FAST FIND : GP8886

Sent. C. Cass. pen. 11/05/2010, n. 17971

52080 52080
1. Edilizia ed urbanistica - Permesso di costruire - Termini di inizio ed ultimazione lavori - Fissati nel permesso - Necessità
1. In base all’art. 15 del T.U. sull’edilizia D.P.R. 6 giugno 2001 n. 380, nel permesso di costruire devono essere fissati il termine di inizio dei lavori e quello di ultimazione: il primo non può essere superiore ad un anno dal rilascio del permesso, il secondo non può essere superiore a tre anni con decorrenza dall’inizio dei lavori. Le leggi regionali, i regolamenti o i piani possono fissare termini inferiori. Entrambi i termini possono essere prorogati con provvedimento motivato dell’autorità amministrativa allorché gli stessi non siano stati osservati per fatti non imputabili al titolare del permesso. Il sequestro dell’immobile per difformità dal progetto è chiaramente un fatto imputabile al titolare del permesso. Decorsi tali termini il permesso decade di diritto per la parte non eseguita. Perché si verifichi la decadenza non è quindi necessaria, per espresso dettato normativo, alcuna pronuncia da parte dell’autorità, a differenza della proroga che richiede il provvedimento motivato. Il terzo comma dell’art. 15 dianzi citato dispone che “la realizzazione della parte dell’intervento non ultimata nel termine stabilito è subordinata al rilascio di nuovo permesso per le opere ancora da eseguire salvo che le stesse non rientrino tra quelle realizzabili mediante denuncia di inizio attività”.


(T.U., D.P.R. 6 giugno 2001 n. 380, art. 15) R

Dalla redazione

  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Edilizia scolastica

Finanziamenti per la costruzione di scuole innovative nei comuni con meno di 5.000 abitanti

A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Edilizia scolastica
  • Provvidenze
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica

Finanziamenti per messa in sicurezza di palestre e mense scolastiche

A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Tutela ambientale
  • Provvidenze
  • Finanza pubblica

Finanziamenti alle città per interventi di adattamento ai cambiamenti climatici

A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Edilizia scolastica
  • Energia e risparmio energetico
  • Edilizia e immobili
  • Efficienza e risparmio energetico

Finanziamenti per interventi di efficienza energetica e risparmio idrico su edifici pubblici

A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Impianti di riscaldamento e condizionamento
  • Enti locali
  • Pubblica Amministrazione
  • Impiantistica

Lombardia: contributi agli enti locali per la sostituzione di caldaie inquinanti

A cura di:
  • Anna Petricca