FAST FIND : GP2229

Sent. C. Cass. 14/12/1994, n. 10702

45423 45423
1. Edilizia ed urbanistica - Concessione edilizia - Necessità - Proprietario vicino - Azione di risarcimento di danni fondata sul suolo presupposto della mancanza di licenza - Inammissibilità - Ragioni - Fattispecie.
1. Nel caso in cui la doglianza dei proprietari interessati in senso opposto alla costruzione eseguita da un vicino sia fondata solo sull'assenza di licenza o concessione edilizia, non sussistono i presupposti del diritto al risarcimento del danno previsto dall'art. 872 C.c., poiché la rilevanza giuridica della licenza, ora concessione, edilizia si esaurisce nell'ambito del rapporto pubblicistico tra Pubblica amministrazione e privato richiedente, mentre nei rapporti tra privati rileva il diretto raffronto tra le caratteristiche oggettive ai sensi dell'art. 871 C.c., che possono attribuire ai privati un diritto soggettivo (in difetto del quale nella materia in esame non può farsi luogo al risarcimento del danno) anche se non sono integrative di quelle dettate dal Codice civile in materia di distanze tra le costruzioni. (Nella specie il risarcimento del danno era stato chiesto in via riconvenzionale dal soggetto nei cui confronti, in dipendenza anche dell'esistenza di nuove costruzioni, realizzate senza le necessarie licenze o concessioni edilizie, era stato richiesto l'ampliamento di una servitù di passaggio ai fini del transito di veicoli a motore).

1. Conf. Cass. 26 aprile 1993 n. 4889 R 1a. Ved. nota 1a. a C. Stato V 20 ottobre 1994 n. 1200.R
Cod. civ. artt. 871 e 872 ; 2043 ; L. 17 agosto 1942 n. 1150, art. 31 R; L. 28 gennaio 1977 n. 10, art. 4 R

Dalla redazione

  • Edilizia e immobili
  • Finanza pubblica
  • Edilizia residenziale
  • Provvidenze
  • Compravendita e locazione

Lombardia: interventi volti alla realizzazione di nuova edilizia residenziale sociale

La Regione Lombardia sostiene gli interventi volti a soddisfare il fabbisogno abitativo pubblico, tramite il recupero del patrimonio immobiliare sfitto a rischio di degrado, e a rendere disponibili nuovi alloggi a canoni sostenibili per i cittadini che non possono sostenere i costi di locazione del libero mercato. Il bando è rivolto a soggetti privati (persone giuridiche) e soggetti pubblici (ad eccezione di Comuni e Aler) proprietari o che abbiano la piena disponibilità di immobili da recuperare e da destinare a servizi abitativi sociali (SAS).
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Provvidenze
  • Edilizia scolastica
  • Finanza pubblica
  • Edilizia e immobili

Friuli Venezia Giulia: contributi a sostegno di interventi edilizi per i servizi di prima infanzia

Contributi per interventi edilizi di costruzione, ampliamento, ristrutturazione edilizia, manutenzione straordinaria, restauro, risanamento conservativo di immobili destinati a nidi d'infanzia, centri per bambini e genitori, spazi gioco. Il contributo copre il 100% della spesa ammissibile che non può essere inferiore a 25.000,00 euro né superiore a 200.000,00.
A cura di:
  • Anna Petricca
  • Soglie normativa comunitaria
  • Esecuzione dei lavori pubblici
  • Programmazione e progettazione opere e lavori pubblici
  • Requisiti di partecipazione alle gare
  • Partenariato pubblico privato
  • Appalti e contratti pubblici
  • Avvisi e bandi di gara

Impatto del Decreto Semplificazioni (D.L. 76/2020) sul Codice dei contratti pubblici

Analisi delle disposizioni in materia di appalti pubblici previste dal D.L. 76/2020 (c.d. Decreto Semplificazioni) dopo la sua conversione in legge, avvenuta con L. 11/09/2020, n. 120. Testo a fronte delle parti modificate del Codice appalti (modifiche in giallo).
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Emanuela Greco
  • Edilizia privata e titoli abilitativi
  • Avvisi e bandi di gara
  • Ambiente, paesaggio e beni culturali
  • Appalti e contratti pubblici
  • Esecuzione dei lavori pubblici
  • Edilizia e immobili
  • Pubblica Amministrazione
  • Tutela ambientale

D.L. 76/2020: semplificazioni e altre misure in materia edilizia

Analisi puntuale delle disposizioni in materia di edilizia introdotte dal D.L. 76/2020 (c.d. Decreto Semplificazioni) dopo la sua conversione in legge, avvenuta con L. 11/09/2020, n. 120. Testo a fronte delle parti modificate del Testo unico edilizia (modifiche in giallo).
A cura di:
  • Redazione Legislazione Tecnica
  • Fisco e Previdenza
  • Imposte sul reddito

Detrazioni fiscali per interventi di recupero delle facciate di edifici (c.d. “Bonus facciate”)

NORMATIVA E PRASSI DI RIFERIMENTO SUL BONUS FACCIATE - INTERVENTI AMMESSI (Categorie di interventi ammessi al Bonus facciate e indicazioni generali; Interventi influenti dal punti di vista termico; Interventi su balconi, ornamenti e fregi; Spese accessorie; Individuazione delle zone urbanistiche ammesse al Bonus facciate; Cumulabilità) - SOGGETTI BENEFICIARI, ADEMPIMENTI E PROCEDURE (Soggetti beneficiari; Importo della detrazione e periodo di fruizione; Modalità pratiche e procedure).
A cura di:
  • Dino de Paolis
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Energia e risparmio energetico

Impianti di riscaldamento e condizionamento - Sistemi di automazione e controllo

  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico

Punti di ricarica edifici non residenziali

  • Energia e risparmio energetico
  • Efficienza e risparmio energetico
  • Macchine e prodotti industriali
  • Norme tecniche

Ecodesign apparecchi di refrigerazione con funzione di vendita diretta