FAST FIND : NN4253

Circ. Min. Lavoro e Prev. Soc. 07/07/1986, n. 80

Autorizzazione alla costruzione e all'impiego di attrezzature per il getto di conglomerato in calcestruzzo con tecnologia a tunnel e pannelli per setti con relativi orizzontamenti.
Scarica il pdf completo
56428 1025965
Premessa

Nell'ultimo decennio, com'è noto, si è sviluppata ed ha trovato applicazione, nel quadro della industrializzazione edilizia, una tecnologia di costruzione di opere in cemento armato utilizzante tunnels e pannelli per setti con relativi orizzontamenti.

Tale tecnologia, comportando movimentazione di sistemi funzionari complessi, presuppone il ricorso a speciali opere provvisionali costituite da mensole o da telai che consentono la realizzazione di un impalcato per la protezione contro

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
56428 1025966
0. Generalità
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
56428 1025967
0. 1 Scopo

Scopo della presente specifica tecnica è quello di definire le caratteristiche di sicurezza di

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
56428 1025968
0.2 Definizioni
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
56428 1025969
0.2.1 Passerelle

Si definisce «passerella» l'opera provvisionale necessaria a consentire il lavoro ed il transito in condizioni di sicurezza.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
56428 1025970
0.2.2 Ponte di sicurezza

Si definisce «ponte di sicurezza» l'opera provvisionale necessaria a garantire funzioni d

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
56428 1025971
0.2.3 Mensola di estrazione

Si definisce «mensola di estrazione» l'opera provvisionale atta a consentire l'estrazione

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
56428 1025972
0.2.4 Rete anticaduta

Si definisce «rete anticaduta» l'opera provvisionale necessaria per realizzare funzioni d

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
56428 1025973
0.2.5 Sistema funzionale

Si definisce « sistema funzionale » Ìinsieme di elementi strutturali (attacchi, me

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
56428 1025974
0.2.6 Fabbricante

Per «fabbricante» si intende la persona fisica o giuridica che produce le opere provvisio

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
56428 1025975
0.2.7 Stabilimento di produzione

Per «stabilimento di produzione» si intende la denominazione e Ìubicazione degli e

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
56428 1025976
0.2.8 Laboratori ufficiali

Per «laboratorio ufficiale» si intendono:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
56428 1025977
0.3 Modalità di presentazione delle relazioni tecniche

0.3.1 É sufficiente presentare relazione tecnica per i sistemi funzionari più tipici e più impegnati, avanzando eventuale richiesta specifica di estensione anche alle varianti dimens

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
56428 1025978
1. Descrizione degli elementi strutturali, loro dimensioni con le tolleranze ammissibili e schema dell'insieme

Si devono presentare i disegni d'insieme di tutti gli elementi strutturali e i disegni costruttivi qu

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
56428 1025979
1.1 DESCRIZIONE

Devono essere descritte le funzioni degli elementi strutturali impiegati per la realizzazione dei sistemi fun

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
56428 1025980
1.2 DIMENSIONI E TOLLERANZE

Per ogni elemento strutturale devono essere indicati su tabella i tipi dei profilati impiegati con la specificazione delle caratteristiche dimensionali delle sezioni e delle tolleranze; per i componenti unificati è sufficiente fare riferimento al tipo ed alla norma UNI o ISO, allegando la relativa tabella di normalizzazione.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
56428 1025981
1.3 SCHEMA DELL'INSIEME

Per ogni sistema funzionale di attrezzatura che è possibile realizzare con gli elementi, deve essere descritto lo schema, illustrando la funzione specifica di servizio svolta dal sistema nell'ambito delle tecnologie in oggetto e precisando le funzioni svolte con riferimento al punto 0.2.

Analoga descrizione dovrà essere fornita per gli elementi strutturali particolari, quando utilizzabili singolarmente nei limiti di impiego previsti.

Alla descrizione dovranno essere allegati gli schemi funzionari delle soluzioni che possono essere realizzate con gli elementi strutturali.

É possibile limitare gli schemi alla parte terminale o ad una delle parti ripetitive delle soluzioni possibili indicando le dimensioni longitudinali massime e minime compatibili con le ipotesi di calcolo.

Gli schemi funzionari prodotti costituiranno, insieme con i disegni di scala ridotta di tutti gli elementi strut

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
56428 1025982
2. Caratteristiche di resistenza dei materiali e coefficienti di sicurezza

Devono essere posti in evidenza, per tutti gli elementi strutturali del sistema funzionale le qualità del materiale unificato

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
56428 1025983
3. Indicazione delle prove di carico a cui sono stati sottoposti i vari elementi
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
56428 1025984
3.1 PROVE SUI MATERIALI

La certificazione di qualità dei materiali è richiesta soltanto per i semilavorati delle strutture principali. Per i prodotti qualificati a seguito delle prove di qualificazione previste dalle norme tecniche per il calcolo, l'esecuzione ed il collaudo delle strutture in acciaio emanate ai sensi della legge 5.11.1981, n. 1086

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
56428 1025985
3.2 PROVE SUGLI ELEMENTI

3.2.1 Ancoraggi

Per ognuno dei tipi di attacchi previsti nello schema tipo devono essere provati almeno 3 saggi, realizzati in modo da riprodurre l

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
56428 1025986
3.3 PROVE SUI SISTEMI FUNZIONALI

É richiesta la presentazione delle risultanze delle prove di carico per ogni sistema funzionale di attrezzatura: tali prove devono essere effettuate, su richiesta del fabbricante, da Laboratorio ufficiale.

Dette prove sono intese ad accertare il comportamento del sistema quando è assoggettato a carichi di prova pari a 1,33 volte il carico di esercizio.

Non è necessario assoggettare a prova l'intero sistema; è sufficient

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
56428 1025987
4. Calcolo delle strutture secondo varie condizioni di impiego

Il calcolo da presentare a corredo della relazione tecnica deve essere limitato ai sistemi funzionari

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
56428 1025988
4.1 IPOTESI DI CARICO

Devono essere considerati i seguenti carichi:

4.1.1 Carico permanente compreso il peso proprio dell'impalcato.


4.1.2 Carico accidentale verticale.

- 1500 N/m² di impalcato N1;

- 1500 N agente su una superficie di 0,5 x 0,5 m, nella posizione più sfavorevole.


4.1.3 Carichi verticali dovuti alla movimentazione delle attrezzature di getto, quando il sistema di lavoro preveda l'appoggio di queste sulle passerelle e sui ponti; tale carico dovrà tener conto delle maggiorazioni dinamiche, da valutare

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
56428 1025989
4.2 CONDIZIONI DI VINCOLO

Devono essere specificate le condizioni di vincolo ipotizzate nel calcolo, devono inoltre essere forn

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
56428 1025990
4.3 CALCOLO E VERIFICHE

4.3.1 Generalità

Nella relazione di calcolo devono essere esplicitati i criteri di calcolo, le ipotesi di carico, gli schemi strutturali e le ipotesi di vincolo.

In generale, salvo dimostrazione di affidabilità relativa all'accoppiamento, non viene ammessa la collaborazione del legname alla resistenza strutturale del sistema.

É consentito il calcolo sia con il metodo delle tensioni ammissibili, sia con il metodo semiprobabilistico agli stati limite.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
56428 1025991
5. Istruzioni per le prove di carico delle strutture

Il progettista deve fornire in relazione alle risultanze delle prove sui sistemi funzionali effettuat

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
56428 1025992
6. Istruzioni per il montaggio, l'impiego e lo smontaggio degli elementi strutturali di sostegno dei piani e delle protezioni di servizio

Per quanto non espressamente previsto nelle seguenti istruzioni particolari, devono essere osservate,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
56428 1025993
6.1 GENERALITA

6.1.1 Nel cantiere a disposizione dell'Autorità di vigilanza devono essere tenuti:

- copia dell'atto autorizzativo dell'impiego;

- i disegni esecutivi dei sistemi funzionari.

I disegni esecutivi devono essere conformi agli schemi tipo forniti dal fabbricante. Detti disegni esecutivi devono essere firmati dal responsabile del cantiere per conformità agli schemi tipo forniti dal fabbricante.

Le eventuali modifiche - che devono essere riportate subito sui disegni esecutivi devono restare nell'ambito dello schema tipo che ha giustificato l'esenzione dall'obbligo di calcolo.

Quando l'utilizzazione dei sistemi funzionari non rientra per dimensione e/o per sovraccarichi nel campo di utilizzazione definito negli schemi tipo forniti dal fabbricante ovvero quando si fa ricorso ad attrezzature speciali, deve essere redatto per le stesse un progetto firmato da un ingegnere o architetto abilitato a norma di leg

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
56428 1025994
6.2 MONTAGGIO DEI SISTEMI FUNZIONALI

6.2.1 Per ogni sistema funzionale, il fabbricante deve specificare l'ordine di montaggio e le modalit

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
56428 1025995
6.3 IMPALCATI

6.3.1 Gli impalcati devono essere conformi allo schema tipo.

Le tavole di legno con cui vengono realizzati gli impalcati devono poggiare su traversi disposti con interesse non superiore a 1,8 m ed avere sezione resistente non inferiore a 5 x 20 o 4 x 30 cm.

Le tavole non devono presentare parti a sbalzo, a meno che non siano collegate o bloccate agli elementi strutturali.

Negli altri casi, le estremità devono essere sovrapposte, sempre in corrispondenza di un traverso, per non meno di 40 cm.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
56428 1025996
6.4 CONTROLLI

6.4.1 Il responsabile del cantiere, ad intervalli periodici, deve assicurarsi dello stato delle «attrezzature» curando l'eventuale sost

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
56428 1025997
6.5 SMONTAGGIO DEI SISTEMI FUNZIONALI

Per ogni sistema funzionale il fabbricante deve specificare l'ordine di smontaggio e le modalit&agrav

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
56428 1025998
7. Schemi tipo

Per ogni sistema funzionale devono essere prodotti gli schemi tipo costituiti da:

- disegni degli elementi strutturali in sc

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Pubblica Amministrazione
  • Demanio idrico
  • Demanio
  • Acque
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Concessioni demaniali marittime, canoni aggiornati, proroghe e scadenze

A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Pubblica Amministrazione
  • Appalti e contratti pubblici

Criteri ambientali minimi negli appalti pubblici (CAM)

A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Procedimenti amministrativi
  • Pubblica Amministrazione
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Edilizia e immobili

La certificazione di agibilità degli edifici

A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Studio Groenlandia
  • Pubblica Amministrazione
  • Enti locali
  • Procedimenti amministrativi

Norme di trasparenza e anticorruzione per Ordini e Collegi professionali

A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Rosalisa Lancia