FAST FIND : NN8340

Lett. Circ. Min. Interno 20/12/2005, n. 3600

D.Leg.vo 21 settembre 2005, n. 238 recante «Attuazione della direttiva 2003/105/CE, che modifica la direttiva 96/82/CE, sul controllo dei pericoli di incidenti rilevanti connessi con determinate sostanze pericolose».
Scarica il pdf completo
60568 527983
[Premessa]




IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60568 527984
A) Ambito di applicazione

La nuova formulazione del decreto include nel campo di applicazione attività precedentemente non ricomprese, quali:

a) le operazioni di trattamento chimico

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60568 527985
B) Obblighi generali del gestore

Osservando che non sono stati modificati i commi 1 e 2 dell’art. 5 concernenti gli obblighi generali dei gestori - a prescindere dai qua

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60568 527986
C) Notifica

Il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco competente per territorio viene incluso tra i destinatari della notifica e della scheda di informazione sui rischi di incidente rilevante per i cittadini ed i lavoratori di cui all’art. 6 del decreto, nonché della comunicazione, che il gestore è tenuto a trasmettere prima dell’avvio dell’attività, relativa alla realizzazione di un nuovo stabilimento o di una modifica dello stabilimento o dell’impianto che potrebbe costituire aggravio del preesistente livello d

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60568 527987
D) Rapporto di sicurezza

Il rapporto di sicurezza contiene almeno i dati di cui all’allegato II e l’inventario aggiornato dell

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60568 527988
E) Nuovi stabilimenti e modifiche con aggravio del rischio

L’abrogazione dei commi 3 e 4 dell’art. 9 elimina la possibilità dei gestori di ricorrere alla «perizia giurata» in caso di decorrenza dei termini previsti dalla procedura di cui all’art. 21.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60568 527989
F) Piano di emergenza interno

Il personale delle imprese subappaltatrici a lungo termine, in analogia al personale di stabilimento, dovrà essere consultato per la predisposi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60568 527990
G) Effetto domino

Dalla nuova formulazione dell’art. 12 del decreto deriva, per il Comitato di cui all’art. 19, il compito di accertare lo scambio delle informazioni necessarie al coordinamento delle azioni finalizzate alla sicurezza dell’esercizio e della gestione dell&

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60568 527991
H) Assetto del territorio e controllo dell’urbanizzazione

Ai sensi del nuovo comma 5-bis dell’art. 14, nelle zone interessate dagli stabilimenti di cui all’articolo 2, comma 1, gli enti territoriali tengono conto, nell’elaborazione degli strumenti di pianificazione dell’assetto

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60568 527992
I) Pianificazione di emergenza esterna

La novità più rilevante riguarda l’obbligo di predisporre la pianificazione di emergenza est

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60568 527993
L) Procedure per la valutazione del rapporto di sicurezza

Le istruttorie di cui ai commi 2 e 3 dell’art. 21 del decreto comprendono sopralluoghi tesi a garantire che i dati e le informazioni contenuti nel rapporto di sicurezza descrivano fedelmente la situazione dello stabilimento (cfr. art. 12 del D.Leg.vo 238/2005).

Per le conclusioni delle istruttorie, che vanno formulate nel rispetto dei tem

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60568 527994
M) Consultazione della popolazione

Si richiama l’attenzione sul contenuto dell’art. 23 del decreto in ordine al diritto della popolazione interessata di esprimere il proprio parere nei casi previsti dal comma 1.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Incidenti rilevanti
  • Sicurezza
  • Prevenzione Incendi

La prevenzione degli incidenti rilevanti

INDICAZIONI GENERALI (Normativa di riferimento sulla prevenzione degli incidenti rilevanti; Tempistiche applicative; Assetto delle funzioni di governance) - OBBLIGHI GENERALI E DI NOTIFICA (Obblighi generali; Obbligo di notifica e termini per la trasmissione; Contenuti della notifica; Modalità per la trasmissione della notifica) - POLITICA DI PREVENZIONE DEGLI INCIDENTI RILEVANTI E SISTEMA DI GESTIONE DELLA SICUREZZA - RAPPORTO DI SICUREZZA - COSTRUZIONE DI UN NUOVO STABILIMENTO RIR DI SOGLIA SUPERIORE E MODIFICHE - PIANI DI EMERGENZA (Piani di emergenza interna (PEI); Piani di emergenza esterna (PEE)) - URBANIZZAZIONI E TITOLI EDILIZI (Pianificazione urbanistica; Titoli abilitativi edilizi; Verifiche di prevenzione incendi) - QUADRO SANZIONATORIO.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Prevenzione Incendi
  • Uffici e luoghi di lavoro

Prevenzione incendi nei luoghi di lavoro

OBBLIGHI DI CARATTERE GENERALE - VALUTAZIONE DEL RISCHIO INCENDIO (Revisione della valutazione dei rischi di incendio) - MISURE DI CARATTERE ORGANIZZATIVO E TECNICO (Designazione e formazione degli addetti; Misure di carattere generale; Vie e uscite di emergenza; Misure per la rivelazione e l'allarme in caso di incendio; Mezzi per l’estinzione dell’incendio - Manutenzione e controllo; Controlli e manutenzione sulle misure di protezione antincendio; Informazione e formazione dei lavoratori) - PIANO E MISURE DI EMERGENZA (Contenuti e criteri di redazione del piano di emergenza; Assistenza alle persone disabili in caso di incendio) - RAPPORTO CON LA NORMATIVA ANTINCENDIO - SANZIONI - PREVENZIONE INCENDI PER LA PROGETTAZIONE, COSTRUZIONE E L’ESERCIZIO DI EDIFICI E/O LOCALI DESTINATI AD UFFICI.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Prevenzione Incendi

Norme di Prevenzione incendi

NORMATIVA TECNICA DI PREVENZIONE INCENDI (Codice di prevenzione incendi (RTO) e successive modifiche; Attività “normate” e “non normate” ai fini della normativa di prevenzione incendi; Cessazione del “doppio binario” e normativa di prevenzione incendi applicabile; Norme tecniche alternative al Codice di prevenzione incendi; Attività cui si applica la RTO e possibili eccezioni) - REGOLE TECNICHE DI PREVENZIONE INCENDI E CHIARIMENTI; (Lavorazione, trasporto e distribuzione di gas infiammabili; Impianti di distribuzione carburanti e ricarica veicoli elettrici; Depositi o rivendite di alcoli; Autodemolizioni; Locali di pubblico spettacolo e impianti sportivi; Alberghi e strutture ricettive; Scuole; Ospedali e strutture sanitarie; Attività commerciali; Uffici; Biblioteche, archivi, musei, gallerie, edifici tutelati in genere; Impianti termici; Autorimesse, parcheggi, locali per ricovero natanti e aeromobili; Edifici di civile abitazione e condomini; Stazioni, aerostazioni, porti e metropolitane; Interporti; Gallerie stradali e ferroviarie; Varie).
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Ospedali e strutture sanitarie
  • Prevenzione Incendi

Antincendio strutture sanitarie: classificazione, normativa, adeguamento

CLASSIFICAZIONE STRUTTURE SANITARIE A FINI DI PREVENZIONE INCENDI - NORME DI PREVENZIONE INCENDI PER LE STRUTTURE SANITARIE - ADEGUAMENTO DELLE STRUTTURE SANITARIE ESISTENTI AL 26/12/2012 (Fondi per l’edilizia sanitaria e piano di adeguamento; Termini di adeguamento per le strutture sanitarie ospedaliere o residenziali; Termini di adeguamento per le strutture sociosanitarie (ambulatori specialistici).
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Scuole
  • Prevenzione Incendi

Contributi agli enti locali per l’adeguamento degli edifici scolastici alla normativa antincendio

I contributi sono erogati agli enti locali per l’adeguamento alla normativa antincendio degli edifici pubblici adibiti ad uso scolastico. Stanziati 98 milioni di euro.
A cura di:
  • Emanuela Greco