FAST FIND : NW4042

Ultimo aggiornamento
09/08/2019

Efficacia temporale, decadenza e proroga del permesso di costruire

Normativa sulla decadenza del permesso di costruire in caso di decorso dei termini; Proroga dei termini; Previsioni urbanistiche contrastanti sopravvenute; La giurisprudenza sui termini di efficacia del permesso di costruire: decadenza di diritto e principali conseguenze, individuazione del dies a quo per il calcolo dei termini, proroga dei termini, quando si configura l’inizio dei lavori, sopravvenute previsioni urbanistiche contrastanti.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
3134957 5771626
LA NORMATIVA SUI TERMINI DI EFFICACIA DEL PERMESSO DI COSTRUIRE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3134957 5771627
Normativa sulla decadenza del permesso di costruire in caso di decorso dei termini

Ai sensi dell’art. 15 del D.P.R. 380/2001, nel permesso di costruire sono indicati:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3134957 5771628
Proroga dei termini

La proroga può riguardare sia l’inizio che il termine dei lavori.

La proroga può essere accordata, con provvedimento motivato:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3134957 5771629
Previsioni urbanistiche contrastanti sopravvenute

A meno che i lavori non siano già iniziati, e non vengano completati nel termine previsto, il permesso di costruire

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3134957 5771630
LA GIURISPRUDENZA SUI TERMINI DI EFFICACIA DEL PERMESSO DI COSTRUIRE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3134957 5771631
Decadenza di diritto e principali conseguenze
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3134957 5771632
Necessità di provvedimento espresso e natura dichiarativa dello stesso

A proposito della decadenza, la giurisprudenza è concorde nel ritenere che:

- la decadenza del titolo edilizio è effetto legale del verificarsi del relativo presupposto, ovvero del decorso del termine di inizio e di ultimazione dei lavori, e pertanto il provvedimento comunale sul punto è meramente dichiarativo (C. Stato 24/01/2018, n. 467;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3134957 5771633
Procedimento di accertamento della decadenza, motivazioni non necessarie

Dopo l'inutile scadenza dei termini di inizio e fine lavori edilizi contenuti nella concessione ad edificare, il permesso di costruire è come se non fosse mai esistito (“tamquam non esset”), con la conseguenza che i lavori edilizi iniziati o ultimati dopo la scadenza sono realizzati in assenza di titolo abilitativo, e vanno soggetti alle conseguenti sanzioni (Cass. Pen. 11/01/2006, n. 539);

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3134957 5771634
Individuazione del dies a quo per il calcolo dei termini
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3134957 5771635
Irrilevanza del ritiro del titolo

I termini legali per la decadenza del permesso di costruire previsti dall’art. 15 del D.P.R. 380/2001 decorrono dal rilascio del titolo abilitativo, e più precisamente dal momento in cui questo viene notificato al richiedente, e non dal ritiro del permesso stesso (

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3134957 5771636
Individuazione del termine in caso di varianti

In merito alla individuazione del dies a quo per il calcolo dei termini di decadenza del permesso di costruire in caso di varianti, occorre fare una distinzione di carattere generale (C. Stato 20/11/2017, n. 5324):

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3134957 5771637
Proroga dei termini

I casi in cui può essere chiesta la proroga di termini sono di stretta interpretazione, rappresentando gli stessi una deroga alla disciplina generale (Cass. Pen. 12/05/2008, n. 19101).

Denunce e contestazioni poste in essere dai vicini o da altri soggetti rappresentano dei “fatti sopravvenuti, estranei alla volontà del titolare del permesso&rdqu

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3134957 5771638
Inammissibilità della proroga automatica

Posto che, come già evidenziato, è esclusa qualsiasi sospensione automatica del termine di durata del permes

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3134957 5771639
Quando si configura l’inizio dei lavori
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3134957 5771640
Necessità che sia stato dato il via a concreti lavori edilizi

Un effettivo inizio dei lavori al fine di evitare la decadenza della concessione edilizia si configura qualora esistano i relativi indispensabili presupposti, cioè quando le lavorazioni siano realmente iniziate, anche per evitare che si ricorra in lavorazioni simboliche e fittizie allo scopo di eludere il termine stabilito (C. Stato 01/10/2003, n. 5648).

L’inizio dei lavori, ai sensi dell’art. 15 del D.P.R. 380/2001, comma 2, deve intendersi riferito a concreti lavori edilizi che possono desumersi dagli indizi rilevati sul posto.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3134957 5771641
Discrezionalità e necessità della valutazione caso per caso

Ad ogni modo, l’accertamento dell’avvenuto inizio dei lavori entro l’anno dal momento del rilascio del permesso di costruire, necessario a ev

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
3134957 5771642
Sopravvenute previsioni urbanistiche contrastanti

La pronuncia di decadenza del permesso di costruire è atto dovuto in caso di contrasto tra il permesso di costruire e sopravvenuti strumenti urbanistici (ad esempio varianti del piano regolatore) con la sola eccezione che nel frattempo siano iniziati i lavori. Non vi è pertanto necessità di una motivazione indicante la prevalenza degli interessi pubblici su quelli privati ai fini del provvedimento di decadenza salvo evidenziare i presupposti di fatto, cioè

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Titoli abilitativi
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Edilizia e immobili

La modulistica unica per l'edilizia e le attività produttive

Inquadramento normativo; Iter di adozione della modulistica a livello locale; Modulistica per l'edilizia; Modulistica per attività commerciali o assimilabili; Tutto quello che non può più essere richiesto a cittadini e imprese; Quadro riepilogativo regionale; Modulistica precedente.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Edilizia e immobili
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Beni culturali e paesaggio
  • Edilizia privata e titoli abilitativi

Manufatti leggeri, anche prefabbricati, temporanei, contingenti o precari: regime e titolo edilizio per la realizzazione

MANUFATTI LEGGERI E/O PREFABBRICATI (Interventi soggetti alla richiesta di Permesso di costruire; Interventi nell’ambito di strutture ricettive all’aperto; Strutture ricettive all’aperto - Disciplina anteriore al 02/02/2016) - MANUFATTI TEMPORANEI, CONTINGENTI O PRECARI (Distinzione tra manufatti realizzabili liberamente e richiedenti Permesso di costruire; Caratteristiche dalle quali desumere la precarietà e temporaneità del manufatto; Strutture destinate all'esercizio di attività di somministrazione) - TABELLA RIASSUNTIVA - RASSEGNA DI CASI GIURISPRUDENZIALI.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Edilizia e immobili
  • Impiantistica
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili

Classificazione, regime e procedure per la realizzazione degli interventi edilizi

CLASSIFICAZIONE DEGLI INTERVENTI EDILIZI IN BASE AL T.U. EDILIZIA - ELENCO DEGLI INTERVENTI EDILIZI CON REGIME E TITOLO ABILITATIVO NECESSARIO PER LA REALIZZAZIONE (Premessa e avvertenza; Ampliamento; Apertura esterna; Arredo di aree pertinenziali; Ascensore o montacarichi; Barriere architettoniche (eliminazione); Controsoffitto non strutturale; Controsolaio (controsoffitto strutturale); Decorazioni e finiture; Demolizione e ricostruzione; Deposito di GPL; Gazebo; Impianto produttivo all’aperto; Impianto tecnologico (riparazione, rinnovamento, messa a norma); Impianto tecnologico (realizzazione, integrazione); Infissi e serramenti interni ed esterni; Locale tecnico; Loggia/Loggiato; Manufatto leggero o prefabbricato; Movimento terra; Muro di cinta; Muro di contenimento; Nuova costruzione; Opera contingente o temporanea; Opere strutturali; Pannelli solari fotovoltaici; Parcheggio; Passo carrabile; Pavimento interno; Pavimento esterno; Pensilina; Pergotenda; Pertinenza; Piscina; Pompa di calore; Rivestimento e intonaco interno ed esterno (facciate e prospetti); Ricerca nel sottosuolo; Rudere, ricostruzione; Sanitari; Scala ; Serra; Soppalco; Superfetazione (eliminazione); Tenda o pergolato; Tettoia; Tramezzo; Veranda) - ALTRI TITOLI DI LEGITTIMAZIONE A CARATTERE NON EDILIZIO - VARIANTI IN CORSO D’OPERA - MUTAMENTO DELLA DESTINAZIONE D’USO - AGIBILITÀ - PERMESSO DI COSTRUIRE O SCIA IN SANATORIA.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Standards
  • Edilizia e immobili

Contributo di costruzione: interventi soggetti, parametri e modalità di calcolo

INTERVENTI EDILIZI SOGGETTI O MENO AL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE (Principio generale di onerosità del permesso di costruire ed eccezioni; Opere che non comportino la realizzazione di manufatti propriamente detti; Interventi soggetti a permesso di costruire o di SCIA alternativa; Frazionamenti, accorpamenti, cambi di destinazione d’uso; Ristrutturazioni edilizie; Interventi non soggetti a contributo di costruzione (c.d. “gratuiti”); Contributo di costruzione per opere o impianti non destinati alla residenza; Gratuità ed onerosità degli interventi edilizi - Schema riepilogativo) - DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE (Quote che compongono il contributo di costruzione; Determinazione dell’ammontare del contributo di costruzione; Rideterminazione del contributo erroneamente liquidato; Parte di contributo commisurata agli oneri di urbanizzazione; Scomputo della parte di contributo relativa agli oneri di urbanizzazione; Parte di contributo commisurata al costo di costruzione; Esclusione della quota commisurata al costo di costruzione per l’edilizia convenzionata).
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Studio Groenlandia
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Edilizia e immobili
  • Norme tecniche
  • Costruzioni in zone sismiche

Disciplina delle costruzioni in zone sismiche

ZONE SISMICHE IN ITALIA - NORME TECNICHE PER LE COSTRUZIONI IN ZONE SISIMCHE - NORMATIVA DI RIFERIMENTO SULLE COSTRUZIONI IN ZONE SISMICHE - DENUNCIA DEI LAVORI E AUTORIZZAZIONE SISMICA (Interventi soggetti agli obblighi di denuncia dei lavori e autorizzazione sismica; Specifiche all’ambito applicativo definite dal decreto “sblocca cantieri” (D.L. 32/2019); Precisazioni della giurisprudenza sull’ambito applicativo; Soggetti tenuti agli adempimenti; Denuncia dei lavori in zona sismica; Autorizzazione sismica; Certificazione in caso di sopraelevazione; Disciplina per le zone sismiche di nuova classificazione; Eliminazione di barriere architettoniche) - AGEVOLAZIONI PER LA MESSA IN SICUREZZA SISMICA (C.D. “SISMABONUS”) - VIGILANZA E SANZIONI, ILLECITI “ANTISISMICI” (Vigilanza; Sanzioni (illeciti antisismici); Prescrizione degli illeciti antisismici).
A cura di:
  • Alfonso Mancini