FAST FIND : GP5328

Sent.C. Stato 02/07/2001, n. 3602

48522 48522
1. Appalti ll.pp. - Gara - Offerte anomale - Importo lavori sotto soglia comunitaria - Offerte ammesse inferiori a 5 - Esclusione automatica di offerte anomale - Impossibilità - Aggiudicazione automatica al maggior ribasso - Non necessaria - Altri poteri P.A. 2. Appalti ll.pp. - Gara - Documentazione - Certificato casellario giudiziale - Dichiarazione sostitutiva - Possibilità - Condizioni - Firma non autenticata - Irrilevanza - Condizioni.
1. Qualora le offerte ad una gara d'appalto di lavori pubblici di importo inferiore alla soglia comunitaria siano meno di 5 (cinque), il meccanismo dell'esclusione automatica delle offerte anomale non scatta ma l'appalto non viene senz'altro aggiudicato all'impresa che ha offerto il maggior ribasso; in tal caso infatti l'Amministrazione appaltante può sempre chiedere alle imprese di giustificare i ribassi che ritiene eccessivi e può escludere le offerte non adeguatamente giustificate. 2. Nelle gare d'appalto di lavori pubblici - dopo la L. 15 maggio 1997 n. 127 e il relativo Regolamento di attuazione, D.P.R. 20 ottobre 1998 n. 403 - si può presentare, al posto del certificato del casellario giudiziale, una dichiarazione sostitutiva firmata dal rappresentante della società riguardante lo status di terzi di cui si ha diretta conoscenza (amministratore unico e direttore tecnico), con firma non autenticata ma accompagnata dal documento di identità in copia informale.

Ved. C. giust. C.E. 27 novembre 2001 n. 285-286[R=CG27N01285].
(L. 11 febbraio 1994 n. 109, art. 21, comma 1 bis, ultimo periodo)R (L. 15 maggio 1997 n. 127R; D.P.R. 20 ottobre 1998 n. 403)R

Dalla redazione

  • Fisco e Previdenza

Scadenzario fiscale termini rinviati o sospesi per l’emergenza Coronavirus

TABELLA RIEPILOGATIVA - SOSPENSIONE TERMINI DAL 21/02/2020 NELLE PRIME “ZONE ROSSE” - SOSPENSIONE DAL 02/03/2020 PER LE CATEGORIE DI SOGGETTI PIÙ COLPITE - SOSPENSIONE ADEMPIMENTI PER TUTTI I CONTRIBUENTI DAL 08/03/2020.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Imprese
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze

Abruzzo: sostegno alle mPMI per investimenti in macchinari e impianti

Rilancio della propensione agli investimenti del sistema produttivo abruzzese attraverso un consolidamento delle realtà esistenti e ad un rinnovamento della base produttiva, garantendo aiuti per investimenti in macchinari, impianti e beni intangibili e per processi di riorganizzazione e ristrutturazione aziendale per quasi tutti i codici Ateco. È l'obiettivo dell'Avviso emanato in attuazione dell’Asse Prioritario III "Competitività del sistema produttivo”, al fine di promuovere la competitività delle piccole e medie imprese, Azione 3.1.1 del POR FESR 2014 - 2020 della Regione Abruzzo".
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Calamità/Terremoti
  • Protezione civile

Coronavirus (Covid-19) - Tutti i provvedimenti

Tutti i provvedimenti emanati per fronteggiare l’emergenza sanitaria (Coronavirus Covid-19): STATO DI EMERGENZA - DECRETI LEGGE - DECRETI E DELIBERE DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO - ORDINANZE DI PROTEZIONE CIVILE - ORDINANZE DEL MINISTERO DELLA SALUTE - PROVVEDIMENTI DEL MINISTERO DELL’ECONOMIA E FINANZE - PROVVEDIMENTI DEL MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO - PROVVEDIMENTI DELL’ANAC.
  • Provvidenze
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Appalti e contratti pubblici
  • Finanza pubblica
  • Edilizia e immobili
  • Beni culturali e paesaggio

Finanziamento per la valorizzazione di borghi e centri storici nel sud d’Italia

Vengono finanziati interventi per il rafforzamento dell’attrattività dei borghi e dei centri storici di piccola e media dimensione nei comuni delle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia, attraverso il restauro e recupero di spazi urbani, edifici storici o culturali. La dotazione finanziaria complessiva è di 30 milioni di euro.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Prevenzione Incendi
  • Uffici e luoghi di lavoro

Prevenzione incendi nei luoghi di lavoro

OBBLIGHI DI CARATTERE GENERALE - VALUTAZIONE DEL RISCHIO INCENDIO (Revisione della valutazione dei rischi di incendio) - MISURE DI CARATTERE ORGANIZZATIVO E TECNICO (Designazione e formazione degli addetti; Misure di carattere generale; Vie e uscite di emergenza; Misure per la rivelazione e l'allarme in caso di incendio; Mezzi per l’estinzione dell’incendio - Manutenzione e controllo; Controlli e manutenzione sulle misure di protezione antincendio; Informazione e formazione dei lavoratori) - PIANO E MISURE DI EMERGENZA (Contenuti e criteri di redazione del piano di emergenza; Assistenza alle persone disabili in caso di incendio) - RAPPORTO CON LA NORMATIVA ANTINCENDIO - SANZIONI - PREVENZIONE INCENDI PER LA PROGETTAZIONE, COSTRUZIONE E L’ESERCIZIO DI EDIFICI E/O LOCALI DESTINATI AD UFFICI.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica