FAST FIND : NN10540

Ord. P.C.M. 02/03/2011, n. 3927

Modalità di attivazione del Fondo per interventi straordinari della Presidenza del Consiglio dei Ministri, istituito ai sensi dell’articolo 32-bis del decreto-legge 30 settembre 2003, n. 269, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 novembre 2003, n. 326, ed incrementato con la legge 24 dicembre 2007, n. 244.
Scarica il pdf completo
62782 434363
[Premessa]




Il Presidente del Consiglio dei Ministri


Visto l'art. 5, comma 3, della legge 24 febbraio 1992, n. 225;

Vista la legge 11 gennaio 1996, n. 23, ed in particolare l'art. 3;

Visto l'art. 107, comma 1, lettera c), del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112;

Visto il decreto-legge 7 settembre 2001, n. 343, convertito, con modificazioni, dalla legge 9 novembre 2001, n. 401;

Vista la legge 27 dicembre 2002, n. 289, recante «Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge finanziaria 2003)» ed in particolare l'art. 80, comma 21;

Vista l'ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 3274 del 20 marzo 2003 e successive modificazioni ed integrazioni, recante «Primi elementi in materia di criteri generali per la classificazione sismica del territorio naziona

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
62782 434364
Art. 1.

1. La presente ordinanza disciplina le modalità di utilizzazione del Fondo per interventi straordinari della Presidenza del Consiglio dei Ministri, istituito ai sensi dell'art. 32-bis del decreto legge 30 settembre 2003, n. 269, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 novembre 2003, n. 326,R ed incrementato, ai sensi dell'art. 2, comma 276 della legge 24 dicembre 2007, n. 244, recante «Disposizioni per la forma

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
62782 434365
Art. 2.

1. La quota di competenza regionale di cui all'art. 1, comma 2, quale risultante dalla tabella in allegato 1 alla presente ordinanza, è assegnata alle singole Regioni sulla base degli stessi criteri dell'ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri del 29 dicembre 2008, n. 3728. Le quote di competenza regionale delle riassegnazioni relative all'art. 1, commi 3 e 4, quali risultanti dalle tabelle rispettivamente negli allegati 2 e 3, sono riassegnate alle regioni destinatarie sulla base degli stessi criteri dell'ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri del 29 dicembre 2008, n. 3728, rinormalizzati sulle sole regioni destinatarie. Il totale delle ass

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
62782 434366
Art. 3.

1. Le risorse da destinare a ciascun intervento sono determinate secondo quanto riportato all'art. 3, com

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
62782 434367
ALLEGATO 1TABELLA DI RIPARTIZIONE DELL’ANNUALITÀ 2011


AMMINISTRAZIONE

PERCENTUALE RIPARTIZIONE

FINANZIAMENTO ASSEGNATO ANNUALITÀ 2011

Abruzzo

3,62%

723.818,25

Basilicata

2,32%

463.709,78

Calabria

7,43%

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
62782 434368
ALLEGATO 2TABELLA DELLE RIASSEGNAZIONI RELATIVE ALL’ANNUALITÀ 2009


AMMINISTRAZIONE

RIPARTIZIONE OPCM 3728

RIPARTIZIONE RINORMALIZZATA

RIASSEGNAZIONI

Friuli Venezia Giulia

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
62782 434369
ALLEGATO 3TABELLA DELLE RIASSEGNAZIONI RELATIVE ALL’ANNUALITÀ 2010


AMMINISTRAZIONE

RIPARTIZIONE OPCM 3728

RIPARTIZIONE RINORMALIZZATA

RIASSEGNAZIONI

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
62782 434370
ALLEGATO 4TABELLA DI SINTESI DELL’ASSEGNAZIONE DELL’ANNUALITÀ 2011 E DELLE RIASSEGNAZIONI DELLE ANNUALITÀ 2009 E 2010.


AMMINISTRAZIONE

ASSEGNAZIONE 2011

RIASSEGNAZIONE 2009

RIASSEGNAZIONE 2010

TOTALE

Abruzzo

723.818,25

0,00

0,00

723.818,25

Basilicata

463.709,78

0,00

0,00

463.709,78

Calabria

1.485.333,86

0,00

0,00

1.485.333,86

Campania

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Amianto - Dismissione e bonifica
  • Edilizia scolastica
  • Provvidenze
  • Finanza pubblica
  • Edilizia e immobili
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Lombardia: bando 2019 edifici scolastici #amiantozero

Via l'amianto dalle scuole della Lombardia grazie ad un bando da 5 milioni di euro. Possono partecipare gli Enti locali e altri soggetti pubblici proprietari di poli per l’infanzia, scuole dell’infanzia statali e comunali, scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado, abilitati all'Anagrafe regionale dell'edilizia scolastica (ARES). Il contributo a fondo perduto massimo erogabile è di 500 mila euro e verrà così ripartito: per i Comuni con popolazione superiore a 5.000 abitanti e Province fino al 50% della spesa ammessa; per i Comuni con popolazione inferiori ai 5.000 abitanti e Comunità montane fino al 90% della spesa ammessa.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Provvidenze
  • Edilizia scolastica
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica

Finanziamento in favore degli enti locali per la sicurezza degli edifici scolastici pubblici

Erogazione di contributi agli enti locali per garantire la sicurezza degli edifici scolastici e prevenire il crollo di solai e controsoffitti. Sono stanziati 65,9 milioni di euro per finanziare verifiche e indagini diagnostiche relative a elementi strutturali e non strutturali di solai e controsoffitti di immobili pubblici ad uso scolastico e per interventi urgenti necessari.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Edilizia scolastica
  • Provvidenze
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica

Veneto: bando per la sicurezza e qualità degli asili nido

La Regione Veneto ha messo a disposizione oltre 5 milioni di euro per contribuire ad interventi di messa a norma, adeguamento, riqualificazione e nuova costruzione di asili nido comunali e privati-convenzionati. Gli interventi devono riguardare: l'adeguamento sismico, antincendio e la messa a norma dell’edificio, nonché l'eliminazione di rischi e gli ampliamenti necessari per soddisfare esigenze di riqualificazione scolastica o di fruibilità di spazi. Finanziati anche interventi sull'esistente diversi dai precedenti, purché l’ente proponente certifichi che la struttura sia adeguata alle normative vigenti, e la costruzione di nuovi asili nido.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Provvidenze
  • Edilizia scolastica
  • Finanza pubblica
  • Edilizia e immobili
  • Infrastrutture e opere pubbliche

Contributi ai piccoli comuni per la messa in sicurezza di scuole, strade ed edifici pubblici

La misura consiste nell'assegnazione, per l'anno 2019, di un contributo nel limite complessivo di 400 milioni di euro ai comuni con popolazione inferiore ai 20.000 abitanti, al fine di favorire gli investimenti per la messa in sicurezza di scuole, strade, edifici pubblici e patrimonio comunale.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Finanza pubblica
  • Edilizia e immobili
  • Edilizia scolastica
  • Provvidenze

Lazio: contributi per la riqualificazione degli edifici destinati ai servizi di scuola dell’infanzia e asilo nido

Il bando stanzia 7 milioni di euro in favore dei Comuni del Lazio ed i Municipi di Roma Capitale per interventi di carattere edilizio finalizzati all'adeguamento tecnico-impiantistico, all'efficientamento energetico ed alla messa in sicurezza statica delle scuole per l’infanzia ed asili nido di proprietà pubblica. Il finanziamento è concesso in forma di contributo nella misura massima di 200 mila euro e comunque non oltre il 90% del quadro tecnico economico di progetto.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Imprese
  • Compravendita e locazione
  • Provvidenze
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Protezione civile
  • Calamità
  • Calamità/Terremoti

Sisma centro Italia 2016: termine sospensione versamenti mutui e canoni di locazione finanziaria (attività economiche e privati con prima casa distrutta o inagibile)

  • Provvidenze
  • Impianti sportivi
  • Norme tecniche
  • Finanza pubblica
  • Edilizia e immobili
  • Impiantistica
  • Impianti di sollevamento e a fune
  • Impianti di sollevamento e a fune

Lombardia, impianti di risalita e piste da sci: contributi per l'adeguamento e la sicurezza - Bando 2015

  • Calamità
  • Calamità/Terremoti
  • Imprese
  • Finanza pubblica
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Provvidenze
  • Protezione civile

Termini di pagamento utenze e fatture varie comuni colpiti dal sisma di agosto 2016 (soggetti con fabbricato inagibile)

  • Provvidenze
  • Imprese
  • Finanza pubblica
  • Protezione civile
  • Calamità
  • Calamità/Terremoti
  • Terremoto Centro Italia 2016

Esenzione Imposta di bollo istanze verso la P.A. comuni colpiti dal sisma 2016