FAST FIND : NN17772

D.L. 21/10/2021, n. 146

Misure urgenti in materia economica e fiscale, a tutela del lavoro e per esigenze indifferibili.
Stralcio.
In vigore dal 22/10/2021.
Testo coordinato con le modifiche introdotte da:
- D.L. 17/05/2022, n. 50 (L. 15/07/2022, n. 91)
- D.L. 01/03/2022, n. 17 (L. 27/04/2022, n. 34)
- L. 30/12/2021. n. 234
- D.L. 30/12/2021, n. 228 (L. 25/02/2022, n. 15)
- D.L. 24/12/2021, n. 221 (L. 18/02/2022, n. 11)
- L. 17/12/2021, n. 215 (legge di conversione). In vigore dal 21/12/2021.
Scarica il pdf completo
7910279 8974034
Premessa

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

 

Visti gli articoli 77

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7910279 8974035
Capo I - Misure urgenti in materia fiscale
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7910279 8974036
Art. 1. - Rimessione in termini per la Rottamazione-ter e saldo e stralcio

N1

1. All’articolo 68 del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18, convertito, con modificazion

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7910279 8974037
Art. 1-bis. - Proroga di termini per il versamento dell’IRAP e dell’imposta immobiliare sulle piattaforme marine - IMPi

N2

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7910279 8974038
Art. 2. - Estensione del termine di pagamento per le cartelle di pagamento notificate nel periodo dal 1° settembre 2021 al 31 dicembre 2021

1. Con riferimento alle cartelle di pagamento notificate dall'agente della riscossione dal 1° settembre al 31 dicembre 2021, il termine per l'adempime

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7910279 8974039
Art. 3. - Estensione della rateazione per i piani di dilazione

1. All'articolo 68 del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 aprile 2020, n. 27, al comma 2-ter, dopo la parola “rateazione,” sono inserite le seguenti: “rispettivamente, di diciotto e”.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7910279 8974040
Art. 3-bis - Non impugnabilità dell’estratto di ruolo e limiti all’impugnabilità del ruolo

N2

1. All’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7910279 8974041
Art. 3-ter - Rimessione in termini per il versamento degli importi richiesti a seguito del controllo automatizzato e formale delle dichiarazioni da effettuare a norma dell’articolo 144 del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 luglio 2020, n. 77

N2

1. I versamenti delle somme dovute ai sensi degli articoli 2, 3 e 3-bis del decreto legislativo 18 dicembre 1997, n. 462, in scadenza nel periodo compreso tra l’8 marzo 2020 e il 31 maggio 2020 e non eseg

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7910279 8974042
Art. 3-quater - Misure urgenti per il parziale ristoro delle federazioni sportive nazionali, degli enti di promozione sportiva, delle associazioni e delle società sportive professionistiche e dilettantistiche

N2

1. Al fine di far fronte alla significativa riduzione dei ricavi determinatasi in ragione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 e delle successive misure di contenime

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7910279 8974043
Art. 4. - Omissis

 

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7910279 8974044
Art. 5. - Disposizioni urgenti in materia fiscale

1. Le risorse del fondo istituito ai sensi dell'articolo 18, comma 2, del decreto-legge 23 ottobre 2018, n. 119, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 dicembre 2018, n. 136, pari complessivamente a 56.000.000 di euro a decorrere dal 2021, sono destinate:

a) per un ammontare complessivo annuo non superiore a 44.326.170 euro per l'anno 2021, a 44.790.000 euro per l'anno 2022 ed a 44.970.000 euro a decorrere dall'anno 2023, all'attribuzione dei premi di cui all'articolo 1, comma 542, della legge 11 dicembre 2016, n. 232;

b) per un ammontare pari a 11.673.830 euro per l'anno 2021, 11.210.000 euro per l'anno 2022 e a 11.030.000 euro a decorrere dall'anno 2023 per le spese amministrative e di comunicazione da attribuire alle amministrazioni che sostengono i relativi costi.

2. Il Ministro dell'economia e delle finanze è autorizzato ad apportare, con propri decreti, le occorrenti variazioni di bilancio, anche in conto residui, provvedendo a rimodulare le predette risorse.

2-bis. La tassa sui rifiuti di cui all’articolo 1, comma 639, della legge 27 dicembre 2013, n. 147, non è dovuta per gli immobili indicati negli articoli 13, 14, 15 e 16 del Trattato fra la Santa Sede e l’Italia dell’11 febbraio 1929, reso esecutivo dalla legge 27 maggio 1929, n. 810. N4

2-ter. La disposizione di cui al comma 2-bis si applica per i periodi d’imposta per i quali non è decorso il termine di accertamento del tributo nonché ai rapporti pendenti e non definiti con sentenza passata in giudicato. N4

3. All’articolo 141 del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 luglio 2020, n. 77, il comma 1-ter è sostituito dal seguente:

“1-ter. Per l’esercizio 2020, le spese di cui al comma 1-bis sono gestite, d'intesa con il Dipartimento delle finanze, dal Dipartimento dell’amministrazione generale, del personale e dei servizi del Ministero dell'economia e delle finanze.” N3

3-bis. All'articolo 199, comma 3, lettera b), del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 luglio 2020, n. 77, le parole: '12 mesi' sono sostituite dalle seguenti: '24 mesi'. La proroga di cui al primo periodo non si applica in presenza di procedure di evidenza pubblica già definite con l'aggiudicazione alla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto. Qualora le procedure di evidenza pubblica di cui al secondo periodo risultino già avviate a tale data, la proroga è limitata al tempo strettamente necessario all'aggiudicazione. N22

4. Con effetto a decorrere dal 1° gennaio 2021, all'articolo 18, comma 2, del decreto-legge 23 ottobre 2018, n. 119, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 dicembre 2018, n. 136, le parole: “le spese amministrative” sono sostituite dalle seguenti: “l'attribuzione dei premi e le spese amministrative e di comunicazione”. N3

5. All'articolo 36-bis, comma 5, del decreto-legge 22 marzo 2021, n. 41, convertito, con modificazioni, dalla legge 21 maggio 2021, n. 69, le parole “nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo d'imposta nel quale è stata sostenuta la spesa ovvero” sono soppresse.

6. All'articolo 2, comma 2, del decreto-legge 22 ottobre 2016, n. 193, convertito, con modificazioni, dalla legge 1° dicembre 2016, n. 225, le parole da “e, fermo restando quanto” fino a “delle società da esse partecipate” sono soppresse.

6-bis. All’articolo 27 del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 luglio 2020, n. 77, sono apportate le seguenti modificazioni:

a) al comma 4-bis, le parole: “31 dicembre 2021” sono sostituite dalle seguenti: “30 giugno 2022”;

b) dopo il comma 4-bis sono inseriti i seguenti:

“4-ter. Limitatamente all’operatività a condizioni di mercato di cui al comma 4, gli interventi del Patrimonio Destinato hanno ad oggetto anche le società di cui all’articolo 162-bis, comma 1, lettera c), numero 1), del testo unico delle imposte sui redditi, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917.

4-quater. Limitatamente all’operatività a condizioni di mercato di cui al comma 4, possono beneficiare degli interventi del Patrimonio Destinato nella forma di operazioni sul mercato primario tramite partecipazione ad aumenti di capitale e sottoscrizione di prestiti obbligazionari convertibili, come disciplinati dal decreto di cui al comma 5, anche le società che presentano un risultato operativo positivo in due dei tre anni precedenti la data di richiesta di intervento, così come riportato dal bilancio consolidato o, se non disponibile, dal bilancio d’esercizio, approvato e assoggettato a revisione legale, non anteriore di diciotto mesi rispetto alla data di richiesta di intervento, senza che, in tal caso, rilevi l’utile riportato nel bilancio della società”. N4

7. I soggetti che alla data di entrata in vigore del presente decreto hanno utilizzato in compensazione il credito d'imposta per investimenti in attività di ricerca e sviluppo di cui all'articolo 3 del decreto-legge 23 dicembre 2013, n. 145, convertito, con modificazioni, dalla legge 21 febbraio 2014, n. 9, maturato a decorrere dal periodo d'imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2014 e fino al periodo d'imposta in corso al 31 dicembre 2019, possono effettuare il riversamento dell'importo del credito utilizzato, senza applicazione di sanzioni e interessi, alle condizioni e nei termini previsti nei commi seguenti.

8. La procedura di riversamento spontaneo di cui al comma 7 è riservata ai soggetti che nei periodi d'imposta indicati al medesimo comma 7 abbiano realmente svolto, sostenendo le relative spese, attività in tutto o in parte non qualificabili come attività di ricerca e sviluppo ammissibili nell'accezione rilevante ai fini del credito d'imposta. Possono accedere alla procedura anche i soggetti che, in relazione al periodo d'imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2016, hanno applicato il comma 1-bis dell'articolo 3 del citato decreto-legge n. 145 del 2013, in maniera non conforme a quanto dettato dalla diposizione d'interpretazione autentica recata dall'articolo 1, comm

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7910279 8974045
Art. 5-bis - Rideterminazione della base imponibile del trattamento economico dei dipendenti pubblici in servizio all’estero

N2

1. All’articolo 51, comma 8, secondo periodo, del testo unico delle imposte sui redditi, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, le parole: “due volte l’indennità base” sono sostituite dalle seguenti: “ottantasette quarantesimi dell’indennità base o, limitatamente alle indennità di cui all’articolo 1808, comma 1, le

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7910279 8974046
Art. 5-ter - Modifica all’articolo 5, comma 2, del decreto legislativo 21 novembre 2014, n. 175, in materia di controllo formale delle dichiarazioni precompilate

N2

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7910279 8974047
Art. 5-quater - Modifica al comma 3-bis dell’articolo 49 del decreto legislativo n. 231 del 2007

N2

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7910279 8974048
Art. 5-quinquies - Interpretazione autentica del comma 1-ter dell’articolo 4 del decreto legislativo 14 marzo 2011, n. 23

N2

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7910279 8974049
Art. 5-sexies - Misure a sostegno delle attività di bed and breakfast a gestione familiare

N2

1. All’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7910279 8974050
Art. 5-septies - Modifica all’articolo 9 del decreto del Presidente della Repubblica n. 633 del 1972

N2

1. All’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7910279 8974051
Art. 5-octies - Modalità di pagamento delle spese di giudizio da parte dell’agente della riscossione

N2

1. L’agente della riscossione provvede al pagamento delle somme dovute

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7910279 8974052
Art. 5-novies - Integrazione tra strumenti di pagamento elettronico e strumenti per la memorizzazione e trasmissione dei corrispettivi fiscali

N2

1. All’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7910279 8974053
Art. 5-decies - Modifiche all’articolo 1, comma 741, della legge n. 160 del 2019

N2

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7910279 8974054
Art. 6. - Semplificazione della disciplina del cosiddetto “patent box”

N7

1. I soggetti titolari di reddito d'impresa possono optare per l'applicazione delle disposizioni di cui al presente articolo. L'opzione ha durata per cinque periodi d'imposta ed è irrevocabile e rinnovabile.

2. I soggetti di cui all'articolo 73, comma 1, lettera d), del testo unico delle imposte sui redditi, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, possono esercitare l'opzione di cui al comma 1 a condizione di essere residenti in Paesi con i quali sia in vigore un accordo per evitare la doppia imposizione e con i quali lo scambio di informazioni sia effettivo. N3

3. Ai fini delle imposte sui redditi, i costi di ricerca e sviluppo sostenuti dai soggetti indicati al comma 1 in relazione a software protetto da copyright, brevetti industriali, disegni e modelli, che siano dagli stessi soggetti utilizzati direttamente o indirettamente nello svolgimento della propria attività d’impresa, sono maggiorati del 110 per cento. Con provvedimento del direttore dell’Agenzia delle entrate sono definite le modalità di esercizio dell’opzione di cui al comma 1.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7910279 8974055
Art. 7. - Rifinanziamento del Fondo per l’incentivazione della mobilità a basse emissioni

N7

1. La dotazione del fondo di cui all'articolo 1, comma 1041, della legge 30 dicembre 2018, n. 145, è incrementata di 100 milioni di euro per l'anno 2021, da destinare secondo la seguente ripartizione, che costituisce limite di spesa:

a) 65 milioni di euro ai contributi per l'acquisto, anche in locazione finanziaria, di autoveicoli con emissioni comprese nella fascia 0-60 grammi (g) di anidride carbonica (CO2) per chil

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7910279 8974056
Capo II - Misure urgenti in materia di lavoro
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7910279 8974057
Art. 7-bis - Disposizioni urgenti in materia di trasporti in condizioni di eccezionalità

N2

1. All’articolo 10 del codice della strada, di cui al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, sono apportate le seguenti modificazioni:

a) al comma 2, la lettera b) è sostituita dalla seguente:

“b) il trasporto, che ecceda congiuntamente i limiti fissati dagli articoli 61 e 62, di blocchi di pietra naturale, di elementi prefabbricati compositi ed apparecchiature industriali complesse per l’edilizia, di prodotti siderurgici coils e laminati grezzi, eseguito con veicoli eccezionali, che può essere effettuato integrando il carico con gli stessi generi merceologici autorizzati, e comunque in numero non superiore a sei unità, fino al completamento della massa eccezionale complessiva posseduta dall’autoveicolo o dal complesso di veicoli; qualora siano superati i limiti di cui all’articolo 62, ma nel rispetto dell’articolo 61, il carico può essere completato, con generi della stessa natura merceologica, per occupare l’intera superficie utile del piano di carico del veicolo o del complesso di veicoli, nell’osservanza dell’articolo 164 e della massa eccezionale a disposizione, fatta eccezione per gli elementi prefabbricati compositi e le apparecchiature industriali complesse per l’edilizia per i quali s

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7910279 8974058
Art. 8. - Modifiche all'articolo 26 del decreto-legge 17 marzo 2020 n. 18, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 aprile 2020, n. 27

1. All'articolo 26 del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 aprile 2020, n. 27, sono apportate le seguenti modificazioni:

a) al comma 1 le parole “Il periodo trascorso” sono sostituite dalle seguenti: “Fino al 31 dicembre 2021, il periodo trascorso”;

b) al comma 5, il primo periodo è sostituito dal se

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7910279 8974059
Art. 9. - Congedi parentali

N21

1. Il lavoratore dipendente genitore di figlio convivente minore di anni quattordici, alternativamente all'altro genitore, può astenersi dal lavoro per un periodo corrispondente in tutto o in parte alla durata della sospensione dell'attività didattica o educativa in presenza del figlio, alla durata dell'infezione da SARS-CoV-2 del figlio, nonché alla durata della quarantena del figlio disposta dal Dipartimento di prevenzione della azienda sanitaria locale (ASL) territorialmente competente a seguito di contatto ovunque avvenuto. Il beneficio di cui al primo periodo è riconosciuto ai genitori di figli con disabilità in situazione di gravità accertata ai sensi dell'articolo 3, comma 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104, a prescindere dall'età del figlio, per la durata dell'infezione da SARS-CoV-2 del figlio, nonché per la durata della quarantena del figlio ovvero nel caso in cui sia stata disposta la sospensione dell'attività didattica o educativa in presenza o il figlio frequenti centri diurni a carattere

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7910279 8974060
Art. 9-bis - Omissis

 

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7910279 8974061
Art. 10. - Integrazione salariale per i lavoratori di Alitalia in amministrazione straordinaria

1. N20 Al fine di garantire la continuità del sostegno al reddito dei lavoratori coinvolti dall'attuazione del programma della procedura di amministrazione straordinaria di cui all'articolo 79, comma 4-bis, del decreto-legge 17 ma

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7910279 8974062
Art. 11. - Ulteriori disposizioni in materia di trattamenti di integrazione salariale

1. I datori di lavoro di cui all'articolo 8, comma 2, del decreto-legge 22 marzo 2021, n. 41, convertito, con modificazioni, dalla legge 21 maggio 2021, n. 69, che sospendono o riducono l'attività lavorativa per eventi riconducibili all'emergenza epidemiologica da COVID-19 possono presentare, per i lavoratori in forza alla data di entrata in vigore del presente decreto, domanda di assegno ordinario e di cassa integrazione salariale in deroga di cui agli articoli 19, 21, 22 e 22-quater del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 aprile 2020, n. 27, per una durata massima di tredici settimane nel periodo tra il 1° ottobre e il 31 dicembre 2021, secondo le modalità previste al comma 4. Per i trattamenti concessi ai sensi del presente comma non è dovuto alcun contributo addizionale. I trattamenti di cui al presente comma sono concessi nel limite massimo di spesa pari a 657,9 milioni di euro per l'anno 2021, ripartito in 304,3 milioni di euro per i trattamenti di assegno ordinario e in 353,6 milioni di euro per i trattamenti di cassa integrazione in deroga. L'INPS provvede al monitoraggio del limite di spesa di cui al presente comma. Qualora dal predetto monitoraggio emerga che è stato raggiunto anche in via prospettica il limite di spesa, l'INPS non prende in considerazione ulteriori domande.

2. I datori di lavoro di cui all'articolo 50-bis, comma 2, del decreto-legge 25 maggio 2021, n. 73, convertito, con modificazioni, dalla legge 23 luglio 2021, n. 106, che sospendono o riducono l'attività lavorativa per eventi riconducibili all'emergenza epidemiologica da COVID-19 possono presentare, per i lavoratori in forza alla data di entrata in vigore del presente decreto, domanda di trattamento ordinario di integrazione salariale di cui agli articoli 19 e 20 del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 aprile 2020, n. 27, per una durata massima di nove settimane nel periodo tra il 1° ottobre e il 31 dicembre 2021, secondo le modalità previste al comma 4. Per i trattamenti concessi ai sensi del presente comma non è dovuto alcun contributo addizionale. I trattamenti di cui al presente comma sono concessi nel limite massimo di spesa pari a 140

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7910279 8974063
Art. 11-bis - Misure in materia di termini procedurali relativi ai trattamenti e assegni di integrazione salariale emergenziale

N2

1. I termini di decadenza per l’invio dei dati necessari per il conguaglio, il pagamento o per il saldo delle domande di acc

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7910279 8974064
Art. 11-ter - Fondo Nuove Competenze

N2

1. Al fine di potenziare gli interventi previsti dal PNRR, le risorse di cui all’articolo 1, comma 324, primo periodo, della legge 30 dicembre 2020, n. 178, possono essere altresì destinate a favore dell’Agenzia nazionale delle politiche attive del lavoro (ANPAL) per essere utilizzate per le finalità di cui all’articolo 88, comma 1, del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34, convertito,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7910279 8974065
Art. 12. - Disposizioni in materia di mobilità del personale

1. All'articolo 30 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, sono apportate le seguenti modificazioni:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7910279 8974066
Art. 12-bis - Art. 12-quinquies - Omissis

 

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7910279 8974067
Capo III - Rafforzamento della disciplina in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7910279 8974068
Art. 13. - Disposizioni in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro

1. Al decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, sono apportate le seguenti modificazioni:

a) all'articolo 7, dopo il comma 1, è aggiunto il seguente:

“1-bis. Il comitato regionale si riunisce almeno due volte l'anno e può essere convocato anche su richiesta dell'ufficio territoriale dell'Ispettorato nazionale del lavoro.”;

b) all'articolo 8:

1) al comma 1:

1.1. le parole “e per indirizzare” sono sostituite dalle seguenti: “e per programmare e valutare, anche ai fini del coordinamento informativo statistico e informatico dei dati dell'amministrazione statale, regionale e locale,”; N9

1.2. le parole: “negli attuali” sono sostituite dalla seguente: “nei”;

1.3 è aggiunto, in fine, il seguente periodo: “Gli organi di vigilanza alimentano un'apposita sezione del Sistema informativo dedicata alle sanzioni irrogate nell'ambito della vigilanza sull'applicazione della legislazione in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.”;

2) al comma 2:

2.1. le parole “Ministero del lavoro, della salute e delle politiche sociali” sono sostituite dalle seguenti: “Ministero del lavoro e delle politiche sociali, dal Ministero della salute”;

2.2. dopo le parole “dal Ministero dell'interno,” sono inserite le seguenti: “dal Dipartimento della Presidenza del Consiglio dei ministri competente per la trasformazione digitale,”; N9

2.3. le parole: “dall'IPSEMA e dall'ISPESL”, sono sostituite dalle seguenti: “dall'INPS e dall'Ispettorato Nazionale del Lavoro”;

2.4. dopo il primo periodo, è inserito il seguente: “Ulteriori amministrazioni potranno essere individuate con decreti adottati ai sensi del comma 4.”;

3) il comma 3 è sostituito dal seguente:

“3. L'INAIL garantisce le funzioni occorrenti alla gestione tecnica ed informatica del SINP e al suo sviluppo, nel rispetto di quanto disciplinato dal regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 27 aprile 2016, e dal decreto legislativo 10 agosto 2018, n. 101, e, a tale fine, è titolare del trattamento dei dati secondo quanto previsto dal codice in materia di protezione dei dati personali, di cui al decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196. L'INAIL rende disponibili ai Dipartimenti di prevenzione delle Aziende sanitarie locali, per l'ambito territoriale di competenza, e all'Ispettorato nazionale del lavoro i dati relativi alle aziende assicurate, agli infortuni denunciati, ivi compresi quelli sotto la soglia di indennizzabilità, e alle malattie professionali denunciate.”; N11

4) al comma 4, primo periodo, le parole da “Ministro del lavoro” fino a “pubblica amministrazione” sono sostituite dalle seguenti: “Ministro del lavoro e delle politiche sociali e del Ministro della salute, di concerto con il Ministro per la pubblica amministrazione e con il Ministro per l'innovazione tecnologica e la transizione digitale” e le parole “da adottarsi entro 180 giorni dalla data dell’entrata in vigore del presente decreto legislativo, vengono definite” sono sostituite dalle seguenti: “sono definiti i criteri e”; N9

5) dopo il comma 4 è inserito il seguente:

“4-bis. Per l'attività di coordinamento e sviluppo del SINP, con decreto del Ministro del lavoro e delle politiche sociali da adottare, acquisito il parere della Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano, entro sessanta giorni dalla data di entrata in vigore della presente disposizione, è ridefinita la composizione del Tavolo tecnico per lo sviluppo e il coordinamento del sistema informativo nazionale per la prevenzione (SINP), istituito ai sensi dell'articolo 5 del regolamento di cui al decreto del Ministro del lavoro e delle politiche sociali e del Ministro della salute 25 maggio 2016, n. 183.”; N11

6) il comma 5 è sostituito dal seguente:

“5. La partecipazione delle parti sociali al Sistema informativo avviene attraverso la periodica consultazione in ordine ai flussi informativi di cui al comma 6.”;

c) all'articolo 13:

1) al comma 1, dopo le parole “è svolta dalla azienda sanitaria locale competente per territorio” sono aggiunte le seguenti: “, dall'Ispettorato nazionale del lavoro”;

2) il comma 2 è abrogato;

3) il comma 4 è sostituito dal seguente:

“4. La vigilanza di cui al presente articolo è esercitata nel rispetto del coordinamento di cui agli articoli 5 e 7. A livello provinciale, nell'ambito della programmazione regionale realizzata ai sensi dell'articolo 7, le aziende sanitarie locali e l'Ispettorato nazionale del lavoro promuovono e coordinano sul piano operativo l'attività di vigilanza esercitata da tutti gli organi di cui al presente articolo. Sono adottate le conseguenti modifiche al decreto del Presidente de

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7910279 8974069
Art. 13-bis - Disposizioni in materia di interventi strutturali e di manutenzione per la sicurezza delle istituzioni scolastiche

N2

1. All’articolo 18 del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, dopo il comma 3 sono inseriti i seguenti:

“3.1. I dirigenti delle istituzioni scolastiche sono esentati da qualsiasi responsabilità civile, ammini

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7910279 8974070
Capo IV - Misure finanziarie urgenti
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7910279 8974071
Art. 14. - Omissis

 

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7910279 8974072
Art. 15. - Proroga dell’incremento di personale per l’operazione “Strade sicure” e misure urgenti per il presidio del territorio in occasione del vertice G-20

N7

1. Al fine di garantire e sostenere la prosecuzione, da parte delle Forze armate, dello svolgimento dei maggiori compiti connessi al contenimento della diffusione del virus SARS-CoV-2, l'incremento delle 753 unità di personale di cui all'articolo 22, comma 1, del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34, convertito, con modificazioni, dal

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7910279 8974073
Art. 15-bis - Misure urgenti in favore degli iscritti agli enti di previdenza obbligatoria di cui al decreto legislativo 30 giugno 1994, n. 509, e al decreto legislativo 10 febbraio 1996, n. 103

N2

1. Gli enti di previdenza obbligatoria, di cui a

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7910279 8974074
Capo V - Disposizioni finanziarie e finali
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7910279 8974075
Art. 16. - Omissis

 

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7910279 8974076
Art. 16-bis - Misure di semplificazione ed accelerazione degli interventi di rifunzionalizzazione degli immobili per il soddisfacimento delle esigenze logistiche delle amministrazioni statali

N2

1. Al fine di agevolare il rilascio di beni di proprietà di terzi utilizzati in locazione passiva con contratti scaduti o in scadenza entro il 31 dicembre 2023 e di razionalizzare gli spazi in uso alle amministrazioni dello Stato di cui all’articolo 2, comma 222, della legge 23 dicembre 2009, n. 191, attraverso la rapida realizzazione degli interventi di rifunzionalizzazione degli immobili di proprietà statale, da destinare al soddisfacimento delle esigenze allocative delle medesime amministrazioni statali, in coerenza con le finalità di digitalizzazione e sostenibilità ecologica previste dal Piano nazionale di ripresa e resilienza, l’Agenzia del demanio convoca la conferenza di servizi ai sensi dell’articolo 14-bis della legge 7 agosto 1990, n. 241, per l’approvazione del progetto di fattibilità tecnica ed economica di cui all’articolo 23, commi 5 e 6, del codice dei contratti pubblici, di cui al decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50. Nella medesima conferenza di servizi, da intendersi indetta anche ai sensi e per gli effetti dell’articolo 3 del regolamento di cui al decreto del Presidente della Repubblica 18 aprile 1994, n. 383, è acquisito il parere, da rendere ai sensi dell’articolo 215 del citato codice di cui al decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50, nel termine di venti giorni, sul progetto di fattibilità tecnica ed economica da parte del Consiglio superiore dei lavori pubblici ovvero del comitato tecnico amministrativo presso il provveditorato interregionale per le opere pubbliche competente

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7910279 8974077
Art. 16-ter - Art. 16-quater - Omissis

 

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7910279 8974078
Art. 16-quinquies - Anagrafe nazionale dei serbatoi di GPL

N2

1. È istituita presso l’INAIL l’Anagrafe nazionale d

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7910279 8974079
Art. 16-sexies - Disciplina dei contratti di locazione passiva stipulati dalle Amministrazioni statali entro il 31 dicembre 2023 e contenimento della spesa per società pubbliche

N2

1. In considerazione delle modalità organizzative del lavoro delle pubbliche amministrazioni e avuto riguardo agli obiettivi di digitalizzazione e di transizione ecologica perseguiti dal Piano nazionale di ripresa e resilienza, le amministrazioni centrali come individuate dall’ISTAT ai sensi dell’articolo 1, comma 3, della legge 31 dicembre 2009, n. 196, nonché le Autorità indipendenti, ivi inclusa la Commissione nazionale per le società e la borsa (Consob), e gli enti nazionali di previdenza e assistenza, per i contratti di locazione passiva stipulati dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto e fino al 31 dicembre 2023, non applicano le riduzioni del canone di mercato previste dai commi 4, 6 e 10 dell’articol

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7910279 8974080
Art. 16-septies - Omissis

 

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7910279 8974081
Art. 16-octies - Semplificazione e accelerazione delle attività finalizzate alla realizzazione del programma di interventi per le città di Bergamo e Brescia designate “Capitale italiana della cultura” per il 2023

N2

1. In considerazione della designazione delle città di Bergamo e Brescia quali “Capitale italiana della cultura” per l’anno 2023, disposta dall’articolo 183, comma

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7910279 8974082
Art. 17. - Disposizioni finanziarie

1. Il Fondo assegno universale e servizi alla famiglia, di cui all’articolo 1, comma 339, della legge 27 dicembre 2019, n. 160 è incrementato di 6.000 milioni di euro annui a decorrere dall'anno 2022. Ai relativi oneri si provvede mediante corrispondente riduzione del Fondo di cui all'articolo 1, comma 2, della legge 30 dicembre 2020, n. 178. N3

2. Il fondo di cui all'articolo 1, comma 700, della legge 30 dicembre 2020, n. 178, è incrementato di 187 milioni di euro per l'anno 2021 al fine di far fonte alle esigenze derivanti dagli interventi urgenti previsti dall'articolo 25, comma 2, lettera d), del codice della protezione civile, di cui al decreto legislativo 2 gennaio 2018, n. 1. N3

3. Agli oneri derivanti dagli articoli 2, 4, 5, 7, 8, 9, 10, 11, 13, 15, 16 e dal comma 2 del presente articolo, determinati in 3.369.272.932 euro per l'anno 2021, 356.629.374 euro per l'anno 2022, 111.941.389 euro per l'anno 2023, 101.113.994 euro per l'anno 2024, 101.330.369 euro per l'anno 2025, 101.380.701 euro per l'anno 2026, 101.453.617 euro per l'anno 2027, 101.498.783 euro per ciascuno degli anni 2028 e 2029, 65.898.783 euro per ciascuno degli anni 2030 e 2031, 65.951.795 euro per l'anno 2032 e 66.031.541 euro annui a decorrere dall'anno 2033, che aumentano, in termini di saldo netto da finanziare di cassa, a 3.457.272.932 euro per l'anno 2021, si provvede:

a) quanto a 187 milioni di euro per l'anno 2021, mediante corrispondente riduzione del Fondo di cui all’articolo 44 del codice della protezione civile, di cui al

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7910279 8974083
Art. 18. - Entrata in vigore

1. Il presente decreto entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana e sarà

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
7910279 8974084
Allegato I

(articolo 13, comma 1, lett.g)

Sostituisce l'Allegato I al decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81

 

“ALLEGATO I - Fattispecie di violazione ai fini dell'adozione dei provvedimenti di cui all'articolo 14

(articolo 14, comma 1)

 

 

FATTISPECIE

IMPORTO SOMMA AGGIUNTIVA

1

Mancata elaborazione del documento di valutazione dei rischi

Euro 2.500

2

Mancata elaborazione del Piano di Emergenza ed evacuazione

Euro 2.500

3

Mancata formazione ed addestramento

Euro 300 per ciascun lavoratore interessato

4

Mancata costituzione del servizio di prevenzione e protezione e nomina del relativo responsabile

Euro 3.000

5

Mancata elaborazione piano operativo di sicurezza (POS)

Euro 2.500

6

Mancata fornitura del dispositivo di protezione individuale contro le cadute dall’alto

Euro 300 per ciascun lavoratore interessato

7

Mancanza di protezioni verso il vuoto

Euro 3.000

8

Mancata applicazione delle armature di sostegno, fatte salve le prescrizioni desumibili dalla relazione tecnica di consistenza del terreno

Euro 3.000

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Catasto e registri immobiliari
  • Fiscalità immobiliare locale (IMU-TARI-TASI)
  • Agevolazioni per interventi di risparmio energetico
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Edilizia e immobili
  • Fisco e Previdenza
  • Agevolazioni per interventi di ristrutturazione e antisismici
  • Imposte sul reddito

Fabbricati “collabenti” (ruderi): disciplina catastale, edilizia e fiscale

A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Fisco e Previdenza
  • Imposte sul reddito

Rivalutazione dei terreni edificabili e agricoli e delle partecipazioni non negoziate

A cura di:
  • Stefano Baruzzi
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Calamità/Terremoti
  • Protezione civile
  • Fisco e Previdenza
  • Pubblica Amministrazione
  • Imposte indirette
  • Imposte sul reddito
  • Lavoro e pensioni
  • Ordinamento giuridico e processuale

Sisma centro Italia 2016: scadenzario sospensione dei termini per adempimenti tributari, previdenziali e vari

A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Imposte sul reddito
  • Agevolazioni per interventi di ristrutturazione e antisismici
  • Fisco e Previdenza
  • Agevolazioni per interventi di risparmio energetico

Superbonus 110% risparmio energetico e consolidamento antisismico

A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Energia e risparmio energetico
  • Mercato del gas e dell'energia

Certificazione dei gestori dei sistemi di stoccaggio del gas

  • Norme tecniche
  • Macchine e prodotti industriali
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Energia e risparmio energetico

Ecodesign apparecchi di refrigerazione

  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico

Impianti di riscaldamento e condizionamento - Sistemi di automazione e controllo

  • Efficienza e risparmio energetico
  • Energia e risparmio energetico

Punti di ricarica edifici non residenziali