FAST FIND : FL6833

Flash news del
24/01/2022

Tracciabilità dei rifiuti: adottato il Modello unico di dichiarazione ambientale (MUD) per il 2022

In tema di tracciabilità dei rifiuti, con il D.P.C.M. 17/12/2021 è stato adottato il nuovo modello di dichiarazione ambientale (MUD) per l'anno 2022, per poter acquisire i dati relativi ai rifiuti da tutte le categorie di operatori, in attuazione della normativa europea.

Il D. P.C.M. 17/12/2021, pubblicato nella G.U. del 21/01/2022, n. 16 (S.O. n. 4), ha adottato per l’anno 2022, un nuovo modello di dichiarazione ambientale (MUD), in sostituzione di quello vigente, per poter acquisire i dati relativi ai rifiuti da tutte le categorie di operatori in attuazione della normativa europea.

Il MUD allegato al Decreto sarà utilizzato per le dichiarazioni da presentare entro il 30 aprile di ogni anno con riferimento all’anno precedente, come disposto dalla L. 25/01/1994, n. 70

Il Modello Unico di Dichiarazione ambientale è articolato in comunicazioni che devono essere presentate dai soggetti tenuti all’adempimento.
L'allegato 1 al D. P.C.M. 17/12/2021 reca il modello e le istruzioni per la presentazione delle seguenti comunicazioni:
1. Comunicazione Rifiuti
2. Comunicazione Veicoli Fuori Uso
3. Comunicazione Imballaggi, composta dalla Sezione Consorzi e dalla Sezione Gestori Rifiuti di imballaggio.
4. Comunicazione Rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche
5. Comunicazione Rifiuti Urbani, assimilati e raccolti in convenzione
6. Comunicazione Produttori di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche

Il modello MUD semplificato è stato anch’esso approvato con il D. P.C.M. 17/12/2021 (allegato 2).
La comunicazione semplificata riguarda i produttori iniziali che producono nella propria unità locale non più di 7 rifiuti per i quali sono tenuti a presentare la dichiarazione, per ogni rifiuto prodotto utilizzano non più di 3 trasportatori e 3 destinatari finali e conferiscono i rifiuti a destinatari localizzati sul territorio nazionale. 

Dalla redazione