FAST FIND : GP4174

Sent. C. Cass. pen. 08/07/1999, n. 10570

47368 47368
1. Edilizia ed urbanistica - Attività edilizia - Sospensione lavori - Limite temporale ex art. 4 comma 3 L. 1985 n. 47 - Inizio lavori senza concessione - Inapplicabilità.
1. L'art. 4 comma 3, L. 28 febbraio 1985 n. 47, nel prevedere che l'ordine di sospensione dei lavori cessa la sua efficacia se entro quarantacinque giorni il Sindaco non adotti i provvedimenti definitivi, si riferisce esclusivamente all'ipotesi di inosservanza delle norme, prescrizioni e modalità di cui al comma 1 dello stesso articolo, e non al caso di inizio dei lavori senza concessione; in tale fattispecie l'ordine predetto non è subordinato al menzionato termine e la prosecuzione dei lavori anche oltre la scadenza integra gli estremi del reato previsto e punito dall'art 20 lett. b) legge cit.

1a. (ATED-W.1) Sulla sospensione dei lavori nel campo dell'attività edilizia ved. C. Stato VI 22 aprile 1997 n. 660R (Per la sospensione dei lavori prevista dall'art. 27, 4° comma, L. 17 agosto 1942 n. 1150R non occorre la previa contestazione degli addebiti); C. Stato V 8 aprile 1997 n. 325R (Nell'ordinanza di sospensione lavori non occorre indicare il termine finale di efficacia); C. Stato V 18 febbraio 1992 n. 132R (Presupposti e limiti della relativa ordinanza del Sindaco) e V 28 gennaio 1992 n. 78R (Sospensione inammissibile per illegittimità della concessione non formalmente accertata).
(L. 28 febbraio 1985 n. 47, artt. 4 e 20)R

Dalla redazione

  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Avvisi e bandi di gara
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Appalti e contratti pubblici
  • Esecuzione dei lavori pubblici
  • Edilizia e immobili
  • Pubblica Amministrazione
  • Tutela ambientale

D.L. 76/2020: semplificazioni e altre misure in materia edilizia

Analisi puntuale delle disposizioni in materia di edilizia introdotte dal D.L. 76/2020 (c.d. Decreto Semplificazioni) dopo la sua conversione in legge, avvenuta con L. 11/09/2020, n. 120. Testo a fronte delle parti modificate del Testo unico edilizia (modifiche in giallo).
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Fisco e Previdenza
  • Imposte sul reddito

Detrazioni fiscali per interventi di recupero delle facciate di edifici (c.d. “Bonus facciate”)

NORMATIVA E PRASSI DI RIFERIMENTO SUL BONUS FACCIATE - INTERVENTI AMMESSI (Categorie di interventi ammessi al Bonus facciate e indicazioni generali; Interventi influenti dal punti di vista termico; Interventi su balconi, ornamenti e fregi; Spese accessorie; Individuazione delle zone urbanistiche ammesse al Bonus facciate; Cumulabilità) - SOGGETTI BENEFICIARI, ADEMPIMENTI E PROCEDURE (Soggetti beneficiari; Importo della detrazione e periodo di fruizione; Modalità pratiche e procedure).
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Imposte sul reddito
  • Agevolazioni per interventi di risparmio energetico
  • Fisco e Previdenza
  • Agevolazioni per interventi di ristrutturazione e antisismici

Superbonus 110%: domande e risposte

Risposte ai quesiti emersi nel corso degli eventi formativi svolti dall’Area Formazione di Legislazione Tecnica sul tema del c.d. “Superbonus” al 110%.
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Alfonso Mancini
  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze
  • Impianti sportivi

Finanziamento per impianti sportivi nelle periferie urbane e aree svantaggiate

La misura prevede il finanziamento di interventi per la realizzazione e rigenerazione di impianti sportivi per l’attività agonistica localizzati nelle aree svantaggiate del Paese e nelle periferie urbane; l’obiettivo è di ridurre i fenomeni di marginalizzazione e degrado sociale anche attraverso la promozione di attività sportiva. La dotazione finanziaria complessiva è pari a 140 milioni di euro.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Mezzogiorno e aree depresse
  • Imprese
  • Finanza pubblica
  • Provvidenze

Agevolazioni alle PMI per investimenti innovativi nelle regioni meno sviluppate

Il nuovo bando Macchinari innovativi sostiene la realizzazione di programmi di investimento finalizzati alla trasformazione tecnologica e digitale dell’impresa nei territori delle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia. La dotazione finanziaria complessiva dello strumento è pari a 265 milioni di euro.
A cura di:
  • Emanuela Greco
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Energia e risparmio energetico

Impianti di riscaldamento e condizionamento - Sistemi di automazione e controllo

  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico

Punti di ricarica edifici non residenziali

  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Macchine e prodotti industriali
  • Norme tecniche

Ecodesign apparecchi di refrigerazione con funzione di vendita diretta