FAST FIND : NN17821

D. Min. Sviluppo Econ. 12/11/2021

Modifica dell’allegato tecnico del decreto del Presidente della Repubblica 7 settembre 2010, n. 160, in materia di specifiche tecniche e di riordino della disciplina sullo sportello unico della attività produttive (SUAP).
Scarica il pdf completo
8069877 8385156
Premessa

 

IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

IL MINISTRO PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

E

IL MINISTRO PER L’INNOVAZIONE TECNOLOGICA E LA TRANSIZIONE DIGITALE

 

Visto l’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
8069877 8385157
Art. 1. - Approvazione dell’allegato al decreto del Presidente della Repubblica 7 settembre 2010, n. 160

1. Su proposta del Ministro per la funzione pubblica, del Ministro dello sviluppo economico e del Ministro per l’innovazione tecnologica e la transiz

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
8069877 8385158
Art. 2. - Definizione e pubblicazione delle specifiche tecniche

1. Entro duecentoquaranta giorni dall’approvazione del presente decreto, con decreto del Ministro dello sviluppo economico di concerto con il Ministro per la pubblica amministrazione e del Ministro per l’innovazione tecnologica e la t

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
8069877 8385159
Art. 3. - Abrogazione dell’allegato al decreto del Presidente della Repubblica 7 settembre 2010, n. 160

1. Dalla data di pubblicazione del presente decreto è abrogato l’allegato al

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
8069877 8385160
Allegato - Modalità telematiche di comunicazione e trasferimento dei dati tra il SUAP e i soggetti coinvolti nei procedimenti amministrativi

PARTE I - Definizioni e ambito di applicazione

Art. 1 - Definizioni

1 Ai fini del presente allegato si intende per:

a. CAD: decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82 recante il Codice dell’amministrazione digitale

b. SUAP: Sportello Unico per le Attività Produttive;

c. Portale: Portale impresa in un giorno;

d. Ministero: Ministero dello sviluppo economico;

e. Dipartimento: Dipartimento della Funzione Pubblica;

f. Regolamento: decreto del Presidente della Repubblica 7 settembre 2010, n. 160 recante il Regolamento per la semplificazione ed il riordino della disciplina sullo sportello unico per le attività produttive, ai sensi dell’articolo 38, comma 3 del decreto-legge 25 giugno 2008, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 112;

g. procedimenti: i procedimenti oggetto del Regolamento;

h. istanza: l'insieme dei dati e documenti presentati al SUAP per avviare i procedimenti/attività;

i. Enti terzi: gli uffici comunali e le altre amministrazioni e autorità coinvolte nei procedimenti;

j. Piattaforma Tecnologica Regionale: sistema messo a disposizione dalla Regione o dalla Provincia autonoma per offrire:

- ai SUAP le componenti Front-office SUAP e di Back-Office SUAP;

- ed eventualmente agli uffici comunali e alle altre pubbliche amministrazioni coinvolte nel procedimento del proprio territorio la componente Enti terzi;

k. fonti dati certificate: fonti attendibili e autoritative di informazioni, la cui gestione è, per norma, nelle competenze di una specifica pubblica amministrazione ed è resa accessibile alle altre pubbliche amministrazioni per il conseguimento delle proprie finalità.

l. decreto: decreto ministeriale con cui si approva il presente allegato.

 

Art. 2 - Oggetto

1 Il presente Allegato delinea le modalità telematiche per la comunicazione ed il trasferimento dei dati tra il SUAP e tutti i soggetti coinvolti nel procedimento, ai sensi dell'articolo 12, comma 5, del Regolamento.

2 In particolare descrive i requisiti tecnici di riferimento relativi a:

a. “l’architettura logica”: l’insieme degli elementi e componenti strutturali che consentono la comunicazione ed il trasferimento dei dati in modalità telematica tra il SUAP e gli enti Terzi coinvolti nel procedimento;

b. “le attività, i messaggi e le informazioni”: l’insieme delle attività previste per la presentazione delle istanze al SUAP e l’interazione tra il SUAP, gli enti Terzi coinvolti nel procedimento, che richiedono la comunicazione e il trasferimento dei dati;

c. “la sicurezza”: il complesso delle regole di sicurezza che i SUAP e tutti i soggetti coinvolti nel procedimento adottano per garantire la riservatezza e il non ripudio delle comunicazioni e del trasferimento dei dati.

3. I requisiti tecnici di riferimento di cui al comma 2 si conformano alle specifiche tecniche di cui all’articolo 5.

 

Art. 3 - Ambito di applicazione

1 Il presente Allegato si applica al SUAP come definito dall’articolo 1, comma 1, lettera m) del Regolamento, agli uffici comunali e alle altre amministrazioni pubbliche che intervengono nel procedimento ai sensi dell’articolo 2, comma 3 del Regolamento.

2. L’insieme dei sistemi informatici dei soggetti di cui al comma 1, conformi alle specifiche tecniche ai sensi dell’articolo 5, costituisce il Sistema Informatico degli Sportelli Unici.

3. L’architettura logica del Sistema Informatico degli Sportelli Unici è caratterizzata dalle seguenti componenti informatiche:

a. Componente Front-office SUAP, che consente l’interazione con i soggetti che presentano un'istanza al SUAP e assicura il reperimento, anche presso le fonti dati certificate, di informazioni, atti e documenti, relativi al singolo procedimento, nonché la realizzazione di tutte le comunicazioni necessarie per la gestione e la conclusione del procedimento avviato con l’istanza del richiedente;

b. Componente Back-office SUAP, che riceve l’istanza dal Front-office SUAP e assicura il coordinamento delle comunicazioni da e verso gli Enti terzi interessati allo specifico procedimento avviato con l’istanza del richiedente;

c. Componente Enti terzi, che consente alle pubbliche amministrazioni coinvolte nel procedimento di ricevere l’istanza inoltrata dalla componente informatica Back-office SUAP e di svolgere tutte le attività necessarie per l'adozione del parere di propria competenza qualora previsto;

d. Componente Catalogo del Sistema Informatico degli Sportelli Unici, che costituisce la base di conoscenza unica e condivisa tra tutti i soggetti coinvolti di cui al comma 1, comprende l’elenco dei sistemi informatici di cui alle lettere a), b) e c) del presente comma e delle regole per lo scambio informatico delle informazioni tra le componenti di cui ai precedenti punti a), b) e c).

 

Art. 4 - Il portale “Impresa in un giorno”

1 I Comuni si dotano di sistemi informatici che implementano le componenti informatiche Front-office SUAP e Back-office SUAP conformi alle specifiche tecniche di cui all’articolo 5.

2. Il Portale “Impresa in un giorno”, di cui all’articolo 3 del Regolamento, mette a disposizione dei Comuni le componenti informatiche Front-office SUAP e Backoffice SUAP previste dal Sistema Informatico degli Sportelli Unici conformi alle specifiche tecniche di cui all’articolo 5 ed �

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.