FAST FIND : NN9060

Circ. Min. Beni e Att. Culturali 22/01/2010, n. 2089

Articoli 146 e 159 (così come sostituito dall’art. 4quinquies del D.L. 3 giugno 2008, n. 97, convertito in legge 2 agosto 2008, n. 129) e 146, del Codice dei beni culturali e del paesaggio: ruoli e funzioni dei Soprintendenti nel procedimento di autorizzazione paesaggistica.
Scarica il pdf completo
61290 382692
[Premessa]



Come è noto, il 1° gennaio 2010 è entrato in vigore il procedimento di rilascio dell’autorizzazione paesaggistica secondo la disciplina del Capo IV della Parte terza del decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
61290 382693
1. Sorte dei procedimenti autorizzatori in corso alla data del 31 dicembre 2009.

a) Prima ipotesi procedimenti che alla data predetta non siano ancora giunti all’adozione dell’autorizzazione paesaggistica. In questi casi il procedimento non potrà concludersi secondo la disciplina prevista dall’articolo 159, ma dovrà essere continuato applicando la disciplina prevista dall’articolo 146; le attività is

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
61290 382694
2. Natura del parere del Soprintendente.

Dal dettato del secondo periodo del comma 1 dell’articolo 159 discende che la nuova procedura di autorizzazione paesaggistica indicata nell’articolo 146 del Codice si applichi per i procedimenti che vengano avviati a partire dalla data del 1° gennaio 2010, nonché per i procedime

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
61290 382695
3. Avvio del procedimento e preavviso del provvedimento negativo ai sensi dell’articolo 10-bis della legge 7 agosto 1990, n. 241 e s.m.i.

Dal dettato del comma 7 (cfr. anche i commi 2 e 7) dell’articolo 146 si evince che l’avviso di inizio di procedimento è a carico dell’Amministrazione co

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
61290 382696
4. Procedimento di autorizzazione: elementi e fasi.

Si sottolineano gli aspetti qualificanti della disciplina entrata in vigore.

— L’obbligo di ottenere l’autorizzazione paesaggistica degli interventi che si intendono intraprendere su immobili ed aree di interesse paesaggistico (ovvero i beni paesaggistici indicati all’articolo 134 del Codice) è regolato dal comma 1 dell’articolo 146.

— La documentazione che deve corredare l’istanza di autorizzazione è disposta dal comma 3 e, ad oggi, è quella indicata nel D.P.C.M. 12.12.2005, che come è noto è suscettibile di aggiornamenti o integrazioni.

— Ai sensi del comma 7 l’Amministrazione competente al rilascio dell’autorizzazione, che riceve la domanda dell’interessato, entro 40 giorni dal ricevimento della stessa domanda ha l’obbligo di:

a) verificare se l’intervento necessiti effettivamente dell’autorizzazione paesaggistica;

b) verificare se la domanda presentata per ottenere l’autorizzazione sia corredata di tutta la documentazione necessaria e, in caso contrario, richiedere le opportune integrazioni e svolgere gli accertamenti del caso;

c) verificare se l’intervento proposto sia conforme alle prescrizioni d’uso contenute nei provvedimenti di dichiarazione di interesse pubblico e nei piani paesaggistici; l’Amministrazione competente al rilascio dell’autorizzazione potrà comunque esprimere una propria valutazione in ordine alla compatibilità dell’intervento rispetto ai valori paesaggistici tutelati;

d) trasmettere al Soprintendente la documentazione e una relazione tecnica illustrativa; a riguardo si evidenzia la necessità di concordare con le Amministrazioni competenti che venga inviata al Soprintendente anche l’istanza dell’interessato, per ogni eventuale necessità;

e) comunicare all’interessato l’inizio del procedimento.

A questo proposito, è opportuno sottolineare che, ai sensi dell’articolo 159, comma 1, terzo periodo, il mantenimento della «delega» della compe

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
61290 382697
ESERCIZIO FUNZIONE AUTORIZZATIVA EX ART. 148Iter procedurale


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Beni culturali e paesaggio

Il Restauratore dei beni culturali: figura, qualifica, attività riservate

ACQUISIZIONE DELLA QUALIFICA E ATTIVITÀ DEL RESTAURATORE (Le norme iniziali, poi abrogate, della Legge Merloni e dei decreti attuativi; Riconoscimento della qualifica nel Codice dei beni culturali e nei decreti attuativi; Elenco dei restauratori per settori di competenza; La figura del Restauratore di beni culturali nelle norme sui lavori pubblici) - FASE TRANSITORIA DI ACQUISIZIONE DELLA QUALIFICA (Normativa di riferimento sulla fase transitoria; Linee guida applicative e bando definitivo del 22/06/2015).
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Edilizia e immobili
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Beni culturali e paesaggio
  • Edilizia privata e titoli abilitativi

Manufatti leggeri, anche prefabbricati, temporanei, contingenti o precari: regime e titolo edilizio per la realizzazione

MANUFATTI LEGGERI E/O PREFABBRICATI (Interventi soggetti alla richiesta di Permesso di costruire; Interventi nell’ambito di strutture ricettive all’aperto; Strutture ricettive all’aperto - Disciplina anteriore al 02/02/2016) - MANUFATTI TEMPORANEI, CONTINGENTI O PRECARI (Distinzione tra manufatti realizzabili liberamente e richiedenti Permesso di costruire; Caratteristiche dalle quali desumere la precarietà e temporaneità del manufatto; Strutture destinate all'esercizio di attività di somministrazione) - TABELLA RIASSUNTIVA - RASSEGNA DI CASI GIURISPRUDENZIALI.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Beni culturali e paesaggio
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Requisiti di partecipazione alle gare
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Appalti e contratti pubblici

I lavori pubblici su beni culturali

NORMATIVA DI RIFERIMENTO (Ambito di applicazione e contenuti del D.M. 154/2017; Entrata in vigore del D.M. 154/2017 e abrogazioni, possibile vuoto normativo in tema di progettazione) - REQUISITI DI QUALIFICAZIONE DEI SOGGETTI ESECUTORI (Idoneità tecnica - Certificazione dei lavori eseguiti; Qualificazione per affidamenti di importo inferiore a 150.000 euro; Idoneità tecnica - Idonea direzione tecnica; Mantenimento dei requisiti di qualificazione) - PROGETTAZIONE E DIREZIONE LAVORI (Progettazione; Direzione lavori e supporto al RUP; Tecnici interni alle stazioni appaltanti; Elaborati progettuali; Verifica dei progetti) - AFFIDAMENTO (Modalità di affidamento, procedure e criteri di scelta del contraente; Somma urgenza) - ESECUZIONE E COLLAUDO DEI LAVORI (Varianti; Collaudo; Consuntivo scientifico al termine dei lavori) - SPONSORIZZAZIONE.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Beni culturali e paesaggio

Lombardia: valorizzazione di beni culturali appartenenti a enti e istituzioni ecclesiastiche

Il bando promuove iniziative di conservazione, valorizzazione e incremento dell’utilizzo pubblico di beni culturali mobili e immobili di proprietà di Enti e istituzioni ecclesiastiche, o per i quali gli stessi soggetti possano documentare la disponibilità. Lo stanziamento previsto ammonta a € 3.250.000,00 e sono previste due Linee di intervento.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Beni culturali e paesaggio
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Le norme per la tutela degli alberi monumentali

Premessa, normativa di riferimento; Le previsioni dell’art. 7 della L. 10/2013 in tema di alberi monumentali; Il decreto attuativo 23/10/2014; Definizione di “albero monumentale” ed ulteriori criteri; Misure di tutela; Istituzione dell’elenco e modalità per la composizione e la tenuta; Approvazione del primo elenco degli alberi monumentali d’Italia e suoi aggiornamenti; Tutela dei boschi vetusti.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Procedimenti amministrativi
  • Informatica
  • Pubblica Amministrazione
  • Impatto ambientale - Autorizzazioni e procedure

Lombardia: avvio fase sperimentale app "Aua Point" per comunicazione scarichi ed emissioni

  • Impatto ambientale - Autorizzazioni e procedure
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Pubblica Amministrazione
  • Informatica
  • Procedimenti amministrativi

Lombardia: fine fase sperimentale app "Aua Point" per comunicazione scarichi ed emissioni

  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Inquinamento atmosferico

Monitoraggio e comunicazione dei dati emissioni veicoli pesanti

  • Inquinamento atmosferico
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Monitoraggio e comunicazione dei dati emissioni veicoli pesanti

  • Tutela ambientale
  • Energia e risparmio energetico
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Trasporti

Adozione nuovi PUMS secondo le linee guida di cui al D.M. 04/08/2017