FAST FIND : AR1721

Ultimo aggiornamento
19/06/2020

Valle D’Aosta: efficientamento energetico del patrimonio edilizio pubblico

Avviso per l'efficientamento energetico del patrimonio edilizio pubblico dei Comuni e delle Unités des Communes valdôtaines. Stanziati complessivamente due milioni di euro a favore degli enti locali valdostani per gli anni dal 2020 al 2022. Previsti contributi finalizzati alla riduzione dei consumi energetici e delle emissioni climalteranti attraverso interventi sul patrimonio edilizio di ottimizzazione energetica e/o utilizzo di fonti energetiche rinnovabili. L'importo massimo finanziabile per ogni singolo intervento è pari a 400 mila euro.
A cura di:
  • Anna Petricca
6457798 6458457
INFORMAZIONI GENERALI

CONTESTO GEOGRAFICO

REGIONE: VALLE D’AOSTA

TIPOLOGIA

PROCEDURA VALUTATIVA A SPORTELLO

NORMATIVA E PRASSI DI RIFERIMENTO

Deliberazione Giunta Regionale 30/04/2020, n. 323 Visualizza PDF

Approvazione dell’“Avviso ad evidenza pubblica per l’efficientamento energetico del patrimonio edilizio pubblico dei comuni e delle Unités des Communes valdôtaines” e della relativa scheda azione, nell'ambito del programma "Investimenti per la crescita e l'occupazione 2014/20 (FESR)". Prenotazione di spesa.

FAQ aggiornate al 07/05/2020 Visualizza PDF

SITO WEB

Pagina dedicata sul sito della Valle d’Aosta

https://www.regione.vda.it/energia/PO_FESR_2014-2020/avviso_ad_evidenza_pubblica_per_efficientamento_energetico_del_patrimonio_edilizio_pubblico_dei_comuni_e_delle_unites_des_communes_valdotaines_i.aspx

SCADENZE ADEMPIMENTI

Le finestre temporali, salvo ulteriori proroghe/disposizioni, per la presentazione delle domande sono:

- dalle ore 09:00 del 18/05/2020 alle ore 14:00 del 30/09/2020 - anno 2020;

- dalle ore 09:00 del 11/01/2021 alle ore 14:00 del 30/09/2021 - anno 2021;

- dalle ore 09:00 del 10/01/2022 alle ore 14:00 del 30/09/2022 - anno 2022.

La domanda di contributo, una per ciascun edificio oggetto di intervento di efficientamento energetico, e i relativi allegati obbligatori, devono essere presentati e inoltrati sul sistema informativo SISPREG2014, accessibile al seguente indirizzo https://www.regione.vda.it/europa/SISPREG2014/default_i.aspx , utilizzando l’apposito formulario.



6457798 6458458
OBIETTIVI

L’Avviso è finalizzato a sostenere l‘efficientamento energetico del patrimonio edilizio pubblico dei Comuni e delle Unités des Communes valdôtaines (di cui alla L.R. 05/08/2014, n. 6) della Regione Autonoma Valle d’Aosta.

La misura prevede contributi finalizzati alla riduzione dei consumi energetici e delle emissioni climalteranti mediante l’ottimizzazione energetica e/o l’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili degli edifici, concorrendo al raggiungimento degli obiettivi fissati dalla programmazione FESR.



6457798 6458459
DOTAZIONE FINANZIARIA

La dotazione finanziaria messa a disposizione per il presente avviso è pari a € 2.000.0000,00, salvo ulteriori risorse aggiuntive che si rendessero disponibili. La dotazione è così suddivisa:

- € 1.000.000,00 per l’anno 2020;

- € 500.000,00 per l’anno 2021;

- € 500.000,00 per l’anno 2022.



6457798 6458460
BENEFICIARI

Possono presentare domanda, in qualità di soggetti proponenti, quali unici ed esclusivi beneficiari del contributo:

- i Comuni valdostani;

- le Unités des Communes valdôtaines.



6457798 6458461
INTERVENTI FINANZIABILI

Sono considerati ammissibili i seguenti progetti di intervento per l’efficientamento energetico:

a) interventi impiantistici di climatizzazione invernale, estiva, di ventilazione e di produzione di acqua calda sanitaria (ACS), compresa l’installazione di impianti di cogenerazione ad alto rendimento da destinare all’autoconsumo per la climatizzazione degli ambienti e la produzione di ACS;

b) interventi di isolamento termico sull’involucro opaco, comprensivi delle opere provvisionali e accessorie;

c) interventi sui serramenti, quali porte, finestre e vetrine, anche se non apribili, comprensive di infissi e di eventuali sistemi di schermatura solare integrati nell’infisso stesso;

d) interventi che comportino la riduzione dell’irraggiamento solare negli ambienti interni nel periodo estivo, fissi o mobili non trasportabili;

e) interventi di installazione di sistemi di produzione di energia elettrica alimentati da fonti energetiche rinnovabili da destinare all’autoconsumo;

f) interventi di sostituzione di sistemi per l’illuminazione d’interni e delle pertinenze esterne con sistemi efficienti di illuminazione;

g) interventi di installazione di tecnologie di gestione e controllo automatico (building automation) degli impianti termici ed elettrici e per la telegestione dell’edificio;

h) interventi di installazione di sistemi di monitoraggio e visualizzazione all’utenza dei consumi/produzioni dell’edificio, purché in abbinamento ad almeno uno degli interventi di cui ai precedenti punti.



6457798 6458462
SPESE AMMISSIBILI

Sono considerate ammissibili le seguenti voci di spesa, purché strettamente riferibili agli interventi di efficienza energetica sugli edifici oggetto di contributo:

a) diagnosi energetica dell’edificio ed eventuali ulteriori analisi tecniche/studi di fattibilità a integrazione della stessa;

b) APE dell’edificio ante intervento (APE ante operam);

c) APE a conclusione dei lavori di efficientamento energetico (APE post operam);

d) spese tecniche relative agli interventi finalizzati all’efficientamento energetico: progettazione, direzione lavori, collaudo/verifica di conformità, progettazione dei piani di sicurezza e di coordinamento e coordinamento della sicurezza in fase di esecuzione, ecc.;

e) spese per lo svolgimento di attività di supporto al RUP;

f) spese relative agli interventi finanziabili suddetti;

g) cartellonistica per la pubblicizzazione del contributo;

h) imprevisti, nel limite massimo del 5% dell’importo di cui al punto f);

i) l'I.V.A. sulle voci di costo ammissibili, qualora non recuperabile, non compensabile e non rimborsabile in qualche modo da parte del soggetto beneficiario.

Tra le spese per opere edili strettamente necessarie e connesse alla realizzazione degli interventi di efficientamento energetico oggetto della domanda sono ammesse anche le spese per la rimozione e lo smaltimento dell’amianto purché riferite a edifici costruiti o oggetto di interventi prima del 28/04/1992 (L. 27/03/1992, n. 257Norme relative alla cessazione dell’impiego dell’amianto”) e comunque tali spese sono da considerarsi accessorie alle opere principali.

Nel caso di interventi di isolamento termico sull’involucro opaco e sui serramenti, sono ammissibili anche le spese relative a porzioni non climatizzate, qualora le opere interessanti le stesse risultino parte integrante dell’intervento complessivo e strettamente funzionali allo stesso.

Nel caso di interventi relativi a impianti a servizio di più edifici, le spese relative a sottosistemi comuni (es. centrali termiche, generatore di calore) sono ammissibili proporzionalmente al volume lordo climatizzato dell’edificio oggetto della richiesta di contributo rispetto al volume lordo climatizzato dell’insieme degli edifici serviti.

Non sono ammesse le spese per ampliamenti volumetrici.



6457798 6458463
FORMA ED ENTITÀ DEL CONTRIBUTO
6457798 6458464
Forma dell’agevolazione

L’agevolazione è costituita da un contributo pubblico a fondo perduto.


6457798 6458465
Entità del contributo

Il progetto è ammesso se, sulla base della domanda presentata e a seguito dell’istruttoria, l’ammontare complessivo delle spese ammissibili è almeno pari a € 30.000 (I.V.A. compresa). Fermo restando tale limite, il contributo concesso è pari al 100% delle spese ammissibili, nella misura massima di euro 400.000,00 (entrambi I.V.A. compresa).



legislazionetecnica.it

Riproduzione riservata

Dalla redazione

  • Edilizia e immobili
  • Condominio

La manutenzione e l'utilizzo del tetto condominiale

A cura di:
  • Maurizio Tarantino
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Appalti e contratti pubblici

I concorsi di progettazione e di idee negli appalti pubblici

A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Partenariato pubblico privato
  • Appalti e contratti pubblici

I contratti di Partenariato Pubblico Privato (PPP)

A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Finanza pubblica
  • Provvedimenti di proroga termini

D.L. “Milleproroghe” 183/2020 (L. 21/2021), tutte le disposizioni di interesse tecnico

A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Leggi e manovre finanziarie
  • Finanza pubblica

La Legge di bilancio 2021 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nella Legge di bilancio 2021 (L. 30 dicembre 2020, n. 178), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Energia e risparmio energetico
  • Mercato del gas e dell'energia

Certificazione dei gestori dei sistemi di stoccaggio del gas

  • Energia e risparmio energetico
  • Macchine e prodotti industriali
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Norme tecniche

Ecodesign apparecchi di refrigerazione

  • Disciplina economica dei contratti pubblici
  • Appalti e contratti pubblici

Accesso al Fondo per l'aggregazione degli acquisti di beni e servizi per l'anno 2022

  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico

Impianti di riscaldamento e condizionamento - Sistemi di automazione e controllo

  • Efficienza e risparmio energetico
  • Energia e risparmio energetico

Punti di ricarica edifici non residenziali