FAST FIND : NE237

Dir. UE 08/06/2011, n. 65

DIRETTIVA 2011/65/UE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO dell’8 giugno 2011 sulla restrizione dell’uso di determinate sostanze pericolose nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche.

Testo aggiornato con le modifiche introdotte da:
- Direttiva delegata (UE) 2012/50 della Commissione del 10 ottobre 2012
- Direttiva delegata (UE) 2012/51 della Commissione del 10 ottobre 2012
- Direttiva delegata (UE) 2014/1 della Commissione del 18 ottobre 2013
- Direttiva delegata (UE) 2014/2 della Commissione del 18 ottobre 2013
- Direttiva delegata (UE) 2014/3 della Commissione del 18 ottobre 2013
- Direttiva delegata (UE) 2014/4 della Commissione del 18 ottobre 2013
- Direttiva delegata (UE) 2014/5 della Commissione del 18 ottobre 2013
- Direttiva delegata (UE) 2014/6 della Commissione del 18 ottobre 2013
- Direttiva delegata (UE) 2014/7 della Commissione del 18 ottobre 2013
- Direttiva delegata (UE) 2014/8 della Commissione del 18 ottobre 2013
- Direttiva delegata (UE) 2014/9 della Commissione del 18 ottobre 2013
- Direttiva delegata (UE) 2014/10 della Commissione del 18 ottobre 2013
- Direttiva delegata (UE) 2014/11 della Commissione del 18 ottobre 2013
- Direttiva delegata (UE) 2014/12 della Commissione del 18 ottobre 2013
- Direttiva delegata (UE) 2014/13 della Commissione del 18 ottobre 2013
- Direttiva delegata (UE) 2014/14 della Commissione del 18 ottobre 2013
- Direttiva delegata (UE) 2014/15 della Commissione del 18 ottobre 2013
- Direttiva delegata (UE) 2014/16 della Commissione del 18 ottobre 2013
- Direttiva delegata (UE) 2014/69 della Commissione del 13 marzo 2014
- Direttiva delegata (UE) 2014/70 della Commissione del 13 marzo 2014
- Direttiva delegata (UE) 2014/71 della Commissione del 13 marzo 2014
- Direttiva delegata (UE) 2014/72 della Commissione del 13 marzo 2014
- Direttiva delegata (UE) 2014/73 della Commissione del 13 marzo 2014
- Direttiva delegata (UE) 2014/74 della Commissione del 13 marzo 2014
- Direttiva delegata (UE) 2014/75 della Commissione del 13 marzo 2014
- Direttiva delegata (UE) 2014/76 della Commissione del 13 marzo 2014
- Direttiva delegata (UE) 2015/573 della Commissione del 30 gennaio 2015
- Direttiva delegata (UE) 2015/574 della Commissione del 30 gennaio 2015
- Direttiva delegata (UE) 2016/1028 della Commissione del 19 aprile 2016
- Direttiva delegata (UE) 2016/1029 della Commissione del 19 aprile 2016
- Direttiva delegata (UE) 2017/1009 della Commissione del 13 marzo 2017
- Direttiva delegata (UE) 2017/1010 della Commissione del 13 marzo 2017
- Direttiva delegata (UE) 2017/1011 della Commissione del 15 marzo 2017
- Direttiva delegata (UE) 2017/1975 della Commissione del 7 agosto 2017
- Direttiva (UE) 2017/2102 del Parlamento europeo e del Consiglio del 15 novembre 2017
- Direttiva delegata (UE) 2018/736 della Commissione del 27 febbraio 2018
- Direttiva delegata (UE) 2018/737 della Commissione del SEE del 27 febbraio 2018
- Direttiva delegata (UE) 2018/738 della Commissione del 27 febbraio 2018
- Direttiva delegata (UE) 2018/739 della Commissione del 1 marzo 2018
- Direttiva delegata (UE) 2018/740 della Commissione del 1 marzo 2018
- Direttiva delegata (UE) 2018/741 della Commissione del 1 marzo 2018
- Direttiva delegata (UE) 2018/742 della Commissione del 1 marzo 2018
- Direttiva delegata (UE) 2019/169 della Commissione del 16 novembre 2018 
- Direttiva delegata (UE) 2019/170 della Commissione del 16 novembre 2018 
- Direttiva delegata (UE) 2019/171 della Commissione del 16 novembre 2018 
- Direttiva delegata (UE) 2019/172 della Commissione del 16 novembre 2018
- Direttiva delegata (UE) 2019/173 della Commissione del 16 novembre 2018 
- Direttiva delegata (UE) 2019/174 della Commissione del 16 novembre 2018 
- Direttiva delegata (UE) 2019/175 della Commissione del 16 novembre 2018 
- Direttiva delegata (UE) 2019/176 della Commissione del 16 novembre 2018 
- Direttiva delegata (UE) 2019/177 della Commissione del 16 novembre 2018 
- Direttiva delegata (UE) 2019/178 della Commissione del 16 novembre 2018 
- Direttiva Delegata (UE) 2019/1845 della Commissione dell’8 agosto 2019 
- Direttiva delegata (UE) 2019/1846 della Commissione dell’8 agosto 2019
- Direttiva delegata (UE) 2020/364 della Commissione del 17 dicembre 2019
- Rettifica, G.U. L 44 del 14.2.2014
- Rettifica, GU L 268 del 22.10.2019. 

Dalla redazione

  • Rifiuti
  • Rifiuti apparecchiature elettriche ed elettroniche
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Produzione e gestione dei rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE)

Contesto normativo e disposizioni rilevanti del D. Leg.vo 14/03/2014, n. 49, sui rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE).
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Tutela ambientale
  • Rifiuti
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Classificazione dei rifiuti in base all'origine e in base alla pericolosità

Classificazione in base all’origine: rifiuti urbani e rifiuti speciali; classificazione in base al pericolo: rifiuti pericolosi e non pericolosi; caratteristica di pericolo HP 14 “ecotossico”. Norme di riferimento: Allegato D della parte IV del D. Leg.vo 152/2006; Dec. Comm. UE 18/12/2014, n. 955; Regolam. Comm. UE 18/12/2014, n. 1357; Regolamento Cons. UE 08/06/2017, n. 997. Orientamenti UE: Comunicazione Comm. UE 09/04/2018.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Calamità/Terremoti
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Protezione civile
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Mezzogiorno e aree depresse
  • Edilizia scolastica
  • Rifiuti
  • Provvidenze

Il D.L. 91/2017 comma per comma

Analisi sintetica delle disposizioni rilevanti del settore tecnico contenute nel D.L. 20/06/2017, n. 91 (c.d. “DL Mezzogiorno” convertito con modificazioni dalla L. 03/08/2017, n. 123), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Rifiuti

Puglia: contributi per la rimozione di rifiuti dalle aree costiere

È di 4 milioni di euro la spesa autorizzata per sostenere i Comuni nelle attività volte alla rimozione di rifiuti presenti su aree costiere. La Regione Puglia è tra le regioni italiane con maggiore sviluppo costiero (circa 900 km), oltre che una regione notoriamente ad altissima vocazione turistica. Nel bando sono stabiliti i criteri e le modalità per l’attribuzione delle risorse che prevedono il 75% delle risorse ripartito tra tutti i Comuni costieri pugliesi in modo direttamente proporzionale rispetto ai metri lineari di costa ed il restante 25% distribuito, invece, ai Comuni costieri pugliesi dove sono presenti aree naturali protette. L’importo massimo concedibile del contributo è pari a 150 mila euro.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Rifiuti
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Puglia: contributi per l’ottimizzazione della gestione dei rifiuti urbani

È di 16 milioni di euro il contributo per l'avviso pubblico rivolto a tutti i Comuni pugliesi per la realizzazione di centri comunali per la raccolta di rifiuti differenziati urbani. I Comuni possono presentare una sola proposta progettuale tra le due differenti tipologie di intervento: per la realizzazione di un nuovo centro comunale di raccolta differenziata di rifiuti, con un finanziamento di 380 mila euro, oppure quello relativo all'ampliamento e/o adeguamento normativo di uno già esistente, per un importo di 230 mila euro.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Tutela ambientale

Bando Horizon 2020 sul Green deal europeo

  • Albo nazionale dei gestori ambientali
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Rifiuti

Regime transitorio responsabili tecnici imprese iscritte Albo gestori ambientali

  • Inquinamento atmosferico
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Monitoraggio e comunicazione dei dati emissioni veicoli pesanti

  • Inquinamento atmosferico
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Autorizzazione impianti di combustione medi con potenza superiore a 5MW