FAST FIND : NN3507

Circ.Min. Industria, Comm. e Lav. 20/11/1997, n. 234363

D.M.I.C.A. n. 527 del 20.10.95, modif. ed integrato dal D.M. 31.7.97, n. 319 concernente il regolamento di cui all'art.5, comma 1, del D.L.eg.vo 3.4.93, n. 96, sulle modalità e le procedure per la concessione ed erogazione delle agevolazioni ecc.
Scarica il pdf completo
55668 484011
[Premessa]


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484012
0.

Il decreto del Ministro dell'Industria, del Commercio e dell'Artigianato n. 527 del 20 ottobre 1995, Rin ottemperanza a quanto disposto dall'art. 5, comma 1 del decreto legislativo 3 aprile 1993, n. 96R e sulla base della deliberazione del

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484013
1 - PREMESSE DI CARATTERE GENERALE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484014
1.1

Il sistema agevolativo è applicato attraverso bandi semestrali. Esso prevede, sulla base delle

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484015
1.2

Le risorse finanziarie disponibili per ciascun bando sono ripartite con riferimento alle aree regionali interessate. La concessione delle agevolazioni avviene sulla base della posizione assunta dalle iniziative in una graduatoria di merito, seguendo l'ordine decrescente

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484016
1.3

Le graduatorie vengono formate entro il mese successivo al termine finale di trasmissione delle risul

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484017
1.4

Le agevolazioni concesse vengono rese disponibili, a seconda della durata del programma e della richiesta dell'impresa, in due o tre quote annuali di pari importo alla stessa data di ogni anno, la prima delle quali e

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484018
1.5

A conclusione del programma di investimenti, l'impresa e/o, secondo il caso, l'istituto collaboratore

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484019
2 - SOGGETTI BENEFICIARI E AGEVOLAZIONI CONCEDIBILI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484020
2.1

I soggetti che possono beneficiare delle agevolazioni sono le imprese estrattive o manifatturiere e quelle di ser

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484021
2.2

Le imprese beneficiarie vengono classificate di piccola, media o grande dimensione secondo i criteri stabiliti dai decreti del Ministro dell'Industria, del Commercio e dell'Artigianato del 18 settembre 1997 Re del 27 ottobre 1997con i quali è stata adeguata la definizione di piccola e media impresa, da utilizzare ai fini della concessione di aiuti alle attività produttive, ed in particolare di quelli di cui alla legge n. 488/1992, alla nuova disciplina comunitaria in materia. Alla luce di tale nuova definizione:

A) per le imprese operanti nel settore delle attività estrattive e manifatturiere:

è definita piccola e media l'impresa che:

1) ha meno di 250 dipendenti e

2) ha un fatturato annuo non superiore a 40 milioni di ECU, oppure un totale di bilancio annuo non superiore a 27 milioni di ECU

3) ed è in possesso del requisito di indipendenza, come definito alla successiva lettera m);

è definita piccola l'impresa che:

1) ha meno di 50 dipendenti e

2) ha un fatturato annuo non superiore a 7 milioni di ECU, oppure un totale di bilancio annuo non superiore a 5 milioni di ECU

3) ed è in possesso del requisito di indipendenza, come definito alla successiva lettera m);

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484022
2.3

Le imprese estrattive e manifatturiere possono promuovere programmi di investimento solo nell'ambito di uno o più dei settori produttivi di cui alle sezioni C - "Es

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484023
2.4

La legge n. 488/92 costituisce la normativa nazionale da utilizzare per il cofinanziamento delle misure di aiuto dell'Unione Europea previste nel Quadro Comunitario di Sostegno e dal relativo programma operativo "Industria, artigianato e servizi alle imprese" per le aree Obiettivo 1, nonché nei Documenti Unici di Programmazione per le aree dell'Obiettivo 2 e dell'Obiettivo 5b.

L'eleggibilità della legge n. 488/92 a strumento nazionale di cofinanziamento determina, peraltro, una sovrapposizione di normative - quella nazionale e quella comunitaria - con conseguenti limitazioni del campo di applicazione del regime di aiuto, per quanto riguarda in particolare i soggetti beneficiari delle agevolazioni ed i settori agevolabili.

Con riferimento alle aree Obiettivi 2 e 5b, i Documenti Unici di Programmazione prevedono la possibilità di finanziare esclusivamente le piccole e medie imprese. Ciò determina che in ciascuna regione interessata l'agevolabilità dei programmi delle grandi imprese risulta possibile, solo nelle zone ammesse alla deroga di cui all'art. 92.3.c del Trattato, utilizzando esclusivamente le risorse nazionali stanziate in aggiunta a quelle necessarie ad attivare il cofinanziamento.

Le iniziative nelle unità produttive ubicate nelle regioni Valle d'Aosta, Friuli-Venezia Giulia e Trentino-Alto Adige non possono essere ammesse al cofinanziamento U.E. a valere sugli interventi della legge n. 488/92. Pertanto, l'ammissione delle predette iniziative alle agevolazioni in argomento può essere disposta esclusivamente sulla base delle risorse nazionali che verranno destinate alle suddette regioni.

Le medesime considerazioni si applicano, tenuto conto degli orientamenti espressi dalla Commissione U.E

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484024
2.5

Qualora una stessa iniziativa riguardi più attività assoggettabili a differenti regimi agevolativi (ammissibili al cofinanziamento, ammissibili ai soli fondi nazionali, non ammissibili), si distinguono i seguenti casi, indipendentemente da altre eventuali attività

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484025
2.6

Le agevolazioni concedibili consistono in un contributo in c/capitale, nei limiti delle misure massime consentite di cui all'art.2, comma 9 del regolamento, articolate per dimensione dell'impresa beneficiaria (piccola, media o grande) ed ubicazione

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484026
2.7

Dette misure massime sono espresse in Equivalente Sovvenzione Netto (ESN) o Lordo (ESL). Si tratta di

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484027
2.8

Per il calcolo del contributo da concedere si seguono le fasi seguenti:

- l'impresa richiedente indica, nel modulo di domanda, le spese relative agli investimenti e la suddivisione delle stesse per anno solare, con riferimento alle date effettive o presunte dei relativi titoli, ancorché quietanzati o comunque pagati successivamente;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484028
2.9

Ai fini di cui sopra:

- per anno solare di avvio a realizzazione degli investimenti si intende quello del primo dei titoli di spesa ammissibili ivi compresi, qualora vi siano beni acquisiti con la locazione finanziaria, quelli intestati alla società di leasing;

- per l'attualizzazione delle spese del programma, si applica

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484029
2.10

L'ammontare delle agevolazioni come sopra calcolato viene rideterminato a conclusione del programma d

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484030
3 - INIZIATIVE E SPESE AMMISSIBILI - IL BUSINESS PLAN
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484031
3.1

Il programma di investimenti da agevolare può riguardare la realizzazione di un nuovo stabilim

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484032
3.2

Per quanto concerne l'ampliamento:

- l' "incremento dell'occupazione" è individuato con i medesimi criteri indicati al successivo punto 6.3;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484033
3.3

Per quanto concerne l'ammodernamento, si precisa che:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484034
3.4

Per ristrutturazione si intende il programma teso al miglioramento e/o alla razionalizzazione del cic

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484035
3.5

Per quanto concerne la riconversione si precisa che è da intendere tale l'iniziativa attravers

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484036
3.6

La riattivazione consiste nella ripresa dell'attività di un'unità produttiva della qual

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484037
3.7

Per quanto concerne il trasferimento si precisa che tale tipologia sussiste esclusivamente allorché il programma di investimenti riguardi il cambiamento della localizzazione dell'unità produttiva e detto cambiamento sia imposto da decisioni e/o ordinanze emanate dall'amministrazione pubblica centrale o locale anche in riferimento a piani di riassetto produttivo e urbanistico o a finalità di risanamento e di valorizzazione ambientale.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484038
3.8

Ciascuna iniziativa per la quale vengono richieste le agevolazioni deve essere correlata ad un programma di investimenti che non può riguardare più di una sola unità produttiva e che deve essere organico e funzionale, da solo idoneo, cioè, a conseguire gli obiettivi produttivi, economici ed occupazionali prefissati dall'impresa ed indicati nella domanda di agevolazione. Uno stesso programma non può essere suddiviso in più domande di agevolazione.

Allo scopo di evidenziare compiutamente le caratteristiche del programma e di consentirne la valutazione della validità tecnico-economico-finanziaria e l'idoneità al conseguimento dei suddetti obiettivi, l'impresa, in ottemperanza alle indicazioni della Commissione dell'U.E. (Decisione C(95) 2481 del 15.11.95), deve allegare alla domanda di agevolazione il business plan. Si tratta di un piano strategico aziendale composto di due parti: una prima, descrittiva, concernente l'impresa, l'iniziativa, l'unità produttiva e l'eventuale "area produttiva da valutare" nell'ambito delle quali l'iniziativa stessa viene realizzata; una seconda parte, analitica e numerica, che, con riferimento all'impresa nel suo complesso o, ove possibile o ritenuto più rappresentativo, all' "area produttiva da valutare", partendo da alcuni dati di base relativi all' "ultimo bilancio consuntivo", sviluppi i prospetti relativi agli stati patrimoniali, ai conti economici ed ai flussi finanziari, per ciascuno degli esercizi successivi fino a quello "a regime". A

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484039
3.9

Le spese possono essere agevolate qualora effettuate a partire dal giorno successivo alla chiusura dei termini di presentazione delle domande relative al bando precedente, ad eccezione di quelle relative a progettazioni, direzione dei lavori, studi di fattibilità economico-finanziaria e di valutazione di impatto ambientale, oneri per concessioni edilizie, collaudi di legge, acquisto del suolo aziendale e relative sistemazioni e indagini geognostiche, che possono essere agev

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484040
3.10

Per consentire, in sede di accertamento sull'avvenuta realizzazione del programma di investimenti o di controlli ed ispezioni, un'agevole ed univoca individuazione fisica di ciascun macchinario, impianto di produzione ed attrezzatura rilevante oggetto di agevolazioni, l'impresa deve attestare la corrispondenza delle fatture e degli altri titoli di spesa, ovvero, per i beni acquisiti in locazione finanziaria, dei relativi verbali di consegna, con il macchinario, l'impianto o l'attrezzatura stessi, compre

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484041
4 - BANCHE CONCESSIONARIE E ISTITUTI COLLABORATORI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484042
4.1

Gli adempimenti istruttori propedeutici alla concessione delle agevolazioni ed i riscontri, gli accer

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484043
4.2

Ai fini di assicurare il pieno rispetto delle procedure di cui al regolamento ed alla presente circol

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484044
4.3

Nel caso in cui l'impresa intenda realizzare il programma con l'acquisizione, in tutto o in parte, di beni con il sistema della locazione finanziaria, deve rivolgersi ad uno degli istituti collaboratori a tal fine abilitati (si veda anche il successivo punto 5.2). Una banca concessionaria, ancorché abilitata alla locazione finanziaria, non può ricoprire il duplice ruolo di soggetto istruttore e di locatore per la medesima o

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484045
5 - PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE E ISTRUTTORIE DELLE BANCHE CONCESSIONARIE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484046
5.1

I termini di presentazione delle domande di agevolazioni relativi ai due bandi dell'anno sono fissati

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484047
5.2

La domanda di agevolazioni deve essere necessariamente presentata:

* alla sola banca concessionaria, qualora il programma d'investimenti preveda solo spese sostenute direttamente dall'impresa richiedente;

* al solo istituto collaboratore, qualora il programma d'investimenti preveda, in tutto o anche solo in parte, l'acquisizione di beni tramite locazione finanziaria.

Ai fini di cui sopra si pr

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484048
5.3

La domanda di agevolazione deve essere presentata utilizzando il modello appositamente predisposto, il cui facsimile, con le relative istruzioni per la compilazione, è riportato negli Allegati nn. 11/a, 11/b e 11/c . Tale modello è valido, indifferentemente, per le iniziative promosse dalle imprese estrattive, da quelle manifatturiere e da quelle di servizi e per le iniziative riguardanti beni acquistati direttamente dall'impresa o, in tutto o in parte, beni acquisiti tramite locazione finanziaria. Il modello si compone di un Modulo per la richiesta vera e propria (Allegato n. 11/a) e di una Scheda Tecnica (Allegato n. 11/b), contenente i principali dati e le informazioni sull'impresa proponente e sul programma di investimenti, da allegare al Modulo stesso insieme alla documentazione di cui all'Allegato n. 12. Il Modulo e la S

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484049
5.4

La domanda deve essere presentata a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno, posta celere, raccoma

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484050
5.5

Contestualmente alla presentazione, con le modalità sopra indicate, della domanda di agevolazi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484051
5.6

Una domanda istruita positivamente dalla banca concessionaria ed inserita in una delle graduatorie di cui al successivo punto 6 ma non agevolata a causa delle disponibilità finanziarie inferiori all'importo delle agevolazioni complessivamente richieste, viene inserita automaticamente, per una sola volta, invariata, nella corrispondente graduatoria relativa al bando immediatamente successivo, mantenendo valide, ai fini dell'ammissibilità delle spese, le condizioni previste per la domanda originaria. A tal fine non è posto a carico dell'impresa interessata alcun adempimento, fatto salvo l'obbligo di comunicare tempestivamente alla banca concessionaria eventuali variazioni rilevanti ai fini della concessione delle agevolazioni che dovessero essere nel frattempo intervenute e di corrispondere in modo altrettanto tempestivo e completo alle eventuali richieste di precisazioni, chiarimenti e/o integrazioni avanzate dalla banca concessionaria medesima.

In alternativa, l'impresa, mantenendo comunque valide le suddette condizioni di decorrenza delle spese, può riformulare la do

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484052
5.7

Le banche concessionarie, al ricevimento della domanda da parte dell'impresa o, per i casi in cui è previsto, da parte dell'istituto collaboratore, sono tenute a verificarne la completezza, con riferimento ai dati esposti nella Scheda Tecnica rilevanti ai fini del calcolo degli indicatori ed alla presenza, secondo il caso, in forma parziale o completa, del business plan (si veda il precedente punt

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484053
5.8

Accertata la completezza della domanda la banca concessionaria procede alla istruttoria e redige una relazione attenendosi allo schema contenuto nella convenzione con il Ministero. La banca concessionaria può richiedere, nel corso dell'istruttoria, ulteriori dati, informazioni, precisazioni, chiarimenti e documentazioni purché strettamente indispensabili per l'istruttoria.

L'accertamento istruttorio riguarda principalmente:

- la sussistenza di tutte le condizioni per l'ammissione alle agevolazioni;

- la consistenza patrimoniale e finanziaria dell'impresa richiedente e, ove ritenuto necessario, anche dei soci, attraverso quanto rappresentato dall'impresa nella prima parte del business plan, l'analisi degli ultimi due bilanci approvati prima della sottoscrizione del modulo di domanda e la determinazione dei relativi principali e più significativi indici, nonché attraverso la comparazione dei bilanci stessi con quelli di aziende dello stesso settore che consentano di valutarne il grado di affidabilità; particolare rigore deve essere riservato alla valutazione della comprovata possibilità dell'impresa e, ove ritenuto necessario, anche dei soci di fare fronte agli impegni finanziari derivanti dalla realizzazione dell'iniziativa o, ancor più, dalla realizzazione di altre eventuali iniziative temporalmente sovrapposte. Tale valutazione, ove ritenuto necessario, deve essere estesa anche ad altre imprese che abbiano iniziative temporalmente sovrapposte a quella in esame, qu

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484054
5.9

Nel caso in cui, successivamente alla domanda di agevolazioni, al soggetto richiedente le agevolazioni ne subentri un altro a seguito di fusione, conferimento o cessione d'azienda o di ramo d'azienda, il soggetto subentrante può richiedere di subentrare nella titolarità della domanda e, qualora già emessa, della concessione delle agevolazioni. A tal fine:

a) il soggetto subentrante sottoscrive, con le medesime modalità, le dichiarazioni, gli impegni, le autorizzazioni e gli obblighi già sottoscritti dal soggetto richiedente in

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484055
6 - GRADUATORIE E CONCESSIONI PROVVISORIE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484056
6.1

Le graduatorie vengono formate dal Ministero entro il mese successivo al termine finale di invio delle risultanze istruttorie da parte delle banche concessionarie e vengono dallo stesso Ministero pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana. Le graduatorie sono formate per regione o per area. In ciascuna graduatoria vengono inserite tutte le iniziative, pertinenti per territorio e/o per caratteristiche specifiche, i cui

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484057
6.2

L'indicatore n. 1 è il rapporto tra il capitale proprio investito e da investire nell'iniziativa e l'investimento complessivo dell'iniziativa medesima, risultanti dalla istruttoria della banca concessionaria.

Il capitale proprio investito o da investire nell'iniziativa è costituito dagli aumenti del capitale sociale e/o dai conferimenti dei soci in conto aumento del capitale stesso, deliberati dai competenti organi sociali entro la prima erogazione dei contributi e versati, in un'unica o più soluzioni, nel corso degli anni solari di realizzazione del programma e, comunque, non oltre la data di ultimazione dello stesso.

Nel caso in cui, nel corso degli anni solari di realizzazione del programma, l'impresa produca utili o effettui ammortamenti anticipati e li accantoni in un apposito fondo del patrimonio netto per tutta la durata del programma, gli stessi possono essere presi in considerazione, in sostituzione dei versamenti dei suddetti aumenti e/o conferimenti, al netto delle eventuali perdite prodotte anno per anno nello stesso periodo e non ripianate, purché risultino da bilanci approvati o, secondo il caso, da dichiarazioni dei redditi presentate fino e non oltre la data di presentazione della documentazione finale di spesa di cui all'art. 9, comma 1 del regolamento. L'ammontare di detti utili e/o ammortamenti relativi all'anno solare di ultimazione del programma viene preso in considerazione in proporzione ai mesi dello stesso anno solare interessati dal programma medesimo.

Le delibere relative ai suddetti aumenti, conferimenti e/o accantonamenti, ovvero una specifica dichiarazione del legale rappresentante dell'impresa nel caso di ammortamenti anticipati, devono esplicitamente fare riferimento al programma agevolato o da agevolare al quale gl

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484058
6.3

L'indicatore n. 2 è il rapporto tra il numero di occupati attivati dall'iniziativa e l'investimento complessivo. Il valore di quest'ultimo è lo stesso di quello impiegato per il calcolo dell'indicatore n. 1. Il numero di occupati attivati dall'iniziativa è rilevato, con riferimento alla sola ed intera unità produttiva interessata dall'iniziativa medesima, come differenza, positiva o uguale a zero, tra il dato riferito all'esercizio "a regime" e quello riferito ai dodici mesi che precedono quello di avvio a realizzazione del programma ovvero, per i programmi da avviare successivament

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484059
6.4

L'indicatore n. 3 è pari al rapporto tra la misura massima dell'agevolazione concedibile, per dimensione di impresa ed ubicazione dell'unità produttiva, e la misura richiesta. Ciascuna impresa, all'atto della presentazione della domanda di agevolazioni, deve richiedere tutta la misura

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484060
6.5

L'indicatore n. 4 è determinato dal punteggio complessivo conseguito da ciascuna iniziativa sulla base di specifiche priorità regionali individuate con riferimento alle aree del territorio, ai settori merceologici ed alle tipologie di investimento ammissibili alle agevolazioni. Tali priorità sono indicate da ciascuna regione attraverso l'attribuzione di un punteggio numerico intero compreso tra zero e dieci ad ognuno dei seguenti elementi:

- territoriale, con riferimento alle aree dei singoli Comuni,

- settoriale, con riferimento a

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484061
6.6

L'indicatore n. 5 è determinato dal punteggio complessivo attribuito a ciascuna iniziativa in relazione al livello di attenzione dimostrato dall'impresa richiedente nei confronti delle tematiche ambientali, con particolare riferimento alla certificazione dei processi produttivi, all'informazione dei soggetti interessati in materia di rischi ambientali connessi con le lavorazioni effettuate, alla predisposizione di piani di sicurezza, alla riduzione dei quantitativi di rifiuti prodotti e delle risorse naturali impiegate nel processo produttivo.

Gli elementi necessari per la determinazione dell'indicatore vengono rilevati dalle informazioni che l'impresa fornisce in sede di domanda di agevolazioni (si vedano i punti C3.1 e C3.2 della Scheda Tecnica allegata al Modulo di domanda) ad uno specifico questionario composto di due parti, i cui dati si riferiscono all'intera unità produttiva interessata dall'iniziativa. La prima parte comprende cinque quesiti riguardanti le politiche che l'impresa ha attivato o intende attivare, entro il completamento dell'esercizio "a regime" dell'iniziativa da agevolare, per il contenimento e/o la riduzione degli impatti ambientali (per l'individuazione dell'esercizio "a regime" si veda il successivo punto 6.8), ed in particolare:

1) l'adesione o meno al sistema comunitario di ecoaudit (Reg. 1836/93) e successive modificazioni o a sistemi internazionali riconosciuti di certificazione ambientale (ISO 14001),

2) l'attuazione o meno di un piano per la formazione e l'aggiornamento costante delle maestranze sulle problematiche ambientali dell'impianto,

3) l'attuazione o meno di un piano di sicurezza interna, pur non essendo obbligata per legge, per prevenire i rischi industriali per l'ambiente,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484062
6.7

Il punteggio che l'iniziativa consegue e che determina la posizione della stessa in graduatoria è ottenuto sommando algebricamente i valori dei suddetti indicatori normalizzati (si veda l'Appendice, Formula n. 3).

Per le iniziative utilmente collocate in graduatoria, il Ministero adotta i decreti di concessione provvisoria e li invia alle imprese interessate, alle banche concessionarie e, in presenza di beni acquisiti o da acquisire in locazione finanziaria, agli istituti collaboratori.

Il decreto di concessione, oltre ad indicare l'impresa beneficiaria, la tipologia dell'iniziativa agevolata e l'ubicazione dell'unità produttiva

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484063
6.8

Il Ministero si riserva di sottoporre a verifica a consuntivo il valore degli indicatori suscettibili di subire variazioni al fine di evidenziarne gli eventuali scostamenti in diminuzione rispetto a quelli posti a base per la formazione delle graduatorie. Qualora il valore del singolo indicatore subisca uno scostamento in diminuzione superiore a 30 punti percentuali ovvero la media degli scostamenti in diminuzione degli indicatori interessati superi i 20 punti percentuali, le agevolazioni concesse vengono revocate.

Ai fini della verifica a consuntivo:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484064
7 - EROGAZIONE DELLE AGEVOLAZIONI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484065
7.1

Le agevolazioni concesse per ciascuna iniziativa vengono rese disponibili dal Ministero in due o tre quote annuali uguali alla stessa data di ogni anno, la prima delle quali entro un mese dalla pubblicazione delle graduatorie, attraverso altrettanti versamenti su un conto corrente indicato dalla banca concessionaria ed intestato al Ministero.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484066
7.2

Nel caso in cui l'iniziativa preveda, in tutto o in parte, l'acquisizione di beni in locazione finanziaria, le singole erogazioni vengono richieste alla banca concessionaria separatamente dall'impresa e dall'istituto collaboratore, ciascuno per la parte di contributo relativo alle spese ammesse e sostenute di propria c

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484067
7.3

Ciascuna erogazione in favore dell'impresa o dell'istituto collaboratore avviene per stato d'avanzamento, ad eccezione della prima, che può, a richiesta, essere svincolata dall'avanzamento del programma ed essere disposta a titolo di anticipazione, previa presentazione di fideiussione bancaria o polizza assicurativa irrevocabile, incondizionata ed escutibile a

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484068
7.4

Ai fini di ciascuna erogazione, l'impresa, per i beni acquistati o realizzati direttamente, e/o l'istituto collaboratore, per i beni acquisiti in locazione finanziaria, trasmettono alla banca concessionaria la relativa richiesta/dichiarazione secondo gli schemi di cui rispettivamente agli Allegati nn. 17/a o 17/b, con allegata la documentazione di cui all'Allegato n. 18 e, limitatamente al

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484069
7.5

Entro il termine di quindici giorni lavorativi dalla data di presentazione della documentazione e, co

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484070
7.6

Nel caso in cui, al momento dell'erogazione dell'ultima quota, la concessione definitiva non sia stat

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484071
7.7

É consentito che l'impresa titolare delle agevolazioni rilasci regolare procura speciale all'incasso o cessione di credito in relazione alle agevolazioni medesime. A tal fine:

- sia la procura speciale all'incasso che la cessione di credito non possono essere rilasciate in favore della banca concessio

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484072
8 - DOCUMENTAZIONE FINALE DI SPESA E CONCESSIONI DEFINITIVE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484073
8.1

Entro un mese dalla data di ricevimento del decreto di concessione provvisoria, per i programmi già ultimati a tale data, ovvero entro un mese dalla data di ultimazione del programma e di entrata in funzione degli impianti, per i programmi ultimati successivamente, l'impresa deve

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484074
8.2

Dopo l'ultimazione del programma di investimenti e dopo aver effettuato il pagamento delle relative spese, l'impresa ben

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484075
8.3

La documentazione di spesa consiste nella copia autentica delle fatture o delle altre documentazioni fiscalmente regolari, ivi comprese le commesse interne di lavorazione, quietanzate o accompagnate dalle dichiarazioni di avvenuto pagamento a saldo, sottoscritte da ciascun fornitore. Le copie autentiche possono essere predisposte anche dalla banca concessionaria, previa esibizione, da parte dell'impresa, dei documenti in originale e copia. In alternativa, la documentazione in argomento può consistere in elenchi o in elaborati di contabilità industriale riepilogativi dei suddetti titoli; in questo caso i tit

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484076
8.4

La documentazione finale di spesa deve essere solidalmente allegata ad una dichiarazione dell'impresa o, nel caso di iniziative comprendenti beni acquisiti in leasing, dell'istituto collaboratore; la documentazione e la rispettiva dichiarazione devono, a tal fine, essere cucite tra loro e devono essere firmate o timbrate a cavallo di ciascuna coppia di fogli prima della firma della dichiarazione medesima. Detta dichiarazione deve essere resa, a seconda dei casi, secondo uno degli schemi seguenti, avendo cura di ricopiare il testo corrispondente al caso rico

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484077
8.5

Entro 90 giorni dal ricevimento della documentazione finale di spesa e delle dichiarazioni di cui al punto precedente ovvero dell'eventuale ulteriore documentazione ritenuta necessaria per gli accertamenti richiesti dalla normativa, ed in particolare quelli relativi al ca

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484078
8.6

Ricevuta la documentazione finale di spesa ed i relativi allegati da parte della banca concessionaria il Ministero, per i programmi con spesa ammessa in via provvi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484079
9 - REVOCHE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484080
9.1

Il Ministero procede alla revoca parziale o totale delle agevolazioni, autonomamente o su segnalazione motivata da parte della banca concessionaria, previo eventuale accertamento ispettivo sulle inadempienze da parte dell'impresa. Il decreto di revoca dispone l'eventuale recupero delle somme erogate, indicandone le modalità.

Con riferimento all'art. 8, comma 1 del regolamento, danno luogo a revoca totale le infrazioni o le inadempienze di cui alle lettere c), c1), e), f) e g); danno luogo a revoca totale o parziale quelle di cui alle lettere a), b) e d).

In relazione a quanto indicato alla lettera a) si precisa che il divieto di cumulare le agevolazioni di cui alla legge n. 488/92 con altre, disposte

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484081
9.2

Nel caso in cui una o più imprese presentino, a fronte del medesimo programma di investimenti,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484082
10 - NORME TRANSITORIE DI PRIMA APPLICAZIONE
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484083
10.1

Le domande di agevolazione presentate entro il 31.12.1996 a valere sul secondo bando, istruite positivamente dalle banche concessionarie ed inserite nelle graduatorie approva

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
55668 484084
10.2

Limitatamente alle domande presentate o riformulate sul terzo bando, possono essere utilmente conside

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Mezzogiorno e aree depresse
  • Imprese
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze

Agevolazioni alle PMI per investimenti innovativi nelle regioni meno sviluppate

Il nuovo bando Macchinari innovativi sostiene la realizzazione di programmi di investimento finalizzati alla trasformazione tecnologica e digitale dell’impresa nei territori delle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia. La dotazione finanziaria complessiva dello strumento è pari a 265 milioni di euro.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Calamità/Terremoti
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Protezione civile
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Mezzogiorno e aree depresse
  • Provvidenze
  • Edilizia scolastica
  • Rifiuti

Il D.L. 91/2017 comma per comma

Analisi sintetica delle disposizioni rilevanti del settore tecnico contenute nel D.L. 20/06/2017, n. 91 (c.d. “DL Mezzogiorno” convertito con modificazioni dalla L. 03/08/2017, n. 123), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Finanza pubblica
  • Mezzogiorno e aree depresse
  • Provvidenze

Resto al Sud - Contributi per i giovani imprenditori del Mezzogiorno

Concessione di contributi in favore di soggetti di età compresa tra i 18 ed i 45 anni, al fine di promuovere la costituzione di nuove imprese nelle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia. Attuazione della misura denominata “Resto al Sud”, prevista dal D.L. 91/2017.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Impianti sportivi

Finanziamento per impianti sportivi nelle periferie urbane e aree svantaggiate

La misura prevede il finanziamento di interventi per la realizzazione e rigenerazione di impianti sportivi per l’attività agonistica localizzati nelle aree svantaggiate del Paese e nelle periferie urbane; l’obiettivo è di ridurre i fenomeni di marginalizzazione e degrado sociale anche attraverso la promozione di attività sportiva. La dotazione finanziaria complessiva è pari a 140 milioni di euro.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Provvidenze
  • Edilizia scolastica
  • Finanza pubblica
  • Edilizia e immobili

Friuli Venezia Giulia: contributi a sostegno di interventi edilizi per i servizi di prima infanzia

Contributi per interventi edilizi di costruzione, ampliamento, ristrutturazione edilizia, manutenzione straordinaria, restauro, risanamento conservativo di immobili destinati a nidi d'infanzia, centri per bambini e genitori, spazi gioco. Il contributo copre il 100% della spesa ammissibile che non può essere inferiore a 25.000,00 euro né superiore a 200.000,00.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Calamità/Terremoti
  • Finanza pubblica
  • Calamità
  • Protezione civile
  • Imprese
  • Provvidenze

Esenzione Imposta di bollo istanze verso la P.A. comuni colpiti dal sisma 2016

  • Imprese
  • Calamità
  • Calamità/Terremoti
  • Finanza pubblica
  • Protezione civile
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Provvidenze

Termini di pagamento utenze e fatture varie comuni colpiti dal sisma di agosto 2016 (soggetti con fabbricato inagibile)

  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Compravendita e locazione
  • Imprese
  • Calamità/Terremoti
  • Calamità
  • Protezione civile
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Provvidenze

Sisma centro Italia 2016: termine sospensione versamenti mutui e canoni di locazione finanziaria (attività economiche e privati con prima casa distrutta o inagibile)

  • Finanza pubblica
  • Impiantistica
  • Edilizia e immobili
  • Provvidenze
  • Impianti sportivi
  • Impianti di sollevamento e a fune
  • Impianti di sollevamento e a fune
  • Norme tecniche

Lombardia, impianti di risalita e piste da sci: contributi per l'adeguamento e la sicurezza - Bando 2015