.
 

Possibili soluzioni migliorative per le tipologie di pareti italiane

Limitando l’analisi alle pareti in doppio strato semplicemente intonacata, che rappresentano un’importante percentuale della produzione edilizia italiana, i miglioramenti delle prestazioni acustiche possono essere ottenuti tramite:
• Desolidarizzazione alla base della muratura
• Ottimizzazione degli spessori di malta sui giunti orizzontali e verticali
• Incremento spessore intercapedine
Tuttavia i buoni risultati ottenuti in laboratorio non hanno mostrato gli stessi miglioramenti nelle realizzazioni in opera. A tale riguardo, andrebbero predisposte linee guida e check list per facilitarne la messa in opera.
Nell’articolo vengono trattati in dettaglio i risultati ottenuti evidenziando con esempi come piccole differenze realizzative possono portare a differenze significative in termini di potere fonoisolante.
 

Conclusioni

Si è osservato quanto i dettagli costruttivi delle pareti doppie semplicemente intonacate, come lo spessore dell’intercapedine, la tipologia di giunto e la desolidarizzazione alla base possano influenzarne significativamente il potere fonoisolante.
ll confronto con Regno Unito e Belgio mostra gli ottimi risultati ottenuti con diversi tipi di giunto e l’applicazione di rivestimenti. Si evidenzia inoltre il fatto che piccole differenze realizzative hanno grande impatto sui risultati ed emerge quindi l’importanza di adottare linee guida e checklist in fase di messa in opera come avviene in altri Paesi.
 

 

Consorzio POROTON® Italia

Via Franchetti, 4
37138 VERONA
Telefono 045.572697
Fax 045.572430
www.poroton.it - info@poroton.it

 

Dalla redazione

Rinforzo e consolidamento su edifici esistenti in muratura: risarcitura delle lesioni

In questo articolo si riportano alcune indicazioni tecniche tratte dal documento “Linee guida per riparazione e rafforzamento di elementi strutturali, tamponature e partizioni” - a cura di Dipartimento della Protezione Civile, Rete dei Laboratori Universitari di Ingegneria Sismica (ReLUIS) - concernenti interventi volti ad incrementare la resistenza dei maschi murari mediante la tecnica della risarcitura delle lesioni ovvero ristilatura dei giunti, identificando e indicando le voci di capitolato con cui è possibile realizzare tali interventi ed i relativi costi medi.
A cura di:
  • Osservatorio Prezzi Edilizia

L’ausilio del BIM alle frontiere "mobili" dell'ingegneria economica e del Project Construction Management. Parte quarta: Processi nel settore Architecture, Engineering and Construction (AEC)

La realtà virtuale unitamente all'intelligenza artificiale ed alle innovative tecnologie di rilievo costituiscono l’ossatura dei nuovi processi di rappresentazione degli elementi territoriali, sia naturali che antropici, nelle loro tre dimensioni, lasciando pochissimo spazio, anzi sostituendo l'ormai obsoleto metodo a due dimensioni (2D).
A cura di:
  • Francesco Guzzo
  • Giuseppe Funaro
  • Massimo Micieli
  • Professioni

I profili di responsabilità amministrativa nell'esercizio delle funzioni tecniche: considerazioni sul nuovo Codice appalti

Il presente contributo si propone di analizzare l’evoluzione dei profili di responsabilità amministrativa a carico delle figure tecniche coinvolte nelle procedure di programmazione, progettazione, affidamento, esecuzione e collaudo di lavori pubblici, in seguito alle novelle introdotte dal Nuovo Codice Appalti, Decreto Legislativo 31 marzo 2023, n. 36.
A cura di:
  • Andrea Notaro

I sistemi desolidarizzanti sono anche sistemi impermeabili?

È necessario che gli applicatori utilizzino specifici sistemi conoscendone le reali caratteristiche tecniche e i relativi campi di applicazione. Allo stesso modo è indispensabile che i tecnici/progettisti richiedano l’impiego di sistemi avendo piena cognizione delle reali caratteristiche tecniche di ciò che prescrivono nei loro elaborati.
A cura di:
  • Arcangelo Guastafierro
  • Mario Monardo

L’ausilio del BIM alle frontiere "mobili" dell'ingegneria economica e del project construction management. Parte terza: il quadro di riferimento normativo nazionale

È stata volutamente effettuata una trattazione “a scomparti”, seguendo prima le indicazioni di merito e metodo a livello di normazione, in modo tale che fosse poi più agevole la loro integrazione narrativa nell’ambito del processo di produzione legislativa che attualmente è approdata, come testo unico, al Nuovo Codice degli Appalti Pubblici, approvato con Decreto legislativo 31 marzo 2023, n. 23 per la digitalizzazione della Pubblica Amministrazione con riferimento alla individuazione e formalizzazione del processo di offerta ed aggiudicazione di forniture, opere e servizi.
A cura di:
  • Francesco Guzzo
  • Giuseppe Funaro
  • Massimo Micieli

Dalle Aziende

  • Sicurezza
  • Edilizia e immobili
  • Attività in cantiere (direzione lavori, collaudo, coordinamento sicurezza, ecc.)
  • Edilizia privata e titoli abilitativi

Attiva Professione Tecnica di Generali: una tutela nella progettazione immobiliare

L’assicurazione RC per il professionista tecnico che protegge la professione e il patrimonio dell'architetto, ingegnere edile, civile, termotecnico, industriale ed elettrotecnico, geometra, perito agrario, edile e industriale, enologo, enotecnico e agrotecnico.
  • Edilizia e immobili

Incentivi all’Agrivoltaico: una corretta progettazione con Blumatica Impianti Fotovoltaici

Il Decreto sull’Agrivoltaico innovativo, emanato dal Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica (MASE) e in vigore dal 14 febbraio 2024, rappresenta un'importante iniziativa volta a promuovere la transizione verso fonti energetiche sostenibili nel settore agricolo.

Capitolato Informativo: dalla Teoria alla Pratica

Il webinar guida nell'interpretazione del capitolato informativo e mira a facilitarne la comprensione e l'applicazione pratica degli aspetti tecnici. L’incontro offre le competenze necessarie per affrontare con sicurezza la complessità del capitolato.

Crepe nei Muri, quando sono pericolose?

La maggior parte delle fessurazioni che interessano gli intonaci sono spesso cavillature riconducibili a: ammaloramento nel tempo sotto l’azione degli agenti atmosferici, problemi di traspirazione in presenza di umidità di risalita, perdite di condutture sotto traccia e non corretta realizzazione iniziale.
  • Informatica

Censimento, gestione e manutenzione efficiente dei ponti con usBIM.bridge

Dal censimento alla manutenzione: ecco come ottimizzare la gestione dei ponti garantendo sicurezza e durata delle infrastrutture viarie con un approccio a più livelli e tecnologie innovative.
  • Edilizia e immobili
  • Edilizia residenziale
  • Norme tecniche
  • Materiali e prodotti da costruzione

Scuola “Sandro Pertini” di Bisceglie in Muratura Armata POROTON®

La Scuola dell’Infanzia “Sandro Pertini” di Bisceglie, caratterizzata da una connotazione architettonica particolare e ricercata, è frutto di un lavoro interdisciplinare che ha coinvolto la progettazione architettonica, quella strutturale e quella impiantistica, con l’obiettivo di realizzare un “Edificio ad Energia Quasi Zero”, che ricadesse in classe energetica A4. Per la realizzazione dei setti murari è stato impiegato il sistema di muratura armata POROTON®.

Geolite di Kerakoll: da oltre 10 anni ripristini monolitici a durabilità garantita

Geolite è la gamma di geomalte minerali per recuperare, rasare e proteggere in un’unica soluzione il calcestruzzo ammalorato. Una famiglia di prodotti che si arricchisce con una nuova geomalta-rasante per la ricostruzione e la rasatura del calcestruzzo.
  • Edilizia e immobili

Chi è il coordinatore della sicurezza CSP e CSE e quali strumenti lo aiutano nella professione

Il coordinatore della sicurezza svolge un ruolo fondamentale all'interno dei cantieri edili. È, infatti, incaricato di vigilare sulla salute e sulla sicurezza sul luogo di lavoro, garantendo il coordinamento tra le varie imprese al fine di ridurre i rischi connessi alle attività.