FAST FIND : NR39571

L. R. Veneto 28/04/1998, n. 19

Norme per la tutela delle risorse idrobiologiche e della fauna ittica e per la disciplina dell'esercizio della pesca nelle acque interne e marittime interne della Regione Veneto.
Testo coordinato con le modifiche introdotte da:
- L.R. 03/02/2020, n. 7
- L.R. 25/11/2019, n. 44
- L.R. 07/08/2018, n. 30
- L.R. 10/02/2017, n. 4
- L.R. 17/01/2017, n. 1
- L.R. 30/12/2016, n. 30
- L.R. 27/06/2016, n. 18
- L.R. 11/05/2015, n. 9
- L.R. 19/06/2014, n. 18
- L.R. 02/04/2014, n. 11
- L.R. 13/03/2009, n. 4
- L.R. 25/07/2008, n. 9
- L.R. 30/06/2006, n. 10
- L.R. 25/02/2005, n. 5
- L.R. 13/09/2001, n. 27
Scarica il pdf completo
4894158 6157245
Art. 1 - Finalità, oggetto ed ambito di applicazione della legge

N1

1. La Regione del Veneto, con la presente legge, in coerenza con la legislazione comunitaria, nazionale e con le disposizioni regionali in materia di tutela e salvaguardia della risorsa idrica, tutela la fauna ittica, l'ecosistema acquatico, regola l'esercizio della pesca e dell'acquacoltura n

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4894158 6157246
Art. 2 - Tipi di pesca

1. Le attività disciplinate dalla presente legge riguardano:

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4894158 6157247
Art. 3 - Funzioni in materia di pesca, acquacoltura e di protezione del patrimonio ittico

N7

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4894158 6157248
Art. 4 - Protezione del patrimonio ittico

1. La gestione delle acque per la protezione del patrimonio ittico deve basarsi sull'incremento della produttività

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4894158 6157249
Art. 5 - Carta ittica regionale

N9

1. Al fine di accertare la consistenza del patrimonio ittico e la potenzialità produttiva delle acque, nonché stabilire i criteri ai quali deve attenersi la conseguente razionale coltivazione delle stesse, la Giunta regionale predispone nel rispetto della normativa statale in materia di tutela dell'ambiente e dell'ecosistema, la Carta ittica articolata per bacini idrografici all'interno dei quali sono delimitate le zone omogenee, anche con finalità coerenti con la conservazione dei patrimoni ittici e di tutto l'ecosistema.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4894158 6157250
Art. 5-bis - Previsione di zone no kill e zone trofeo

N14

1. La carta ittica regionale di cui all'articolo 5 provvede altresì a individuare, in tratti di corsi d'acqua dove vi sia presenza di fauna ittica autoctona, zone no kill ove la pesca viene esercitata con l'obbligo del rilascio i

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4894158 6157251
Art. 6 - Censimento delle acque

1. Allo scopo di pervenire alla formazione della Carta ittica, la Giunta regionale individua le acque mediante apposite rilevazioni da aggiornarsi, di norma, ogni cinque anni.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4894158 6157252
Art. 7 - Regolamenti regionali per la pesca

N18

1. La Giunta reg

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4894158 6157253
Art. 8 - Piani di miglioramento della pesca

1. La Giunta regionale, sulla base delle indicazioni della Carta ittica regionale, approva piani di miglioramento della pesca provvedendo a vietare temporaneamente, ove necessario, la pesca o il trattenimento di una o più specie ittiche e vietando tecniche di pesca che non consentano un corretto rilascio della fauna i

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4894158 6157254
Art. 8-bis - Mobilità dei pescatori nelle zone salmonicole

N21

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4894158 6157255
Art. 9 - Licenze di pesca

N30

1. Per esercitare la pesca nelle acque della Regione è necessario, oltre al consenso dell'eventuale concessionario, essere muniti di licenza di pesca, rilasciata dalla Giunta regionale in conformità a quanto stabilito dalle leggi statali e regionali nonché nel rispetto delle norme sulla disciplina delle tasse sulle concessioni regionali. N13

1-bis. N22.

1-ter. La Regione del Veneto, nelle acque non oggetto di concessione, istituisce eventuali oneri ulteriori per i non residenti in Veneto mediante provvedimento della Giunta regionale.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4894158 6157256
Art. 10 - Licenze di pesca dilettantistico-sportiva per minori e anziani

N31

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4894158 6157257
Art. 11 - Licenze di pesca dilettantistico-sportiva per i residenti all'estero

N34

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4894158 6157258
Art. 11-bis - Permessi temporanei di pesca dilettantistico-sportiva anche a scopo turistico

N35

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4894158 6157259
Art. 11-ter - Scale di risalita

N35

1. I concessionari di deri

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4894158 6157260
Art. 12 - Divieti ed obblighi

1. Sono proibite la pesca con materiale esplodente, con l'uso di corrente elettrica o con sostanze atte a stordire e catturare la fauna acquatica, nonché la relativa raccolta e commercializzazione.

2. N37

3. È vietato collocare nei corsi o bacini d'acqua pubblica apparecchi fissi o mobili che impediscono il passaggio di animali acquatici, salvo che non si tratti di opere espressamente previste dalla legge.

4. &E

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4894158 6157261
Art. 13 - Lunghezze minime di cattura

1. Le lunghezze minime dei pesci per esercitare la pesca, la compravendita, la detenzione e lo smercio nei pubblici esercizi sono definite dal regolamento regionale di cui all'articolo 7, comma 1. N7

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4894158 6157262
Art. 14 - Periodi di proibizione della pesca

1. Al fine di consentire uniformemente la corretta coltivazione delle acque, finalizzata in particolare alla salvaguardia e alla tutela delle epoche di riproduzione ittica, la pesca è vietata nei seguenti periodi rispettivamente per:

a) Salmonidi esclusa la trota iridea dall'ultimo lunedì di settembre al primo sabato di marzo;

b) Temolo dall'ultimo lunedì di settembre al 15 aprile;

c) Persico reale dal 1° aprile al 31 maggio;

d) Tinca dal 15 maggio al 30 giugno;

e) Carpa dal 15 maggio al 30 giugno;

f) Luccio dal 1° gennaio al 31 marzo;

g) N78

h) N79

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4894158 6157263
Art. 15 - Vigilanza e ripopolamenti

La Giunta regionale assicura la vigilanza sulle acque interne mediante il Servizio regionale di vigilanza di cui all'articolo 6 della legge regionale 29 dicembre 2016, n. 30 "Collegato alla legge di stabilità regionale 2017". Il Servizio regionale di vigilanza coordina inoltre le attività di vigilanz

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4894158 6157264
Art. 16 - Norme di salvaguardia

1. N48

1-bis. N49

2. Il Presidente della Giunta regionale, ove circostanze eccezionali lo richiedano, può disporre divieti o l

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4894158 6157265
Art. 17 - Diritti esclusivi di pesca

1. Fatti salvi i diritti esclusivi di pesca riconosciuti alle Province dall'articolo 100 del decreto del Presidente della Repubblica 24 luglio 1977, n. 616, l'espropriazione dei rimanenti diritti esclusivi può essere disposta dalla Giunta regionale in conformità a

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4894158 6157266
Art. 18 - Esercizio della pesca in acque di bonifica

1. L'esercizio della pesca nelle acque di bonifica è ovunque consentito ad eccezione dei tratti d'acqua di cui al comma 2.

2. Gli enti aventi in gestione le acque appartenenti a sistemi irrigui, di

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4894158 6157267
Art. 19 - Accessi

1. È sempre consentito l'accesso ed il passaggio alle acque pubbliche per l'esercizio della pesca e per le attivit&

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4894158 6157268
Art. 19-bis - Imprenditore ittico

N51

1. L'imprenditore ittico è il soggetto che esercita, professionalmente in forma singola o associata, in forma societaria o cooperativistica - consortile, l'attività di pesca professionale ai s

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4894158 6157269
Art. 20 - Attività di acquacoltura

1. Ai fini della presente legge, l'acquacoltura è l'allevamento di varie specie acquatiche fino all'età adul

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4894158 6157270
Art. 21 - Sperimentazione in materia di pesca e di acquacoltura

1. La Giunta regionale promuove l'attività di sperimentazione in materia di pesca e acquacoltura.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4894158 6157271
Art. 22 - Autorizzazioni a scopo acquacoltura

N52

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4894158 6157272
Art. 23 - Disposizioni per gli impianti di acquacoltura

1. Negli impianti di acquacoltura non si applicano le disposizioni di cui all'articolo 4, ivi comprese quelle relative ai regolamenti provinciali.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4894158 6157273
Art. 24 - Definizione di pesca professionale

1. La pesca professionale è l'attività economica organizzata svolta in ambienti marini o salmastri o di acqu

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4894158 6157274
Art. 24-bis - Attività connesse alla pesca professionale

N51

1. L'imprenditore ittico, mediante l'utilizzo di prodotti provenienti in prevalenza dalla propria attività di pesca ovvero di attrezzature o risorse dell'azienda normalmente impiegate nell'impresa ittica, può essere autorizzato ad esercitare le seguenti attività connesse al

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4894158 6157275
Art. 25 - Esercizio della pesca professionale

N57

1. L'esercizio della pesca professionale è subordinato al poss

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4894158 6157276
Art. 26 - Pescatori marittimi

1. I pescatori di professione iscritti nell'apposito registro dei pescatori marittimi in possesso della licenza marittima

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4894158 6157277
Art. 27 - Apprendisti e collaboratori dei pescatori di professione

1. Nelle acque interne i pescatori, dal sedicesimo fino al compimento del diciottesimo anno di età, possono ottenere dalla Giunta regionale la licen

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4894158 6157278
Art. 27-bis - Commissione consultiva regionale per la pesca professionale e l'acquacoltura

N51

1. È istituita presso la Giunta regionale la Commissione consultiva regionale per la pesca e l'acquacoltura quale organo consultivo, propulsivo e di concertazione tra eventuali controinteressati, per le tematiche afferenti alla pesca professionale e all'acquacoltura.

2. La Commissione è presieduta dall'Assessore regionale delegato alle materie

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4894158 6157279
Art. 27-ter - Consulta regionale per la pesca dilettantistica e sportiva

N59

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4894158 6157280
Art. 27 quater - Interventi a sostegno della pesca dilettantistica e sportiva

N74

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4894158 6157281
Art. 28 - Pesca sportiva e dilettantistica

1. La pesca sportiva e dilettantistica è l'attività esercitata nel tempo libero senza scopo di lucro.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4894158 6157282
Art. 29 - Pesca sportiva e dilettantistica all'interno di proprietà private

1. L'esercizio della pesca dilettantistica sportiva, compresa quella a pagamento, nei laghetti, cave e specchi d'acqua, esistenti all'intero di proprietà private, non è soggetta alle disposizioni di cui agli articoli 9, 10, 11, 13 e 14.

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4894158 6157283
Art. 30 - Concessioni per l'esercizio della pesca sportiva e dilettantistica

1. La Giunta regionale può rilasciare concessioni di pesca ad enti pubblici, ad associazioni o società di pescatori sportivi, nonché alla federazione del Comitato olimpico nazionale italiano (C.O.N.I.). N13

2. La concess

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4894158 6157284
Art. 31 - Gare e manifestazioni di pesca sportiva

1. Le gare a carattere agonistico e le manifestazioni di pesca sportiva sono soggette all'autorizzazione della Giunta regionale.N13

2. Le gare di pesca a carattere agonistico sono effettuate secondo i regolamenti di cui alla legge 16 febbraio 1942, n. 426. Le altre manifestazioni aventi finalità ricreative e di aggregazione sociale organizzate a

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4894158 6157285
Art. 32 - Tabelle

1. I titolari di concessioni ed autorizzazioni rilasciate ai sensi della presente legge devono provvedere all'installazion

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4894158 6157286
Art. 33 - Sanzioni amministrative

1. Fatte salve le sanzioni previste in materia tributaria dalla legislazione regionale, chiunque esercita la pesca senza la licenza di tipo "B" con i mezzi consentiti per la medesima è soggetto alla sanzione amministrativa pecuniaria da euro 70,00 a euro 350,00.N39

1-bis. Per le violazioni di cui all'articolo 25, comma 1 della presente legge concernenti l'utilizzo di attrezzi per la pesca professionale senza il possesso di licenza di tipo "A" o per chi esercita la pesca in possesso di regolare licenza di tipo "A" nelle acque in cui tale attività è vietata, è stabilita la sanzione amministrativa pecuniaria da euro 500,00 a euro 5.000,00. Tale sanzione è raddoppiata qualora l'attività di pesca sia esercitata con reti di lunghezza superiore a metri 50 considerate in un unico tratto o frazioni di esso, con natante. È inoltre disposta l'immediata confisca del prodotto pescato, il sequestro dell'imbarcazione, dei mezzi, degli strumenti e degli attrezzi utilizzati per la pesca. Qualora le violazioni di cui al presente comma fossero reiterate nei trentasei mesi successivi alla prima infrazione, la sanzione amministrativa pecuniaria è raddoppiata; la reiterazione opera anche nel caso di pagamento della sanzione amministrativa in misura ridotta. Inoltre, è prevista la confisca del prodotto pescato e la confisca dell'imbarcazione, dei mezzi, degli strumenti e degli attrezzi utilizzati per la pesca.N63

1-ter. Il titolare di licenza professionale e dilettantistica valida che sia in regola con i versamenti dovuti ma non sia in grado di e

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4894158 6157287
Art. 33-bis - Interventi per il controllo di Culicidi potenziali vettori di "arbovirus"

N51

1. La Regione del Veneto nell'eser

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4894158 6157288
Art. 33-ter - Disturbo all'esercizio dell'attività piscatoria e molestie agli esercenti l'attività piscatoria

N70

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4894158 6157289
Art. 34 - Ricorsi amministrativi

N71

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4894158 6157290
Art. 35 - Disposizioni finanziarie

N73

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4894158 6157291
Art. 36 - Abrogazioni

1. Sono abrogati:

a) la legge regionale 9 dicembre 1986, n. 50;

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4894158 6157292
Art. 37 - Norma transitoria

1. Fino all'entrata in vigore dei regolamenti provinciali continuano ad applicarsi le disposizioni contenute nel Reg. 20 l

IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.
4894158 6157293
Art. 38 - Dichiarazione d'urgenza

1. La presente legge è dichiarata urgente, ai sensi dell'articolo 44 dello Statuto ed entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto N72.


IL CONTENUTO COMPLETO E' RISERVATO AGLI ABBONATI.

Dalla redazione

  • Dighe
  • Costruzioni
  • Opere idrauliche, acquedottistiche, marittime e lacuali
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Norme tecniche

Norme tecniche e amministrative per le dighe e gli sbarramenti di ritenuta

RIPARTO DI COMPETENZE IN TEMA DI DIGHE E SBARRAMENTI DI RITENUTA (Dighe e altre opere di competenza dello Stato ; Altre competenze delle strutture dello Stato; Dighe e altre opere di competenza delle Regioni e Province autonome; Competenza su altre opere idrauliche varie) - FUNZIONI TECNICO AMMINISTRATIVE DI VIGILANZA E CONTROLLO (Strutture tecnico amministrative statali di riferimento; Compiti e funzioni della DG dighe e infrastrutture idriche ed elettriche del MIT; Contributo per il funzionamento della DGD e diritti di istruttoria sui progetti) - PERMESSI E AUTORIZZAZIONI PER I PROGETTI (Approvazione tecnica dei progetti di grandi dighe; Valutazione di impatto ambientale) - NORMATIVA VIGENTE E STORICA IN MATERIA DI DIGHE E TRAVERSE (Normativa tecnica vigente; Norme generali per il progetto, la costruzione e l’esercizio; Altre disposizioni varie e di protezione civile; Normativa regionale vigente; Normativa tecnica sulle dighe non più vigente) - VERIFICHE SISMICHE E ALTRI ADEMPIMENTI SULLE DIGHE ESISTENTI (Verifiche sismiche e idrauliche conseguenti alla nuova classificazione sismica dei Comuni; Adempimenti vari per la sicurezza delle grandi dighe esistenti).
A cura di:
  • Alfonso Mancini
  • Provvidenze
  • Agricoltura e Foreste
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Urbanistica
  • Finanza pubblica
  • Aree rurali
  • Opere idrauliche, acquedottistiche, marittime e lacuali

Emilia Romagna: azioni di prevenzione per ridurre le conseguenze di calamità naturali e avversità climatiche

La Regione Emilia Romagna mette a disposizione 17 milioni di euro per sostenere interventi di prevenzione dei danni che le frane, innescate da maltempo o calamità naturali, possono causare a terreni coltivati e fabbricati produttivi agricoli. Oltre alle spese sostenute per gli interventi sul territorio, (ovvero interventi a carattere strutturale per la riduzione del rischio di dissesto idro-geologico) sono ammissibili a contributo le spese tecniche generali, incluse le indagini geognostiche, come onorari di professionisti o consulenti. L’azione del bando non riguarda azioni di ripristino di danni già avvenuti.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Opere idrauliche, acquedottistiche, marittime e lacuali

Lazio: 10 milioni di euro per i Comuni del litorale

Ammonta a 10 milioni di euro lo stanziamento previsto dalla Regione Lazio per la riqualificazione e la sostenibilità delle aree costiere, destinato ai 24 Comuni litoranei, che potranno partecipare singolarmente o anche in forma associata. Il contributo regionale può raggiungere un massimo del 90% del costo dei progetti presentati, con l’importo concedibile compreso tra un minimo di 500 mila euro e un massimo di 3 milioni di euro. Molti i tipi di intervento ammessi, tutti con un’impostazione generale nettamente orientata a promuovere l’innovazione e l'ecosostenibilità.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Opere idrauliche, acquedottistiche, marittime e lacuali
  • Finanza pubblica
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Provvidenze
  • Difesa suolo
  • Infrastrutture e opere pubbliche

Lombardia: contributi per interventi ed opere di difesa del suolo e regimazione idraulica

La Regione Lombardia ha stanziato 10 milioni di euro per la concessione di contributi a fondo perduto, da un minimo di 5 mila ad un massimo di 100 mila euro, a favore dei Comuni con popolazione fino a 15.000 abitanti per interventi e opere di difesa del suolo e di regimazione idraulica. Gli interventi finanziati devono ripristinare situazioni di dissesto o danni causati o indotti da fenomeni naturali. Sono ammissibili a finanziamento spese tecniche, espropri, lavori, fornitura di beni e attrezzature strettamente connessi alla realizzazione degli interventi.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Opere idrauliche, acquedottistiche, marittime e lacuali
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Alberghi e strutture ricettive
  • Provvidenze
  • Finanza pubblica
  • Edilizia e immobili

Emilia Romagna: riqualificazione urbana nel distretto turistico balneare della costa emiliano-romagnola

La Regione Emilia Romagna rende disponibili 20 milioni di euro per la promozione dell'innovazione del prodotto turistico e della riqualificazione urbana nel Distretto Turistico Balneare della Costa emiliano-romagnola. Sono ammissibili gli interventi i cui lavori, servizi e forniture sono avviati a decorrere dal 01/01/2019 e i contributi sono concessi nella misura massima del 100% della spesa ammissibile per un importo massimo di 10 milioni di euro.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Prevenzione Incendi
  • Infrastrutture e opere pubbliche

Prevenzione incendi nuove metropolitane ancora non in esercizio al 29/11/2015 ma in possesso di progetti approvati

  • Prevenzione Incendi
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti

Prevenzione incendi metropolitane in esercizio al 29/11/2015 non conformi al D.M. 11/01/1988

  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Infrastrutture e opere pubbliche
  • Prevenzione Incendi

Prevenzione incendi metropolitane in esercizio al 29/11/2015 non conformi al D.M. 11/01/1988

  • Strade, ferrovie, aeroporti e porti
  • Trasporti
  • Certificazioni e procedure
  • Prevenzione Incendi
  • Infrastrutture e opere pubbliche

Adeguamenti di sicurezza e antincendio delle gallerie ferroviarie già in esercizio