FAST FIND : FL6949

Flash news del
25/03/2022

Canoni aggiornati 2022 per le concessioni demaniali marittime

Con il decreto del 13/12/2021 (G.U. 10/02/2022, n. 34) è stata fissata la misura di -1,85% per l’adeguamento delle misure unitarie (indice ISTAT) dei canoni per le concessioni demaniali marittime per l’anno 2022.

Si riportano di seguito tabelle dei valori riferiti al 2022 scaturenti dall’aggiornamento contenuto nel D.M. 13/12/2021 (+ 7,95%).

Il tutto, ricordando che a decorrere dal 01/01/2021, il comma 4, art. 100 del D.L. 14/08/2020, n. 104 (c.d. “Decreto Agosto”, convertito in legge dalla L. 13/10/2020, n. 126), ha stabilito che l’importo annuo del canone dovuto quale corrispettivo dell'utilizzazione di aree e pertinenze demaniali marittime con qualunque finalità non può, comunque, essere inferiore a 2.500 Euro, ora di conseguenza aumentata a 2.698,75.

TABELLA 1
Misura minima del canone
Comma 4, art. 100 del D.L. 104/2020 (già art. 9 del D. Min. Marina Merc. 19/07/1989)

Euro 2.698,75

 

TABELLA 2
Canoni relativi a concessioni demaniali marittime con finalità turistico-ricreative e per le strutture destinate alla nautica da diporto
Art. 03 del D.L. 400/1993, comma 1, lettera b), come modificato dal comma 251 dell’art. 1 della L. 296/2006

Area scoperta

cat. A
Euro 2,77961

cat. B
Euro 1,38980

Aree e specchi acquei occupati con impianti di facile rimozione

cat. A
Euro 4,63268

cat. B
Euro 2,31635

Aree e specchi acquei occupati con impianti di difficile rimozione nonché dalle pertinenze demaniali marittime, anche destinate ad attività commerciali, terziario-direzionali e di produzione di beni e servizi [N=6]

cat. A
Euro 6,17193

cat. B
Euro 3,96020

Mare territoriale per specchi acquei o delimitati da opere che riguardano i porti così come definite dall’art. 5 del R.D. 3095/1885, e comunque entro 100 metri dalla costa

Euro 1,07597

Specchi acquei compresi tra 100 e 300 metri dalla battigia

Euro 0,77709

Specchi acquei compresi oltre i 300 metri dalla battigia

Euro 0,61271

Specchi acquei utilizzati per il posizionamento di campi boa per l’ancoraggio delle navi al di fuori degli specchi acquei di cui al numero 1.3)

Euro 0,31383

 

TABELLA 3
Canoni relativi a concessioni demaniali marittime per tutte le finalità diverse da turistico-ricreative, cantieristica navale e nautica da diporto
D. Min. Marina Merc. 19/07/1989

Area scoperta

Euro 1,87022

Area sedime impianti di facile rimozione

Euro 3,50663

Area sedime impianti di difficile rimozione, area sedime pertinenze

Euro 3,420797

Volumetria eccedente la quota +/- 2,70 mt

Euro 3,74040

Tetto massimo volumetria eccedente la quota +/- 2,70 mt

Euro 11,68788

Volumetria eccedente la quota +/- 2,70 mt per le pertinenze del p.d.m.

Euro 7,01328

Tetto massimo volumetria eccedente la quota +/- 2,70 mt per le pertinenze del p.d.m.

Euro 23,37760

 

TABELLA 4
Canoni relativi a concessioni demaniali marittime per la pesca ed acquicoltura, cantieri navali ed attività concernenti la costruzione, manutenzione, riparazione o demolizione di mezzi aeronavali
D. Min. Trasporti 15/11/1995, n. 595

Manufatti ed impianti ubicati a terra sul demanio marittimo

Euro 0,01780

Manufatti ed impianti ubicati nel mare territoriale

Euro 0,00445

Aree, specchi acquei, manufatti e pertinenze adibiti a cantieri navali nonché ad attività comunque concernenti attività di costruzione, manutenzione, riparazione e demolizione di mezzi di trasporto aeronavali

Euro 1,42379


 

Dalla redazione