FAST FIND : FL6180

Flash news del
07/01/2021

Le Linee guida per la sicurezza dei ponti esistenti sono state approvate con Decreto del MIT

Il Decreto del MIT del 17/12/2020 ha approvato le Linee guida per la classificazione e gestione del rischio, la valutazione della sicurezza ed il monitoraggio dei ponti esistenti.

Il D. Min. Infrastrutture e Trasp. 17/12/2020, n. 578, in vigore dal 29/12/2020, ha adottato le Linee guida per la classificazione e gestione del rischio, la valutazione della sicurezza ed il monitoraggio dei ponti esistenti, unitamente ai seguenti documenti:
- Appendice A e B
- Allegato A - Scheda censimento ponti
- Allegato B - Scheda descrittiva di ispezione, Scheda Frane e idraulica, Scheda di valutazione dei difetti
- Allegato C - Schede difettologiche
- Allegato D - Scheda ispezione speciale

Il D. Min. Infrastrutture e Trasp. 17/12/2020, n. 578,  in attuazione dell'art. 14, comma 1, del D.L. 109/2018, definisce le modalità di realizzazione, attuazione e gestione, in via sperimentale, di un sistema di monitoraggio di infrastrutture stradali ed autostradali basato sull’applicazione delle Linee guida.

Per sistema di monitoraggio dinamico si intende un sistema di classificazione e gestione del rischio, di valutazione della sicurezza e di monitoraggio, da applicare, in corso d’opera, su un campione di infrastrutture stradali ed autostradali gestite da ANAS S.p.A. o da concessionari autostradali. L’attività di sperimentazione è svolta per un periodo non superiore a 24 mesi.

Il soggetto attuatore della sperimentazione è individuato nel Centro di competenza del Dipartimento della protezione civile, Consorzio interuniversitario ReLUIS. E’ istituita inoltre, presso il Consiglio Superiore dei lavori pubblici, una Commissione di indirizzo e monitoraggio della sperimentazione che sovraintende all’indirizzo, gestione e realizzazione della sperimentazione e indirizza e sovraintende alle attività del soggetto attuatore.

Le Linee guida assicurano l’omogeneità della classificazione e gestione del rischio, della valutazione della sicurezza e del monitoraggio dei ponti, viadotti, rilevati, cavalcavia e opere similari, esistenti lungo strade statali o autostrade gestite da Anas S.p.A. o da concessionari autostradali.

Le Linee Guida sono composte da tre parti:
- classificazione e gestione del rischio (censimento dele opere, ispezioni visive e schede di difettosità, analisi dei rischi rilevanti e classificazione su scala territoriale, valutazione preliminare dell'opera);
- valutazione della sicurezza (verifica accurata);
- monitoraggio (sistema di sorveglianza e monitoraggio). 

Dalla redazione