FAST FIND : NN7907

D. P.C.M. 12/12/2005

Codice dei beni culturali e del paesaggio.
In vigore dal 30/07/2006.
Testo coordinato con le modifiche introdotte da:
- Errata Corrige in G.U. 02/03/2006, n. 51
Scarica il pdf completo
60134 7369972
Testo del documento

N21

 

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60134 7369973
Premessa

 

Il Presidente del Consiglio dei Ministri

 

Visto il Codice dei beni culturali e del paesaggio, di cui al

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60134 7369974
Art. 1. - Relazione paesaggistica

1. Nell’allegato al presente decreto sono definiti le finalità, i criteri di redazione, i contenuti della relazione paesaggistica che correda, congi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60134 7369975
Art. 2. - Valutazioni di compatibilità paesaggistica

1. La relazione paesaggistica costituisce per l’amministrazione competente la base di riferimento essenziale per le valutazioni previste dall’art.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60134 7369976
Art. 3. - Integrazioni e semplificazioni

1. Con riferimento alle peculiarità dei valori paesaggistici da tutelare le regioni possono integrare i contenuti della relazione paesaggistica e, pre

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60134 7369977
Art. 4. - Entrata in vigore

1. Il presente decreto entrerà in vigore ad avvenuta stipula dell’accordo di cui all’art. 3 e comunque decorsi 180 giorni dalla data di pubblicazi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60134 7369978
Allegato - Relazione paesaggistica
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60134 7369979
1. Finalità

Il presente allegato ha lo scopo di definire la «Relazione paesaggistica» che correda l’istanza di autorizzazione paesaggistica congiuntamente al progetto dell’intervento che si propone di realizzare ed alla relazione di progetto (definita testo tra gli elaborati di progetto di seguito indicati).

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60134 7369980
2. Criteri per la redazione della relazione paesaggistica

La relazione paesaggistica, mediante opportuna documentazione, dovrà dar conto sia dello stato dei luoghi (contesto paesaggistico N1 e area di intervento) prima dell’esecuzione delle opere previste, sia delle caratteristiche progettuali dell’intervento, nonché rappresentare nel modo più chiaro ed esaustivo possibile lo stato dei

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60134 7369981
3. Contenuti della relazione paesaggistica
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60134 7369982
3.1 Documentazione tecnica

La documentazione tecnica minima, per la cui redazione ci si può avvalere delle analisi paesaggistiche ed ambientali, con particolare riferimento ai quadri conoscitivi ed ai contenuti dei piani a valenza paesaggistica, disponibili presso le Amministrazioni pubbliche, contiene ed evidenzia:

A) elaborati di analisi dello stato attuale:

1. descrizione N2, anche attraverso estratti cartografici, dei caratteri paesaggistici del contesto paesaggistico e dell’area di intervento: configurazioni e caratteri geomorfologici; appartenenza a sistemi naturalistici (biotopi, riserve, parchi naturali, boschi); sistemi insediativi storici (centri storici, edifici storici diffusi), paesaggi agrari (assetti culturali tipici, sistemi tipologici rurali quali cascine, masserie, baite, ecc.), tessiture territoriali storiche (centuriazioni, viabilità storica); appartenenza a sistemi tipologici di forte caratterizzazione locale e sovralocale (sistema delle cascine a corte chiusa, sistema delle ville, uso sistematico della pietra, o del legno, o del laterizio a vista, ambiti a cromatismo prevalente); appartenenza a percorsi panoramici o ad ambiti di percezione da punti o percorsi panoramici; appartenenza ad ambiti a forte valenza simbolica (in rapporto visivo diretto con luoghi celebrati dalla devozione popolare, dalle guide turistiche, dalle rappresentazioni pittoriche o letterarie). La descrizione sarà corredata anche da una sintesi delle principali vicende storiche, da documentazione cartografica di inquadramento che ne riporti sinteticamente le fondame

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60134 7369983
3.2 Elementi per la valutazione di compatibilità paesaggistica

1. Simulazione dettagliata dello stato dei luoghi a seguito della realizzazione del progetto resa mediante foto modellazione realistica (rendering computerizzato o manuale), comprendente un adeguato intorno dell’area di intervento, desunto dal rapporto di intervisibilità esistente, per consentire la valutazione di compatibilità e adeguatezza delle soluzioni nei riguardi del

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60134 7369984
4. Documentazione relativa a tipologie di interventi od opere di grande impegno territoriale
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60134 7369985
4.1 Interventi e/o opere a carattere areale

Si intendono ricompresi in questa categoria i sotto elencati interventi:

— Complessi sportivi, parchi tematici;

— Complessi residenziali, turistici, commerciali, direzionali e produttivi;

— Campeggi e caravaning;

— Impianto agro-forestali, agricoli, zootecnici e di acquacoltura con esclusione degli interventi di cui all’art. 149, comma 1, lett. c) del Codice;

— Impianti per la produzione energetica, di termovalorizzazione, di stoccaggio;

— Dighe, sbarramenti ed invasi;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60134 7369986
4.2 Interventi e/o opere a carattere lineare o a rete

— Opere ed infrastrutture stradali, ferroviarie;

— reti infrastrutturali;

— torri, tralicci e ripetitori per la telecomunicazione;

— impianti di risalita;

— interventi di sistemazione idrogeologica;

— sistemi di irrigazione agricola;

— interventi di urbanizzazione primaria.

Questi interventi N17 e/o opere caratterizzano e modificano vaste parti di territorio. Pertanto, gli elaborati dovranno curare, in particolare, le analisi relative al contesto paesaggistico in cui si collocano e che modificano e mostrare coerenza delle soluzioni rispetto ad esso.

Relativamente alle opere ed infrastrutture stradali, ferroviarie, alle reti infrastrutturali ed alle opere quali tralicci e ripetitori per la telecomunicazione, la documentazione di progetto dovrà prevedere anche le attività di ripristino e o dismissione ove necessario a fine esercizio, che saranno a carico del proponente.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60134 7369987
Scheda per la presentazione della richiesta di autorizzazione paesaggistica per le opere il cui impatto paesaggistico è valutato mediante una documentazione semplificata

Parte di provvedimento in formato grafico

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60134 7369988
Relazione illustrativa

Nell’allegato al presente decreto sono definite, ai sensi dell’art. 146, comma 3, del decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42, recante il Codice dei beni culturali e del paesaggio (d’ora in avanti «Codice»), le finalità, i criteri di redazione e i contenuti della relazione paesaggistica che correda, unitamente al progetto dell’intervento che si propone di realizzare, l’istanza di autorizzazione paesaggistica di cui agli artt. 159, comma 1 e 146, comma 2, del Codice (art. 1 del decreto).

I contenuti della relazione paesaggistica individuati nell’allegato costituiscono, per l’Amministrazione competente, la base essenziale su cui fondare la verifica della compatibilità paesaggistica degli interventi, ai sensi dell’art. 146, comma 5, del Codice (art. 2).

Il successivo art. 3 del decreto stabilisce che i contenuti della relazione paesaggistica possono essere integrati dalle Regioni, con riferimento alla peculiarità dei valori paesaggistici da tutelare.

Le Regioni, previo accordo con Direzione regionale del ministero territorialmente competente, possono, altresì, introdurre, in relazione alle diverse tipologie di intervento, semplificazioni ai criteri di red

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60134 7369989
Relazione tecnico-normativa

1. Aspetti tecnico-normativi in senso stretto

a) necessità dell’intervento normativo

L’intervento di normazione secondaria è necessario in quanto previsto dall’articolo 146, comma 3, del Codice dei beni culturali e del paesaggio.

b) analisi del quadro normativo

La disciplina co

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60134 7369990
Analisi dell’impatto della regolamentazione

a) ambito dell’intervento, destinatari diretti e indiretti

L’intervento concerne i contenuti delle istanze di autorizzazione paesaggistica richiesta per tutte le trasformazioni rilevanti del territorio sottoposto a vincoli paesaggistici. I destinatari diretti dell’intervento sono tutti i soggetti che richiedono le autorizzazioni paesaggistiche, i tecnici da essi incaricati (in massima parte architetti o geometri) per predisporre dette istanze ed i progetti e l’ulteriore documentazione ad esse allegata, ed i funzionari delle amministrazioni preposte al rilascio delle autorizzazioni che devono valutare la compatibilità paesaggistica dei progetti. La

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
60134 7369991
Monitoraggio Programma Governo

Parte di provvedimento in formato grafico

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Beni culturali e paesaggio
  • Titoli abilitativi
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Edilizia e immobili

Autorizzazione paesaggistica: interventi e procedure dopo il D.P.R. 31/2017

Riepilogo del regime degli interventi da eseguire su beni o aree di interesse paesaggistico aggiornato al D.P.R. 31/2017. Tabelle complete degli interventi corredate di note, condizioni e limiti dell’intervento, e relative procedure.
A cura di:
  • Studio Groenlandia
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Beni culturali e paesaggio

Le norme per la tutela degli alberi monumentali

Premessa, normativa di riferimento; Le previsioni dell’art. 7 della L. 10/2013 in tema di alberi monumentali; Il decreto attuativo 23/10/2014; Definizione di “albero monumentale” ed ulteriori criteri; Misure di tutela; Istituzione dell’elenco e modalità per la composizione e la tenuta; Approvazione del primo elenco degli alberi monumentali d’Italia e suoi aggiornamenti; Tutela dei boschi vetusti.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Beni culturali e paesaggio

Il Restauratore dei beni culturali: figura, qualifica, attività riservate

ACQUISIZIONE DELLA QUALIFICA E ATTIVITÀ DEL RESTAURATORE (Le norme iniziali, poi abrogate, della Legge Merloni e dei decreti attuativi; Riconoscimento della qualifica nel Codice dei beni culturali e nei decreti attuativi; Elenco dei restauratori per settori di competenza; La figura del Restauratore di beni culturali nelle norme sui lavori pubblici) - FASE TRANSITORIA DI ACQUISIZIONE DELLA QUALIFICA (Normativa di riferimento sulla fase transitoria; Linee guida applicative e bando definitivo del 22/06/2015).
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Appalti e contratti pubblici
  • Beni culturali e paesaggio
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Requisiti di partecipazione alle gare

I lavori pubblici su beni culturali

NORMATIVA DI RIFERIMENTO (Ambito di applicazione e contenuti del D.M. 154/2017; Entrata in vigore del D.M. 154/2017 e abrogazioni, possibile vuoto normativo in tema di progettazione) - REQUISITI DI QUALIFICAZIONE DEI SOGGETTI ESECUTORI (Idoneità tecnica - Certificazione dei lavori eseguiti; Qualificazione per affidamenti di importo inferiore a 150.000 euro; Idoneità tecnica - Idonea direzione tecnica; Mantenimento dei requisiti di qualificazione) - PROGETTAZIONE E DIREZIONE LAVORI (Progettazione; Direzione lavori e supporto al RUP; Tecnici interni alle stazioni appaltanti; Elaborati progettuali; Verifica dei progetti) - AFFIDAMENTO (Modalità di affidamento, procedure e criteri di scelta del contraente; Somma urgenza) - ESECUZIONE E COLLAUDO DEI LAVORI (Varianti; Collaudo; Consuntivo scientifico al termine dei lavori) - SPONSORIZZAZIONE.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Beni culturali e paesaggio

Interventi esclusi da autorizzazione paesaggistica o sottoposti a procedura semplificata (D.P.R. 31/2017)

Obiettivi, effetti ed applicazione del D.P.R. 31/2007 (emanazione e vigenza, ambito di applicazione e coordinamento con altre discipline, regime transitorio per i procedimenti pendenti); regime degli interventi esonerati o semplificati (interventi per i quali non necessita l’autorizzazione paesaggistica, interventi soggetti ad autorizzazione paesaggistica semplificata ed accordi tra amministrazioni, differenze e analogie); Rinnovo autorizzazioni per interventi in tutto o in parte non eseguiti; Procedimento per l’autorizzazione paesaggistica semplificata; Chiarimenti vari, casi e questioni.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Inquinamento atmosferico
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Specifiche tecniche uniformi per i veicoli a motore

  • Albo nazionale dei gestori ambientali
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Rifiuti

Regime transitorio responsabili tecnici imprese iscritte Albo gestori ambientali

  • Inquinamento atmosferico
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Emissioni veicoli - Obblighi di comunicazione dei costruttori

  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Inquinamento atmosferico

Autorizzazione impianti di combustione medi con potenza superiore a 5MW