FAST FIND : NR42202

Regolam. R. Lazio 26/10/2020, n. 26

Regolamento regionale per la semplificazione e l'aggiornamento delle procedure per l'esercizio delle funzioni regionali in materia di prevenzione del rischio sismico. Abrogazione del regolamento regionale 13 luglio 2016, n. 14 e successive modifiche.
Scarica il pdf completo
6859035 6862323
Art. 1 - (Finalità ed oggetto)

1. Il presente regolamento, autorizzato ai sensi dell’articolo 27 della legge regionale 11 agosto 2009, n. 21 (Misure straordinarie per il settore edilizio ed interventi per l’edilizia residenziale sociale), al fine di semplificare ed aggiornare le procedure per l’esercizio delle funzioni e dei compiti amministrativi in materia di prevenzione del rischio sismico e di repressione delle violazioni della normativa sismica disciplina, in conformità a quanto previsto dal decreto del Presidente della Repubb

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6859035 6862324
Art. 2 - (Definizioni)

1. Ai fini del presente regolamento si intendono per:

a) “norme tecniche per le costruzioni (NTC)”. le norme tecniche per le costruzioni aggiornate ai sensi del decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti 17 gennaio 2018 e successive modifiche;

b) “zone sismiche”, le zone definite dall’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6859035 6862325
Art. 3 - (Commissione sismica)

1. È istituita la Commissione Sismica, quale organo preposto al controllo dei progetti di cui agli articoli 6 e 7, commi 2 e 3, che esprime parere obbligatorio non vincolante, con ordine di priorità a favore delle opere pubbliche e delle opere connesse ad attività produttive, nonché sulle varianti sostanziali in corso d’opera.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6859035 6862326
Art. 4 - (Richiesta di autorizzazione sismica)

1. In tutto il territorio della Regione, chiunque intenda procedere alla costruzione, riparazione e sopraelevazione deve richiedere l’autorizzazione sismica rilasciata dal dirigente dall’area regionale del Genio Civile competente per territorio in conformità a quanto previsto dagli articoli 93, 94 e 94bis del d.P.R. 380/2001 e successive modifiche.

2. In attuazione del comma 1, ai fini della richiesta di autorizzazione sismica per la realizzazione delle diverse tipologie degli interventi, rispettivamente, rilevanti, di minor rilevanza e privi di rilevanza nei riguardi della pubblica incolumità previsti dall'articolo 94bis del d.P.R. 380/2001 e successive modifiche e dalle linee guida, si applicano, in particolare, le seguenti disposizioni:

a) per gli interventi rilevanti nei riguardi della pubblica incolumità di cui all’articolo 6, rappresentati nella Tabella A allegata al pre

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6859035 6862327
Art. 5 - (Contenuto minimo dei progetti)

1. Il progetto esecutivo di cui all’articolo 4, firmato dai professionisti incaricati e redatto ed informato con caratteri di chiarezza espositiva e di completezza nei contenuti, definisce compiutamente l’intervento da realizzare, con particolare cura nello sviluppare le relazioni di calcolo, con riferimento alle analisi svolte con l’ausilio del calcolo automatico, sia ai fini di facilitare l’interpretazione e la verifica dei calcoli, sia ai fini di consentire elaborazioni indipendenti da parte di soggetti diversi dal redattore del progetto stesso, come previsto dal paragrafo 10.1 delle NTC e nello specifico deve contenere:

a) progetto architettonico, comprensivo di rilievo quotato dello stato dei luoghi e planimetria ubicativa;

b) progetto strutturale con carpenterie quotate e sezioni strutturali significative;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6859035 6862328
Art. 6 - (Interventi rilevanti nei riguardi della pubblica incolumità)

1. Gli interventi rilevanti nei riguardi della pubblica incolumità, rappresentati nella Tabella A al presente regolamento, sono:

a) gli interventi di miglioramento o adeguamento come definiti dai paragrafi 8.4.2 e 8.4.3 delle NTC, nelle zone sismiche 1 e 2a;

b) le nuove costruzioni che si discostano dalle usuali tipologie o che per la loro particolare complessità strutturale richiedono più articolate calcolazioni e verifiche, come stabilito nelle linee guida e che ricadono nelle zone sismiche 1, 2a e 2b;

c) gli interventi relativi alle classi d’uso III e IV nelle zone sismiche 1, 2a e 2b;

d) pro

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6859035 6862329
Art. 7 - (Interventi di minore rilevanza nei riguardi della pubblica incolumità)

1. Gli interventi di minore rilevanza nei riguardi della pubblica incolumità, rappresentati nella Tabella A allegata al presente regolamento, sono:

a) gli interventi di miglioramento o di adeguamento come definiti ai paragrafi 8.4.2 e 8.4.3 delle NTC, nelle zone sismiche 2b, 3a e 3b;

b) le nuove costruzioni che si discostino dalle usuali tipologie o che per loro particolare complessità strutturale richiedano più articolate calcolazioni e verifiche, come stabilito nelle linee guida, che ricadono nelle zone sismiche 3a e

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6859035 6862330
Art. 8 - (Interventi privi di rilevanza nei riguardi della pubblica incolumità)

1. I progetti relativi agli interventi privi di rilevanza nei riguardi della pubblica incolumità, ai sensi dell’articolo 94bis del d.P.R. 380/2001 e successive modifiche, non sono soggetti ad autorizzazione sismica di cui all’articolo 4, qualora ricadenti, tra le seguenti tipologie:

a) ponteggi ed opere provvisionali, gru e baraccamenti rimovibili di cantiere;

b) opere provvisorie e opere per esposizioni temporanee, con vita nominale inferiore ai due anni ed il cui carattere di temporaneità rispetti quanto previsto dal d.P.R. 380/2001 e successive modifiche, che siano rimovibili e capaci di restituire le medesime condizioni iniziali dello stato dei luoghi;

c) realizzazione di linee vita;

d) interventi sui tramezzi, compresi la demolizione e la ricostruzione, che non modificano il comportamento deformativo degli elementi strutturali, né l’aumento del loro stato tensionale;

e) i

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6859035 6862331
Art. 9 - (Interventi per l’abbattimento delle barriere architettoniche)

1. Ai progetti relativi agli interventi per l’abbattimento delle barriere architettoniche negli edifici privati, ai sensi degli articoli 78, 79 e 80 del d.P.R. 380/2001 e successive modifiche, si applica la proced

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6859035 6862332
Art. 10 - (Valutazione della sicurezza di edifici esistenti)

1. La valutazione della sicurezza dell’intera unità strutturale degli edifici esistenti, ferme restando le eventuali responsabilità civili e penali, prevista nei casi di cui al paragrafo 8.3 delle NTC, è depositata ai sensi del comma 4.

2. La documentazione depositata, in particolare, prevede:

a) carpenterie complete delle strutture;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6859035 6862333
Art. 11 - (Procedure di controllo e vigilanza)

1. L’area regionale del Genio Civile competente per territorio svolge la verifica formale della completezza della documentazione indicata nell’articolo 5.

2. Il controllo di merito viene svolto dall’area regionale del Genio Civile competente per territorio sui progetti relativi agli interventi di cui all’articolo 6. L’attività di controllo, in particolare, si esplica:

a) con la nomina del responsabile del procedimento da parte del dirigente dell’area regionale del Genio Civile competente per territorio;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6859035 6862334
Art. 12 - (Procedure di sorteggio)

1. Il sorteggio dei progetti per gli interventi di minore rilevanza nei riguardi della pubblica incolumità, di cui all’articolo 7, comma 1, lettere a), b), d) ed e) è effettuato mediante procedura informatica e sulla base di un algoritmo, secondo quanto previsto dall’articolo 27 della l.r. 21/ 2009 e successive modifiche, nella seguente misura

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6859035 6862335
Art. 13 - (Modalità di rilascio dell’autorizzazione sismica preventiva, dell’autorizzazione sismica in corso d’opera e dell’attestazione di avvenuto deposito)

1. L’autorizzazione sismica preventiva per i progetti di interventi rilevanti nei riguardi della pubblica incolumità di cui all’articolo 6 sottoposti a controllo, è rilasciata, entro trenta giorni dalla presentazione della richiesta, ai sensi degli articoli 94 e 94bis, comma 3, del d.P.R. 380/2001 e successive modifiche dal dirigente della struttura regionale del Genio Civile, previo parere della Commissione sismica di cui all’articolo 3.

2. L’autorizzazione sismica in corso d’opera, per i progetti di interventi di minor rilevanza nei riguardi della pubblica incolumità, di cui all’articolo 7, comma 1, lettera c) e per i progetti di cui dell’articolo 7, comma

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6859035 6862336
Art. 14 - (Dichiarazione di inizio lavori)

1. L’inizio dei lavori per gli interventi rilevanti nei riguardi della pubblica incolumità, a seguito del rilascio dell’autorizzazione sismica preventiva, è trasmesso su OPENGENIO che contestualmente lo invia al SUE o al SUAP; l'inizio lavori è sottoscritto dal richiedente di cui all'articol

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6859035 6862337
Art. 15 - (Relazione a strutture ultimate)

1. La relazione a strutture ultimate di cui all’articolo 65, comma 6, del d.P.R. 380/2001 e successive modifiche è redatta, per tutte le costruzioni realizzate con qualsiasi sistema costruttivo, dal direttore dei lavori che la trasmette attraverso l’applicativo OPENGENIO al SUE o al SUAP.

2. I lavori, sia per gli interventi rilevanti nei riguardi della pubblica incolumità che per gli interventi di minore rilevanza nei riguardi della pubblica incolumità, devono essere ultimati entro tre anni dalla data dell’inizio dei lavori, salvo quanto previsto dall’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6859035 6862338
Art. 16 - (Certificato di collaudo statico)

1. Il collaudo statico è redatto per tutti gli interventi rilevanti e per quelli di minore rilevanza nei riguardi della pubblica incolumità per tutte le costruzioni realizzate con qualsiasi sistema costruttivo e materiale impiegato, ad esclusione dei progetti di riparazioni o interventi locali, così come definiti nel paragrafo 8.4.1 delle NTC, come previsto dall’articolo 67 comma 8bis del d.P.R. 380/2001 e successive modifiche.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6859035 6862339
Art. 17 - (Certificati di idoneità statica o sismica e progetti di adeguamento sismico ricadenti nell’articolo 35 della legge 47/1985)

1. Alle procedure per il rilascio dei certificati di idoneità statica o sismica, si applicano le disposizioni previste dall’articolo 35 della legge 47/1985 e successive modifiche e dal decreto del Ministro dei lavori pubblici 15 maggio 1985 (Accertamenti e norme tecniche per la certificazione di idoneità statica delle costruzioni abusive) e successive modifiche, fer

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6859035 6862340
Art. 18 - (Responsabilità)

1. Il progettista è responsabile della conformità delle opere progettate ai requisiti tecnici e ai vincoli strutturali di cui al d.P.R 380/2001 e successive modifiche di cui al paragrafo 10.1 delle NTC ed ai relativi decreti attuativi in materia di edilizia sismica, nonché della completezza e veridicità dei dati inseriti nell’applicativo OPENGENIO.

2. Il direttore dei lavori, il collaudatore ed il cost

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6859035 6862341
Art. 19 - (Violazione delle norme sismiche)

1. I soggetti di cui all’articolo 103 del d.P.R. 380/2001 e successive modifiche, incaricati della vigilanza per il rispetto delle NCT come definite all'articolo 2, comma 1, lettera b) , appena accertato un fatto costituente violazione delle norme sismiche vigenti, compilano processo verbale ai sensi dell’articolo 96 del d.P.R. 380/2001 e successive modifiche, trasmettendolo al comune competente e alla direzione regionale competente, ai fini dell’adozione dei provvedimenti previsti dalla Parte II, Capo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6859035 6862342
Art. 20 - (Contributo per spese di istruttoria, di conservazione dei progetti e successivi adempimenti)

1. In conformità all’articolo 1, commi 20 e 21 della

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6859035 6862343
Art. 21 - (Disposizioni transitorie e finali)

1. In sede di prima applicazione del presente regolamento:

a) nelle more dell’adozione della procedura di sorteggio di cui all’articolo 12, commi 1 e 2, si applicano le procedure già previste all’

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6859035 6862344
Art. 22 - (Abrogazioni)

1. Fatto salvo quanto previsto all’articolo 21, comma 1, dalla data di entrata in vigore del presente regolamento &e

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6859035 6862345
Art. 23 - (Disposizione finanziaria)

1. Dall’attuazione del presente regolamento non derivano oneri a carico del bilancio regionale.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6859035 6862346
Art. 24 - (Entrata in vigore)

1. Il presente regolamento entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione sul Bollettino Ufficiale

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6859035 6862347
Allegato A - Individuazione della tipologia di varianti non sostanziali per le quali non è necessario il preavviso di cui all’articolo 93 del d.p.r. 380/2001 (art. 2)

Ai fini di cui all’articolo 94 bis, comma 2 del d.P.R.380/2001e successive modifiche si elencano le seguenti tipologie di varianti non sostanziali per le quali non è necessario il preavviso di cui all’articolo 93 del d.p.r.380/2001:

a. ogni piccola modifica ai fili fissi e alle quote, purché inferiore al 10 per cento degli int

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6859035 6862348
Allegato B - Modelli di richiesta di autorizzazione sismica per interventi rilevanti e di minor rilevanza (artt. 4, 6 e 7)

Parte di provvedimento in formato grafico

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6859035 6862349
Allegato C - Relazione geologico-sismica, livelli di rischio sismico e indagini geologiche, geotecniche e sismiche minime (art. 5)

Parte di provvedimento in formato grafico

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6859035 6862350
Allegato D - Modello per il deposito della valutazione della sicurezza di edifici esistenti (art. 10)

Parte di provvedimento in formato grafico

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6859035 6862351
Allegato E - Modello di richiesta del certificato di idoneità statica o sismica (art. 17)

Parte di provvedimento in formato grafico

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6859035 6862352
Allegato F - Modello di richiesta di parere per violazione della normativa antisismica (art. 19)

Parte di provvedimento in formato grafico

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
6859035 6862353
Tabella A - Individuazione degli interventi rilevanti e di minor rilevanza (art. 6)

Parte di provvedimento in formato grafico

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Costruzioni in zone sismiche
  • Fisco e Previdenza
  • Norme tecniche
  • Agevolazioni per interventi di ristrutturazione e antisismici
  • Imposte sul reddito

Sismabonus, classificazione del rischio sismico delle costruzioni e relativa attestazione

REGOLE FISCALI PER IL SISMABONUS (Differenza tra Sismabonus e Bonus ristrutturazioni; Agevolazioni applicabili dal 04/08/2013 al 31/12/2016; Agevolazioni applicabili dal 01/01/2017 al 31/12/2021; Sismabonus e interventi di demolizione e ricostruzione; Sismabonus e immobili merce delle imprese; Acquisto direttamente dall’impresa di case antisismiche; Interventi finalizzati congiuntamente alla riduzione del rischio sismico ed alla riqualificazione energetica; Cumulabilità con altre agevolazioni; Cessione del credito o sconto dai fornitori; Guida dell’Agenzia entrate sul Sismabonus) - CLASSIFICAZIONE E ATTESTAZIONE DI RISCHIO SISMICO DEGLI EDIFICI (Il decreto ministeriale con le linee guida; Professionisti abilitati ; Classificazione del rischio sismico) - SISMABONUS POTENZIATO AL 110%.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Edilizia e immobili
  • Costruzioni in zone sismiche
  • Norme tecniche

Disciplina delle costruzioni in zone sismiche

ZONE SISMICHE IN ITALIA E NORME TECNICHE - NORME TECNICO-AMMINISTRATIVE E AMBITO DI APPLICAZIONE (Adempimenti per costruzioni in zone sismiche nel Testo unico dell’edilizia; Generalità sugli interventi soggetti agli obblighi; Classificazione interventi in base alla pericolosità; Precisazioni della giurisprudenza sull’ambito applicativo) - ADEMPIMENTI PER LE OPERE IN ZONA SISMICA (Soggetti tenuti agli adempimenti; Denuncia dei lavori in zona sismica; Autorizzazione sismica; Certificazione in caso di sopraelevazione; Disciplina per le zone sismiche di nuova classificazione; Eliminazione di barriere architettoniche) - AGEVOLAZIONI PER LA MESSA IN SICUREZZA SISMICA (C.D. “SISMABONUS”) - VIGILANZA E SANZIONI, ILLECITI “ANTISISMICI” (Vigilanza; Sanzioni (illeciti antisismici); Prescrizione degli illeciti antisismici).
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Costruzioni in zone sismiche
  • Norme tecniche

La classificazione sismica di tutti i comuni italiani dal 1927 a oggi

Riepilogo della classificazione sismica (zone sismiche) dei Comuni italiani, con tutti i provvedimenti di classificazione storici a partire dal 1927 e la situazione aggiornata sulla base dei provvedimenti delle Regioni, cui è stata demandata la competenza all’individuazione delle zone sismiche a partire dal 1998. Distinzione tra la classificazione sismica ai fini degli adempimenti tecnico-amministrativi e per la vigilanza, e quella da adottarsi dal 2009 per la definizione delle azioni sismiche ai fini progettuali.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Norme tecniche
  • Costruzioni
  • Costruzioni in zone sismiche

Interventi su edifici esistenti in base alle norme tecniche per le costruzioni (NTC 2018)

CLASSIFICAZIONE DEGLI INTERVENTI STRUTTURALI SU EDIFICI ESISTENTI (Edifici esistenti ai fini delle NTC 2018; Interventi strutturali volontari o necessari; Interventi strutturali e non strutturali; Categorie di interventi strutturali su edifici esistenti, criteri e modalità di intervento) - VALUTAZIONE DELLA SICUREZZA E INTERVENTI SU EDIFICI ESISTENTI (Che cos’è la valutazione della sicurezza di una costruzione; Quando è obbligatorio procedere alla valutazione della sicurezza; Scopo e oggetto della valutazione della sicurezza; Verifiche da eseguire in caso di interventi non dichiaratamente strutturali; Elementi e criteri generali per l’esecuzione della valutazione della sicurezza; Esito della valutazione della sicurezza) - CLASSI D’USO DELLE COSTRUZIONI ED INTERVENTI SULL’ESISTENTE (Mutamento della classe d’uso dell’edificio ed eventualità di intervento strutturale; Individuazione della corretta classe d’uso; Specifica sulle classi d’uso III e IV; Patrimonio storico, artistico e culturale; Cambio di classe d’uso in aumento e intervento strutturale; Classificazione degli ambienti ai fini dei sovraccarichi) - SCHEMA GRAFICO RIEPILOGATIVO.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Edilizia e immobili
  • Impiantistica
  • Beni culturali e paesaggio
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Informatica
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Impianti tecnici e tecnologici
  • Pianificazione del territorio
  • Abusi e reati edilizi - Condono e sanatoria
  • Piano Casa
  • Costruzioni in zone sismiche
  • Distanze tra le costruzioni
  • Cave, miniere e attività estrattive
  • Norme tecniche
  • Sicurezza
  • Urbanistica
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Sicilia, recepimento del Testo Unico dell’edilizia

Con la legge 10/08/2016, n. 16, pubblicata sulla G.U. 19/08/2016, n. 36 Suppl. Ord., la Regione Sicilia ha recepito il Testo Unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia (D.P.R. 06/06/2001, n. 380). Disponibile il Testo Unico dell'edilizia per la Regione Sicilia elaborato da Legislazione Tecnica.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Calamità/Terremoti
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Edilizia e immobili
  • Costruzioni in zone sismiche
  • Protezione civile
  • Norme tecniche

Contributi per la ripresa delle attività economiche e produttive nei territori colpiti dal sisma a far data dal 24/08/2016

  • Norme tecniche
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Energia e risparmio energetico
  • Macchine e prodotti industriali

Ecodesign display elettronici

  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Macchine e prodotti industriali
  • Norme tecniche

Ecodesign apparecchi di refrigerazione con funzione di vendita diretta

  • Macchine e prodotti industriali
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Norme tecniche
  • Energia e risparmio energetico

Ecodesign sorgenti luminose e unità di alimentazione separate