FAST FIND : AR1621

Ultimo aggiornamento
03/10/2019

Bolzano: contributi alle piccole imprese per investimenti aziendali

Obiettivo del regime di aiuto è il sostegno degli investimenti aziendali delle microimprese e delle piccole imprese e riguarda i settori artigianato, industria, commercio e servizi, con esclusione del settore del turismo. L’aiuto è concesso sotto forma di contributo a fondo perduto nella misura del 20% dei costi ammissibili e il contributo non è cumulabile con altre agevolazioni (come "Nuova Sabatini", ecc.). È ammessa una sola domanda di contributo per impresa da presentarsi entro il 31/05/2019 e prima dell’avvio del relativo progetto di investimento.
A cura di:
  • Anna Petricca
5559541 5836336
ULTIMI AGGIORNAMENTI

03/10/2019 - Integrazione della dotazione finanziaria del Bando (Delib. G.P. 24/09/2019, n. 798 pubblicata sul BUR 03/10/20

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5559541 5836337
INFORMAZIONI GENERALI

CONTESTO GEOGRAFICO

PROVINCIA DI BOLZANO

TIPOLOGIA

PROCEDURA A BANDO

NORMATIVA E PRASSI DI RIFERIMENTO

Deliberazione Giunta Provinciale 12/02/2019, n. 76 Visualizza PDF

Criteri per il regime di aiuto con assegnazione a bando per gli investimenti aziendali delle piccole imprese - bando 2019.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5559541 5836338
OBIETTIVO DEL BANDO E BENEFICIARI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5559541 5836339
Obiettivo del bando

Il regime di aiuto riguarda i settori artigianato, industria, commercio e servizi e obiettivo è il sostegno

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5559541 5836340
Beneficiari

I beneficiari degli aiuti sono:

- le imprese artigiane iscritte nel Registro delle imprese;

- le imprese industriali iscritte nel Registro delle imprese nonché le imprese svolgenti alcune specifiche attivit&agra

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5559541 5836341
RISORSE FINANZIARIE

Le risorse inizialmente previste per il bando ammontavano a 2.650.000,00 euro. Successivamente la dotazione finanziaria &e

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5559541 5836342
CARATTERISTICHE DELL’AGEVOLAZIONE

Gli aiuti sono concessi sotto forma di contributo a fondo perduto nella misura del 20% dei costi ammissibili.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5559541 5836343
SPESE AMMISSIBILI

Sono agevolabili le seguenti voci di spesa:

- arredamenti;

- hardware;

- software funzionali agli investimenti agevol

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Edilizia scolastica
  • Provvidenze
  • Imprese

Campania: contributi per la creazione o ammodernamento di asili nido e micro-nidi aziendali

Ammonta a 5 milioni il finanziamento della Regione Campania rivolto a nidi o micronidi al servizio di imprese o reti di imprese. Possono presentare domanda di agevolazione per la realizzazione, riqualificazione o il potenziamento delle strutture le imprese, singole o associate, indipendentemente dalla loro forma giuridica. Le agevolazioni «de minimis» sono concesse nella forma di un contributo in conto capitale nella misura massima del 70% delle spese ammissibili, nei seguenti limiti massimi: 200.000 euro in caso di interventi di realizzazione di nuovi asili nido o micronidi aziendali; 100.000 euro in caso di interventi di ampliamento, ristrutturazione e/o ammodernamento di strutture già esistenti destinate ad asili nido o micronidi aziendali.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Imprese
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze

Piemonte: sostegno alle Start up innovative - Bando SC-UP

Dal 25/09/2019 è aperto lo sportello del Bando SC-UP, del valore di 10 milioni di euro, che sostiene la realizzazione di programmi di investimento e sviluppo (business plan) da parte di start up innovative di piccola dimensione che abbiano superato la fase di esplorazione iniziale/primo avvio e possiedano il potenziale per effettuare una rapida e significativa penetrazione del mercato. Il contributo è a fondo perduto e compreso tra 150 e 500 mila euro, fino al 100% dei costi ammissibili. Le attività devono concludersi entro il 31/12/2022.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Finanza pubblica
  • Imprese
  • Provvidenze

Sostegno alle PMI per investimenti innovativi nelle regioni meno sviluppate

La misura si rivolge alle micro, piccole e medie imprese ed ai liberi professionisti che intendono realizzare investimenti innovativi in coerenza con il piano nazionale “Impresa 4.0” e la “Strategia nazionale di specializzazione intelligente”. La dotazione finanziaria complessiva dello strumento è pari a 341.494.000 euro.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Provvidenze
  • Finanza pubblica
  • Energia e risparmio energetico
  • Imprese

Lazio: fondo rotativo piccolo credito e contributi per l'efficienza energetica delle imprese

Dalla Regione Lazio un'opportunità per le PMI che vogliono investire per ridurre i consumi energetici e le emissioni di gas climalteranti, compresa l’installazione di impianti di produzione di energia da fonte rinnovabile per la sola finalità dell'autoconsumo. Si tratta della sezione III del Fondo rotativo per il piccolo credito che ha lo scopo dii fornire risposte rapide alle Micro, Piccole e Medie imprese (MPMI) con esigenze finanziarie di minore importo, minimizzando costi e tempi e semplificando le procedure d'istruttoria e di erogazione. L’importo a disposizione della misura ammonta a 9,6 milioni di euro.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Imprese
  • Fonti alternative
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili
  • Provvidenze
  • Energia e risparmio energetico
  • Finanza pubblica
  • Impiantistica

Umbria: sostegno alle imprese per l’efficienza energetica e utilizzo di fonti rinnovabili

Con l'Avviso la Regione Umbria sostiene gli investimenti delle imprese extra agricole per l'efficienza energetica e l’utilizzo delle fonti di energia rinnovabile. In particolare, l’Avviso prevede una dotazione finanziaria di 3 milioni di euro ed è volto a erogare incentivi finalizzati alla riduzione dei consumi energetici e delle emissioni di gas climalteranti delle imprese. Le agevolazioni vanno dal 30 al 50% dei costi ammissibili, in relazione alla dimensione delle imprese.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Calamità
  • Calamità/Terremoti
  • Imprese
  • Finanza pubblica
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Provvidenze
  • Protezione civile

Termini di pagamento utenze e fatture varie comuni colpiti dal sisma di agosto 2016 (soggetti con fabbricato inagibile)

  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Imprese
  • Compravendita e locazione
  • Provvidenze
  • Terremoto Centro Italia 2016
  • Protezione civile
  • Calamità
  • Calamità/Terremoti

Sisma centro Italia 2016: termine sospensione versamenti mutui e canoni di locazione finanziaria (attività economiche e privati con prima casa distrutta o inagibile)

  • Provvidenze
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Amianto - Dismissione e bonifica
  • Finanza pubblica

Campania: incentivi per interventi di bonifica di materiali contenenti amianto triennio 2018-2020 - Anno 2020

  • Provvidenze
  • Impianti sportivi
  • Norme tecniche
  • Finanza pubblica
  • Edilizia e immobili
  • Impiantistica
  • Impianti di sollevamento e a fune
  • Impianti di sollevamento e a fune

Lombardia, impianti di risalita e piste da sci: contributi per l'adeguamento e la sicurezza - Bando 2015