FAST FIND : AR1619

Ultimo aggiornamento
05/07/2019

Sicilia: contributi ai comuni per il compostaggio dei rifiuti organici

Aiuti ai Comuni della Regione Sicilia che realizzano le azioni previste nei piani di prevenzione e promuovono la diffusione di pratiche di compostaggio domestico e di comunità. Il bando stanzia 16 milioni di euro per la concessione di agevolazioni in favore dei Comuni, anche nelle forme associative regolarmente costituite (Ambiti di raccolta ottimali), per il sostegno alle attività di compostaggio di prossimità dei rifiuti organici. L'obiettivo è ridurre la quantità di rifiuti organici da far gestire alle ditte di raccolta e trasporto dei Comuni e da avviare a trattamento o smaltimento finale negli impianti industriali, recuperando matrici organiche dei rifiuti urbani e trasformandole in compost di qualità.
A cura di:
  • Anna Petricca
5552276 5694781
ULTIMI AGGIORNAMENTI

- Avviso di Rettifica in G.U.R.S. 05/07/2019, n. 31 - Seconda proroga termine per la presentazione della dom

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5552276 5694782
INFORMAZIONI GENERALI

CONTESTO GEOGRAFICO

REGIONE: SICILIA

TIPOLOGIA

INIZIATIVA VALUTATIVA A GRADUATORIA

NORMATIVA E PRASSI DI RIFERIMENTO

Decreto Dirigente Generale 28/03/2019, n. 271

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5552276 5694783
FINALITÀ E DOTAZIONE FINANZIARIA
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5552276 5694784
Finalità

Lo scopo del bando è smaltire l'organico a livello locale con piccoli impianti producendo compost per uso agricolo

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5552276 5694785
Dotazione finanziaria

La dotazione finanziaria del bando è determinata nell’importo di 16.104.160,16 euro

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5552276 5694786
BENEFICIARI

Possono partecipare al presente avviso i Comuni della Regione Siciliana, anche nelle loro forme associative regolar

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5552276 5694787
OPERAZIONI E SPESE AMMISSIBILI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5552276 5694788
Operazioni ammissibili

Sono ammissibili al contributo finanziario di cui al presente avviso le operazioni di acquisto ed installazione di comp

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5552276 5694789
Spese ammissibili

Sono ammissibili a contributo le seguenti categorie di spesa:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
5552276 5694790
ENTITÀ DEL FINANZIAMENTO

Il contributo finanziario in conto capitale è concesso fino al 100% dei costi totali ammissibili dell’operazione.

Il contributo concedibile per ciascun Ente beneficiario non deve superare, indipendentemente dal numero di impianti oggetto dell’istanza i seguenti limiti, parametrati alla dimensione demografica (popolazione residente al 01/01/2018) dell’Ente beneficiario, misurata quale ma delle popolazioni di ogni Comune associato:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Sicurezza

Puglia: sostegno agli interventi per la sicurezza delle strade

La dotazione finanziaria complessiva a disposizione del bando è pari a poco meno di 1,9 milioni di euro a valere sulle risorse del IV Programma di attuazione del Piano Nazionale della Sicurezza Stradale. Beneficiari del contributo regionale, riconosciuto nella misura massima del 50% del costo complessivo del progetto presentato (IVA ed altri oneri inclusi) e comunque fino all'importo massimo di euro 250.000,00 (indipendentemente dal costo del progetto), potranno essere i Comuni e le Province della Regione Puglia nonché la Città Metropolitana di Bari.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Provvidenze
  • Tutela ambientale
  • Finanza pubblica
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Impresa, mercato e concorrenza
  • Imprese

Marche: sostegno alle imprese che investono nell’economia circolare

La Regione Marche concede opportunità di finanziamento a fondo perduto per quelle imprese che investono secondo le logiche di miglioramento ambientale ed economia circolare basate cioè sulla re immissione in circolo di materiali, beni, energia per favorire la crescita economica e sociale della collettività attraverso un uso più efficiente e sostenibile delle risorse e il rispetto dell'ambiente.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Edilizia e immobili
  • Edilizia scolastica

Campania: bando “SCUOLA VIVA IN QUARTIERE”

Ammonta a quasi 8 milioni di euro lo stanziamento della Regione Campania per il programma "SCUOLA VIVA IN QUARTIERE". Si tratta di un progetto strategico nelle aree a forte degrado culturale, sociale ed economico con il maggior rischio di dispersione scolastica. Tra gli obiettivi del bando c’è quello di realizzare interventi mirati per edilizia scolastica e videosorveglianza per l’adeguamento e il miglioramento della funzionalizzazione e fruizione degli ambienti scolastici e delle loro pertinenza. Possono partecipare reti di scuole, costituite o da costituire, composte da almeno otto istituti scolastici e per ciascuna area territoriale sarà finanziato un solo progetto.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Imprese
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Provvidenze
  • Finanza pubblica
  • Energia e risparmio energetico

Veneto: bando efficientamento energetico PMI 2020

La Regione Veneto ha pubblicato il terzo bando per l'erogazione di contributi relativi ad interventi di efficientamento energetico delle PMI. Il finanziamento complessivo supera i 13 milioni di euro. L’agevolazione, nella forma del contributo a fondo perduto, è pari al 30% della spesa rendicontata ammissibile.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Energia e risparmio energetico
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Imprese

Lombardia: bando diagnosi energetiche PMI

La Regione Lombardia ha stanziato oltre 2 milioni di euro per incentivare nelle piccole e medie imprese la realizzazione di diagnosi energetiche o l'adozione di un sistema di gestione dell'energia conforme alla norma ISO 50001. L'agevolazione si configura come contributo a fondo perduto e viene coperto il 50% delle spese ammissibili, al netto dell’Iva, in ognuna delle sedi operative in cui l'azienda svolge la propria attività, fino a un massimo di dieci sedi, per importi complessivi sostenuti dall'impresa di 8 mila euro per la diagnosi energetica e di 16 mila euro per l'adozione del sistema di gestione ISO 50001.
A cura di:
  • Anna Petricca