FAST FIND : GP7527

Sent. C. Stato 18/01/2006, n. 2449

50721 50721
1. Edilizia ed urbanistica - Attività edilizia - Vincolo paesaggistico - Nullaosta regionale - Annullamento ministeriale - Ex art. 151 T.U. 99/490 - Termine di 60 gg - Decorrenza.
1. Ai sensi dell'art. 151 T.U., D. Lgs. 29 ottobre 1999 n. 490 il Ministro per i beni culturali ed ambientali può annullare, nel termine perentorio di 60 giorni, il nullaosta regionale per la tutela dei vincoli paesistici; tale termine decorre solo dal giorno in cui la documentazione completa perviene alla competente Soprintendenza, a meno che il termine stesso venga interrotto da una richiesta istruttoria ma per una sola volta e per non oltre 30 giorni.

1. Ved. C. Stato VI 25 maggio 2005 n. 2648; [R=WCS25MA052648] VI 18 marzo 2004 n. 1434 R; II 4 giugno 2003 n. 524; [R=WCS4G03524]VI 12 agosto 2002 n. 4182 R; VI 8 marzo 2000 n. 1162 [R=W8M001162]; VI 28 gennaio 1998 n. 129 [R=WCS28GE98129]; VI 28 gennaio 1998 n. 114; R VI 30 dicembre 1996 n. 1825; [R=WCS30D961825] VI 17 maggio 1996 n. 558; [R=WCS17MA96558] VI 25 luglio 1994 n. 1267; [R=WCS25L941267] C. Cost. 12/20 dicembre 1988 n. 1112; 9/10 marzo 1988 n. 302. 1a. Sul vincolo paesaggistico all'attività edilizia ved. Csi 13 giugno 2005 n. 372 R (Nullaosta Soprintendenza - Conseguenza della discordanza fra rappresentazione grafica ed effettivo stato dei luoghi); C. Stato VI 7 giugno 2005 n. 2911 R (Annullamento ministeriale del nullaosta regionale - Il termine di 60 giorni decorre dalla data di ricezione del provvedimento regionale completo ed attiene all'esercizio del potere di annullamento e non alla successiva comunicazione); IV 3 maggio 2005 n. 2079 R (Il vincolo paesaggistico ha valore primario ex art. 9 Cost.); VI 9 marzo 2005 n. 971 R (Annullamento ministeriale del nullaosta regionale - Illegittimità per motivazione generica); VI 9 marzo 2005 n. 968 R (Annullamento ministeriale del nullaosta regionale - Decorrenza del termine di 60 giorni e sua eventuale interruzione); VI 24 febbraio 2005 n. 680 R (1. Collaborazione della Regione con il Ministero dei beni culturali - Necessità - 2. Annullamento ministeriale del nullaosta regionale se illegittimo per eccesso di potere); VI 21 febbraio 2005 n. 599 R (Annullamento ministeriale del nullaosta regionale - Condizioni per l'interruzione o la sospensione del termine di 60 giorni); V 8 febbraio 2005 n. 322 R (Nullaosta regionale - Perdita automatica di efficacia per decorso quinquennio); VI 25 gennaio 2005 n. 160 R (Annullamento ministeriale del nullaosta regionale - Decorrenza del termine di 60 giorni); VI 20 dicembre 2004 n. 8142 R (Annullamento ministeriale del nullaosta regionale - Decorrenza del termine di 60 giorni: dalla ricezione del provvedimento regionale completo); VI 20 dicembre 2004 n. 8140 R (Annullamento ministeriale del nullaosta regionale - Solo per motivi di legittimità e non di merito); VI 29 novembre 2004 n. 7783 R (Annullamento ministeriale del nullaosta regionale - Termine di 60 giorni: natura perentoria); VI 11 novembre 2004 n. 7285 R (Annullamento ministeriale del nullaosta regionale - Decorrenza del termine di 60 giorni: individuazione); VI 19 ottobre 2004 n. 6768 R (Annullamento ministeriale del nullaosta regionale - Occorre previa comunicazione di avvio del procedimento di annullamento); VI 14 ottobre 2004 n. 6660 R (Annullamento ministeriale del nullaosta regionale - Necessità di motivazione e presupposti).
(T.U., D. Lgs. 29 ottobre 1999 n. 490, art. 151) R

Dalla redazione

  • Prevenzione Incendi
  • Scuole

Contributi agli enti locali per l’adeguamento degli edifici scolastici alla normativa antincendio

I contributi sono erogati agli enti locali per l’adeguamento alla normativa antincendio degli edifici pubblici adibiti ad uso scolastico. Stanziati 98 milioni di euro.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Finanza pubblica
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Provvidenze
  • Opere idrauliche, acquedottistiche, marittime e lacuali

Lazio: 10 milioni di euro per i Comuni del litorale

Ammonta a 10 milioni di euro lo stanziamento previsto dalla Regione Lazio per la riqualificazione e la sostenibilità delle aree costiere, destinato ai 24 Comuni litoranei, che potranno partecipare singolarmente o anche in forma associata. Il contributo regionale può raggiungere un massimo del 90% del costo dei progetti presentati, con l’importo concedibile compreso tra un minimo di 500 mila euro e un massimo di 3 milioni di euro. Molti i tipi di intervento ammessi, tutti con un’impostazione generale nettamente orientata a promuovere l’innovazione e l'ecosostenibilità.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Finanza pubblica
  • Leggi e manovre finanziarie

La Legge di bilancio 2020 comma per comma

Analisi sintetica e puntuale di tutte le disposizioni di interesse del settore tecnico contenute nella Legge di bilancio 2020 (L. 27 dicembre 2019, n. 160), con rinvio ad approfondimenti sulle novità di maggiore rilievo.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Provvidenze
  • Edilizia residenziale
  • Energia e risparmio energetico
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Efficienza e risparmio energetico

Lombardia: 15 mln di euro per l’efficientamento energetico delle case popolari

Ammonta a 15 milioni di euro lo stanziamento previsto dalla Regione Lombardia per opere di efficientamento energetico su immobili destinati a servizi abitativi pubblici già oggetto di interventi di riqualificazione edilizia. Le opere finanziate sono mirate al raggiungimento di prestazioni energetiche ed emissive di standard più elevati. Saranno ammessi all'agevolazione progetti di importo minimo netto dei lavori di efficientamento energetico pari a € 100.000 risultante dal quadro economico allegato al progetto; opere di valore inferiore non saranno ammissibili.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Energia e risparmio energetico
  • Finanza pubblica
  • Impiantistica
  • Provvidenze
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Fonti alternative
  • Impianti alimentati da fonti rinnovabili

Friuli Venezia Giulia: contributi per acquisto e installazione di sistemi di accumulo di energia prodotta da impianti fotovoltaici

La Regione Friuli Venezia Giulia, al fine di promuovere l'uso razionale dell'energia e delle fonti energetiche rinnovabili, nonché il contenimento dei consumi energetici, concede contributi straordinari a fondo perduto per l'acquisto e l'installazione di sistemi di accumulo di energia elettrica prodotta da impianti fotovoltaici. Possono presentare domanda di contributo esclusivamente le persone fisiche, titolari o che saranno titolari, di un impianto fotovoltaico, per l’acquisto e l'installazione di un sistema di accumulo di energia elettrica prodotta dall'impianto fotovoltaico, a servizio dell'immobile di residenza. Il contributo massimo è pari a 3 mila euro per ogni intervento ammesso.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Macchine e prodotti industriali
  • Norme tecniche

Ecodesign apparecchi di refrigerazione con funzione di vendita diretta

  • Norme tecniche
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Energia e risparmio energetico
  • Macchine e prodotti industriali

Ecodesign display elettronici

  • Macchine e prodotti industriali
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Norme tecniche
  • Energia e risparmio energetico

Ecodesign sorgenti luminose e unità di alimentazione separate

  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Macchine e prodotti industriali
  • Norme tecniche

Ecodesign apparecchi di refrigerazione