FAST FIND : GP4194

Sent. CGAR. Sicilia 11/10/1999, n. 417

47388 47388
1. Edilizia ed urbanistica - Piano regolatore - Osservazioni di privati - Vicende ante L. 1990 n. 241 - Natura - Rigetto - Obbligo di motivazione. 2. Edilizia ed urbanistica - Piano regolatore - Osservazioni di privati - Ex L. 1990 n. 241 - Finalità - Rigetto - Obbligo di motivazione. 3. Edilizia ed urbanistica - Piano regolatore - Osservazioni di privati - Rigetto - Non adeguatamente motivato - Illegittimità.
1. Il rigetto da parte dell'Amministrazione delle osservazioni dei privati al piano regolatore generale in itinere - con riferimento a vicende anteriori alla L. 7 agosto 1990 n. 241-- le quali tutelano interessi partecipativi e non hanno solo valore di collaborazione,. deve essere adeguatamente motivato. 2. Le osservazioni e le opposizioni presentate dai privati al piano regolatore generale in itinere - previste in via generale dalla L. 7 agosto 1990 n. 241 al fine di consentire che il punto di vista del privato eventualmente leso dalle previsioni del piano venga adeguatamente considerato - costituiscono strumenti di partecipazione amministrativa; pertanto il loro rigetto da parte dell'Amministrazione deve essere congruamente motivato. 3. É illegittima la delibera con cui l'Amministrazione rigetta osservazioni di privati al piano regolatore generale in itinere con la semplice motivazione di un generico "interesse privato".

1a. (PIANI-PR.2/1) Sulle osservazioni di privati al piano regolatore ved. C. Stato IV 20 febbraio 1998 n. 301R e 1° luglio 1992 n. 654R (Finalità della pubblicazione del piano regolatore è quella di consentire osservazioni di privati e conseguenti modifiche del piani); C. Stato IV 7 marzo 1997 n. 207R e Csi 1° giugno 1993 n. 227R e C. Stato IV 15 luglio 1992 n. 682R (Sul rigetto di osservazioni di privati); C. Stato V 11 giugno 1996 n. 777R e C. Stato IV 21 novembre 1992 n. 958R (Dopo la pubblicazione del piano regolatore e le modifiche ad essa apportate su osservazioni di privati o rilievi in sede di approvazione, non occorre ripubblicazione del piano); C. Stato IV 6 maggio 1996 n. 566R e 21 gennaio 1993 n. 74R (Le osservazioni di privati al piano regolatore si configurano come forma di collaborazione, per cui non occorre una specifica e dettagliata loro confutazione); Csi 1° giugno 1993 n. 227R (Sulle finalità delle osservazioni dei privati e la loro diversità dall'opposizione).
(L. 7 agosto 1990 n. 241)R

Dalla redazione

  • Finanza pubblica
  • Demanio
  • Opere idrauliche, acquedottistiche, marittime e lacuali
  • Provvidenze
  • Pubblica Amministrazione
  • Infrastrutture e opere pubbliche

Sardegna: contributi per la rimozione di posidonia dai litorali

La Regione Sardegna ha messo a disposizione dei Comuni costieri contributi destinati alle attività di gestione della posidonia depositata sui litorali finalizzata alla fruizione sostenibile del litorale ed al contrasto all’erosione costiera.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Fisco e Previdenza
  • Imposte sul reddito
  • Agevolazioni per interventi di risparmio energetico

Asseverazioni Ecobonus 110%, indicazioni per il Tecnico redattore

In questa scheda si riporta il modello di asseverazione a fine lavori - contenuto nel D.M. 06/08/2020, c.d. "Decreto Asseverazioni" - da compilare in relazione agli interventi di efficientamento energetico ammessi a usufruire del Super-Ecobonus 110%, corredato da note e indicazioni redazionali.
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Impiantistica
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Impianti di sollevamento e a fune

Veneto: bando di finanziamento impianti di risalita per l’anno 2020

La Regione Veneto ha approvato il bando relativo all'anno 2020 per il finanziamento di interventi sui nuovi impianti di risalita, o per l’ammodernamento di quelli esistenti, finalizzati allo sviluppo delle aree sciistiche interessate dagli eventi sportivi internazionali, con particolare riferimento alle Olimpiadi invernali Cortina-Milano 2026. I finanziamenti, che saranno erogati in conto capitale, ammontano a 11,7 milioni di euro, con un massimo di 4 milioni per ogni nuovo impianto e 500.000 euro per gli ammodernamenti.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Impianti sportivi

Abruzzo: contributi per interventi di impiantistica sportiva

Il bando della Regione Abruzzo, riservato ai Comuni, è finalizzato alla concessione di contributi in conto capitale per l’attuazione di interventi di impiantistica sportiva, ai sensi della L.R. 12/01/2018 n. 2. La dotazione finanziaria ammonta complessivamente a 3.950.000,00 euro da ripartire per il triennio 2020/2022. La scadenza delle domande, da far pervenire esclusivamente tramite P.E.C, è fissata al 02/11/2020.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Titoli abilitativi
  • Provvidenze
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica

Piemonte: 26 milioni per i costi dei titoli edilizi

Per favorire la ripartenza dell'attività edilizia a causa dell'emergenza da COVID-19, la Regione Piemonte ha stanziato per l'anno 2020 euro 26.000.000,00 in favore dei Comuni a copertura parziale o totale del contributo del costo di costruzione relativo al rilascio dei titoli abilitativi in edilizia, di cui all'articolo 16 del Testo Unico edilizia (D.P.R. 380/2001). Si tratta di contributi e fondo perduto e le relative domande dovranno essere presentate da professionisti abilitati per la presentazione di istanze edilizie, a nome e per conto di privati e imprese.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Tutela ambientale

Bando Horizon 2020 sul Green deal europeo

  • Efficienza e risparmio energetico
  • Energia e risparmio energetico

Impianti di riscaldamento e condizionamento - Sistemi di automazione e controllo

  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico

Punti di ricarica edifici non residenziali