FAST FIND : GP8198

Sent. C. Stato 22/12/2007, n. 6615

51392 51392
1. Edilizia ed urbanistica - Permesso di costruire - Opere non precarie - Nozione

1. Ai sensi dell’art. 3, c. 1, lett. e), n. 5, T.U., D.P.R. 6 giugno 2001 n. 380, sono soggetti a permesso di costruire e non a semplice autorizzazione gli interventi di nuova costruzione concernenti l’installazione di manufatti leggeri (anche prefabbricati) e di strutture che siano utilizzati come ambienti di lavoro e che non siano diretti a soddisfare esigenze meramente temporanee, cioè non precarie, caratteristica che presuppone un uso specifico e temporalmente limitato del bene, che non si identifica necessariamente con l’assenza di ancoraggio al suolo ovvero con la stagionalità del suo uso, quando prevale l’aspetto dell’utilizzazione per il soddisfacimento di esigenze non già contingenti ma perduranti nel tempo.

Dalla redazione

  • Edilizia e immobili
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Beni culturali e paesaggio
  • Edilizia privata e titoli abilitativi

Manufatti leggeri, anche prefabbricati, temporanei, contingenti o precari: regime e titolo edilizio per la realizzazione

MANUFATTI LEGGERI E/O PREFABBRICATI (Interventi soggetti alla richiesta di Permesso di costruire; Interventi nell’ambito di strutture ricettive all’aperto; Strutture ricettive all’aperto - Disciplina anteriore al 02/02/2016) - MANUFATTI TEMPORANEI, CONTINGENTI O PRECARI (Distinzione tra manufatti realizzabili liberamente e richiedenti Permesso di costruire; Caratteristiche dalle quali desumere la precarietà e temporaneità del manufatto; Strutture destinate all'esercizio di attività di somministrazione) - TABELLA RIASSUNTIVA - RASSEGNA DI CASI GIURISPRUDENZIALI.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Norme tecniche
  • Macchine e prodotti industriali
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Energia e risparmio energetico

Ecodesign apparecchiature di saldatura