FAST FIND : NR29702

D. P.G.R. Toscana 27/05/2013, n. 26/R

Regolamento di attuazione dell’articolo 87 della legge regionale 27 dicembre 2011, n. 68 (Norme sul sistema delle autonomie locali) sulla ripartizione del Fondo regionale per la montagna.
Scarica il pdf completo
950320 950770
Preambolo


Visto l’articolo 117, comma sesto, della Costituzione;

Visto l’articolo 42 dello Statuto della Regione Toscana;

Vista la legge regionale 27 dicembre 2011, n. 68 R (Norme sul sistema delle autonomie locali), e in particolare l’articolo 87;

Visto l’ordine del giorno n. 132 approvato nella seduta del Consiglio regionale del 21 dicembre 2011 e collegato alla legge regionale 27 dicembre 2011, n. 68 (Norme sul sistema delle autonomie locali) che impegna la Giunta regionale a prevedere a favore dei comuni montani di cui alla lettera c) del comma 4 dell’art. 87 della citata legge una quota del Fondo regionale per la montagna non superiore al 25 per cento;

Visto il parere del Comitato tecnico di direzione espresso nella seduta del 20 dicembre 2012;

Visti i pareri della competente struttura di cui all’articolo 16, comma 4, del Regolamento interno della Giunta regionale Toscana 15 novembre 2010, n.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
950320 950771
Art. 1 - Oggetto (articolo 87, comma 7 l.r. 68/2011)

1. In attuazione dei commi 7 e 8 dell’articolo 87 della legge regionale 27 dicembre 2011, n. 68

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
950320 950772
Art. 2 - Beneficiari (articolo 87, commi 4 e 11 l.r. 68/2011)

1. Ai sensi del comma 4 dell’articolo 87 della l.r. 68/2011 sono beneficiari delle risorse del Fondo:

a) le unioni di comuni di cui all’articolo 67 d

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
950320 950773
Art. 3 - Criteri di riparto (articolo 87, comma 8 e 9 l.r. 68/2011)

1. Agli enti di cui alle lettere a) e b) del comma 1 e del comma 2 dell’articolo 2 è attribuita una quota parte complessiva del Fondo non inferiore all’80 per cento dell’importo stabilito annualmente con legge di bilancio, ripartita tra i singoli enti tenendo conto:

a) del territorio montano, per un’incidenza pari al 50 per cento;

b) della popolazione residente nel territorio montano, per un’incidenza pari al 30 per cento;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
950320 950774
Art. 4 - Tipologie di progetti e spese ammissibili a finanziamento (articolo 85, comma 3 e articolo 87, commi 5 e 8 l.r. 68/2011)

1. Sono ammessi a finanziamento i progetti di investimento per la realizzazione di interventi localizzati esclusivamente in zona classificata montana e le spese generali attinenti al progetto e indicate in tali interventi.

2. Una sezione del Prog

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
950320 950775
Art. 5 - Presentazione delle domande (articolo 87, comma 8 l.r. 68/2011)

1. I soggetti beneficiari presentano progetti coerenti con le indicazioni del presente regolamento entro i termini perentori stabiliti dai bandi in attuazione di quanto indicato dalla deliberazione della Giunta regionale di cui al comma 6 dell’articolo 3.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
950320 950776
Art. 6 - Assegnazione ed erogazione delle risorse (articolo 87, comma 8 l.r. 68/2011)

1. Il settore regionale competente effettua l’istruttoria entro trenta giorni dalla data di scadenza della presentazione dei progetti ed il dirigente responsabile assegna le risorse con decreto; nel caso del comma 4 dell’articolo 5 il termine è di quarantacinque giorni.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
950320 950777
Art. 7 - Realizzazione degli interventi (articolo 87, comma 8 l.r. 68/2011)

1. La realizzazione dei progetti ammessi avviene entro trentasei mesi dall’erogazione di cui alla lettera a) del comma 4 dell’articolo 6, salvo proroga della realizzazione dell’intervento non superiore ad un anno.

2. La richiesta della proroga di cui al comma 1 è presentata almeno quarantacinque giorni prima della scadenza del termine ordinario di realizzazione del progetto al settore competente della giunta regionale che decide entro trenta giorni.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
950320 950778
Art. 8 - Progetti di riserva (articolo 87, comma 8 l.r. 68/2011)

1. Contestualmente ai progetti di cui al comma 1 dell’articolo 5, le unioni di comuni e le amministrazioni provinciali possono presentare non oltre due progetti di riserva.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
950320 950779
Art. 9 - Criteri di valutazione dei progetti (articolo 87, comma 8 l.r. 68/2011)

1. I progetti presentati dagli enti beneficiari sono valutati secondo i seguenti criteri di priorità:

a) integrazione istituzionale e territoriale del progetto rispetto al numero e alla tipologia dei soggetti pubblici e privati coinvolti;

b) integrazione finanziaria del progetto rispe

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
950320 950780
Art. 10 - Premialità per la sottoscrizione del Patto per la montagna (articolo 87, comma 8 e articolo 88 l.r. 68/2011)

1. In caso di sottoscrizione del Patto per la montagna di cui all’articolo 88 della l.r. 68/2011, le risorse del Fondo assegnate alle unioni di comuni sono destinate esclusivamente a finanziare gli interventi contenuti nel Patto, previa comunicazione agli uffici regionali dei progetti destinatari delle risorse.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
950320 950781
Art. 11 - Monitoraggio degli interventi finanziati e verifica dei risultati (articolo 87, comma 8 l.r. 68/2011)

1. Gli enti beneficiari forniscono su richiesta del settore regionale competente, almeno con periodicità annuale, i dati di monitoraggio relativi all’andamento temporale, procedurale e finanziario dei progetti finanziati, fermo restando la rendicontazione di cui all’articolo 6,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
950320 950782
Art. 12 - Revoca e recupero delle risorse (articolo 87, comma 8 l.r. 68/2011)

1. Anche nei casi di applicazione della l.r. 35/2011, essere revocate:

a) per intero nel caso in cui il beneficiario:

1) non rispetti i tempi per la realizzazione del progetto di cui all’articolo 7;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
950320 950783
Art. 13 - Disposizioni transitorie e finali

1. Per l’anno 2013, la deliberazione di cui al comma 6 dell’articolo 3 è adottata entro il 31 ottobre.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
950320 950784
Art. 14 - Entrata in vigore

1. Il presente regolamento entra in vigore il giorno successivo alla sua pubblicazione sul Bollettino

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Finanza pubblica
  • Energia e risparmio energetico
  • Provvidenze
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Pubblica Amministrazione
  • Enti locali

Valle D’Aosta: efficientamento energetico del patrimonio edilizio pubblico

Avviso per l'efficientamento energetico del patrimonio edilizio pubblico dei Comuni e delle Unités des Communes valdôtaines. Stanziati complessivamente due milioni di euro a favore degli enti locali valdostani per gli anni dal 2020 al 2022. Previsti contributi finalizzati alla riduzione dei consumi energetici e delle emissioni climalteranti attraverso interventi sul patrimonio edilizio di ottimizzazione energetica e/o utilizzo di fonti energetiche rinnovabili. L'importo massimo finanziabile per ogni singolo intervento è pari a 400 mila euro.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Enti locali
  • Pubblica Amministrazione

Calabria: contributi per l’efficienza energetica degli edifici pubblici nelle aree interne

È di oltre 21,4 milioni di euro lo stanziamento previsto dalla Regione Calabria per la realizzazione di interventi di efficientamento energetico negli edifici dei Comuni inseriti nella Strategia Regionale per le Aree Interne (SRAI). Gli interventi, che possono essere finanziati fino al 100% delle spese ammissibili, devono conseguire un risparmio di energia primaria non rinnovabile rispetto alla situazione ante intervento non inferiore al 20% per ciascun edificio oggetto di intervento. Il valore del contributo richiesto dovrà essere compreso tra 100 mila e 500 mila euro.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Pubblica Amministrazione
  • Enti locali
  • Procedimenti amministrativi

Norme di trasparenza e anticorruzione per Ordini e Collegi professionali

NORMATIVA DI RIFERIMENTO - OBBLIGHI E SANZIONI (Sintesi dei principali obblighi; Scelta del RPCT in Consigli nazionali, Ordini e Collegi professionali; Decorrenza degli obblighi e controlli dell’ANAC; Sanzioni).
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Rosalisa Lancia
  • Impianti sportivi
  • Provvidenze
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Enti locali
  • Pubblica Amministrazione

Puglia: contributi per il potenziamento del patrimonio impiantistico sportivo dei Comuni

Disponibili 8 milioni di euro per la concessione di contributi in conto capitale a sostegno della realizzazione di progetti volti all'ampliamento delle possibilità di utilizzo degli spazi e/o degli impianti sportivi comunali esistenti e alla creazione di nuovi. Attraverso l'avviso la Regione Puglia sostiene la realizzazione di proposte progettuali da parte dei Comuni; ciascun Comune può ottenere un contributo complessivo pari a 100 mila euro e presentare massimo due proposte progettuali.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Enti locali
  • Provvidenze
  • Finanza pubblica
  • Pubblica Amministrazione
  • Infrastrutture e opere pubbliche

Lombardia: 8 milioni di euro per la sicurezza stradale

La Regione Lombardia concede contributi a fondo perduto per la realizzazione di interventi di riduzione dell’incidentalità stradale sulla rete viaria dei Comuni e Province. Sono ammessi a finanziamento le spese sostenute relativamente ai seguenti progetti: opere infrastrutturali, interventi per la messa in sicurezza, segnaletica, piste e percorsi ciclabili, impianti di illuminazione a basso consumo energetico. Disponibili in tutto 8 milioni di euro suddivisi per gli anni 2019, 2020 e 2021. Il cofinanziamento è riconosciuto fino al 50% del costo totale delle spese ammissibili.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Informatica
  • Procedimenti amministrativi
  • Pubblica Amministrazione
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Impatto ambientale - Autorizzazioni e procedure

Lombardia: fine fase sperimentale app "Aua Point" per comunicazione scarichi ed emissioni

  • Commercio e mercati
  • Procedimenti amministrativi
  • Urbanistica
  • Pubblica Amministrazione

Emilia Romagna - Prosecuzione attività in locali privi di requisiti imprese con sede non agibile al 31/12/2018

  • Demanio idrico
  • Demanio
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Acque
  • Pubblica Amministrazione

Scadenza concessioni demaniali per finalità turistico-ricreative e varie