FAST FIND : NR29927

L. R. Umbria 12/07/2013, n. 13

Testo unico in materia di turismo.
Stralcio.
Con le modifiche introdotte da:
- L.R. 04/04/2014, n. 5
- L.R. 30/03/2015, n. 6
- L.R. 08/04/2016, n. 3
Scarica il pdf completo
974336 2671800
TITOLO I - PRINCIPI GENERALI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671801
CAPO I - PRINCIPI, FINALITÀ, FUNZIONI AMMINISTRATIVE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671802
Art. 1 - (Oggetto)

1. La presente legge, ai sensi dell’articolo 40 dello Statuto regionale e in at

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671803
Art. 2 - (Principi e finalità)

1. La Regione riconosce al turismo un ruolo strategico per lo sviluppo economico ed occupazionale e per la crescita culturale e sociale dell’Umbria. La Regione, in armonia con lo Statuto regionale, promuove e sostiene il turismo nel rispetto della qualità e della compatibilità ambientale.

2. La Regione informa la propria azione programmatica ed amministrativa nel rispetto dei principi di cui alla legge 11 novembre 2011, n. 180 R (Norme per la tutela della libe

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671804
Art. 3 - (Funzioni della Regione)

1. La Regione esercita le funzioni di programmazione, indirizzo, coordinamento e controllo attribuite dal presente testo unico, e in particolare:

a) promuove, qualifica e tutela in Italia e all’estero, anche in forma integrata, l’immagine unitaria e complessiva della Regione, nel rispetto delle sue diverse componenti artistiche, storiche, culturali, ambientali e paesaggistiche;

b) programma e coordina le iniziative promozionali e le relative risorse finanziarie statali e regionali;

c) verifica l’efficacia e l’efficienza delle attività promozionali;

d) individua i requisiti per la classificazion

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671805
Art. 4 - (Funzioni delle Province)

1. Le Province concorrono alla programmazione regionale nell’ambito delle forme e delle procedure di concertazione previste dalla normativa regionale vigente.

2. Le Province coordinano le iniziative di sviluppo turistico nell’ambito del territorio di riferimento in collaborazione con i Comuni singoli o associati.

3. Son

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671806
Art. 5 - (Funzioni dei Comuni)

1. I Comuni, singoli o associati, concorrono alla programmazione regionale nell’ambito delle forme e delle procedure di concertazi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671807
Art. 6 - (Funzioni conferite alle unioni speciali di comuni)

1. I comuni esercitano in forma obbligatoriamente associata mediante le unioni speciali di comuni, di seguito Unioni speciali, ai sensi dell’articolo 9 della legge regionale 23 dicembre 2011, n. 18 R (Riforma del sistema amministrativo regionale e delle autonomie locali e istituzione dell’Agenzia forestale regionale. Conseguenti modifiche normative), le seguenti funzioni:

a) informazione e accoglienza turistica, sulla base di indirizzi, criteri e s

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671808
Art. 7 - (Agenzie per le imprese)

1. La Regione, nell’ambito delle politiche di sussidiarietà orizzontale, anche ai fini di cui all’articolo 6, comma 1, lettera c) della l.r. 8/2011

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671809
CAPO II - STRUMENTI OPERATIVI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671810
Art. 8 - (Documento triennale di indirizzo strategico)

1. La Giunta regionale, nel rispetto delle procedure di concertazione e partenariato istituzionale e sociale previste dall’articolo 5 della legge regionale 28 febbraio 2000, n. 13 (Disciplina generale della programmazione, del bilancio, dell’ordinamento contabile e dei controlli interni della Regione dell’Umbria) e in coerenza con gli obiettiv

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671811
Art. 9 - (Piano annuale delle attività di promozione turistica e integrata)

1. La Giunta regionale, sulla base di quanto previsto dal documento triennale di indirizzo strategico di cui all’articolo 8, approva entro il 31 ottobre, il Piano annuale di attività di promozione turistica e integrata per il successivo anno, di seguito Piano annuale di attività, predisposto dalla struttura regionale competente in materia di turismo in collaborazione con le strutture regionali coinvolte nella promozione integra

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671812
Art. 10 - (Commissione per la promozione della qualità)

1. È istituita, presso la Giunta regionale, la Commissione per la promozione della qualità, composta da esperti di comprovata esperienza in materia di qualità. La Commissione svolge funzioni consultive, di indirizzo tecnico e monitoraggio in materia di strutture ricettive e di attività turistiche.

2. La Commissione per la promozione della qualità di cui al comma 1 avanza proposte alla Giunta regionale relativamente:

a) alla classificazione

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671813
Art. 11 - (Osservatorio regionale sul turismo)

1. La Regione si avvale di un Osservatorio regionale sul turismo per:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671814
Art. 12 - (Comitato di coordinamento per la promozione turistica e integrata)

1. È istituito presso la Giunta regionale il Comitato di coordinamento per la promozione turistica e integrata, di seguito “Comitato di coordinamento”, composto dagli Assessori regionali competenti e dal Presidente di Sviluppumbria S.p.A. o suo delegato, nonché da diciannove membri effettivi e diciannove membri supplenti designati:

a) sette effettivi e sette supplenti, dal Consiglio delle Autonomie locali;

b) quattro effettivi e quattro supplenti, dalle associazioni di categoria maggiormente rappresentative nel settore del turismo;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671815
CAPO III - FORME ASSOCIATIVE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671816
Art. 13 - (Progetti e prodotti integrati e collettivi)

1. La Regione promuove progetti finalizzati alla valorizzazione di una offerta turistica integrata delle eccellenze dell’Umbria relative al patrimonio storico, culturale, ambientale, paesaggistico, artigianale, enogastronomico, nonché alle iniziative rilevanti in materia di sp

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671817
Art. 14 - (Associazioni pro-loco)

1. Le pro-loco sono associazioni di diritto privato che realizzano iniziative idonee a favorire la conoscenza e la valorizzazione turistica locale e concorrono a diffondere le tra

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671818
TITOLO II - STRUTTURE RICETTIVE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671819
Art. 15 - (Attività ricettiva)

1. Si intende per attività ricettiva l’attività diretta alla produzione di servizi per l’ospitalità esercitata nelle strutture ricettive di cui al presente testo unico.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671820
CAPO I - STRUTTURE RICETTIVE ALBERGHIERE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671821
Art. 16 - (Esercizi alberghieri)

1. Sono esercizi alberghieri:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671822
Art. 17 - (Definizioni)

1. Gli alberghi sono esercizi ricettivi aperti al pubblico, a gestione unitaria, che forniscono alloggio ed altri servizi accessori. Gli alberghi sprovvisti di servizio ristorante che forniscono solo alloggio e prima colazione assumono la denominazione di meublé.

2. I motels sono esercizi alberghieri dotati di bar, servizi di ristorazione e servizi di autorimessa con box o parcheggio per un numero di posti auto pari al numero delle stanze,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671823
Art. 18 - (Dipendenza)

1. La dipendenza è costituita da un immobile posto nelle immediate adiacenze d

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671824
Art. 19 - (Piccoli appartamenti - suites)

1. Gli esercizi alberghieri di cui all’articolo 16, con esclusione degli alberg

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671825
Art. 20 - (Posti letto)

1. Negli esercizi alberghieri classificati ad una, due e tre stelle le camere sono ad uno, a

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671826
Art. 21 - (Classificazione)

1. Gli esercizi alberghieri di cui all’articolo 16 sono classificati in base ai requisiti posseduti, indicati nella tabella A) allegata al presente testo unico, nel rispetto delle norme in materia di igiene e sanità

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671827
Art. 22 - (Direttore d’albergo)

1. A ciascun esercizio ricettivo alberghiero classificato tre stelle, quattro stelle,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671828
CAPO II - STRUTTURE RICETTIVE EXTRALBERGHIERE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671829
Art. 23 - (Esercizi extralberghieri)

1. Sono esercizi extralberghieri:

a) le country house - residenze di campagna;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671830
Art. 24 - (Country house - residenze di campagna)

1. Le country house - residenze di campagna sono esercizi extralberghieri gestiti unitariamente e imprenditorialmente

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671831
Art. 25 - (Case e appartamenti per vacanze)

1. Le case e gli appartamenti per vacanze sono esercizi ricettivi aperti al pubblico gestiti unitariamente in forma imprenditoriale organizzata e

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671832
Art. 26 - (Case per ferie)

1. Le case per ferie sono strutture ricettive attrezzate per il soggiorno temporaneo di persone o gruppi, gestite al di fuori dei normali canali commerciali e promozionali, da enti pubblici, associazioni o enti religiosi operanti senza scopo di lucro pe

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671833
Art. 27 - (Case religiose di ospitalità)

1. Le case religiose di ospitalità sono case per ferie caratterizzate dall’osservanza delle finalità dell’ente religioso gestore che offrono, a pagamento, a chiunque la richiede, ospi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671834
Art. 28 - (Centri soggiorno studi)

1. Sono centri soggiorno studi gli esercizi ricettivi dedicati ad ospitalità f

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671835
Art. 29 - (Ostelli per la gioventù)

1. Sono ostelli per la gioventù gli esercizi ricettivi attrezzati per il soggi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671836
Art. 30 - (Kinderheimer - centri di vacanza per ragazzi)

1. Sono kinderheimer - centri di vacanza per ragazzi le strutture ricettive caratterizzate da clientela cost

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671837
Art. 31 - (Rifugi escursionistici)

1. Sono rifugi escursionistici le strutture idonee ad offrire ospitalità e ris

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671838
Art. 32 - (Classificazione)

1. Gli esercizi extralberghieri di cui agli articoli 24, 25, 26, 27, 29, 30 e 31 sono classi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671839
CAPO III - STRUTTURE RICETTIVE ALL’ARIA APERTA
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671840
Art. 33 - (Esercizi ricettivi all’aria aperta)

1. Sono esercizi ricettivi all’aria aperta:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671841
Art. 34 - (Definizioni)

1. I campeggi sono esercizi ricettivi aperti al pubblico, a gestione unitaria, attrezzati in aree recintate per la sosta e il soggiorno di turisti provvisti, di norma, di mezzi autonomi di pernottamento.

2. Nei campeggi è consentita la presenza di strutture fisse e mobili destinate all’accoglienza dei turisti, installate a cura della gestione, o proprie di resid

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671842
Art. 35 - (Classificazione)

1. I campeggi sono classificati in base ai requisiti posseduti e vengono contrassegnati con una stella, due stelle, tre stelle e quattro stelle.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671843
Art. 36 - (Strutture ricettive all’aria aperta non aperte al pubblico e campeggi didattico-educativi)

1. Sono strutture ricettive all’aria aperta non aperte al pubblico i villaggi turis

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671844
Art. 37 - (Aree attrezzate per la sosta temporanea)

1. I Comuni, per consentire la sosta di caravan, autocaravan, camper e simili mezzi mobili di pernottamento, compatibilmente con i loro strumenti urbanistici,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671845
CAPO IV - RESIDENZE D’EPOCA
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671846
Art. 38 - (Residenze d’epoca)

1. Sono residenze d’epoca i complessi immobiliari originariamente destinati a residenza.

2. I complessi di cui al comma 1 devono mantenere l’originaria fisionomia architettonica e strutturale sia all’esterno che all’interno, anche a seguito di interventi di restauro, consolidamento e conservazione.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671847
Art. 39 - (Commissione per le residenze d’epoca)

1. È istituita presso la competente struttura della Giunta regionale la Commissione per le residenze d’epoca composta da sei esperti nominati dalla Giunta regionale. Ai componenti della Commissione, non dipendenti regionali, spetta il rimborso delle spese sostenute per l’espletamento delle funzioni.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671848
CAPO V - ALTRE ATTIVITÀ RICETTIVE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671849
Art. 40 - (Requisiti)

1. Le attività ricettive di cui al presente capo conservano le caratteristiche

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671850
Art. 41 - (Esercizi di affittacamere)

1. Sono esercizi di affittacamere le strutture gestite da privati, anche abitualmente, i quali utilizzano l’abitazione di residenza per fornire alloggio ed, eventualmente, servizi complementari. Tali strutture possono avere non più di sei camere ubicate nello stesso stabile per un massimo di dodici posti letto.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671851
Art. 42 - (Bed and breakfast)

1. È definito bed and breakfast il servizio di alloggio e prima colazione esercitato in modo anche saltuario all’interno dell’abitazione ove il titolare ha la residenza e dimora abitualmente, avvale

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671852
CAPO VI - NORME COMUNI PER LE ATTIVITÀ RICETTIVE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671853
Art. 43 - (Validità della classificazione)

1. Il titolare della struttura ricettiva contestualmente alla presentazione della seg

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671854
Art. 44 - (Apertura degli esercizi ricettivi)

1. I titolari delle strutture ricettive di cui al presente testo unico comunicano all

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671855
Art. 45 - (Denominazione)

1. A ciascuna struttura ricettiva è attribuita una denominazione diversa da qu

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671856
Art. 46 - (Esercizio dell’attività ricettiva)

1. L’interessato che intende esercitare l’attività ricettiva presenta all’Unione speciale competente per territorio, tramite lo sportello unico per le attività produttive e per l’attività edilizia - SUAPE - di cui all’articolo 40 della l.r. 8/2011 del Comune competente per territorio, la SCIA. L’interessato può iniziare l’esercizio dell’attività dalla data di presentazione della SCIA.

2. La SCIA, ai sensi dell’articolo 19 della legge 7 agosto 1990, n. 241 R (Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi), contiene i seguenti dati resi mediante dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà di cui all’articolo 47 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445 R (Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione ammini

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671857
Art. 47 - (Obblighi del titolare dell’attività ricettiva)

1. L’ospitalità nelle strutture ricettive è subordinata, nei casi previsti dalla normativa vigente, all’adempimento da parte del titolare dell’attività ricettiva degli obblighi derivanti dalle disposizioni statali in materia di pubblica sicurezza.

2. Gli esercizi ricettivi hanno l’obbligo di evidenziare all’esterno, accanto alla propria tipologia e denominazione, il numero delle stelle corrispondenti alla classificazione attribuita.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671858
Art. 48 - (Chiusura temporanea e cessazione dell’attività)

1. I titolari delle attività ricettive di cui al presente titolo, comunicano a

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671859
Art. 49 - (Reclamo)

1. Gli ospiti di strutture ricettive possono presentare reclamo scritto all’Uni

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671860
Art. 50 - (Superfici, altezze, volumi)

1. Le unità abitative delle strutture ricettive alberghiere, extralberghiere, all’aria aperta e delle residenze d’epoca gestite in forma imprenditoriale hanno le dimensioni minime fissate alle allegate tabelle N e O.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671861
Art. 51 - (Piscine natatorie)

1. Alle piscine natatorie annesse alle strutture ricettive di cui al presente testo u

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671862
Art. 52 - (Sanzioni amministrative)

1. Chiunque apre o gestisce una attività ricettiva senza aver effettuato la SCIA è soggetto alla sanzione amministrativa da euro 3.000,00 a euro 10.000,00.

2. Chiunque dichiara in sede di SCIA requisiti della struttura o servizi inesistenti è soggetto alla sanzione amministrativa da euro 1.000,00 a euro 3.000,00.

3. Chiunque non dichiara la modifica di caratteristiche della struttura o di elementi contenuti nella SCIA che fanno venir meno i requisiti per l’esercizio dell’attività stessa è soggetto alla sanzione amministrativa da euro 1.000,00 a euro 3.000,00.

4. Chiunque interrompe temporaneamente l’a

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671863
TITOLO V - INTERVENTI PER LA QUALIFICAZIONE DELLA RICETTIVITÀ TURISTICA
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671864
Art. 78 - (Finanziamento per la ricettività)

1. Le Province, al fine di consentire il miglioramento dell’offerta ricettiva e

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671865
Art. 79 - (Interventi ammessi a finanziamento)

1. Le Province concedono le provvidenze di cui all’articolo 78 per gli interventi e nel rispetto delle priorità di seguito indicate:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671866
Art. 80 - (Interventi ammissibili)

1. Gli interventi di cui all’articolo 79 sono quelli ritenuti utili alla qualif

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671867
Art. 81 - (Provvidenze)

1. La Provincia competente, per le iniziative previste all’articolo 79, concede il concorso sugli interessi ai soggetti di cui al comma 1 dell’articolo 13, nella misura massima di quattro punti del tasso di riferimento stabilito dal Ministero competente.

2. Il contribut

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671868
Art. 82 - (Convenzioni)

1. Le Province, per la concessione delle provvidenze di cui all’articolo 81, stipulano un’unica convenzione con gli

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671869
Art. 83 - (Vincolo di destinazione)

1. Gli immobili per i quali sono stati concessi i contributi di cui al presente titolo sono soggetti al vincolo di destinazione per l’intera durata del mutuo desumibile da

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671870
Art. 84 - (Riparto stanziamenti)

1. La Giunta regionale ripartisce, di norma, i fondi stanziati per la concessione del

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671871
Art. 85 - (Accreditamento fondi)

1. La Giunta regionale eroga i fondi a seguito di apposita richiesta presentata dalle

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671872
TITOLO VI - DISPOSIZIONI FINANZIARIE, FINALI E TRANSITORIE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671873
Art. 86 - (Norma finanziaria)

1. Al finanziamento degli oneri di cui all’articolo 3, comma 1, lettera a) si fa fronte con lo stanziamento esistente alla unità previsionale di base 09.1.001 “Interventi a favore della promozione e commercializzazione del turismo” del bilancio di previsione 2013 (cap. 5350).

1-bis. Al finanziamento degli oneri di cui all'articolo 3, comma 4-bis stimati complessivamente in euro 100.000,00 si fa fronte, per le annualità 2016, 2017 e 2018, con gli stanziamenti della Missione 07: "Turismo", Programma 01: "Sviluppo e valorizzazione del turismo", Titolo 1: "Spese correnti" del bilancio di previsione 2016-2018.N4

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671874
Art. 87 - (Strutture ricettive agrituristiche)

1. Le strutture ricettive agrituristiche che esercitano attività di ricezione e ospitalità ai sensi della l.r. 28/1997 sono assimilate ag

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671875
Art. 88 - (Potere sostitutivo)

1. La Giunta regionale, in caso di accertata inadempienza da parte delle Province, dei Comuni e delle Unioni speciali nell&rs

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671876
Art. 89 - (Concessione di benefici)

1. La concessione di qualsiasi beneficio pubblico ad imprese turistiche è subo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671877
Art. 90 - (Clausola valutativa)

1. La Giunta regionale rende conto al Consiglio regionale dell’attuazione della legge e dei risultati ottenuti relativi alla valorizzazione delle risorse turistiche dell’Umbria ed alla qualificazione dell’offerta e dell’accoglienza.

2. La Giunta regionale trasmette, entro il 31 luglio di ciascun anno, al Consiglio regionale una re

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671878
Art. 91 - (Norme transitorie e finali)

1. Il conferimento delle funzioni e dei compiti amministrativi alle Province e ai Comuni, singoli e associati, nonché il trasferimento delle risorse finanziarie, umane e strumentali sono effettuati ai sensi della legge regionale 9 luglio 2007, n. 23 R (Riforma del sistema amministrativo regionale e locale - Unione europea e relazioni internazionali - Innovazione e semplificazione).

2.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671879
Art. 92 - (Atti di indirizzo)

1. La Giunta regionale, entro un anno dall’entrata in vigore del presente testo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
974336 2671880
Art. 93 - (Abrogazione di norme)

1. A decorrere dalla data di entrata in vigore del presente testo unico sono o restano abrogate le seguenti leggi e disposizioni:

a) articoli 33, 34, 35, 36, 37, 38, 39, 40, 41, 42, 43 e 44 della legge regionale 2 marzo 1999, n. 3 (Riordino delle funzioni e dei compiti amministrativi del sistema regionale e locale delle autonomie dell’Umbria in attuazione della legge 15 marzo 1997, n. 59 e del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112);

b) legge regionale 21 gennaio 2000, n. 7 R (Abrogazione della L.R. 20 giugno 1996, n. 13 e della L.R. 7 maggio 1997, n. 18, recanti modificazioni ed integrazioni della L.R. 12 settembre 1994, n. 33, in materia di interventi per la qualificazione e l’ampliamento della ricettività nel turismo);

c) legge regionale 27 dicembre 2006, n. 18 R (Legislazione turistica regionale);

d) articolo 10 della legge regionale 26 marzo 2008, n. 5 R (Disposizioni collegate alla manovra di bilancio 2008 in materia di entrate e di spese);

e) articoli 10, 11, 12, 13, 14, 15, 16, 17, 18, 19, 20, 21, 22, 23, 24, 25, 26, 27, 28, 29, 30, 31, 32, 33, 34, 35, 36, 37, 38, 39, 40, 41, 42, 43, 44 e 45 della legge regionale 16 febbraio 2010, n. 15 R (Disposizioni per l’adempimento degli obblighi derivanti alla Regione Umbria dall’appartenenza dell’Italia all’Unione Europea - Attuazione della direttiva 2006/123/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 12 dicembre 2006 relativa ai servizi nel mercato interno - Modificazioni ed integrazioni di leggi regionali);

f) Capo XIV (Ulteriore integrazione alla legge regionale 27 dicembre 2006, n. 18 (Legislazione turistica regionale)), articolo 129 della legge regionale 16 settembre 2011, n. 8 R (Semplificazione amministrativa e normativa dell’ordinamento regionale e degli Enti locali territoriali);

Omissis

h) legge regionale 23 marzo 2012, n. 4 R (Ulteriore integrazione della legge regionale 27 dicembre 2006, n. 18 (Legislazione turistica regionale));

i) articoli 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12 e 16, commi 1 e 2 della legge regionale 28 giugno 2012, n. 10 R (Sopp

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Agricoltura e Foreste
  • Agriturismo
  • Alberghi e strutture ricettive
  • Provvidenze

Basilicata: sostegno alla costituzione e sviluppo di agriturismi e fattorie multifunzionali

Dieci milioni di euro per favorire lo sviluppo e il riequilibrio del territorio agricolo, agevolare la permanenza degli imprenditori agricoli nel territorio rurale con il sostegno ad investimenti finalizzati alla diversificazione dell’attività attraverso la costituzione e lo sviluppo di agriturismi e fattorie multifunzionali. È quanto prevede il bando pubblicato della Regione Basilicata. Possono essere finanziati gli interventi riguardanti il recupero funzionale di immobili accatastati dall'azienda agricola da almeno 5 anni, piccole costruzioni ex novo per la realizzazione di laboratori polifunzionali aziendali, agricampeggi, aree verdi attrezzate ed allestimento di spazi per musei sulle tradizioni contadine, sistemazioni esterne, piccole piscine e campetti, acquisto di nuovi impianti e attrezzature funzionali alla realizzazione del progetto.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Provvidenze
  • Finanza pubblica
  • Edilizia e immobili
  • Agriturismo
  • Alberghi e strutture ricettive

Emilia Romagna: 7 mln per agriturismi e fattorie didattiche

Contributi in conto capitale per la creazione e lo sviluppo di agriturismi e fattorie didattiche. Le risorse a disposizione dell’Avviso ammontano a 7.144.216,00 euro e possono beneficiarne gli imprenditori agricoli, singoli o associati, che rientrino nella definizione di micro e piccola impresa. La misura sostiene: la ristrutturazione e l’ampliamento di fabbricati rurali, la qualificazione di spazi aperti di aziende agricole esistenti e l’acquisto di attrezzature da destinare all'attività agrituristica e/o di fattoria didattica. La percentuale di contributo varia in relazione alle diverse zone di aree rurali.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Opere idrauliche, acquedottistiche, marittime e lacuali
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Alberghi e strutture ricettive
  • Provvidenze
  • Finanza pubblica
  • Edilizia e immobili

Emilia Romagna: riqualificazione urbana nel distretto turistico balneare della costa emiliano-romagnola

La Regione Emilia Romagna rende disponibili 20 milioni di euro per la promozione dell'innovazione del prodotto turistico e della riqualificazione urbana nel Distretto Turistico Balneare della Costa emiliano-romagnola. Sono ammissibili gli interventi i cui lavori, servizi e forniture sono avviati a decorrere dal 01/01/2019 e i contributi sono concessi nella misura massima del 100% della spesa ammissibile per un importo massimo di 10 milioni di euro.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Alberghi e strutture ricettive
  • Provvidenze
  • Finanza pubblica
  • Edilizia e immobili

Il credito d’imposta per la ristrutturazione di alberghi e strutture ricettive

Aspetti generali; Aumenti di cubatura; Riparto del credito d’imposta e cumulo con altre agevolazioni; Soggetti beneficiari; Interventi e spese ammissibili (con tabella riepilogativa); Presentazione istanze (con tabella riepilogativa); Fruizione del credito d’imposta; Aspetti pratici.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Fisco e Previdenza
  • Compravendite e locazioni immobiliari
  • Agriturismo
  • Alberghi e strutture ricettive
  • Edilizia e immobili
  • Imposte indirette

Trattamento IVA costruzione, compravendita e locazione di residenze turistico alberghiere

DEFINIZIONE DI RESIDENZA TURISTICO ALBERGHIERA - TRATTAMENTO IVA DELLE RESIDENZE TURISTICO ALBERGHIERE (IVA sui contratti di appalto per la costruzione; IVA sulle compravendite; IVA sulle locazioni; Differenza fra locazione ed altre prestazioni di servizi) - DETRAIBILITÀ DELL’IVA SU COSTRUZIONE, ACQUISTO O RISTRUTTURAZIONE.
A cura di:
  • Stefano Baruzzi
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Calamità/Terremoti
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Edilizia e immobili
  • Costruzioni in zone sismiche
  • Protezione civile
  • Norme tecniche

Contributi per la ripresa delle attività economiche e produttive nei territori colpiti dal sisma a far data dal 24/08/2016