FAST FIND : NN8529

D. Min. Economia e Fin. 19/02/2007

Disposizioni in materia di detrazioni per le spese di riqualificazione energetica del patrimonio edilizio esistente, ai sensi dell’articolo 1, comma 349, della legge 27 dicembre 2006, n. 296.
Testo coordinato con le modifiche introdotte dai DD. Min. Economia e Finanze del 26/10/2007, del 7/04/2008, del 06/08/2009. Le modifiche introdotte dal D.M. 7.4.2008 sono riportate in corsivo.
Scarica il pdf completo
60759 1035208
[Premessa]


Il Ministro dell’economia e delle finanze

di concerto con

il Ministro dello sviluppo economico


Visto l’art. 1 della legge 27 dicembre 2006, n. 296, recante legge finanziaria per il 2007 (di seguito: legge finanziaria 2007) e, in particolare:

— il comma 344, in forza del quale è riconosciuta una detrazione dall’imposta lorda per una quota pari al 55 per cento delle spese, effettivamente rimaste a carico del contribuente, sostenute entro il 31 dicembre 2007 per gli interventi ivi previsti, fino ad un valore massimo della detrazione pari a 100.000 euro da ripartire in tre quote annuali di pari importo;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60759 1035209
Art. 1. - Definizioni

1. Agli effetti del presente decreto si applicano le definizioni di cui ai commi seguenti.

2. Per interventi di riqualificazione energetica di edifici esistenti di cui all’art. 1, comma 344, della legge finanziaria 2007, si intendono gli interventi che conseguono un indice di prestazione energetica per la climatizzazione invernale inferiore di almeno il 20 per cento rispetto ai valori riportati nelle tabelle di cui all’allegato C del presente decreto. Per gli interventi realizzati a partire dal periodo d’imposta in corso al 31 dicembre 2008, l’indice di prestazione energetica per la climatizzazione invernale non deve essere superiore ai valori definiti dal decreto del Ministro dello sviluppo economico 11 marzo 2008, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 66 del 18 marzo 2008.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60759 1035210
Art. 2. - Soggetti ammessi alla detrazione

1. Per gli interventi di cui all’art. 1, commi da 2 a 5, la detrazione dall’imposta sul reddito spetta:

a) alle persone fisiche, agli enti e ai soggetti di cui all’art. 5 del testo unico delle imposte sui redditi, approvato con il decreto del Presidente della Repubblica 22 d

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60759 1035211
Art. 3. - Spese per le quali spetta la detrazione

1. La detrazione relativa alle spese per la realizzazione degli interventi di cui all’art. 1, commi da 2 a 5, spetta per le spese relative a:

a) interventi che comportino una riduzione della trasmittanza termica U degli elementi opachi costituenti l’involucro edilizio, comprensivi delle opere provvisionali ed accessorie, attraverso:

1) fornitura e messa in opera di materiale coibente per il miglioramento delle caratteristiche termiche delle strutture esistenti;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60759 1035212
Art. 4. - Adempimenti

1. I soggetti che intendono avvalersi della detrazione relativa alle spese per gli interventi di cui all’art. 1, commi da 2 a 5, sono tenuti a:

N5 “a) acquisire l'asseverazione di un tecnico abilitato che attesti la rispondenza dell'intervento ai pertinenti requisiti richiesti nei successivi articoli 6, 7, 8 e 9. Tale asseverazione può essere: - sostituita da quella resa dal direttore lavori sulla conformità al progetto delle opere realizzate, obbligatoria ai sensi dell'art. 8, comma 2, del decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 192, e successive modifiche e integrazioni; - esplicitata nella relazione attestante la rispondenza alle prescrizioni per il contenimento del consumo di energia degli edifici e relativi impianti termici, che, ai sensi dell'art. 28, comma 1, della legge 9 gennaio 1991, n. 10, il proprietario dell'edificio, o chi ne ha titolo, deve depositare presso le amministrazioni competenti secondo le disposizioni vigenti, in doppia copia, insieme alla denuncia dell'inizio dei lavori relativi alle opere di cui agli articoli 25 e 26 della stessa legge”;

b) acquisire e a trasmettere entro sessanta giorni dalla fine dei lavori e, comunque, non oltre il 29 febbraio 2008, all’ENEA ovvero, per i soggetti con periodo di imposta non coincidente con l’anno solare, non oltre sessanta giorni dalla chiusura del periodo di imposta in corso al 31 dicembre 2007, la documentazione di cui ai successivi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60759 1035213
Art. 5. - Attestato di certificazione e di qualificazione energetica

1. L’attestato di certificazione energetica degli edifici è prodotto, successivamente alla esecuzione degli interventi, utilizzando le procedure e metodologie approvate dalle regioni e dalle province autonome di Trento e Bolzano ovvero le procedure stabilite dai comuni con proprio regolamento antecedente alla data dell’8 ottobre 2005. Per gli interventi realizzati a partire dal periodo d’imposta in corso al 31 dicembre 2008, l’attestato di certificazione energetica degli edifici, ove richiesto, è prodotto, successivamente alla esecuzione degli interventi, utilizzando le procedure e metodologie di cui all’articolo 6, del decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 192, ovv

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60759 1035214
Art. 6. - Asseverazione degli interventi di riqualificazione energetica di edifici esistenti

1. Per gli interventi di riqualificazione energetica di edifici esistenti, di cui all’art. 1, comma 2, l’asseverazione, di cui all’art. 4, co

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60759 1035215
Art. 7. - Asseverazione degli interventi sull’involucro di edifici esistenti

1. Per gli interventi sull’involucro di edifici esistenti, di cui all’art. 1, comma 3, l’asseverazione di cui all’art. 4, comma 1, lettera a), specifica il valore della trasmittanza originaria del componente su cui si interviene e che, successivamente all’interve

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60759 1035216
Art. 8. - Asseverazione degli interventi di installazione di pannelli solari

1. Per gli interventi di installazione di pannelli solari, di cui all’art. 1, comma 4, l’asseverazione di cui all’art. 4, comma 1, lettera a), specifica il rispetto dei seguenti requisiti:

a

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60759 1035217
Art. 9. - Asseverazione degli interventi di sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale

1. Per gli interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione, di cui all’art. 1, comma 5, l’asseverazione di cui all’art. 4, comma 1, lettera a), specifica che:

a) sono installati generatori di calore a condensazione “, ad aria o ad acqua,” N6 con rendimento termico utile, a carico pari al 100% della potenza termica utile nominale, maggiore o uguale a 93 + 2 log Pn, dove log Pn è il logaritmo in base 10 della potenza utile nominale del singolo generatore, espressa in kW, e dove per valori di Pn maggiori di 400 kW si applica il limite massimo corrispondente a 400 kW;

b) sono installate “, ove tecnicamente compatibile,” N6 valvole termostatiche a bassa inerzia termica (o altra regolazione di tipo modulante agente sulla portata) su tutti i corpi scaldanti ad esclusione

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60759 1035218
Art. 9-bis. - (Ripartizione della detrazione e trasferimento delle quote residue)

1. Il contribuente opera irrevocabilmente la scelta della ripartizione della detrazione, spettante, a partire dal periodo d’imposta in corso al 31 dicembre 2008, in un numero di

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60759 1035219
Art. 9-ter. - (Interventi sulle strutture opache orizzontali realizzati nell’anno 2007)

1. I soggetti che, nel periodo d’imposta in corso al 31 dicembre 2007, hanno sostenuto spese pe

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60759 1035220
Art. 10. - Cumulabilità

1. Le detrazioni di cui al presente decreto non sono cumulabili con altre agevolazioni fiscali previste da altre disposizioni di legge nazionali per i medesimi interventi di cui all’art. 1, commi da 2 a 5.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60759 1035221
Art. 11. - Monitoraggio e comunicazione dei risultati

1. Al fine di effettuare una valutazione del risparmio energetico conseguito a seguito della realizza

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60759 1035222
Art. 11-bis. - (Disposizioni finali)

1. I parametri di risparmio energetico rilevanti ai fini della detrazione per gli interventi di cu

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60759 1035223
ALLEGATO A Attestato di qualificazione energetica


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60759 1035224
ALLEGATO B - Schema di procedura semplificata per la determinazione dell'indice di prestazione energetica per la climatizzazione invernale dell'edificio

Si determina l’indice di prestazione energetica per la climatizzazione invernale sulla base dei gradi giorno della località di insediamento dell’edificio e del suo rapporto di forma S/V attraverso l’utilizzo della tabella 1 dell’allegato C al decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 192: EPlim.

Per ogni elemento edilizio, facente parte dell’involucro che racchiude il volume riscaldato, si procede al calcolo del prodotto della singola trasmittanza (U) per la relativa superficie esterna. La sommatoria di tali prodotti diviso la sommatoria delle superfici esterne fornisce la trasmittanza media globale propria dell’edificio Ug.

Ug = (S1 x U1) + (S2 x U2) + …….. / S1+S2+S3 ……..

In relazione ai gradi giorno della località dove sorge l’edificio

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60759 1035225
ALLEGATO C - Tabella 1.1 ed 2.1 di cui all'allegato c, n. 1) del d. leg.vo 19 agosto 2005, n. 192 come modificato dal d. leg.vo 29 dicemBRE 2006, n. 311


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60759 1035226
Edifici residenziali della classe E1 (classificazione art. 3, d.p.r. 412/93), esclusi collegi, conventi, case di pena e caserme


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60759 1035227
TABELLA 1.1 VALORI LIMITE DELL'INDICE DI PRESTAZIONE ENERGETICA PER LA CLIMATIZZAZIONE INVERNALE, ESPRESSO IN KWH/M² ANNO

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60759 1035228
Tutti gli altri edifici


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60759 1035229
TABELLA 2.1 VALORI LIMITE DELL'INDICE DI PRESTAZIONE ENERGETICA PER LA CLIMATIZZAZIONE INVERNALE ESPRESSO IN KWH/M³ ANNO



IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60759 1035230
ALLEGATO D - TABELLA DEI VALORI LIMITE DELLA TRASMITTANZA TERMICA UTILE U DELLE STRUTTURE COMPONENTI L'INVOLUCRO EDILIZIO ESPRESSA IN (W/M²K)

Zona climatica

Strutture opache verticali U (W/m²K)

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60759 1035231
ALLEGATO E - SCHEDA INFORMATIVA PER INTERVENTI DI CUI ALL'ARTICOLO 1, COMMI 344, 345, 346 E 347 DELLA LEGGE 27 DICEMBRE 2006, N. 296


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60759 1035232
ALLEGATO F - SCHEDA INFORMATIVA PER INTERVENTI DI CUI ALL’ARTICOLO 1, COMMA 345, LIMITATAMENTE AGLI INTERVENTI DI SOSTITUZIONE DI FINESTRE COMPRENSIVE DI INFISSI IN SINGOLE UNITÀ IMMOBILIARI E 346 DELLA LEGGE 27 DICEMBRE 2006, N. 296

N3

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60759 1035233
ALLEGATO G - SCHEMA DI PROCEDURA SEMPLIFICATA PER LA DETERMINAZIONE DELL’INDICE DI PRESTAZIONE ENERGETICA PER LA CLIMATIZZAZIONE INVERNALE DELL’EDIFICIO

N3

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60759 1035234
ALLEGATO H - PRESTAZIONI DELLE POMPE DI CALORE

N3

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60759 1035235
1. Valori minimi del coefficiente di prestazione (COP) per pompe di calore elettriche


Tipo di pompa di calore

Ambiente esterno-interno

Ambiente esterno °C

Ambiente interno °C

COP

2008-2009

COP

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60759 1035236
2. Valori minimi dell’indice di efficienza energetica (EER) per pompe di calore elettriche


Tipo di pompa di calore

Ambiente esterno-interno

Ambiente esterno °C

Ambiente interno °C

EER

2008-2009

EER

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60759 1035237
3. Valori minimi del coefficiente di prestazione (COP) per pompe di calore a gas


Tipo di pompa di calore

Ambiente esterno-interno

Ambiente esterno °C

Ambiente interno °C

COP

2008-2009

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60759 1035238
4. Valore minimo dell’indice di efficienza energetica (EER) per pompe di calore a gas è pari a 0,6 per tutte le tipologie


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60759 1035239
ALLEGATO I - PRESTAZIONI DELLE POMPE DI CALORE

N4

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60759 1035240
1. Valori minimi del coefficiente di prestazione (COP) per pompe di calore elettriche


Tipo di pompa di calore Ambiente esterno/interno

Ambiente esterno [ºC]

Ambiente interno [ºC]

COP 2008

2009

COP 2010

aria/aria

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60759 1035241
2. Valori minimi dell’indice di efficienza energetica (EER) per pompe di calore elettriche


Tipo di pompa di calore Ambiente esterno/interno

Ambiente esterno [ºC]

Ambiente interno [ºC]

EER

2008-2009

EER 2010

aria/aria

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60759 1035242
3. Valori minimi del coefficiente di prestazione (COP) per pompe di calore a gas


Tipo di pompa di calore - Ambiente esterno/interno

Ambiente esterno [ºC]

Ambiente interno [ºC]

COP

2008-2009

COP 2010

aria/aria

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60759 1035243
4. Valori minimi dell’indice di efficienza energetica (EER) per pompe di calore a gas è pari a 0,6 per tutte le tipologie.



IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Agevolazioni per interventi di risparmio energetico
  • Imposte sul reddito
  • Agevolazioni per interventi di ristrutturazione e antisismici
  • Fisco e Previdenza

Detrazioni per riqualificazione energetica, ristrutturazione, misure antisismiche, acquisto mobili

INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA (Assetto aggiornato con le modifiche introdotte con la Legge di bilancio 2019; Cessione del credito o sconto dai fornitori; Tabelle riepilogative aggiornate; Documentazione da trasmettere. Portale ENEA per la trasmissione dei dati; Vademecum ENEA per i vari tipi di interventi e risposte a FAQ; Guida Agenzia entrate risparmio energetico; Guida ANCE ecobonus e sismabonus) - INTERVENTI DI RISTRUTTURAZIONE E PER L’ADOZIONE DI MISURE ANTISISMICHE (Assetto aggiornato con le modifiche introdotte con la Legge di bilancio 2019; Cessione del credito o sconto dai fornitori; Tabelle riepilogative aggiornate; Guida Agenzia entrate e approfondimento; Guida ANCE ecobonus e sismabonus) - ACQUISTO DI ABITAZIONI IN FABBRICATI INTERAMENTE RISTRUTTURATI - ACQUISTO DI MOBILI E GRANDI ELETTRODOMESTICI (Indicazioni generali; Guida Agenzia entrate bonus mobili) - INTERVENTI DI SISTEMAZIONE A VERDE - BONIFICI E PAGAMENTI - AUTOCOSTRUZIONE O ACQUISTO DI AUTORIMESSA O BOX PERTINENZIALE - TRASFERIMENTO DELLA TITOLARITÀ (COMPRAVENDITA, LOCAZIONE O COMODATO, SUCCESSIONE MORTIS CAUSA) (Compravendita; Successione mortis causa; Locazione o comodato; Intrasferibilità del bonus mobili ed elettrodomestici).
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Agevolazioni per interventi di risparmio energetico
  • Fisco e Previdenza
  • Imposte sul reddito

Immobili merce delle imprese: applicabilità del Sismabonus e dell’Ecobonus

Gli immobili “merce” delle imprese (che cosa sono, rilevanza ai fini fiscali); Applicabilità del bonus sulla riqualificazione energetica (l’orientamento dell’Agenzia delle Entrate, l’orientamento della giurisprudenza); Sismabonus applicabile a tutti gli immobili anche per l’agenzia delle entrate; Conclusioni e prospettive.
A cura di:
  • Stefano Baruzzi
  • Catasto e registri immobiliari
  • Fiscalità immobiliare locale (IMU-TARI-TASI)
  • Imposte sul reddito
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Agevolazioni per interventi di risparmio energetico
  • Fisco e Previdenza
  • Edilizia e immobili
  • Agevolazioni per interventi di ristrutturazione e antisismici

Fabbricati “collabenti” (ruderi): disciplina catastale, edilizia e fiscale

COSA SONO LE UNITÀ IMMOBILIARI “COLLABENTI” - NORMATIVA CATASTALE SUI FABBRICATI COLLABENTI - PRESUPPOSTI PER L’ISCRIZIONE IN CATASTO - MODALITÀ PER L’ACCATASTAMENTO - COMPRAVENDITA E DICHIARAZIONI CATASTALI - INTERVENTI EDILIZI - AGEVOLAZIONI PER RISTRUTTURAZIONI E RISPARMIO ENERGETICO - IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (IMU).
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Compravendite e locazioni immobiliari
  • Fisco e Previdenza

Compravendite e locazioni immobiliari: prontuario operativo delle imposte indirette (IVA, registro, ipotecaria e catastale)

DEFINIZIONI UTILI (Distinzione tra fabbricati abitativi e strumentali; Determinazione della data di ultimazione della costruzione o dell’intervento; Terreni edificabili; Reverse charge (inversione contabile)) - OPERAZIONI IMMOBILIARI RILEVANTI E NON AI FINI IVA - REGIME DELLE COMPRAVENDITE IMMOBILIARI (Compravendite immobiliari imponibili IVA ed esenti; Compravendite immobiliari - Riepilogo della tassazione, delle aliquote e degli importi; Compravendite immobiliari Casi particolari; Compravendite immobiliari Determinazione della base imponibile) - REGIME DELLE LOCAZIONI IMMOBILIARI (Locazioni immobiliari imponibili IVA ed esenti; Locazioni immobiliari - Riepilogo della tassazione, delle aliquote e degli importi; Locazioni immobiliari - Casi particolari) - TRATTAMENTO FISCALE DELLE PERTINENZE - TRATTAMENTO FISCALE DELLE PERTINENZE - TRATTAMENTO FISCALE DELLE CONVENZIONI URBANISTICHE E DEGLI ATTI CONSEGUENTI.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Fisco e Previdenza
  • Compravendite e locazioni immobiliari

Trattamento fiscale delle convenzioni urbanistiche e degli atti conseguenti

BREVE QUADRO NORMATIVO (Agevolazioni per edilizia economica e popolare e Piani degli insediamenti produttivi; Estensione all’edilizia convenzionata in genere ad opera della L. 10/1977; Ampliamento dell’agevolazione per l’edilizia convenzionata; Permanenza in vigore delle agevolazioni; Approfondimenti sulle convenzioni urbanistiche) - TIPOLOGIE DI ATTI RIENTRANTI NELL’AGEVOLAZIONE (In generale; Piani di lottizzazione ad iniziativa privata; Applicazione dell’agevolazione anche in assenza di consorzio tra colottizzanti; Ammissibilità agevolazioni a prescindere dal titolo di acquisizione delle aree; Ammissibilità agevolazioni anche in assenza di esproprio; Atti di ridistribuzione immobiliare fra colottizzanti; Trasformazione del diritto di superficie in piena proprietà degli alloggi di edilizia economica e popolare; Cessione di opere di urbanizzazione al Comune; Cessione di diritti edificatori da parte del Comune; Asservimento di area a parcheggio ai sensi dell’art. 18 della L. 765/1967; Acquisizione di un complesso immobiliare di un privato da parte di un Comune; Cessione da Comune a privato per successiva esecuzione piano di recupero; Conferimento e redistribuzione di aree in un consorzio di urbanizzazione) - ULTERIORI REQUISITI SOGGETTIVI ED OGGETTIVI PER L’APPLICAZIONE DEL REGIME DI FAVORE - ALTRE AGEVOLAZIONI SOPPRESSE DAL 01/01/2014 (Agevolazioni per trasferimenti di immobili compresi in piani urbanistici particolareggiati; Agevolazioni per trasferimenti di immobili compresi in piani di recupero).
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Terremoto Emilia Romagna, Lombardia e Veneto
  • Protezione civile
  • Fiscalità immobiliare locale (IMU-TARI-TASI)
  • Fisco e Previdenza
  • Calamità/Terremoti

Sisma maggio 2012: termine ultimo esenzione IMU per i fabbricati dichiarati inagibili