FAST FIND : NN9303

Circ. Min. Economia e Fin. 29/07/2008, n. 22

Decreto 18.1.2008, n. 40, concernente «Modalità di attuazione dell’art. 48-bis del D.P.R. 602/1973, recante disposizioni in materia di pagamenti da parte delle Pubbliche Amministrazioni» - Chiarimenti.
Scarica il pdf completo
61533 419761
[Premessa]



IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
61533 419762
Premessa

Con il decreto del Ministro dell’economia e delle finanze 18 gennaio 2008, n. 40 R (pubblicato il 14 marzo 2008 nella Gazzetta Ufficiale - Serie generale - n. 63),

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
61533 419763
Quadro normativo

Preliminarmente, si appalesa necessario ripercorrere, seppure in modo sintetico, i riferimenti salienti della normativa de qua.

L’art. 48-bis del decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 602, è stato introdotto dall’art. 2, comma 9, del decreto-legge 3 ottobre 2006, n. 262, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 novembre 2006, n. 286.

Ancorché la disposizione citata prevedesse (e prevede) al comma 2 l’adozione di un regolamento ministeriale di attuazione, la normativa introdotta era stata ritenuta lo stesso immediatamente applicabile, stante il sufficiente delineamento della fattispecie prevista dalla legge (in tal senso: Corte dei conti, sezione regionale di controllo per la Basilicata, deliberazione n. 10/2007 del 14 maggio 2007, e, seppure in maniera più sfumata, Corte dei conti, Sezione regionale di controllo per la Sardegna,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
61533 419764
Rapporti nell’ambito della pubblica amministrazione

In base alla lettera dell’art. 48-bis, non sembrano potersi configurare, prima facie, ipotesi di esenzione esclusivamente fondate su criteri soggettivi, attesa l’ampia e generica definizione di “beneficiario” contenuta nella disposizione de qua e nel relativo regolamento di attuazione.

Tuttavia, appare opportuno considerare che taluni soggetti ricompresi nell’ambito della Pubblica Amministrazione, indipendentemente dal loro regime giuridico e seppure titolari di specifiche funzioni, di proprie risorse umane e finanziarie ed anche di una propria legittimazione, sostanziale e processuale, nei confronti dei terzi, concorrono, in base al Sistema Europeo dei Conti (SEC 95), alla formazione del conto economico consolidato delle Amministrazioni Pubbliche.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
61533 419765
Definizione di pagamento

Ulteriori fattispecie in cui l’art. 48-bis non risulta applicabile, al di là delle ipotesi di esclusione già delineate, possono essere tratte dall’analisi del termine “pagamento” utilizzato dal legislatore nella disposizione in esame.

Infatti, considerando che il legislatore ha riferito tale termine tanto alle Amministrazioni Pubbliche quanto alle società partecipate - per le quali ultime vale la disciplina civilistica e non già quella giuscontabile - si ritiene che “pagamento” si riferisca elettivamente all’adempimento di un obbligo contrattuale e, comunque, non possa che avere natura privatistica.

Ciò posto, si reputa che la norma in argomento non debba applicarsi al semplice trasferimento di somme che, pur transitando per la Pubblica Amministrazione, non costituisce, tuttavia, un vero e proprio pagamento nel senso poc’anzi illustrato.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
61533 419766
Pagamento di stipendi

Con la circolare n. 28/2007, in sede di definizione delle prime modalità applicative della disciplina introdotta dall’art. 48-bis, si era ritenuto di escludere dall’obbligo di verifica i pagamenti delle somme erogate a titolo di stipendi, salari, pensioni e altri emolumenti connessi a prestazioni di lavoro dipendente o assimilate. Infatti, da un lato, tali erogazioni si configurano per le Pubbliche Amministrazioni quali spese fisse ed obbligatorie, per cui appaiono inderogabili e indilazionabili, dall’altro, non emergono in modo così pressante quelle esigenze di tutela della riscossione, atteso che si tratta di rapporti giuridici continuativi, connotati da un certo grado di stabilità,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
61533 419767
Pagamento di somme soggette a ritenuta alla fonte

In taluni casi il pagamento può avere ad oggetto delle somme assoggettate per legge a ritenuta

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
61533 419768
Divieto di artificioso frazionamento

Al fine di riscontrare la corretta applicazione della disciplina contenuta nell’art. 48-bis e nel relativo Regolamento, dovrà essere controllato che non siano stati posti in essere artificiosi frazionamenti di un unico pagamento,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
61533 419769
Natura del credito esposto nella cartella di pagamento

Tra i quesiti posti, è stato anche chiesto di conoscere se, ai fini in discorso, ha una qualche rilevanza la natura del credito indicato nella cartella di pagamento. Più nello specifico, è stato domandato, se si debba aver riguardo alle sole cartelle contenenti esclusivamente crediti tributari erariali ovvero se la norma recata all’art. 48-bis abbia una portata più ampia, comprendendo qualunque somma iscritta a ruolo.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
61533 419770
Sospensione o rateazione della cartella di pagamento

È ben possibile che per una cartella di pagamento sia stata richiesta e accordata una dilazione del pagamento, a norma dell’art. 19 del decreto del Presidente della Repubblica n. 602/1973 (recentemente modificato dall’art. 36 del decreto-legge 31 dicembre 2007, n. 248, convertito, con modificazioni, dalla legge 28 febbraio 2008, n. 31

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
61533 419771
Cartella di pagamento impugnata giudizialmente

Non di rado accade che la cartella di pagamento formi oggetto di impugnazione in sede giurisdizionale, per cui può sorgere il dubbio circa l’obbligo di procedere alla verifica imposta dall’art. 48-bis. In tale ipotesi,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
61533 419772
Mutui

Relativamente all’ammortamento dei mutui concessi da società bancarie e dalla Cassa Depositi e Prestiti S.p.A., appare utile segnalare che da diverse disposizioni di legge emerge una particolare tutela nei confronti di tali crediti.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
61533 419773
Cessione del credito

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
61533 419774
Factoring

Anche per quanto concerne alcune operazioni di finanziamento, quali quelle scaturenti da contratti di factoring, ancorché configurati come meccanismi più complessi della cessione del credito,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
61533 419775
Raggruppamenti temporanei di imprese

Nell’ipotesi di associazione temporanea di imprese e, ora, di raggruppamento temporaneo di imprese (art. 37 del decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163), la verifica p

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
61533 419776
Procedure concorsuali

Per quanto inerisce alla possibilità che il beneficiario del pagamento risulti sottoposto ad una procedura concorsuale (fallimento, concordato preventivo, liquidazione coatta

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
61533 419777
Pagamenti di somme relative a trattenute operate

Le Amministrazioni pubbliche, relativamente a talune somme dovute in pagamento, sono tenute ad operare trattenute a diverso titolo, per norme di legge o in virtù di convenzione (ritenute previdenziali, premi di polizze assicurative, ritenute sindacali, rate di mutuo, ecc.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
61533 419778
Determinazione dell’importo del pagamento in ordine all’IVA

Per il pagamento di prestazioni e cessioni ricadenti nel campo dell’imposta sul valore aggiunto, la soglia di diecimila euro, fissata dall’ar

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
61533 419779
Pagamento a favore di soggetti esteri

Per quanto attiene ai pagamenti che le Amministrazioni pubbliche devono effettuare nei confronti di soggetti residenti all’estero è indubbio che

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
61533 419780
Fattispecie escluse e documentazione giustificativa

Nelle sopra descritte fattispecie in cui si è espresso l’avviso dell’esclusione dall’obbligo di effettuare la verifica indicata all’art.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Fisco e Previdenza
  • Imposte sul reddito

Rivalutazione dei terreni edificabili e agricoli e delle partecipazioni non negoziate

DISCIPLINA DELLA RIVALUTAZIONE DEI TERRENI EDIFICABILI E AGRICOLI (Regole generali del meccanismo e vantaggi; Tempistiche e termini di scadenza e aliquota d’imposta; Dettagli della disciplina; Recupero delle imposte pagate in eventuali precedenti rivalutazioni; Esempi pratici applicativi) - PRINCIPALI INDICAZIONI DELL’AGENZIA DELLE ENTRATE (Versamento effettuato oltre la scadenza; Mancato utilizzo del valore rivalutato; Mancato versamento delle rate successive; Giuramento perizia successivo all’atto; Omessa indicazione del valore rivalutato nell’atto; Ulteriori precisazioni varie) - VALUTAZIONI DI CONVENIENZA (Variabili di convenienza generali; Valutazioni in caso di trasferimento di diritti reali di godimento; Riepilogo delle variabili di convenienza) - RIVALUTAZIONE DI PARTECIPAZIONI SOCIETARIE - MODALITÀ DI VERSAMENTO E INDICAZIONE IN DICHIARAZIONE DEI REDDITI.
A cura di:
  • Stefano Baruzzi
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Fisco e Previdenza
  • Compravendite e locazioni immobiliari

I moltiplicatori catastali nelle compravendite immobiliari

Cosa sono i moltiplicatori catastali e come si utilizzano per determinare, a partire dalla rendita catastale, il “valore catastale” di un immobile (terreno o fabbricato) ai fini sui trasferimento; tabella aggiornata ed esempi di calcolo.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Fisco e Previdenza

Scadenzario fiscale termini rinviati o sospesi per l’emergenza Coronavirus

TABELLA RIEPILOGATIVA - SOSPENSIONE TERMINI DAL 21/02/2020 NELLE PRIME “ZONE ROSSE” - SOSPENSIONE DAL 02/03/2020 PER LE CATEGORIE DI SOGGETTI PIÙ COLPITE - SOSPENSIONE ADEMPIMENTI PER TUTTI I CONTRIBUENTI DAL 08/03/2020.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Costruzioni in zone sismiche
  • Agevolazioni per interventi di ristrutturazione e antisismici
  • Imposte sul reddito
  • Fisco e Previdenza
  • Norme tecniche

Sismabonus, classificazione del rischio sismico delle costruzioni e relativa attestazione

REGOLE FISCALI PER IL SISMABONUS (Differenza tra Sismabonus e Bonus ristrutturazioni; Agevolazioni applicabili dal 04/08/2013 al 31/12/2016; Agevolazioni applicabili dal 01/01/2017 al 31/12/2021; Sismabonus e interventi di demolizione e ricostruzione; Sismabonus e immobili merce delle imprese; Acquisto direttamente dall’impresa di case antisismiche; Interventi finalizzati congiuntamente alla riduzione del rischio sismico ed alla riqualificazione energetica; Cumulabilità con altre agevolazioni; Cessione del credito o sconto dai fornitori; Guida dell’Agenzia entrate sul Sismabonus) - CLASSIFICAZIONE E ATTESTAZIONE DI RISCHIO SISMICO DEGLI EDIFICI (Il decreto ministeriale con le linee guida; Professionisti abilitati ; Classificazione del rischio sismico).
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Agevolazioni per interventi di risparmio energetico
  • Agevolazioni per interventi di ristrutturazione e antisismici
  • Imposte sul reddito
  • Fisco e Previdenza

Le detrazioni fiscali per interventi di risparmio energetico (c.d. “Ecobonus”)

ASPETTI GENERALI E NORMATIVA DI RIFERIMENTO (Norme legislative; Decreti attuativi concernenti i requisiti tecnici; Altri aspetti generali) - TIPOLOGIE DI INTERVENTI AMMESSI E REQUISITI (Interventi di riqualificazione globale di edifici esistenti; Interventi sull’involucro edilizio e schermature solari; Installazione di pannelli solari; Interventi di tipo impiantistico; Interventi su parti comuni di edifici) - ASSETTO AGGIORNATO, RIEPILOGO IMPORTI E PERCENTUALI (Proroghe e modifiche introdotte con la Legge di bilancio 2020Tabelle riepilogative aggiornate; Chiarimenti sul limite di detrazione) - SOGGETTI BENEFICIARI (Soggetti ammessi; Titoli validi di possesso o detenzione dell’immobile; Trasferimenti dell’immobile e altri chiarimenti vari) - EDIFICI INTERESSATI (Tipologia e destinazione d’uso degli edifici agevolabili; Presenza, anche parziale, di impianto di riscaldamento; Intervento di demolizione e ricostruzione; Intervento di ristrutturazione con ampliamento parziale, Piano casa; Riepilogo casistica interventi di demolizione e ricostruzione e/o ampliamento; Immobili strumentali e immobili “merce” delle imprese) - DOCUMENTAZIONE TECNICA E ADEMPIMENTI (Adempimenti preventivi; Asseverazione da parte di un tecnico abilitato o del direttore dei lavori; Attestato di prestazione energetica (APE); Scheda descrittiva relativa agli interventi realizzati; Tabella riepilogativa della documentazione tecnica richiesta; Modalità di pagamento delle spese e fatturazione; Adempimenti nei confronti dell’Agenzia delle entrate) -CESSIONE DEL CREDITO - ALIQUOTE IVA SUGLI INTERVENTI - GUIDE, APPROFONDIMENTI E ALTRE RISORSE (Sito web ENEA per l’inoltro della documentazione; Vademecum ENEA per i vari tipi di interventi e risposte a FAQ; Guida Agenzia entrate risparmio energetico).
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica