FAST FIND : NN1192

Circ.Min. Beni e Att. Culturali 16/10/1985, n. 3786

L.47/85: sanatoria opere su aree sottoposte a vincoli. (Annullata da sentenza del Consiglio di Stato n. 241 del 6.4.87).
Scarica il pdf completo
53317 440821
Premessa

Le istruzioni contenute nella presente circolare riguardano la legge 28 febbraio 1985, n. 47, R nella parte che disciplina la sanatoria delle opere edilizie abusive--capo IV, articoli 31 e 44--e sono intese a chiarire la ratio, il contenuto e la portata delle disposizioni che interessano specificamente l' Amministrazione per i beni culturali e ambientali allo stato attuale della elaborazione interpretativa che le riguarda.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
53317 440822
Istruzioni per l' applicazione della normativa relativa alla sanatoria delle opere abusive contenuta nel capo IV della legge 28 febbraio 1985, n. 47, recante: "Norme in materia di controllo dell' attività edilizia, sanzioni, recupero e sanatoria delle opere abusive".
IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
53317 440823
1.

L' intervento dell'Amministrazione per i beni culturali e ambientali, nei procedimenti per la sanatoria delle opere edilizie abusive, regolati dalla legge 28 febbraio 1985, n. 47, si concreta nella emanazione dei pareri previsti dall' art. 32, primo comma, prima parte,R della citata legge per il quale: "Il rilascio della concessione o della autorizzazione in sanatoria per opere eseguite su aree sottoposte a vincoli é subordinato al parere favorevole delle amministrazioni preposte alla tutela del vincolo stesso".


Dalla formulazione della disposizione - che si riferisce genericamente ai "vincoli" incidenti sulle aree interessate dalle opere edilizie abusive per le quali é stata chiesta la sanatoria, e che collega la competenza all' emanazione del predetto parere esclusivamente alle attribuzioni istituzionalmente demandate dall' ordinamento a ciascuna amministrazione - si trae la conclusione che l' intervento dell' Amministrazione per i beni culturali e ambientali rappresenta un momento insopprimibile di tutti i procedimenti di sanatoria degli abusi edilizi realizzati su aree sottoposte a vincoli ricadenti nell' ambito dell' attività di tutela di questa amministrazione.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
53317 440824
2.

Il parere dovrà essere richiesto non solo nella ipotesi in cui esso si sostanzierà in un giudizio di compatibilità delle opere di cu

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
53317 440825
3.

L' art. 33 stabilisce che non sono "sanabili" le opere in contrasto con i "vincoli imposti da leggi statali e regionali, nonché dagli strumenti urbanistici a tutela di interessi storici, artistici, architettonici, archeologici, paesistici, ambientali, idrogeologici" (primo comma, lettera a); con i "vincoli imposti da norme statali e regionali a difesa delle coste marine, lacuali e fluviali" (lettera b), con i "vincoli imposti a tutela di interessi

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
53317 440826
4.

In tutte le ipotesi diverse da quelle regolate dall' art. 33, pertanto, gli organi dell'Amministrazione per i beni culturali e ambientali dovranno esprimere un parere, che si concreterà in una valutazione non diversa, quanto al contenuto, da quella che si esprime ordinariamente in relazione alla previsione di realizzazione di oper

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
53317 440827
5.

L' art. 32, primo comma, seconda parte, attribuisce al parere delle amministrazioni preposte alla tutela dei vincoli imposti sulle aree, carattere di parere vincolante ("il rilascio della concessione o dell' autorizzazione in sanatoria é subordinato al parere favorevole delle amministrazioni preposte alla tutela del vincolo").


Il parere si estrinseca in una valutazione di compatibilità del

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
53317 440828
6.

É inoltre necessario precisare che, ove le aree su cui insistono le opere abusive siano state

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
53317 440829
7.

Per quanto concerne le modalità di esercizio delle attribuzioni spettanti al Ministero per i beni culturali e ambientali nel procedimento del condono (rilascio del parere vincolante), si ritiene indispensabile, al fine di

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
53317 440830
8.

Infine, come si é visto, il parere dell' Amministrazione per i beni culturali e ambientali é vincolante. Pertanto, ove si tratti di opere rientranti nella fattispecie dell' art. 33, ovvero di opere per le quali non interve

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Costruzioni in zone sismiche
  • Distanze tra le costruzioni
  • Cave, miniere e attività estrattive
  • Norme tecniche
  • Sicurezza
  • Urbanistica
  • Pianificazione del territorio
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Impianti tecnici e tecnologici
  • Informatica
  • Piano Casa
  • Abusi e reati edilizi - Condono e sanatoria
  • Edilizia e immobili
  • Impiantistica
  • Beni culturali e paesaggio
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali

Sicilia, recepimento del Testo Unico dell’edilizia

Con la legge 10/08/2016, n. 16, pubblicata sulla G.U. 19/08/2016, n. 36 Suppl. Ord., la Regione Sicilia ha recepito il Testo Unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia (D.P.R. 06/06/2001, n. 380). Disponibile il Testo Unico dell'edilizia per la Regione Sicilia elaborato da Legislazione Tecnica.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Amianto - Dismissione e bonifica
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Edilizia scolastica
  • Provvidenze
  • Finanza pubblica
  • Edilizia e immobili

Lombardia: bando 2019 edifici scolastici #amiantozero

Via l'amianto dalle scuole della Lombardia grazie ad un bando da 5 milioni di euro. Possono partecipare gli Enti locali e altri soggetti pubblici proprietari di poli per l’infanzia, scuole dell’infanzia statali e comunali, scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado, abilitati all'Anagrafe regionale dell'edilizia scolastica (ARES). Il contributo a fondo perduto massimo erogabile è di 500 mila euro e verrà così ripartito: per i Comuni con popolazione superiore a 5.000 abitanti e Province fino al 50% della spesa ammessa; per i Comuni con popolazione inferiori ai 5.000 abitanti e Comunità montane fino al 90% della spesa ammessa.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Tutela ambientale
  • Impatto ambientale - Autorizzazioni e procedure

L’Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA)

COSA È L’ AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE (AIA) (Finalità dell’AIA e normativa di riferimento; Autorizzazioni e provvedimenti sostituiti dall’AIA; Rapporti tra AIA e Valutazione di impatto ambientale (VIA); Rapporti tra AIA e altre autorizzazioni non ambientali e/o edilizie) - INTERVENTI SOGGETTI AD AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE (AIA) (Campo di applicazione dell’AIA; Esclusioni; Competenza al rilascio dell’AIA; Tabella completa impianti soggetti ad Autorizzazione integrata ambientale) - DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE (Contenuti della domanda di AIA in sede statale; Modulistica per la domanda di AIA in sede statale; Domanda di AIA in sede regionale o delle Province autonome; La relazione di riferimento per le attività che utilizzano sostanze pericolose; Oneri istruttori e spese per rilievi, accertamenti e sopralluoghi) - PROCEDIMENTO DI AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE (Presentazione della domanda e verifica; Pubblicazione dei dati sulla domanda e osservazioni del pubblico; Istruttoria e acquisizione di atti e prescrizioni; Coordinamento autorizzazioni su parti diverse della stessa installazione; Conclusione del procedimento; Accordi tra gestore ed enti pubblici per impianti di preminente interesse nazionale; Direttiva per la conduzione dei procedimenti di AIA) - PROVVEDIMENTO DI AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE (Condizioni per il rilascio dell’AIA; Contenuto dell’AIA) - RINNOVO O RIESAME DELL’AIA, MODIFICHE AGLI IMPIANTI (Rinnovo o riesame dell’AIA; Modifiche degli impianti sottoposti ad Autorizzazione integrata ambientale) - SANZIONI (Diffida, sospensione attività e chiusura installazione; Sanzioni penali e amministrative.
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Studio Groenlandia
  • Abusi e reati edilizi - Condono e sanatoria
  • Appalti di lavori privati
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Edilizia e immobili

Il reato di abuso d'ufficio in materia edilizia

Contesto normativo - Elementi costitutivi del reato: la condotta dell’agente (violazione di norme di legge o regolamento, omissione di astensione in caso di conflitto di interessi), l’evento del reato (procurare un ingiusto vantaggio patrimoniale, arrecare un ingiusto danno) e la configurazione del dolo (dolo intenzionale come volontà di cagionare l’evento in via primaria, gli elementi sintomatici del dolo) - Concorso del privato nel reato.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Edilizia e immobili
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Beni culturali e paesaggio
  • Edilizia privata e titoli abilitativi

Manufatti leggeri, anche prefabbricati, temporanei, contingenti o precari: regime e titolo edilizio per la realizzazione

MANUFATTI LEGGERI E/O PREFABBRICATI (Interventi soggetti alla richiesta di Permesso di costruire; Interventi nell’ambito di strutture ricettive all’aperto; Strutture ricettive all’aperto - Disciplina anteriore al 02/02/2016) - MANUFATTI TEMPORANEI, CONTINGENTI O PRECARI (Distinzione tra manufatti realizzabili liberamente e richiedenti Permesso di costruire; Caratteristiche dalle quali desumere la precarietà e temporaneità del manufatto; Strutture destinate all'esercizio di attività di somministrazione) - TABELLA RIASSUNTIVA - RASSEGNA DI CASI GIURISPRUDENZIALI.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Tutela ambientale
  • Energia e risparmio energetico
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Trasporti

Adozione nuovi PUMS secondo le linee guida di cui al D.M. 04/08/2017

  • Edilizia e immobili
  • Pianificazione del territorio
  • Urbanistica
  • Standards

Veneto, i regolamenti edilizi comunali devono adeguarsi al Regolamento edilizio tipo