FAST FIND : NN1662

D. P.R. 24/01/1991, n. 85

Regolamento concernente la riorganizzazione ed il potenziamento dei Servizi tecnici nazionali geologico, idrografico e mareografico, sismico e dighe nell'ambito della Presidenza del Consiglio dei Ministri, ai sensi dell'art. 9 della legge 18 maggio 1989, n. 183.
Con le modifiche introdotte da:
- D.P.R. 05/04/1993, n. 106
- D.L. 08/08/1994, n. 507 (L. 21/10/1994, n. 584)
- D.P.R. 24/03/2003, n. 136
Scarica il pdf completo
53804 1046753
Art. 1.

1. È approvato l’accluso regolamento, composto di ventotto articoli e vistato dal propon

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
53804 1046754
REGOLAMENTO PER LA RIORGANIZZAZIONE ED IL POTENZIAMENTO DEI SERVIZI TECNICI NAZIONALI DELLA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
53804 1046755
CAPO I. - NORME GENERALI DI ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
53804 1046756
Art. 1. - Ambito di applicazione

1. In attuazione dell’art. 9 della legge 18 maggio 1989, n. 183,

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
53804 1046757
Art. 2. - Sistema dei Servizi tecnici nazionali

N3

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
53804 1046758
Art. 3. - Organi

N4

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
53804 1046759
Art. 4. - Il Comitato dei Ministri

N5

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
53804 1046760
Art. 5. - Il presidente del consiglio dei direttori

N6

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
53804 1046761
Art. 6 - Il consiglio dei direttori

N7

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
53804 1046762
Art. 7. - Sistema informativo unico e rete nazionale integrati di rilevamento e sorveglianza

N8

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
53804 1046763
Art. 8. - Ufficio di segreteria

N9

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
53804 1046764
Art. 9. - Il direttore del servizio

1. N10

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
53804 1046765
Art. 10. - Il consiglio scientifico

N11

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
53804 1046766
Art. 11. - Procedure contabili

N12

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
53804 1046767
Art. 12. - Articolazione del Servizio

N13

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
53804 1046768
Art. 13. - Dirigenza dei Servizi

N14

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
53804 1046769
Art. 14. - Nomina dei dirigenti delle aree e dei settori

N15

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
53804 1046770
Art. 15. - Rapporti con altre istituzioni e collaborazioni esterne

1. Per lo svolgimento dei compiti loro assegnati i Servizi tecnici nazionali, in conformità con gli atti di indirizzo e coordinamento del Comitato di cui all’art. 4, comma 2, della legge:

a) curano rapporti con i servizi tecnici o analoghe istituzioni di altri Stati e collaborano con organismi della Comunità economica europea e di altre istituzioni internazionali;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
53804 1046771
Art. 16. - Dotazioni finanziarie

1. Contestualmente all’inquadramento nei ruoli di cui alle allegate tabelle del personale collocato nei ruoli tr

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
53804 1046772
Art. 17. - Trasferimento di beni e norme di funzionamento

1. Il passaggio dei beni dei Servizi tecnici nazionali dalle amministrazioni di appartenenza alla Presidenza del Consiglio dei Ministri è regolato con decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri, tenendo conto delle modalità pre

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
53804 1046773
Art. 18. - Ruoli omogenei dei Servizi tecnici nazionali

N17

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
53804 1046774
Art. 19. - Trattamento giuridico ed economico

1. Ai dirigenti ed al personale delle qualifiche funzionali dei Servizi si applicano in materia di st

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
53804 1046775
CAPO II. - ORDINAMENTO DEI SERVIZI SEZIONE I. - Servizio geologico nazionale
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
53804 1046776
Art. 20. - Compiti del Servizio geologico nazionale

1. Il Servizio geologico nazionale, fermo restando quanto disposto dall’art. 9, comma 3 della legge, esercita le competenze previste all’art. 2 del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri in data 28 ottobre 1988, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 4 del 5 gennaio 1989, ed in particolare:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
53804 1046777
Art. 21. - Organizzazione del Servizio geologico nazionale

1. Il Servizio geologico nazionale è organizzato esclusivamente a livello centrale ed è articolato in aree e settori.

2. Le aree assolvono un’attività di coordinamento intersettoriale per materia; sono suddivise in quattro funzioni tematiche principali così definite:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
53804 1046778
SEZIONE II. - Servizio idrografico e mareografico nazionale
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
53804 1046779
Art. 22 - Compiti del Servizio idrografico e mareografico nazionale

1. Il Servizio idrografico e mareografico nazionale, fatte salve le competenze delle regioni e delle province autonome di Trento e di Bolzano, provvede al rilevamento, validazione, archiviazione e pubblicazione delle grandezze climatiche, idrologiche e idrografiche interessanti il reticolo idrografico superficiale e sotterraneo, le lagune, il clima marittimo i livelli marini ed i litorali. La finalità è quella di descrivere i fenomeni climatici idrologici e marittimi in rapporto alle necessità della difesa del suolo ed alle proposte di utilizzazione delle risorse idriche, i

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
53804 1046780
Art. 23. - Organizzazione del Servizio idrografico e mareografico nazionale

1. Il Servizio idrografico e mareografico nazionale è organizzato secondo la seguente articolazione territoriale, comprendente la direzione centrale, dieci uffici compartimentali, sette sezioni staccate e l’officina di Stra:

a) ufficio idrografico e mareografico centrale, con sede in Roma, con funzioni di vigilanza, direzione e coordinamento di tutti gli uffici, sezioni, officine e laboratori del servizio;

b) ufficio idrografico e mareografico di Venezia, con sezioni staccate a Udine, Padova e l’officina di Stra competente sui bacini sfocianti sul litorale alto Adriatico a nord del Po e sul tratto costiero compreso tra il confine italojugoslavo e Porto Levante compreso, incluse le superfici lagunari venete;

c) ufficio idrografico e mareografico di Parma, con sezioni staccate a Milano, Torino e Sondrio, competente sul bacino del Po e sul tratto costiero compreso tra la foce di Porto Levante e la foce del Porto Garibaldi compreso;

d) ufficio idrografico e mareografico di Bologna, competente sui ba

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
53804 1046781
SEZIONE III. - Il Servizio nazionale dighe
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
53804 1046782
Art. 24. - Compiti del Servizio nazionale dighe N2

1. Il Servizio nazionale dighe, fermo restando quanto disposto dall’art. 9, comma 3, della legge, in conformità a quanto previsto dal decreto del Presidente della Repubblica 1° novembre 1959, n. 1363, R nel rispetto delle norme tecniche emanate in applicazione della legge 2 febbraio 1974, n. 64, Red in particolare del decreto del Ministro dei lavori pubblici 24 marzo 1982, R pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 44 del 4 agosto 1982 nonché delle disposizioni contenute nella circolare 4 dicembre 1987, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 14 del 19 gennaio 1988, provvede:

N1 a) alla redazione degli scenari degli incidenti probabili, sulla base dei quali dovranno essere redatti dai prefetti i relativi piani di emergenza;

b) all’esame dei progetti delle opere di sbarramento dei corsi d’acqua per la formazione di invasi e la regolazione dei deflussi, ivi comprese le opere di ritenuta destinate alla formazione di serbatoi idrici artificiali realizzati fuori alveo, anche con riferimento allo stato dei territori e degli insediamenti posti a monte ed a valle del serbatoio;

c) a

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
53804 1046783
Art. 25. - Organizzazione del Servizio nazionale dighe N2

1. Il Servizio nazionale dighe è articolato, a livello centrale, in aree e settori nel seguente modo:

Area 1 - Geotecnica:

Settore 1 - Geologia applicata.

Settore 2 - Geotecnica.

Area 2 - idraulica:

Settore 3 - Idraulica e modelli.

Settore 4

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
53804 1046784
SEZIONE IV. - Il Servizio sismico nazionale
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
53804 1046785
Art. 26. - Compiti del Servizio sismico nazionale

1. Al Servizio sismico nazionale, fermo restando quanto previsto dall’art. 9, comma 3, della legge, sono attribuite le seguenti competenze:

a) la raccolta sistematica in occasione di eventi sismici di tutte le informazioni di carattere macrosismico; tale attività può essere svolta anche all’estero per eventi maggiormente significativi;

b) la raccolta di informazioni inerenti la sismicità storica del territorio nazionale;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
53804 1046786
Art. 27. - Organizzazione del Servizio sismico nazionale

1. Il Servizio sismico nazionale N31 è articolato in aree e settori.

2. Le aree svolgono un’attività di coordinamento intersettoriale per materia; sono suddivise in tre funzioni tematiche principali così definite:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
53804 1046787
CAPO III. - NORME TRANSITORIE E FINALI
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
53804 1046788
Art. 28. - Servizio nazionale dighe

1. Fino all’assegnazione del personale agli uffici periferici del Servizio nazionale dighe &ldq

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
53804 1046789
Allegati

N32



IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Norme tecniche
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Opere idrauliche, acquedottistiche, marittime e lacuali
  • Costruzioni
  • Dighe

Norme tecniche e amministrative per le dighe e gli sbarramenti di ritenuta

RIPARTO DI COMPETENZE IN TEMA DI DIGHE E SBARRAMENTI DI RITENUTA (Dighe e altre opere di competenza dello Stato ; Altre competenze delle strutture dello Stato; Dighe e altre opere di competenza delle Regioni e Province autonome; Competenza su altre opere idrauliche varie) - FUNZIONI TECNICO AMMINISTRATIVE DI VIGILANZA E CONTROLLO (Strutture tecnico amministrative statali di riferimento; Compiti e funzioni della DG dighe e infrastrutture idriche ed elettriche del MIT; Contributo per il funzionamento della DGD e diritti di istruttoria sui progetti) - PERMESSI E AUTORIZZAZIONI PER I PROGETTI (Approvazione tecnica dei progetti di grandi dighe; Valutazione di impatto ambientale) - NORMATIVA VIGENTE E STORICA IN MATERIA DI DIGHE E TRAVERSE (Normativa tecnica vigente; Norme generali per il progetto, la costruzione e l’esercizio; Altre disposizioni varie e di protezione civile; Normativa regionale vigente; Normativa tecnica sulle dighe non più vigente) - VERIFICHE SISMICHE E ALTRI ADEMPIMENTI SULLE DIGHE ESISTENTI (Verifiche sismiche e idrauliche conseguenti alla nuova classificazione sismica dei Comuni; Adempimenti vari per la sicurezza delle grandi dighe esistenti).
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Opere idrauliche, acquedottistiche, marittime e lacuali
  • Finanza pubblica
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Provvidenze
  • Difesa suolo
  • Infrastrutture e opere pubbliche

Lombardia: contributi per interventi ed opere di difesa del suolo e regimazione idraulica

La Regione Lombardia ha stanziato 10 milioni di euro per la concessione di contributi a fondo perduto, da un minimo di 5 mila ad un massimo di 100 mila euro, a favore dei Comuni con popolazione fino a 15.000 abitanti per interventi e opere di difesa del suolo e di regimazione idraulica. Gli interventi finanziati devono ripristinare situazioni di dissesto o danni causati o indotti da fenomeni naturali. Sono ammissibili a finanziamento spese tecniche, espropri, lavori, fornitura di beni e attrezzature strettamente connessi alla realizzazione degli interventi.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Finanza pubblica
  • Enti locali
  • Provvidenze
  • Pubblica Amministrazione
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Difesa suolo
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Lombardia: contributi per la manutenzione urgente del territorio a favore dei piccoli comuni

Previsti 2 mln di euro per il cofinanziamento di interventi di manutenzione urgente presentati dai piccoli Comuni lombardi e dalle Unioni di Comuni, con particolare riferimento alla messa in sicurezza del territorio ed alla manutenzione delle strutture e fabbricati pubblici. Gli interventi ammessi al finanziamento regionale dovranno essere realizzati e rendicontati secondo il modulo allegato all'invito entro il 15/12/2019.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Finanza pubblica
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Provvidenze
  • Opere idrauliche, acquedottistiche, marittime e lacuali

Lazio: 10 milioni di euro per i Comuni del litorale

Ammonta a 10 milioni di euro lo stanziamento previsto dalla Regione Lazio per la riqualificazione e la sostenibilità delle aree costiere, destinato ai 24 Comuni litoranei, che potranno partecipare singolarmente o anche in forma associata. Il contributo regionale può raggiungere un massimo del 90% del costo dei progetti presentati, con l’importo concedibile compreso tra un minimo di 500 mila euro e un massimo di 3 milioni di euro. Molti i tipi di intervento ammessi, tutti con un’impostazione generale nettamente orientata a promuovere l’innovazione e l'ecosostenibilità.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Agricoltura e Foreste
  • Difesa suolo
  • Provvidenze
  • Finanza pubblica

Toscana: contributi per interventi di prevenzione del dissesto idrogeologico

Dalla Regione Toscana 5 milioni di euro destinati al sostegno di investimenti in azioni di prevenzione volte a ridurre le conseguenze di probabili calamità naturali, avversità atmosferiche ed eventi catastrofici. Il contributo concedibile è pari all'80% della spesa prevista a progetto per le aziende agricole e del 100% per gli enti pubblici o progetti collettivi. L’importo massimo di contributo erogabile è pari a 400 mila euro.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Informatica
  • Procedimenti amministrativi
  • Pubblica Amministrazione
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Impatto ambientale - Autorizzazioni e procedure

Lombardia: fine fase sperimentale app "Aua Point" per comunicazione scarichi ed emissioni

  • Inquinamento atmosferico
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Monitoraggio e comunicazione dei dati emissioni veicoli pesanti

  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Inquinamento atmosferico

Monitoraggio e comunicazione dei dati emissioni veicoli pesanti