FAST FIND : NN2023

Circ.Cassa DD.PP. 01/02/1993, n. 1188/93

Le nuove disposizioni legislative e l'attivita' della Cassa per il 1993.
Scarica il pdf completo
54173 496079
1. Premessa
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54173 496080
1.0

Le disposizioni legislative e regolamentari che sono alla base dell'esposizione che segue sono:

d

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54173 496081
2. Disponibilità finanziarie
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54173 496082
2.0

Il consiglio di amministrazione dell'Istituto nella seduta del 10 febbraio 1993, in coerenza con le decisioni governative, ha stabilito in 6.000 miliardi, di cui 500 da destinare all'edilizia giudiziaria, le risorse finanziarie che la Cassa depositi e prestiti può utilizzare per la sua attività di finanzi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54173 496083
3. Esclusioni dal plafond
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54173 496084
Enti locali

Non verranno imputati al plafond del singolo ente le richieste per mutui di: edilizia giudiziaria;

mutui per la metanizzazione, legge n. 784/1980; R

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54173 496085
Consorzi

Per i consorzi, potranno non gravare sul plafond degli enti associati i soli interventi per opere idr

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54173 496086
4. Esclusioni di finanziamento
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54173 496087
4.0

Il consiglio di amministrazione ha confermato, come lo scorso anno, di escludere dal finanziamento -

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54173 496088
5. Mutui per leggi speciali
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54173 496089
5.0

Come noto l'art. 1 del decreto-legge n. 333/1992 convertito dalla legge n. 359/1992 R ha sospeso la concessione di mutui della cosiddetta "legislazione speciale".

Questa disposizione risulta confermata dall'art. 1, comma 6, della legge n. 498/1992. R

Di conseguenza sono sospese le concessioni di mutui per tutte le "leggi speciali" con la sola esclusione dei mutui per:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54173 496090
6. Art. 46 del decreto legislativo n. 504/1992
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54173 496091
6.0

Del tutto rivoluzionaria nel sistema delle opere pubbliche risulta la previsione dell'art. 46 del decreto legislativo n. 504/1992R per gli interventi relativi ai servizi pubblici.

Data la novità dell'impostazione e le problematiche che possono presentarsi, si ritiene di dover esporre in maniera più approfondita la norma.

1) Soggetti: enti locali territoriali e loro aziende: comuni, province, comunità montane, consorzi ed aziende speciali.

2) Oggetto: opere pubbliche destinate all'esercizio di servizi pubblici.

3) Presupposto: redazione di un piano economico-finanziario che dimostri l'equilibrio economico dell'investimento, convalidato da un istituto di credito mobiliare.

4) Condizioni esecutive: procedura di appalto "chiavi in mano" con esclusione di offerte in aumento e di trattativa privata.

5) Controlli: monitoraggio in corso d'opera, a cura di apposite società, per controllare tempi e modi di esecuzione in relazione alle previsioni di piano.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54173 496092
7. Gestione dei servizi pubblici locali
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54173 496093
7.1. Questione generale

La legge n. 142/1990 - e successive integrazioni - ha indicato esaustivamente in quali forme possano essere gestiti i servizi pubblici da parte degli enti locali:

art. 22:

a) in economia;

b) in concessione a terzi;

c) azienda speciale;

d) tramite "istituzione";

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54173 496094
7.2. Le neo-aziende speciali

Per rendere più agevole la lettura si presenta una breve scheda di riferimento.

Azienda: ente strumentale dell'ente locale, dotato di personalità giuridica, di autonomia imprenditoriale e di un proprio statuto.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54173 496095
7.3. I neo consorzi

Per il testo unico del 1934, tra gli enti locali potevano essere costituiti uno o più consorzi, aventi una propria personalità giuridica e capacità patrimoniale, per qualsiasi gestione comune di un bene (es.: una scuola) o di un servizio (es.: acquedotto), e i cui risultati finanziari a consuntivo si ribaltavano ope legis sui bilanci degli enti consorziati.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54173 496096
7.4. Servizi convenzionati ai sensi dell'art. 24

Come abbiamo visto, quando gli enti locali non ritengano di ricorrere a forme strutturate, ma di adottare strumenti più

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54173 496097
7.5. Successione di nuovi soggetti nei rapporti di mutuo vigenti

Si é accennato alla necessità di modifiche ai provvedimenti di concessione di mutui già adottati dopo l'avvenuto adeguamento alla legge n. 142. In modo molto sintetico si chiariscono, presupponendo che resti invariata la destinazione dell'opera, le operazioni da compiere per l'intestazione dei mutui in ammortamento ai nuovi soggetti.

a) Consorzio in scioglimento - Convenzione ai sensi dell'art. 24 od attribuzione ad un unico ente locale. Qualora il consorzio esistente non gestisca servizi a rilevanza imprenditoriale questo deve essere sciolto e la titolarità del mutuo dovrà essere attribuita all'ente locale nel cui territorio é ubicata l'opera realizzata con il mutuo della Cassa.

Poiché i rapporti derivanti dallo scioglimento del consorzio dovranno essere regolati convenzionalmente, le garanzie a suo tempo rilasciate possono rimanere valide; in caso contrario dovranno essere indicati i nuovi garanti e rilasciati i nuovi atti di delega.

Gli atti da trasmette

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54173 496098
7.6. Consorzi ed aziende ex-novo

Per i consorzi e le aziende di nuova costituzione si pone il problema della garanzia. Infatti la disposizione dell'art. 10-bis della legge n. 440 prevede che dovranno essere rilasciate

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54173 496099
8. Ulteriori precisazioni
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54173 496100
8.1. Revisione prezzi

L'art. 3 del decreto-legge n. 333/1992 convertito dalla legge n. 359/1992

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54173 496101
8.2. Piani di zona

Si richiama l'art. 23 della legge 17 dicembre 1992, n. 179che ha espressamente abrogato l'art. 3 della legge n. 847

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54173 496102
8.3. Anticipazioni

Con il decreto 18 novembre 1992, viene confermata la possibilità di concessione dell'anticipaz

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54173 496103
8.4. Fax

Per agevolare la comunicazione con la Cassa depositi e prestiti sono stati introdotti nuovi fax. I re

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54173 496104
Allegato A
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
54173 496105
PIANO ECONOMICO-FINANZIARIO

(art. 46, secondo comma, del decreto legislativo n. 502/1992)R


Sezione A = Costi

I Personale:



4 addetti


150.000




II Spese di gestione:



Forza motrice

10.000


Illuminazione e acqua

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Finanza pubblica
  • Energia e risparmio energetico
  • Provvidenze
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Pubblica Amministrazione
  • Enti locali

Valle D’Aosta: efficientamento energetico del patrimonio edilizio pubblico

Avviso per l'efficientamento energetico del patrimonio edilizio pubblico dei Comuni e delle Unités des Communes valdôtaines. Stanziati complessivamente due milioni di euro a favore degli enti locali valdostani per gli anni dal 2020 al 2022. Previsti contributi finalizzati alla riduzione dei consumi energetici e delle emissioni climalteranti attraverso interventi sul patrimonio edilizio di ottimizzazione energetica e/o utilizzo di fonti energetiche rinnovabili. L'importo massimo finanziabile per ogni singolo intervento è pari a 400 mila euro.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Enti locali
  • Pubblica Amministrazione

Calabria: contributi per l’efficienza energetica degli edifici pubblici nelle aree interne

È di oltre 21,4 milioni di euro lo stanziamento previsto dalla Regione Calabria per la realizzazione di interventi di efficientamento energetico negli edifici dei Comuni inseriti nella Strategia Regionale per le Aree Interne (SRAI). Gli interventi, che possono essere finanziati fino al 100% delle spese ammissibili, devono conseguire un risparmio di energia primaria non rinnovabile rispetto alla situazione ante intervento non inferiore al 20% per ciascun edificio oggetto di intervento. Il valore del contributo richiesto dovrà essere compreso tra 100 mila e 500 mila euro.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Pubblica Amministrazione
  • Enti locali
  • Procedimenti amministrativi

Norme di trasparenza e anticorruzione per Ordini e Collegi professionali

NORMATIVA DI RIFERIMENTO - OBBLIGHI E SANZIONI (Sintesi dei principali obblighi; Scelta del RPCT in Consigli nazionali, Ordini e Collegi professionali; Decorrenza degli obblighi e controlli dell’ANAC; Sanzioni).
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Rosalisa Lancia
  • Impianti sportivi
  • Provvidenze
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Enti locali
  • Pubblica Amministrazione

Puglia: contributi per il potenziamento del patrimonio impiantistico sportivo dei Comuni

Disponibili 8 milioni di euro per la concessione di contributi in conto capitale a sostegno della realizzazione di progetti volti all'ampliamento delle possibilità di utilizzo degli spazi e/o degli impianti sportivi comunali esistenti e alla creazione di nuovi. Attraverso l'avviso la Regione Puglia sostiene la realizzazione di proposte progettuali da parte dei Comuni; ciascun Comune può ottenere un contributo complessivo pari a 100 mila euro e presentare massimo due proposte progettuali.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Enti locali
  • Provvidenze
  • Finanza pubblica
  • Pubblica Amministrazione
  • Infrastrutture e opere pubbliche

Lombardia: 8 milioni di euro per la sicurezza stradale

La Regione Lombardia concede contributi a fondo perduto per la realizzazione di interventi di riduzione dell’incidentalità stradale sulla rete viaria dei Comuni e Province. Sono ammessi a finanziamento le spese sostenute relativamente ai seguenti progetti: opere infrastrutturali, interventi per la messa in sicurezza, segnaletica, piste e percorsi ciclabili, impianti di illuminazione a basso consumo energetico. Disponibili in tutto 8 milioni di euro suddivisi per gli anni 2019, 2020 e 2021. Il cofinanziamento è riconosciuto fino al 50% del costo totale delle spese ammissibili.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Informatica
  • Procedimenti amministrativi
  • Pubblica Amministrazione
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Impatto ambientale - Autorizzazioni e procedure

Lombardia: fine fase sperimentale app "Aua Point" per comunicazione scarichi ed emissioni

  • Commercio e mercati
  • Procedimenti amministrativi
  • Urbanistica
  • Pubblica Amministrazione

Emilia Romagna - Prosecuzione attività in locali privi di requisiti imprese con sede non agibile al 31/12/2018

  • Demanio idrico
  • Demanio
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Acque
  • Pubblica Amministrazione

Scadenza concessioni demaniali per finalità turistico-ricreative e varie